none
Configurazione inoltro della posta da un account ad un altro RRS feed

  • Domanda

  • Da poco un'impiegata ha lasciato lo studio e il titolare mi ha chiesto di fare in modo che tutte le email indirizzate a questa impiegata uscente vengano girate ad un'altra cassella di posta.

    Il server Exchange è un 2003.

    Come e dove devo intervenire?

    Grazie

    Ho letto anche una procedura da riga di comando ma prima di farla vorrei avere da voi qualche suggerimento in merito .

    Se meglio usare Gestore di Sistema di Exchange o da riga di comnado. Se da riga di comando mi serve poi saper come recovare l'inoltro ed eventualemente ripristinarlo.

    La riga di comando che ho letto è questa:
    Per inoltrare a Sara tutta la posta per la cassetta postale di John Smith:
    Set-Mailbox -Identity "John Smith" -ForwardingAddress sara@contoso.com

    giovedì 14 febbraio 2013 15:16

Risposte

  • Da poco un'impiegata ha lasciato lo studio e il titolare mi ha chiesto di fare in modo che tutte le email indirizzate a questa impiegata uscente vengano girate ad un'altra cassella di posta.

    Il server Exchange è un 2003.

    Come e dove devo intervenire?

    Grazie

    Ho letto anche una procedura da riga di comando ma prima di farla vorrei avere da voi qualche suggerimento in merito .

    Se meglio usare Gestore di Sistema di Exchange o da riga di comnado. Se da riga di comando mi serve poi saper come recovare l'inoltro ed eventualemente ripristinarlo.

    La riga di comando che ho letto è questa:
    Per inoltrare a Sara tutta la posta per la cassetta postale di John Smith:
    Set-Mailbox -Identity "John Smith" -ForwardingAddress sara@contoso.com

    Ciao Sergio!

    Dunque la riga di comando che hai trovato è un comando powershell, il buon Exchange 2003 non usa powershell, va bene solo da 2007 in poi... :)
    Detto questo ho una domanda; la casella di posta dell'impiegata che se ne è andata ti serve ancora ?
    Se la risposta è si:
                                 Basta che vai su Active Directory e cerchi l'utente che se ne è andato e nel tab "Exchnage General" selezioni la voce "Delivery options" e da qui abilitati il "forward".
    Se la risposta è no:
                                 dimmelo che ti spiego che fare ;)

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa mercoledì 20 febbraio 2013 10:59
    giovedì 14 febbraio 2013 16:30
  • Scusa la maleducazione nell'approfittare della tua disponibilità e conoscenza.
    Ho pensato ad una risposta automatica, quindi se un cliente scrive ancora alla vecchia casella postale, questa in automatico risponderà che l'email non esisterà più a far data dal xx/xx/xxxx e di predenre nota della nuova email.

    Ho provato quindi da OWA su una casella postale che mi sono creato io con il mio nome.cognome, poi dal mio Notebook con altra casella postale personale ho scritto a nome.cognome@xxxxxxx.com .
    Da OWA mi sono autenticato e ho visto l'email che ho ricevuto.

    Ma a questo punto chi mi ha scritto, non dovrebbe ricevere un'email che appunto lo avvisa del cambio email?
    Io non ho ricevuto la risposta automatica.
    Dove ho sbagliato?

    grazie

    Nessun problema figurati, quale maleducazione...siamo tutti qui per chiedere e dare informazioni... Tranquillo !!!

    Dunque, Exchange 2003 nativamente non gestisce le risposte automatiche (autoreply) a parte per il fuori sede... ma non è utile al tuo caso. Dovresti fare un accrocchio :) Con un client Outlook ti crei una regola che all'arrivo di un nuovo messaggio risponde inviando una mail "preconfezionata". Se non ricordo male l'opzione è quella che dice "rispondi al messaggio utilizzando un modulo" o qualcosa del genere... Comunque è nelle varie opzioni delle regole di Outlook, funziona tranquillamente. Per cui ti suggerirei questa strada. Prova e fai sapere. ;)

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa mercoledì 20 febbraio 2013 12:50
    venerdì 15 febbraio 2013 10:22

Tutte le risposte

  • Da poco un'impiegata ha lasciato lo studio e il titolare mi ha chiesto di fare in modo che tutte le email indirizzate a questa impiegata uscente vengano girate ad un'altra cassella di posta.

    Il server Exchange è un 2003.

    Come e dove devo intervenire?

    Grazie

    Ho letto anche una procedura da riga di comando ma prima di farla vorrei avere da voi qualche suggerimento in merito .

    Se meglio usare Gestore di Sistema di Exchange o da riga di comnado. Se da riga di comando mi serve poi saper come recovare l'inoltro ed eventualemente ripristinarlo.

    La riga di comando che ho letto è questa:
    Per inoltrare a Sara tutta la posta per la cassetta postale di John Smith:
    Set-Mailbox -Identity "John Smith" -ForwardingAddress sara@contoso.com

    Ciao Sergio!

