none
Desktop sharing RRS feed

  • Discussione generale

  • Ciao a tutti,

    mi è stato richiesto di trovare un software desktop sharing da installare su un server 2008

    Spiego meglio,  questo server verrà utilizzato per far presentazioni in HTML5 o power point in sale meeting private, gli ospiti avranno tutti ipad2 che in wifi si collegheranno al server interno per vedere tale presentazione.

    Quindi il risultato dovrà essere che io ospite arrivo e mi collego alla wifi interna ( no assolutamente a software che per essere utilizzati necessitano di connessione a internet che non c'è tra le altre cose), via browser o app dedicata (a seconda del software da trovare e installare sul server) mi collego al server e ne vedo il desktop senza però alcuna funzionalità di controllo remoto, a questo punto chi gestisce la presentazione parte con l'esecuzione del file dal server e io col mio ipad vedo le slide girare.

    Spero di essermi spiegato

    Grazie

    venerdì 15 febbraio 2013 10:53

Tutte le risposte

  • Ciao, si certo ti sei spiegato benissimo, ma mail al mondo metterai una cosa del genere su un server. Il server deve fare il suo lavoro di server e quello che vuoi fare tu è fargli fare un classico lavoro da client. Oltretutto i colori, le prestazioni, la velocità del desktop di un server anche se metti la Desktop Experience non saranno mai simili a quelle di un normale pc con una scheda video dedicata.

    Quindi, ignoro i millemila software che possano esistere per fare quello che vuoi tu, ma non su un dektop del server di certo..di qui esuliamo dal sistema operativo Windows per cercare invece un sw di condivisione presentazioni in rete che si integri con dispositivi mobili e da quel che so esistono solamente sw di conferencing e similari...ad esempio MS Lync o Lifesize della logitech che però richiedono strutture importanti e costose. Con un 2008 quello che vuoi fare è improponibile.

    A.

    venerdì 15 febbraio 2013 11:18
    Moderatore
  • Ciao Alessandro,

    la macchina che deve effetuare la presentazione non deve per forza essere un server anzi, per ora l'idea di partenza era quella ma possiamo tranquillamente prevedere l'utilizzo di un client qualsiasi per far girare le presentazioni....la struttura è in fase di progettazione quindi sono aperto a tutte le soluzioni, a Lync avevo già pensato ma siamo su scenari pesanti e con molte utility che non servono a nulla, qui la cosa alla fine è più semplice di quanto sembri si tratta solo di capire quale software mi permetta di avere le performance migliori

    venerdì 15 febbraio 2013 11:51
  • di roba a prezzi bassi multiutenza non esiste nulla e devi avere infrastrutture dedicate. Quello che vuoi fare sembra magari una cavolata ma non lo è perchè quando hai 4-5 client connessi già ci deve essere un'alta disponibilità di performances e per farlo serve la struttura...anche Lifesize costa parecchio...magari vi conviene vagliare l'idea di prendere degli account office 365. In quel modo fare quello che vi serve con Lync (che è nel pacchetto) senza spendere migliaia di € per la struttura.

    Altrimenti prova a guardare webEX di Cisco..non so come si comporti sui mobili ma mi pare abbia il plugin.

    A.

    venerdì 15 febbraio 2013 11:57
    Moderatore
  • siccome la cosa mi incuriosiva anche per il mo lavoro sono andato a cercare qualcosa per ottenere il risultato voluto.

    prova a dare un'occhiata a questo

    http://www.getidisplay.com/


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP
    edo[at]mvps[dot]org

    venerdì 15 febbraio 2013 12:57
    Moderatore
  • Interessante...hai avuto modo di provarlo? Immagino che utilizzi dei mirror video driver (nella pagina si fa riferimento alla disabilitazione di Aero), offre delle buone prestazioni?
    venerdì 15 febbraio 2013 13:55
    Moderatore
  • no, ma lo sto scaricando perchè mi interessa, poi aggiorno il thread.

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP
    edo[at]mvps[dot]org

    venerdì 15 febbraio 2013 14:02
    Moderatore
  • ma stavamo parlando di un'applicazione 1:1? ho letto male io allora..avevo capito che voleva più client attaccati al dekstop del server...no?

    A.

    venerdì 15 febbraio 2013 14:02
    Moderatore
  • Il 15/02/2013, Alessandro-Vannini ha detto :

    ma stavamo parlando di un'applicazione 1:1? ho letto male io allora..avevo capito che voleva più client attaccati al dekstop del server...no?

    A.

    A giudicare da quanto si legge sul sito, si possono collegare diversi device, non solo uno (porta l'esempio dell'aula scolastica)

    venerdì 15 febbraio 2013 14:09
  • si connettono fino a 36 device, io lo sto provando ora e mi pare.... una figata!

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP
    edo[at]mvps[dot]org

    venerdì 15 febbraio 2013 14:12
    Moderatore
  • ah ok! avevo provato una versione una pacca di tempo fa sempre per ipad ma faceva 1:1, si vede che questo che si paga fa multiuser era della stessa casa sw comunque! be'...adesso lo provo pure io ecco!

