none
E' proprio obbligatorio il passaggio da un win7-8 a win10 sui sistemi OEM se voglio fare installazioni pulite di win10?? RRS feed

  • Domanda

  • Un saluto a tutti,
    ho già fatto un po' di upgrade del sistema operativo da versioni win7 o win8.x a win10 (quasi sempre con la PRO).
    Il passaggio come è noto permette di ottenere il nuovo sistema operativo gratuitamente (almeno fino a luglio 2016).
    Non solo, ma dopo aver fatto il passaggio, il sistema pc (o quello che è) viene automaticamente registrato così che in seguito ci si potrà fare sopra una installazione da zero (installazione pulita) tramite i setup di win10 che sono scaricabili pubblicamente.

    Fatta questa premessa, la domanda è la seguente: nei sistemi aziendali di cui mi occupo che sono tutti pc con licenza OEM è possibile o è previsto in qualche modo fare un upgrade diretto "pulito" subito a win10 senza passare dall'aggiornamento win7 --> win10 (installazione questa che io chiamo "sporca" per diversificarla da quella "pulita") con la certezza che la installazione pulita risulti poi correttamente registrata?

    La domanda sorge spontanea perchè in ambiente produttivo un passaggio a win10 pensando di fare una installazione pulita da subito sembra proprio non possibile. Per ottenere il risultato di installazione pulita bisogna di fatto fare una doppia installazione (prima quella sporca e poi quella pulita).

    La mia idea era: creo un pc con win10 in installazione pulita, quindi replico quella installazione tramite immagine sulle altre macchine (tanto sono tutte uguali). Cosa succede alla macchine clonate quando cercherenno di registarsi per la verifica della registrazione della licenza? Secondo voi posso usare questo sistema di aggiornamentoe funzionerà? oppure cosa mi consigliate per aggiornare a win10 installazione pulita con macchine oem che montano win7?
    Grazie!!

    BOB






    • Modificato Bob245 mercoledì 10 febbraio 2016 20:33
    mercoledì 10 febbraio 2016 20:28

Risposte

  • Ciao, allo stato attuale, ma non credo cambierà nulla nel proseguo, l'unica strada per ottenere una licenza valida è quella della dell'upgrade. Il discorso della clonazione decade nel momento in cui esegui il Sysprep, mentre se utilizzi una copia senza il Sysprep ti ritrovi con una duplicazione di SID sulla rete.

    Saluti
    Nino

    mercoledì 10 febbraio 2016 21:33
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Ciao, allo stato attuale, ma non credo cambierà nulla nel proseguo, l'unica strada per ottenere una licenza valida è quella della dell'upgrade. Il discorso della clonazione decade nel momento in cui esegui il Sysprep, mentre se utilizzi una copia senza il Sysprep ti ritrovi con una duplicazione di SID sulla rete.

    Saluti
    Nino

    mercoledì 10 febbraio 2016 21:33
    Moderatore
  • Sarei interessato a riprendere in considerazione il discorso SysPrep che ho sempre tralasciato perchè lo ritenevo complesso e poi perchè nella mia attività visti anche i numeri non alti di installazioni ho sempre fatto in altro modo. Quindi se puoi indicarmi un buon documento sul discorso SysPrep per iniziare e fare dei test, te ne sarei veramente grato.

    Infine debbo dire che non ho capito bene cosa vuoi dire con la frase "Il discorso della clonazione decade nel momento in cui esegui il Sysprep, mentre se utilizzi una copia senza il Sysprep ti ritrovi con una duplicazione di SID sulla rete".Cioè nella prima parte dici che il discorso clonazione decade usando sysprep; ovviamente non sapendo bene cosa fa sysprep non colgo il senso di questa affermazione. Puoi spiegarmi?

    Nella seconda parte dici che non usando il sysprep si avrà una duplicazione del SID; questo lo capisco (la copia senza sysprep genera una secona macchina esattamente uguale alla prima) ma anche qui non colgo il problema, in particolare in merito al discorso licenze di passaggio da una win7o8 a win10; scusa puoi spiegare qualcosina in più?

    Mille grazie!!

    P.S. Se pensi sia meglio, apro una nuova discussione.

    Bob

    giovedì 11 febbraio 2016 21:58
  • Creare un'immagine di riferimento Windows 10

    Che cos'è Sysprep?

    Funzionamento di Sysprep

    http://windowsitpro.com/windows-client/what-are-problems-workstations-having-same-sid


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it


    Se alcuni post rispondono al tuo quesito(non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili. GRAZIE! Ricorda di dare un occhio ai link Click Here andHere


    giovedì 11 febbraio 2016 22:12
    Moderatore
  • Ciao, per le indicazioni su cosa fa e come utilizzare Sysprep dai una lettura alla seguente documentazione https://technet.microsoft.com/it-it/library/cc766049%28v=ws.10%29.aspx?f=255&MSPPError=-2147217396 (anche se riferita a Windows Vista non cambia niente). In poche parole l'utility viene utilizzata per preparare l'immagine per la distribuzione e la creazione dei SID.

    Cerco di spiegare meglio i concetti che ho scritto nel precedente post.

    "Il discorso della clonazione decade nel momento in cui esegui il Sysprep": Se effettui il Sysprep, al primo avvio devi inserire la Product Key. Ma se arrivi da una migrazione non hai una Product Key

    "mentre se utilizzi una copia senza il Sysprep ti ritrovi con una duplicazione di SID sulla rete": Ammesso che, una volta avviato il sistema duplicato, Windows risultasse attivo (stessa scheda madre, stesso firmware, etc.) ti ritroveresti con un client duplicato a livello SID nella rete.

    In tutti e due i casi hai un problema...

    Saluti
    Nino

    giovedì 11 febbraio 2016 22:28
    Moderatore