    Dunque la riga di comando che hai trovato è un comando powershell, il buon Exchange 2003 non usa powershell, va bene solo da 2007 in poi... :)
    Detto questo ho una domanda; la casella di posta dell'impiegata che se ne è andata ti serve ancora ?
    Se la risposta è si:
                                 Basta che vai su Active Directory e cerchi l'utente che se ne è andato e nel tab "Exchnage General" selezioni la voce "Delivery options" e da qui abilitati il "forward".
    Se la risposta è no:
                                 dimmelo che ti spiego che fare ;)

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa mercoledì 20 febbraio 2013 10:59
    giovedì 14 febbraio 2013 16:30
  • Le email vecchie non servono più ma molti clienti hanno ancora questa email, quindi se scrivono all'indirizzo di questa impiegata è bene che qualcuno possa riceverle ancora e gestirle fino a quando non si avvisano tutti i clienti che questa email non esisterà più.

    Quindi per adesso mi hanno chiesto un forward.
    Mi collego subito al server Exchange da remoto e applico subito il tuo suggerimento.
    Ti faccio sapere, per adesso grazie.

    giovedì 14 febbraio 2013 19:20
  • Ok, fatto. Lo sapevo che era una stupidata.

    PS: se volessi invece inoltrare a due caselle, questo non è possibile?

    Volevo chiederti anche un'altra cosa.
    E' possibile creare una cassetta postale senza avere l'utente in AD?

    Grazie di tutto il supporto.

    giovedì 14 febbraio 2013 19:44
  • Scusa la maleducazione nell'approfittare della tua disponibilità e conoscenza.
    Ho pensato ad una risposta automatica, quindi se un cliente scrive ancora alla vecchia casella postale, questa in automatico risponderà che l'email non esisterà più a far data dal xx/xx/xxxx e di predenre nota della nuova email.

    Ho provato quindi da OWA su una casella postale che mi sono creato io con il mio nome.cognome, poi dal mio Notebook con altra casella postale personale ho scritto a nome.cognome@xxxxxxx.com .
    Da OWA mi sono autenticato e ho visto l'email che ho ricevuto.

    Ma a questo punto chi mi ha scritto, non dovrebbe ricevere un'email che appunto lo avvisa del cambio email?
    Io non ho ricevuto la risposta automatica.
    Dove ho sbagliato?

    grazie

    giovedì 14 febbraio 2013 20:31
  • Ok, fatto. Lo sapevo che era una stupidata.

    PS: se volessi invece inoltrare a due caselle, questo non è possibile?

    Volevo chiederti anche un'altra cosa.
    E' possibile creare una cassetta postale senza avere l'utente in AD?

    Grazie di tutto il supporto.

    Fai la stessa cosa, crei un distribution group che contiene le due caselle e imposti il forward verso il gruppo...
    Eh no, la casella di posta è un attributo dell'utente avtice directory, per cui direi che senza utente non crei la casella... Però puoi creare l'indirizzo di posta. Cioè puoi creare un utente su AD senza casella di posta ma con l'indirizzo di posta, questo ti può servire nel caso venise qualche persona esterna che ha necessità di accedere al dominio e di ricevere posta sulla sua casella pensonale che non è sul tuo server Exchange.

    venerdì 15 febbraio 2013 10:19
  • Scusa la maleducazione nell'approfittare della tua disponibilità e conoscenza.
    Ho pensato ad una risposta automatica, quindi se un cliente scrive ancora alla vecchia casella postale, questa in automatico risponderà che l'email non esisterà più a far data dal xx/xx/xxxx e di predenre nota della nuova email.

    Ho provato quindi da OWA su una casella postale che mi sono creato io con il mio nome.cognome, poi dal mio Notebook con altra casella postale personale ho scritto a nome.cognome@xxxxxxx.com .
    Da OWA mi sono autenticato e ho visto l'email che ho ricevuto.

    Ma a questo punto chi mi ha scritto, non dovrebbe ricevere un'email che appunto lo avvisa del cambio email?
    Io non ho ricevuto la risposta automatica.
    Dove ho sbagliato?

    grazie

    Nessun problema figurati, quale maleducazione...siamo tutti qui per chiedere e dare informazioni... Tranquillo !!!