    A.

    venerdì 15 febbraio 2013 14:15
    Moderatore
  • ahemm... c'è un problemino:

    questa parte

    Mirror image from main display on your iPad / iPad mini / iPhone / iPod touch: comes in handy when you need to share your desktop with your audience. Keep in mind that iDisplay allows to connect up to 36 iOS devices to one Mac!

    vale solo le il sorgente è un mac. se il sorgente è windows è possibile comandare il pc usando l'iphone come touch screen ma non si vede una cippa :-/


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP
    edo[at]mvps[dot]org

    venerdì 15 febbraio 2013 14:32
    Moderatore
  • Beh per me non sarebbe un problema far fare da sorgente ad un Mac, il problema è che il meeting parte dal prossimo con una 50ina di utenze e poi si amplierà sino ad un massimo di 300..
    venerdì 15 febbraio 2013 14:39
  • seeeeeee 300 utenze senza un cluster di Lync in high avalaibilty!! Hai 30.000€ da spendere le presentazioni? in quel caso ti ho dato la soluzione...

    Ma lo sai quanti sono 300 utenti?? :-)))

    A.

    venerdì 15 febbraio 2013 14:46
    Moderatore
  • Infatti....300 dispositivi...a questo punto forse vale la pena veramente installare un server dedicato tipo Lync, Adobe Connect, ecc...

    Oltre che condividere lo schermo potresti inoltre anche sfruttarlo come piattaforma di comunicazione interna.

    venerdì 15 febbraio 2013 14:58
    Moderatore
  • FUNZIONAAAAAA :-DDDDDD

    ho capito solo ora che è possibile prendere il controllo di una sola applicazione alla volta in esecuzione su Windows ma è possibile farlo ed è una gran cosa.

    per lo scopo dell'op oltre alla limitazione del numero di utenti (36) cè anche il problema che a iDisplay viene concesso il controllo remoto della applicazione Windows in primo piano e non so se questo sia disabilitabile comunque...

    ... test divertente.

    ciao


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP
    edo[at]mvps[dot]org

    venerdì 15 febbraio 2013 14:58
    Moderatore
  • IT AM ha spiegato il 15/02/2013 :

    Beh per me non sarebbe un problema far fare da sorgente ad un Mac, il problema è che il meeting parte dal prossimo con una 50ina di utenze e poi si amplierà sino ad un massimo di 300..

    Solo per i 300 iPad 2 (no 3g) devi spendere quasi 100000 euro! Se poi devi aggiungere il server e l'infrastruttura, non ci voglio neanche pensare!
    Mi sa che spendi molto meno ad allestire una sala con un bel proiettore...
    Perché complicarsi la vita a tutti i costi (ed in questo caso sarebbero proprio dei gran bei _costi_)?

    venerdì 15 febbraio 2013 15:02
  • FUNZIONAAAAAA :-DDDDDD

    ho capito solo ora che è possibile prendere il controllo di una sola applicazione alla volta in esecuzione su Windows ma è possibile farlo ed è una gran cosa.

    per lo scopo dell'op oltre alla limitazione del numero di utenti (36) cè anche il problema che a iDisplay viene concesso il controllo remoto della applicazione Windows in primo piano e non so se questo sia disabilitabile comunque...

    ... test divertente.

    ciao


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP
    edo[at]mvps[dot]org


    Penso comunque di provarlo, potrebbe far comodo anche a me....


    venerdì 15 febbraio 2013 15:03
    Moderatore
  • ....gli I-Pad vengono noleggiati per ogni occasione dal cliente finale...e in questo momento il mio non è un discorso di costi è un discorso di infrastruttura...

    Nel mio test ho insatallato un Server 2008 ST ED X64 con 12 GB CPU Xeon 3.1 etc... su cui ho installato WampServer e come desktop sharing sto testando in trial Thinvnc...

    rete di test con switch 24 porte gigabit, collegato a un NXC5200 della zyxel a cui ho collegato 2 antenne 5160n, ciascuna delle quali settata per la gestione massima di 30 utenze (in via nominale ne accettrebbe più di 100)

    Bene il sistema funziona che i dispositivi Wi-Fi (I-pad, I-phone e NB) collegandosi al server che effettua le presentazioni via web in http://iplan hanno un ritardo nella sequenza di slide sui 2/3 secondi, che potrei valutare accettabile il problema, il problema è che incrementando il numero di device il ritardo aumenta fino a collassare nel caso in cui un dispositivo si allontani e perda la connessione

    Con Lync dedicato (no Office 365) potrei avere gli stessi problemi?

    venerdì 15 febbraio 2013 15:22
  • nel tuo test stai provando un'infrastrutturina piiiccola ed hai già dei rallentamenti di 2-3 sec.

    Con Lync dedicato di problemi non ne hai...ma molto dedicato e per bilanciarlo serve un professionista che lo conosca perfettamente ed in Italia ce ne sono pochi...qualcuno però lo conosco :-) non faccio nomi ma ogni tanto gira qui da queste parti.

