none
Aggiornamento di Package MSI RRS feed

  • Domanda

  • Ciao ragazzi,

    ho cercato anche su internet trovando le più svariate modalità per farlo, ma volevo un conforto in italiano, anche dalla pratica comune di tutti i giorni.

    In pratica, partendo da un package distribuito in precedenza tramite GPO di un software, mettiamo ad esempio 7Zip, come ne distribuireste il suo upgrade?

    Creando una nuova policy e collegandola alla prima, tramite il tab aggiornamenti (upgrades) e selezionando la nuova gpo per questo nuovo MSI aggiornato o come?

    Grazie mille!!!

    martedì 26 novembre 2019 13:21

Risposte

  • Usare la stessa policy per fare l'aggiornamento (necessario un redeploy forzato) o crearne una seconda clone della prima per aggiornare, sono modalità poco ortodosse, che non utilizzerei, qualora gli msi non fossero stati costruiti bene, rischieresti di trovarti due pacchetti installati... o altri problemi randomici di mancato aggiornamento; la fase di test invece è obbligatoria qualsiasi modalità tu scelga.

    I file di Microsoft Software Installer, prevedono tre tipi di aggiornamento (5 se contiamo le patch .msp e transform file .mst), se nella policy è stata compilata la tab upgrades, quando verrà applicata sui clients  msiexec sarà invocato con il parametro corretto per l'aggiornamento.
    Usare la TAB upgrades  è una best practices di Microsoft.

    In pratica, partendo da un package distribuito in precedenza tramite GPO di un software, mettiamo ad esempio 7Zip, come ne distribuireste il suo upgrade?

    Esatto, è la modalità corretta e come dicevo consigliata da microsoft.

    Un'altra opzione è l'uninstall del pacchetto (togliendo la policy, se avevi selezionato l'opzione rimuovi se deselezionata) e l'install del nuovo, scomoda, perchè non hai alcuna forma di controllo sugli stati di fase 1 uninstall e fase 2 install.

    Ciao Gastone


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it


    Se alcuni post rispondono al tuo quesito(non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili. GRAZIE! Ricorda di dare un occhio ai link Click Here andHere



    giovedì 28 novembre 2019 22:49
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Ciao, se il pacchetto è già installato puoi anche usare la stessa policy col nuovo pacchetto. Lo chiami magari leggermente diverso. In caso ti serva invece anche quello ancora crei una nuova policy duplicando quella esistente e gli metti il pacchetto nuovo. Magari lo gestisci partendo da una singola macchina..così vedi se funziona, poi aggiungi le altre una volta che hai visto effetto positivo. Dipende anche da come si comporta il pacchetto in upgrade, se basta lanciarlo non vedo grossi intoppi.

    ciao.

    A.

    giovedì 28 novembre 2019 10:14
    Moderatore
  • Usare la stessa policy per fare l'aggiornamento (necessario un redeploy forzato) o crearne una seconda clone della prima per aggiornare, sono modalità poco ortodosse, che non utilizzerei, qualora gli msi non fossero stati costruiti bene, rischieresti di trovarti due pacchetti installati... o altri problemi randomici di mancato aggiornamento; la fase di test invece è obbligatoria qualsiasi modalità tu scelga.

    I file di Microsoft Software Installer, prevedono tre tipi di aggiornamento (5 se contiamo le patch .msp e transform file .mst), se nella policy è stata compilata la tab upgrades, quando verrà applicata sui clients  msiexec sarà invocato con il parametro corretto per l'aggiornamento.
    Usare la TAB upgrades  è una best practices di Microsoft.

    In pratica, partendo da un package distribuito in precedenza tramite GPO di un software, mettiamo ad esempio 7Zip, come ne distribuireste il suo upgrade?

    Esatto, è la modalità corretta e come dicevo consigliata da microsoft.

    Un'altra opzione è l'uninstall del pacchetto (togliendo la policy, se avevi selezionato l'opzione rimuovi se deselezionata) e l'install del nuovo, scomoda, perchè non hai alcuna forma di controllo sugli stati di fase 1 uninstall e fase 2 install.