    Dunque, Exchange 2003 nativamente non gestisce le risposte automatiche (autoreply) a parte per il fuori sede... ma non è utile al tuo caso. Dovresti fare un accrocchio :) Con un client Outlook ti crei una regola che all'arrivo di un nuovo messaggio risponde inviando una mail "preconfezionata". Se non ricordo male l'opzione è quella che dice "rispondi al messaggio utilizzando un modulo" o qualcosa del genere... Comunque è nelle varie opzioni delle regole di Outlook, funziona tranquillamente. Per cui ti suggerirei questa strada. Prova e fai sapere. ;)

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa mercoledì 20 febbraio 2013 12:50
    venerdì 15 febbraio 2013 10:22
  • Dunque, Exchange 2003 nativamente non gestisce le risposte automatiche (autoreply) a parte per il fuori sede... ma non è utile al tuo caso. Dovresti fare un accrocchio :) Con un client Outlook ti crei una regola che all'arrivo di un nuovo messaggio risponde inviando una mail "preconfezionata". Se non ricordo male l'opzione è quella che dice "rispondi al messaggio utilizzando un modulo" o qualcosa del genere... Comunque è nelle varie opzioni delle regole di Outlook, funziona tranquillamente. Per cui ti suggerirei questa strada. Prova e fai sapere. ;)

    Ma la funzione "Fuori Sede" a che serve quindi? Pensavo potesse servire appunto a dire a chi ci scrive che sono fuori sede ecc...ecc..., quindi ho pensato: l'attivo e ci scrivo dentro quello che voglio.
    Però in effetti non funziona.
    La soluzione da te indicata andrebbe anche bene, ma bisognerebbe comunque configurare la casella di posta dell'impiegata uscente su un client di un'altra impiegata e fare appunto una regola di Autoreply per poi disattivare definitivamente la casella quando non si riceveranno più email a quel vecchio indirizzo e dopo aver avvisato tutti i clienti.

    Ci penserò e vediamo insieme al proprietario quale soluzione migliore adottare.
    Grazie anche per il suggerimento del forward a più utenti. Da quello che ho capito, devo comunque creare un nuovo GRUPPO in AD e metterci dentro i 2 utenti a cui volgio far racapitare le email.

    venerdì 15 febbraio 2013 10:59
  • Dunque, Exchange 2003 nativamente non gestisce le risposte automatiche (autoreply) a parte per il fuori sede... ma non è utile al tuo caso. Dovresti fare un accrocchio :) Con un client Outlook ti crei una regola che all'arrivo di un nuovo messaggio risponde inviando una mail "preconfezionata". Se non ricordo male l'opzione è quella che dice "rispondi al messaggio utilizzando un modulo" o qualcosa del genere... Comunque è nelle varie opzioni delle regole di Outlook, funziona tranquillamente. Per cui ti suggerirei questa strada. Prova e fai sapere. ;)

    Ma la funzione "Fuori Sede" a che serve quindi? Pensavo potesse servire appunto a dire a chi ci scrive che sono fuori sede ecc...ecc..., quindi ho pensato: l'attivo e ci scrivo dentro quello che voglio.
    Però in effetti non funziona.
    La soluzione da te indicata andrebbe anche bene, ma bisognerebbe comunque configurare la casella di posta dell'impiegata uscente su un client di un'altra impiegata e fare appunto una regola di Autoreply per poi disattivare definitivamente la casella quando non si riceveranno più email a quel vecchio indirizzo e dopo aver avvisato tutti i clienti.

    Ci penserò e vediamo insieme al proprietario quale soluzione migliore adottare.
    Grazie anche per il suggerimento del forward a più utenti. Da quello che ho capito, devo comunque creare un nuovo GRUPPO in AD e metterci dentro i 2 utenti a cui volgio far racapitare le email.

    Il fuori sede serve a dire che sei fuori sede :) scusa il giodo di parole. Però funziona in questo modo:
    Se attivato la mail di notifica del fuori sede viene inviata:
    agli utenti interni una volta ongi 7gg (o 10 non ricordo di preciso) e poi nell'oggetto ha proprio scritto "FUORI SEDE" che di per se è qualcosa di temporaneo...
    agli utenti esterni tutte le volte che scrivono... però è sempre un messaggio di fuori sede...
    Io ti consiglierei la regola su Outlook, altrimenti dovresti trovare qualche prodotto di terze parti che gestisce le risposte automatiche... ma gratuiti non ne conosco e poi per un solo utente secondo me non ne vale la pena...

    venerdì 15 febbraio 2013 13:13
  • Bene, grazie per tutto.

    Penso che la soluzione a questo punto sarà:
    Faccio configurare l'account di posta dell'impiegata uscente su un altro PC di un'altra impiegata ancora in forza e da Outlook faccio una regola perchè possa rispondere al mittente avvisandolo che al più presto quell'email sarà disattivata, quindi di provvedere a sostituirla con altra.

    Quando l'impegata non riceverà alcuna altra email vorrà dire che sarà possibile disattivarla definitivamente.

    sabato 16 febbraio 2013 17:06
  • Bene, grazie per tutto.

    Penso che la soluzione a questo punto sarà:
    Faccio configurare l'account di posta dell'impiegata uscente su un altro PC di un'altra impiegata ancora in forza e da Outlook faccio una regola perchè possa rispondere al mittente avvisandolo che al più presto quell'email sarà disattivata, quindi di provvedere a sostituirla con altra.

    Quando l'impegata non riceverà alcuna altra email vorrà dire che sarà possibile disattivarla definitivamente.


    Ottimo!
    lunedì 18 febbraio 2013 09:18