none
Come accedere alle cartelle presenti negli hard disk del server dall'esterno? RRS feed

  • Domanda

  • Buongiorno a tutti, sono un newbie di sistemi server ed ho da poco acquistato un SBS2008.

    Tutto funziona regolarmente e sono riuscito a configurare l'area di lavoro sul web e l'owa in modo tale da potervi accedere dall'esterno (ossia da un posto remoto al di fuori della LAN).

    Vi chiedo come posso fare per accedere alle cartelle presenti negli hard disk del server (C:\ e D:\) sempre da remoto, in modo da poter utilizzarne il contenuto anche da remoto.

    Devono essere collegate all'area di lavoro sul web? In che modo?

    Devo seguire un'altra procedura?

    Attendo preziosissimi consigli!

    Grazie.

    martedì 9 agosto 2011 14:07

Risposte

Tutte le risposte

  • potresti, ad esempio, configurare una VPN che ti dia accesso al server.....

    Oppure, Pur non conoscendo molto la versione SBS penso che tu possa anche caricare i documenti nell'area di lavoro.....

     


    Adriano - MCITP Server Administrator MCTS Windows Server 2008 Applications Infrastructure, Configuration adriano.mariolini[at]adrsys.it
    martedì 9 agosto 2011 14:58
  • Con SBS 2011 si può fare con il 2008 puoi farlo passando per OWA nella sezione Documents puoi accedere ai file sul disco fisso.

    Altrimenti puoi guardare anche HFS (http://www.rejetto.com/hfs/?f=intro).

     

    Ciao

     

     

    martedì 9 agosto 2011 15:09
  • Usare la VPN mi sembra riduttivo su un server: sarebbe bastato un client qualsiasi lasciato acceso e collegato alla rete.

    La terrei come ultima soluzione.

    Grazie comunque per il suggerimento.

    giovedì 11 agosto 2011 22:34
  • Nella scheda documenti di OWA mi appare una scritta in cu mi dice di fare clkic su apri percorso per iniziare.

    Il fatto è che inserendo i paths C:\ oppure D:\ non apre nullla ed appare una finestra di avviso che recita "Impossibile visualizzare il percorso a cui si è tentato di accedere in Outlook Web Access".

    Dov'è l'errore?

    Grazie per l'aiuto-

    P.S.: interessante anche la soluzione HFS

    giovedì 11 agosto 2011 22:45
  • Usare la VPN mi sembra riduttivo su un server: sarebbe bastato un client qualsiasi lasciato acceso e collegato alla rete.


    Hai uno strano concetto della VPN che non mi trova affatto d'accordo.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Management Infrastructure
    edo[at]mvps[dot]org
    venerdì 12 agosto 2011 06:42
    Moderatore
  • Usare la VPN mi sembra riduttivo su un server: sarebbe bastato un client qualsiasi lasciato acceso e collegato alla rete.


    Hai uno strano concetto della VPN che non mi trova affatto d'accordo.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Management Infrastructure
    edo[at]mvps[dot]org


    Il fatto è che, per quanto poco ne so, una vpn richiede un pc già configurato ad hoc, mentre io desidero poter accedere ai miei file da remoto ovunque mi trovi e con qualsiasi pc collegato alla rete.

    Possibile che un server sbs2008 non sia in grado di consentormi tale operazione senza installare altre applicazioni oppure una vpn?

    Grazie per l'aiuto che vorrai darmi.

    domenica 21 agosto 2011 20:40
  • Leggo qui:

    http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc546096(WS.10).aspx

    Accesso alle cartelle e ai file condivisi sul sito Web interno

    Il sito Web interno della società su Windows SBS 2008 è denominato “sito Web interno” per impostazione predefinita. L'amministratore di rete può modificare il nome predefinito. Sul sito Web interno sono disponibili raccolte di documenti che consentono di condividere i file e le cartelle con i colleghi. Per impostazione predefinita, tutti gli utenti della rete possono accedere ai file e alle cartelle sul sito; pertanto, è necessario fare attenzione a memorizzare nelle raccolte di documenti solo le informazioni che possono essere visualizzate da tutti gli utenti. Se si dispone dell'autorizzazione di accesso agli account utente, è possibile creare le raccolte di documenti sul sito Web interno e facoltativamente limitare l'accesso ad un numero specifico di utenti.

     

    Forse non ho capito bene le tue esigenze?


    Adriano - MCITP Server Administrator MCTS Windows Server 2008 Applications Infrastructure, Configuration adriano.mariolini[at]adrsys.it
    lunedì 22 agosto 2011 07:59
  • Il fatto è che, per quanto poco ne so, una vpn richiede un pc già configurato ad hoc, mentre io desidero poter accedere ai miei file da remoto ovunque mi trovi e con qualsiasi pc collegato alla rete.

    Possibile che un server sbs2008 non sia in grado di consentormi tale operazione senza installare altre applicazioni oppure una vpn?