    Oltre al lync ed all'infrastruttura per lui ti serve un'infrastruttura con un sistema di AP controlled centralizzati e bilanciamento dei client tipo quelli degli aeroporti...ed anche li a fare 50-100.000€ di materiale e configurazione ci vuole veramente poco...ma se i costi non sono un problema...

    Solo l'ultima curiosità...ma stiamo parlando dell'ITALIA??? perchè di strutture del genere forse non ne esistono neanche...se la metti su mi dai l'indirizzo che la vengo a vedere??? :-)))

    Ciao e tutti buon lavoro!!

    A.

    venerdì 15 febbraio 2013 15:43
    Moderatore
  • Spero di poterti invitare...:-)

    ovviamente l'azienda che è dietro tutto questo NON è italiana, ma comunque non penso voglia andare a spendere cifre del genere....martedì ho un in previsione un laboratorio di test un pò più serio e realista....vi terrò aggiornati sui risultati, nel frattempo ho chiesto ad un mio amico ingengnere informatico la quotazione la programmazione di un software ad hoc di desktop sharing per questo scenario.

    venerdì 15 febbraio 2013 16:59
  • Non so se questi  fanno al caso tuo:

    https://join.me/ fino a 250 partecipanti

    http://www.anymeeting.com/

    http://www.adobe.com/products/adobeconnect/features.html


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE! Ricorda di dare un occhio anche QUI

    venerdì 15 febbraio 2013 23:58
    Moderatore
  • Direi che tutti utilizzano connessioni a Internet per funzionare quindi non vanno bene, io ho bisogno di qualcosa che giri in locale...

    Comunque ieri abbiamo fatto dei test di laboratorio un pò più approfonditi con la struttura hardware e software trial che vi ho elencato precedentemente....bene settando tutto con massima cura:  quindi verificando i canali di trasmissione delle antenne che andassero su canali puliti, settando il limite di gestione massimo per ciascuna antenna a 20 device anzichè 50, disattivando qualsiasi tipo di controllo extra (IDP; AV;etc) da parte del NXC, settando l'accesso al SSID senza alcuna chiave di crittografia e tanti altri piccole configurazioni è stato stabilito che:

    Tutti i Notebook (15) collegati in Wi-Fi classe N avevano un comportamento stabile con risposte di Ping verso il Server in fase di presentazione più che dignitose

    Tutti gli I-Pad III (5) avevano tempi di risposta e performance molto vicine ai Notebook

    Tutti gli smartphone (testati IPhobe 5 - 4s e Galaxy SIII per un numero totale di 10) tempi di risposta molto alti che a lungo andare andavano a creare un traffico di rete che rallentava anche i NB

    Provata anche trasmissione a 5 GHZ in modo tale da poter lavorare quasi sicuramente su una frequenza non trafficata e inoltre capace di escludere a priori la visibilità alla maggior parte dei computer, consentendo di mantenere la rete Wifi aperta senza troppi tentativi di intrusione.

    L'apparato che a noi interessava ovvero l'I-Pad III (che sarà poi quello utilizzato nei meeting ) supporta e vede la frequenza, e ha avuto risposte pari alla frequenza standard 2.4 GHZ

    In definitiva in uno scenario complessivo abbiamo stabilito che su una configurazione che escludeva gli smartphone quindi totale 20 device:

    la riproduzione  delle presentazioni di Powerpoint (file di anche 100 MB suddivise in poche slide) tramite desktop sharing avveniva in modo corretto con ritardi comprensibili e accettabili (2/3 secondi) senza apparentemente aumento di ritardo per aumento di device nella struttura

    All'ingresso degli smartphone (che a noi non interessano ma abbiamo voluto comunque testare per casistica) nascevano i problemi con un rallentamento progressivo pesante sulle trasmissioni della rete wifi.

    testata e risolta anche la problematica in caso di perdita di segnale della rete WiFi da parte degli I-Pad e I-Phone in fase di presentazione che andava a causare il crash totale della rete.

    Ora attendiamo la possibilità di aumentare i device disponibili per avvicinarci agli scenari finali 

    Vi terrò aggiornati sui risultati

    mercoledì 20 febbraio 2013 11:05
  • Buongiorno a tutti,

    vi aggiorno al termine della prima conferenza avuta con l'infrastruttura sopra descriita, quindi riepilognado:

    45 I-Pad III in ricezione wi-fi su frequenza 2.4 ghz su canale pulito e senza interferenze

    software di gestione desktop sharing installato su server ThinVnc

    1 server 2008 R2 per gestione presentazione e software

    1 appliance NXC 5200 ( accuratamente configurato )

    1 switch 24 porte gugabit

    2 antenne classe N che trasmettevano e configurate per non accettare oltre le 25 richieste

    Bene la presentazione è andata liscia e tutti felici e contenti.

    Ora mi sono accorto che provando a forzare un pò la cosa quindi passando appositamente una presentazione pesante

    100 MB 5 slide, il ritardo della visualizzazione sugli I-Pad diventava inaccettabile, per ovviare a questo problema

    visto e considerato le prospettive future mi hanno consigliato di acquistare un accelleratore TCP/IP, qulacuno ha già

    esperienza in merito?

    venerdì 29 marzo 2013 11:33