    Ciao Gastone


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it


    Se alcuni post rispondono al tuo quesito(non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili. GRAZIE! Ricorda di dare un occhio ai link Click Here andHere



    giovedì 28 novembre 2019 22:49
    Moderatore
  • Ciao ad entrambi, anche qui vedo che le risposte sono "molteplici". La pratica comune porta a molte soluzioni, un po' come la battuta "tutte le strade portano a Roma".. Chiaramente un problema spesso si può affrontare e risolvere in diverse maniere ma quello che volevo capire io, e ringrazio Gastone che l'ha fatta emergere, quale sia la "via maestra"; quindi grazie.

    martedì 10 dicembre 2019 07:21
  • Ciao ad entrambi, anche qui vedo che le risposte sono "molteplici". La pratica comune porta a molte soluzioni, un po' come la battuta "tutte le strade portano a Roma".. Chiaramente un problema spesso si può affrontare e risolvere in diverse maniere ma quello che volevo capire io, e ringrazio Gastone che l'ha fatta emergere, quale sia la "via maestra"; quindi grazie.

    Un problema può essere risolto in varie maniere, soprattutto se la premessa è già che l'OP ha cercato svariate modalità per farlo. Ci sono poi filosofie di utilizzo dei sistemi totalmente diverse. A questo aggiungi che io e Gastone non siamo mai in accordo su nulla e gestiamo la nostra vita informatico\lavorativa agli antipodi. Somma il fatto che di quello che trovi in antologia funziona si e no un 50%. Il resto rimane una teoria perfettista ed ottimista che va' solo se applicata in strutture perfette e non lo sono mai se non in laboratorio.

    Sono linee guida. Spesso molto dettagliate. Spesso risolvono. Ma restano linee guida. Non verità assoluta, altrimenti non ci sarebbero mai problemi, basterebbe seguirle alla lettera.

    Nonostante questo, sia io che lui, continuiamo a risolvere le problematiche degli OP titubanti sulle tecnologie Microsoft. Se tieni presente questo capirai che l'approccio ad un problema non ha una via corretta, almeno non una unica. Tutte le strade portano a Roma se vai a Roma, se ti indirizzo a Milano difficilmente arrivi a Roma.

    Buon proseguimento.

    A.

    martedì 10 dicembre 2019 09:41
    Moderatore
  • Ciao Alessandro,  specie sull'ultima frase non sono daccordo. Anche se mi indirizzi a Milano, posso arrivare a Roma, specie se ho gli strumenti per farlo. Nello specifico del topic, come ho detto, ho cercato su internet prima di approcciarmi ad una soluzione, e ho trovato su 20 discussioni 20 metodi differenti di risolvere la questione; che è un pelo differente da aver cercato svariate modalità per farlo.. Chiaro che ti trovi in confusione.. su di un argomento, che di per se è banale, non stiamo parlando per esempio di passare il dominio da un 2003 server a un 2019... 

    Ora come ho detto all'inizio, per me è fortemente valido il concetto che tutte le strade portano a Roma, lo dico, lo riconfermo e lo sottoscrivo, anche perchè se hai pochi strumenti devi poter fare con quello che hai e non con quello che potresti avere; ti devi sempre confrontare con quanto hai a disposizione, non con ciò che non hai e, spesso in questi luoghi di discussione si trovano soluzioni che non sono applicabili perchè gli strumenti disponibili sono altri.. 

    Detto questo, volevo capire quale era le via maestra o comunque preferibile, anche perchè su certi argomenti, specie "banali" trovo poco concepibile che non esista un metodo pressochè universale... e invece anche li la stessa microsoft ti mette "20 strade" (e per computer, e per user, e assegnata e pubblicata.....) la flessibilità è una cosa buona, ma un percorso deve essere anche tracciato: ti serve a, fai il metodo 1, ti serve b fai il metodo 2... 

