none
Hyper-V 2012 - replica DC SBS2008 STD SP2 virtualizzato RRS feed

  • Domanda

  • Buon giorno,

    Ho in gestione un server hyper-v che ospita 3 macchine virtuali di cui una è un DC SBS 2008SP2 (non R2). Attualmente l'host è windows server 2008SP2 Standard con ruolo hyper-v.

    Mi è stato chiesto di studiare una soluzione di replica delle macchine virtuali; ho pensato alla funzionalità integrata nel ruolo hyper-v di windows server 2012 e quindi all'upgrade del sistema operativo del virtualizzatore per poterla sfruttare.

    Leggendo il web e la documentazione Microsoft risulta che la replica di un DC precedente a windows server 2012 è sconsigliata/non supportata.

    Non ci sono strade?

    Il DC è unico sulla rete, lo stesso server virtuale ha su exchange.

    Altra domanda: per il server di replica eventualmente implementato servono le licenze per ciascuna macchina replicata?

    Grazie in anticipo per il supporto e per i suggerimenti.

    martedì 28 maggio 2013 14:46

Risposte

  • SBS 2008 in realtà non compare ufficialmente nella lista dei sistemi operativi client supportati: http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc794868(v=ws.10).aspx

    Tuttavia, poiché SBS 2008 è a tutti gli effetti un Windows Server 2008, non dovresti avere particolari problemi nell'installazione su una macchina virtuale Hyper-V, a patto che i server fisici abbiano sufficienti risorse hardware per eseguire tutti i servizi e che il sistema operativo non sia di tipo OEM (altrimenti potrebbe essere necessario acquistare una nuova licenza).

    Ovviamente, come diceva anche Edoardo Benussi, puoi avere in esecuzione un solo SBS alla volta quindi la macchina virtuale di replica dovrà rimanere spenta ed essere utilizzata solo come backup.

    Ti consiglio anche la lettura di questa pagina dove trovi una panoramica delle soluzioni di replica disponibili: http://blog.powerbiz.net.au/hyperv/windows-server-2012-hyperv-replica-scenarios-for-small-business/

    In alternativa potresti configurare un cluster di failover a 2 nodi per Hyper-V in modo da garantire la continuità del servizio in caso di guasti.


    martedì 28 maggio 2013 16:53
    Moderatore
  • In realtà, qualche anno fa quando è stato impiantato il sistema, la documentazione microsoft indicava lo scenario di sbs virtualizzato come supportato... sono sicuro che quelle pagine web ci siano ancora.

    Non dico che non può essere proprio virtualizzato ma che, in base alla documentazione, non è un sistema operativo guest ufficialmente supportato da Hyper-V di Windows Server 2012. Comunque a mio parere non è un problema proprio per la somiglianza tra SBS 2008 e Windows Server 2008.
    Altra questione. Per quanto riguarda i dubbi sulla replica di un domain controller facevo riferimento al documento microsoft http://technet.microsoft.com/en-us/library/dn155876.aspx nel quale si segnalano alcune problematiche legate a versioni precedenti la 2012. In particolare per windows server 2008R2 e precedenti: il Failover non pianificato è indicato come "non supportato". Proseguendo però dice "Unplanned failover would be supported where USN rollback is not a risk, such as a single DC in the forest (a configuration that is not recommended)." Bhè... è il mio caso no? Mi devo preoccupare del possibile USN rollback (chiedo scusa, mi sfugge).

    L'USN rollback si verifica quando un database Active Directory viene ripristinato in maniera non corretta quindi si potrebbero verificare conflitti nella replica con altri DC. In questo caso si potrebbe verificare un ripristino ad una data precedente quando viene avviata l'altra macchina virtuale e la replica non è stata ancora aggiornata, puoi trovare ulteriori informazioni qui: http://support.microsoft.com/kb/875495/it

    Quindi se il server è unico (Active Directory non viene replicato) a mio parere non ci sono rischi relativi all'USN rollback. Devi comunque considerare i possibili problemi derivanti dall'avvio di una VM di replica con un database Active Directory non aggiornato, quindi il funzionamento del sistema deve essere comunque monitorato frequentemente.