    è vero che per disporre di una connessione vpn serve preparare una configurazione ad-hoc,

    è altresì vero che una semplice configurazione di un ftp server sarebbe molto più rapida e accessibile da ovunque

    ma non dobbiamo dimenticare che tu stai parlando di un server sbs e come tale di un domain controller che è il "cuore" della sicurezza di un dominio e permettere un accesso semplificato via internet verso una macchina che ricopre questo importantissimo ruolo significa "darsi la zappa sui piedi da soli". l'accesso ad un domain controller dovrebbe essere il più protetto possibile anzi inacessibile dall'esterno a chiunque magari facendo erogare servizi web ad un secondo server non sbs, posto in DMZ.

    quindi, per riassumere, non è la configurazione della vpn a costituire il vincolo ma il fatto che tu voglia consentire un accesso poco blindato ad un domain controller.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Management Infrastructure
    edo[at]mvps[dot]org
    lunedì 22 agosto 2011 08:59
    Moderatore
  • l'accesso ad un domain controller dovrebbe essere il più protetto possibile anzi inacessibile dall'esterno a chiunque magari facendo erogare servizi web ad un secondo server non sbs, posto in DMZ.


    Ah, ecco il nodo della questione.

    Se ho ben capito, dunque, tu mi suggeriresti di installare una seconda macchina server da dedicare esclusivamente al ruolo di "disco fisso di rete" a cui poter accedere dall'esterno senza transitare per il "vero" server.

    La butto là: non posso utilizzare un NAS per questa funzione (tipo il Netgear RND2000 di cui già dispongo)?

    Grazie.

    venerdì 26 agosto 2011 12:46
  • Forse non ho capito bene le tue esigenze?


    Adriano - MCITP Server Administrator MCTS Windows Server 2008 Applications Infrastructure, Configuration adriano.mariolini[at]adrsys.it


    I file condivisi a cui fa riferimento "Area di lavoro sul Web" non corrispondono ai file meorizzati sul disco rigido.

    Io vorrei accedere ai file già presenti sul disco rigido , senza doverli copiare tutti sull'area di lavoro sul web (tra l'altro creando un doppione inutile e risohioso).

    Grazie comunque per la risposta.

     

    Fededott

    venerdì 26 agosto 2011 13:18
  • Leggi questo tutorial:

    Parte 1: http://www.msexchange.org/tutorials/Drilldown-OWA-Direct-File-Access-Exchange-Server-2007-Part1.html
    Parte 2: http://www.msexchange.org/tutorials/Drilldown-OWA-Direct-File-Access-Exchange-Server-2007-Part2.html

    Ciao

     


    Perfetto.

    Ci siamo.

    Ho iniziato a configurare il lato server e, dopo i post di Edo mi è sorta la paranoia di consentire l'accesso al server agli utenti loggati in OWA: posso consentire l'accesso a dischi rigidi esterni (tipo NAS od altro)?

    venerdì 26 agosto 2011 13:20
  • Se ho ben capito, dunque, tu mi suggeriresti di installare una seconda macchina server da dedicare esclusivamente al ruolo di "disco fisso di rete" a cui poter accedere dall'esterno senza transitare per il "vero" server.

    La butto là: non posso utilizzare un NAS per questa funzione (tipo il Netgear RND2000 di cui già dispongo)?

    Grazie.


    la scelta su cosa usare per pubblicare risorse dipende:

    1) da quanto vale quello che vuoi pubblicare;

    2) dal fatto di stabilire se lo spazio disco messo a disposizione su internet sarà in sola lettura per chi accede dall'esterno o lettura/scrittura;

    3) cosa rischi e quali saranno i costi che dovai sopportare se qualcuno o qualcosa ti "buca" l'infrastruttura di sicurezza.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Management Infrastructure
    edo[at]mvps[dot]org
    venerdì 26 agosto 2011 13:34
    Moderatore

  • la scelta su cosa usare per pubblicare risorse dipende:

    1) da quanto vale quello che vuoi pubblicare;

    2) dal fatto di stabilire se lo spazio disco messo a disposizione su internet sarà in sola lettura per chi accede dall'esterno o lettura/scrittura;

    3) cosa rischi e quali saranno i costi che dovai sopportare se qualcuno o qualcosa ti "buca" l'infrastruttura di sicurezza.



    1) per un evenruale cracker poco o niente, per me molto: si tratta del mio lavoro;

    2) già accedere in sola lettura (che dovrebbe essere meno rischioso) andrebbe bene: potrei salvare le modifiche in locale ed inviarmele via email;

    3) rischio la temporanea "paralisi" del lavoro (fino a che non sarà ripristinato il tutto, costantemente backuppato e ridondato) ed il costo (ma soprattutto i tempi) dell'esperto IT.

    Non ho capito se il NAS è utilizzabile per questo genere di funzione.

    Grazie per i consigli preziosi.

    sabato 27 agosto 2011 06:07
  • Non ho capito se il NAS è utilizzabile per questo genere di funzione.

    Grazie per i consigli preziosi.


    tornando alle risposte che mi hai dato potresti anche usare il nas, dipende da quale tipo di configurazione ti permette di fare comunque visto l'uso che ne faresati e i rischi che corri ti consiglierei di lasciare il sistema inacessibile dall'esterno e copiare il contenuto del tuo repository su un HD esterno da 2,5" usb che potrai sempre portare con te e sincronizzare ogni volta al tuo rientro in sede. questo ti permetterà anche di mantenere integro il tuo sistema "aziendale" e non ricorrere ad aiuti esterni per ripristinare un sistema compromesso.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Management Infrastructure
    edo[at]mvps[dot]org
    sabato 27 agosto 2011 19:08
    Moderatore