    Poi personalmente sostengo molto quella parola che a molti informatici specie novizi, è indigesta: RTFM, ma trovarlo un buon M ;)

    Ciao e senza polemica alcuna, ma solo per far capire il mio punto di vista.. 

    martedì 10 dicembre 2019 09:59

  • Ciao e senza polemica alcuna, ma solo per far capire il mio punto di vista.. 

    Nessuna polemica, come dici tu ci sono 20 strade che ti dà il brand. Perchè dovresti percorrerne una sola? Ognuno sceglie in base alla sua esperienza quale usare. Alcune sono più valide, altre meno, come sempre la fa da padrone l'esperienza: per te può essere semplice quello che per altri non lo è.

    Ti lascio pèrò con una riflessione: per diventare moderatori di un forum come questo c'è sempre posto. Ci si mette dall'altra parte e si prova a dare soluzioni mirate a domande spesso "banali" che però non hanno trovato una soluzione in mille post letti in giro per il web ed arrivano qui.

    Scoprirai quante strade possono portare a Milano, Roma, Parigi ecc. altro che "tutte le strade portano a Roma". :-) basta provare ad avere a che fare con gli OP. 

    ciao! 

    A.

    martedì 10 dicembre 2019 10:22
    Moderatore

  • Ciao e senza polemica alcuna, ma solo per far capire il mio punto di vista.. 

    Nessuna polemica, come dici tu ci sono 20 strade che ti dà il brand. Perchè dovresti percorrerne una sola?

    Perchè per certi argomenti, dovrebbe esser valido il concetto che esiste una strada ben definita, senza troppe interpretazioni o intermodalità.
    Ognuno sceglie in base alla sua esperienza quale usare.
    L'esperienza è ORO, infatti cercavo una risposta di "ESPERIENZA"; ma che diamine, oltre all'esperienza se una cosa è banale esisterà un modo sempre valido no? Non stiamo parlando di fare un palazzo a 20 piani, stiamo parlando di un concetto base. Per capire se un host fa o meno parte di una rete, la strada uguale per tutti è giudicare dalla netmask, poi l'esperienza ti fa anche rispondere di getto, ma il motivo di quella risposta è dato da quella base.
    Ti lascio pèrò con una riflessione: per diventare moderatori di un forum come questo c'è sempre posto. Ci si mette dall'altra parte e si prova a dare soluzioni mirate a domande spesso "banali" che però non hanno trovato una soluzione in mille post letti in giro per il web ed arrivano qui.
    L'ho fatto per anni inizialmente al tempo di Fidonet, area Fido, ITA-Elettronica, poi su noti forum nazionali di iphone e Android; dove in quest'ultimo ero anche uno degli owner, e il modo di rispondere per me è stato sempre quello: se c'è una via maestra si fa con quella, inutile "divagare", poi puoi dare anche consigli, ma come tale, basato sull'esperienza, ma la nozione da "imparare" anzi no, da trasmettere a chi chiede, è quella che è la via maestra; assieme al "facendo così ti potrai trovare nel caso in cui che..." ciòè indicare che dopo che hai percorso la strada "standard" potrai trovarti in alcune eventualità... che fanno parte del proprio bagaglio esperenziale..
    Scoprirai quante strade possono portare a Milano, Roma, Parigi ecc. altro che "tutte le strade portano a Roma". :-) basta provare ad avere a che fare con gli OP.
    Filosofia ;)
    martedì 10 dicembre 2019 10:45
  • A me bastano i 7 passati qui in tutta onestà. Ad ogni modo, tranquillo: in futuro non avrai altre divagazioni. Ti lascio a Gastone. Vedrai che lui ti condurrà sempre sulla strada maestra. Il bello di questo forum è che si può anche evitare di rispondere, così non si creano strade alternative e soprattutto, da parte nostra che non siamo di MS, risparmiamo tempo potendolo indirizzare ad altro. Basta che attendi le ore serali. Vedrai che qualcuno arriverà.

    Buon proseguimento.

    A.

    martedì 10 dicembre 2019 11:04
    Moderatore