    Altra questione. Come posso valutare la banda necessaria a questa replica fra VM? Microsoft la fa facile... voglio capire se lo è o no.

    Trovi tutte le informazioni necessarie a valutare la banda necessaria in questo blog: http://blogs.technet.com/b/tommypatterson/archive/2012/10/10/replication-with-hyper-v-replica-part-ii-restricted-bandwidth-replication-step-by-step.aspx



    venerdì 31 maggio 2013 10:05
    Moderatore

Tutte le risposte

  • ho l'impressione che tu stia facendo confusione ma forse mi sbaglio.

    tu intendi avere una replica delle virtual machines, non una replica di active directory tra due dc, giusto ?

    se intendi la replica come quella delle virtual machines ti faccio presente che non puoi avere più di un sbs attivo e domain controller nel medesimo dominio perciò devi virtualizzare un altro dc che abbia un sistema operativo diverso da sbs.

    se invece intendi la replica di a.d. tra due dc puoi, come già detto, avere un sbs e un altro dc di s.o. diverso.

    tutto ciò non ha nulla a che fare col fatto che l'sbs che hai è di una versione precedente a 2012. dc con 2012 replicano benissimo con dc 2008.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 28 maggio 2013 15:13
    Moderatore
  • Può essere che faccia confusione e grazie anche per la pazienza.

    L'idea era quella di avere un server di "replica",a sto punto passamela con le virgolette, posto in un luogo geograficamente diverso, da utilizzare in una strategia di disaster recovery. Quindi se vuoi una macchina gemella pronta all'uso in caso di evento disastroso o failure grave del server principale. Questo mi è stato chiesto. 

    Sono nel campo della fantasia o del possibile?

    Il documento microsoft qui sotto descrive sostanzialmente l'idea:

    http://technet.microsoft.com/it-it/library/jj134172.aspx

    martedì 28 maggio 2013 15:30
  • L'idea per capirci è un po' quella dello schema qui sopra googolato da qui: http://www.howtonetworking.com/win8&2012/w2012sbs1.htm

    Magari il server di replica lo porrei fuori dal dominio.

    Ora è chiaro cosa intendo?

    Sembra bello solo che Microsoft in alcuni documenti, fra cui quello indicato al post precedente, sconsiglia la replica di DC virtualizzati se non usano windows server 2012... si può quindi? Che succede in caso di failure se il DC ha windows SBS 2008sp2 e non 2012? Violo la licenza in qualche passaggio?

    martedì 28 maggio 2013 16:30
  • SBS 2008 in realtà non compare ufficialmente nella lista dei sistemi operativi client supportati: http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc794868(v=ws.10).aspx

    Tuttavia, poiché SBS 2008 è a tutti gli effetti un Windows Server 2008, non dovresti avere particolari problemi nell'installazione su una macchina virtuale Hyper-V, a patto che i server fisici abbiano sufficienti risorse hardware per eseguire tutti i servizi e che il sistema operativo non sia di tipo OEM (altrimenti potrebbe essere necessario acquistare una nuova licenza).

    Ovviamente, come diceva anche Edoardo Benussi, puoi avere in esecuzione un solo SBS alla volta quindi la macchina virtuale di replica dovrà rimanere spenta ed essere utilizzata solo come backup.

    Ti consiglio anche la lettura di questa pagina dove trovi una panoramica delle soluzioni di replica disponibili: http://blog.powerbiz.net.au/hyperv/windows-server-2012-hyperv-replica-scenarios-for-small-business/

    In alternativa potresti configurare un cluster di failover a 2 nodi per Hyper-V in modo da garantire la continuità del servizio in caso di guasti.


    martedì 28 maggio 2013 16:53
    Moderatore
  • certo che è fattibile, come ti ha scritto anche Fabrizio. tieni presente che dovrai avere una bella banda se i due hyper-v saranno geograficamente distanti.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    mercoledì 29 maggio 2013 10:34
    Moderatore
  • In realtà, qualche anno fa quando è stato impiantato il sistema, la documentazione microsoft indicava lo scenario di sbs virtualizzato come supportato... sono sicuro che quelle pagine web ci siano ancora. Comunque è su da anni, va alla grande e di risorse il server fisico ne ha in abbondanza. Ora mi si chiedeva questa strategia di disaster recovery e volevo valutarne la fattibilità.

