none
User Roaming Profile - Posta elettronica RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti, vorrei porre una questione e spero che qualcuno mi possa dare una mano.

    Illustro la situazione..

    Allo stato attuale presso un cliente ho una rete composta da 5 server virtuali tutti windows server 2012 r2 e circa una 50 di pc client ( windows 8.1 e windows 10 ).

    Per quanto riguarda la configurazione dei profili sui server è attiva sia la configurazione user roaming profile ( con annessa posta elettronica con outlook 365 ) che la soluzione folder redirection.. e fin qui tutto gira correttamente.

     Ora il cliente mi chiede una soluzione alternativa per quanto riguarda la gestione della posta.. vista la forte espansione del cliente e quindi un conseguente aumento delle persone e quindi dei pc client e analizzati i costi delle licenze per microsoft office 365, il cliente vorrebbe mantenere cmq la struttura e configurazione attuale ma installando sui pc il pacchetto open office.. per quanto riguarda la posta mi chiede quale software si potrebbe utilizzare per mantenere cmq la posta sincronizzata..

    Avevo pensato ad una soluzione con thunderbird..ma collegandomi con lo stesso utente su diversi client non trovo la posta configurata.

    Avete qualche soluzione da suggerirmi?

    Grazie e buona giornata

    giovedì 1 marzo 2018 10:16

Risposte

  • scusa ma mi sfugge qualcosa. se il client di posta è imap, la posta rimane sul server e il client consulta sempre il server. stando così le cose a cosa ti serve il roaming profile per il client di posta? su qualunque client apri il programma di posta configurato con imap, vedrai sempre gli stessi messaggi.

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Cloud and Datacenter Management
    e[dot]benussi[at]outlook[dot]it

    lunedì 5 marzo 2018 11:03
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Beh,

    hai una soluzione 365, se il cliente si sta espandendo perchè tornare indietro? Ma non metto le mani in tasca ai clienti.

    ................................

    OT- questa è una mia osservazione personale

    Credo che a questo volume di utenti, tu IT, devi dare al cliente quello di cui ha bisogno e non quello che ti chiede, siamo quasi arrivati a Maggio (GDPR)

    .................................

    Altra osservazione, se mi fai una domanda del genere: "Avevo pensato ad una soluzione con thunderbird..ma collegandomi con lo stesso utente su diversi client non trovo la posta configurata"

    ti chiedo con quale protocollo hai collegato Thunderbird e se la posta attualmente sta su office365?

    Con che cosa vuoi sostituire exchange online di 365? Exchange on premises? POP3 ?

    Marco

    giovedì 1 marzo 2018 11:06
  • Ciao Marco grazie mille per la tua risposta.

    Posso essere d'accordo con te per quanto riguarda che deve essere la figura It ha proporre soluzioni al cliente complete e performanti ma purtroppo per questioni economiche hanno deciso di seguire la strada che ho specificato prima..

    L'idea è quello di sostituire Exchange online con un sistema di posta basato su imap.. anche sui pc client in utilizzo attualmente verrà rimosso il pacchetto office 365 e verrà installato open office e il programma di posta elettronica individuato come idoneo per la configurazione su roaming profile

    La prova che ho fatto per quanto riguarda Thunderbird è stata una configurazione di un indirizzo con protocollo Imap.

    La posta allo stato attuale sta su office365.

    Spero di aver risposto in modo corretto alle tue domande.

    Ciao

    giovedì 1 marzo 2018 11:13
  • Ciao a tutti... avrei bisogno di un consiglio e soprattutto della vostra vasta esperienza.

    escludendo come app di posta Outlook del pacchetto office in quanto il cliente non vuole acquistare delle licenze, mi sapreste indicare un programma di posta gratuito con configurazione account pop3 / Imap usufruibile con una struttura server client dove è attiva sia la soluzione user profile roaming che la soluzione folders?

    Ho provato con thunderbird ma purtroppo sembra non funzionare a dovere..

    Qualcuno di voi ha configurato / provato questa soluzione con un altra app di posta?

    I cliente sono tutti Windows 10 pro e i server tutti Windows server 2012 r2

    Ringrazio in anticipo

    Ciaooo

    giovedì 1 marzo 2018 15:57
  • scusa ma mi sfugge qualcosa. se il client di posta è imap, la posta rimane sul server e il client consulta sempre il server. stando così le cose a cosa ti serve il roaming profile per il client di posta? su qualunque client apri il programma di posta configurato con imap, vedrai sempre gli stessi messaggi.

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Cloud and Datacenter Management
    e[dot]benussi[at]outlook[dot]it

    lunedì 5 marzo 2018 11:03
    Moderatore