    Essendo una strategia di disaster recovery non c'è regione perché la macchina virtuale replica debba essere accesa, l'importante è che sia pronta all'uso. Se non violo la licenza e non ne devo acquistare tante altre quante sono le macchine in replica mi sta bene, sotto questo aspetto non è richiesto altro.

    Altra questione.

    Per quanto riguarda i dubbi sulla replica di un domain controller facevo riferimento al documento microsoft http://technet.microsoft.com/en-us/library/dn155876.aspx nel quale si segnalano alcune problematiche legate a versioni precedenti la 2012.

    In particolare per windows server 2008R2 e precedenti: il Failover non pianificato è indicato come "non supportato". Proseguendo però dice "Unplanned failover would be supported where USN rollback is not a risk, such as a single DC in the forest (a configuration that is not recommended)."

    Bhè... è il mio caso no? Mi devo preoccupare del possibile USN rollback (chiedo scusa, mi sfugge).

    Altra questione.

    Come posso valutare la banda necessaria a questa replica fra VM? Microsoft la fa facile... voglio capire se lo è o no.

    Chiedo scusa a Benussi ma non mi pare che il suo post risponda ai miei quesiti. Evidentemente non mi sono spiegato e mi ha frainteso.

    Grazie ad entrambi.

    Fabio

    giovedì 30 maggio 2013 21:16
  • In realtà, qualche anno fa quando è stato impiantato il sistema, la documentazione microsoft indicava lo scenario di sbs virtualizzato come supportato... sono sicuro che quelle pagine web ci siano ancora.

    Non dico che non può essere proprio virtualizzato ma che, in base alla documentazione, non è un sistema operativo guest ufficialmente supportato da Hyper-V di Windows Server 2012. Comunque a mio parere non è un problema proprio per la somiglianza tra SBS 2008 e Windows Server 2008.
    Altra questione. Per quanto riguarda i dubbi sulla replica di un domain controller facevo riferimento al documento microsoft http://technet.microsoft.com/en-us/library/dn155876.aspx nel quale si segnalano alcune problematiche legate a versioni precedenti la 2012. In particolare per windows server 2008R2 e precedenti: il Failover non pianificato è indicato come "non supportato". Proseguendo però dice "Unplanned failover would be supported where USN rollback is not a risk, such as a single DC in the forest (a configuration that is not recommended)." Bhè... è il mio caso no? Mi devo preoccupare del possibile USN rollback (chiedo scusa, mi sfugge).

    L'USN rollback si verifica quando un database Active Directory viene ripristinato in maniera non corretta quindi si potrebbero verificare conflitti nella replica con altri DC. In questo caso si potrebbe verificare un ripristino ad una data precedente quando viene avviata l'altra macchina virtuale e la replica non è stata ancora aggiornata, puoi trovare ulteriori informazioni qui: http://support.microsoft.com/kb/875495/it

    Quindi se il server è unico (Active Directory non viene replicato) a mio parere non ci sono rischi relativi all'USN rollback. Devi comunque considerare i possibili problemi derivanti dall'avvio di una VM di replica con un database Active Directory non aggiornato, quindi il funzionamento del sistema deve essere comunque monitorato frequentemente.

    Altra questione. Come posso valutare la banda necessaria a questa replica fra VM? Microsoft la fa facile... voglio capire se lo è o no.

    Trovi tutte le informazioni necessarie a valutare la banda necessaria in questo blog: http://blogs.technet.com/b/tommypatterson/archive/2012/10/10/replication-with-hyper-v-replica-part-ii-restricted-bandwidth-replication-step-by-step.aspx



    venerdì 31 maggio 2013 10:05
    Moderatore
  • Grazie, gentilissimo ed esaustivo.

    Fabio

    venerdì 31 maggio 2013 10:33