locked
Storage Space memory leak? RRS feed

  • Domanda

  • In Windows 8 Pro, dopo aver creato uno "Spazio di Archiviazione" con parità da 16Tb in un Pool costituito da 11 dischi da 2Tb, contenente 8Tb di dati mi sono accorto che il PC era diventato quasi inutilizzabile trovandomi 2,5Gb memoria bloccati nel "Pool non di Paging".

    Portando la RAM installata da 4Gb a 16Gb ho ovviamente aggirato il problema trovandomi comunque i 2,5Gb allocati.

    Scollegando gli 11 dischi e avviando il PC senza "Spazio di Archiviazione" il Pool non di Paging occupa solo circa 100Mb!

    Cercando di approfondire in modo meno empirico il problema, con l'utilizzo di Poolmon.exe ho individuato il Memory TAG "SpBu" responsabile dell'allocazione degli oltre 2Gb di ram nel Pool non di Paging. Con findstr ho individuato il TAG nel driver SpacePort.sys che sembrerebbe appunto il driver di gestione di StorageSpace.

    E' normale questo comportamento? Qualcun altro si è accorto di questo problema?

    Ci troviamo forse di fronte ad un problema di memory leak dovuto ad un problema di gioventù della tecnologia Storage Spaces, oppure è fisiologico quando si devono gestire volumi di storage virtuale di grosse dimensioni?

    Da una settimana a questa parte l'allocazione di 2,5Gb sembra essersi stabilizzata, ma non vorrei che sia in qualche modo correlata alla quantità di dati presenti nel Pool. In questo caso è destinata ad aumentare nel tempo in funzione dello spazio occupato nel Pool stesso. Un problema che alla lunga potrebbe essere critico.


    Andrea Bernacchini

    lunedì 24 dicembre 2012 16:20

Risposte

  • Giusto per chiudere il case, sembrerebbe che con la patch cumulativa KB2822241 il problema del pool non di paging allocato sia stato risolto.

    Dopo l'aggiornamento sono passato da 3Gb a 400Mb.


    Andrea Bernacchini

    • Proposto come risposta NinoRCTN venerdì 12 aprile 2013 19:34
    • Contrassegnato come risposta Bernacchini sabato 13 aprile 2013 07:13
    venerdì 12 aprile 2013 11:30

Tutte le risposte

  • ciao, premetto che non ho provato ancora storage spaces ma considero tutte le tecnologie che creano dischi virtuali superiori allo storage reale una cosa veramente inutilizzabile in quanto a prestazioni. Mi ricorda il double ram di una volta...quando poi parliamo di tera di dati figuriamoci un volume compresso quanto bene potrá funzionare. Ad oggi non ho trovato nulla che mi faccia cambiare idea, considerando poi che i dischi fisici possono essere di diverse tecnologie figuriamoci quando passano dall'una all'altra. Reputo quindi il comportamento da te descritto normalissimo. nella mia personale opinione non riesco a capire perché avendo a disposizione 22Tb di spazio e solo 8 occupati bisogna mettersi a giocare con dei virtual disks...ma resta un mio parere personale assieme alla curiositá di come gestisci un disaster recovery di questa portata con un misero sistema client w8 e come l'hai simulato...

    A.

    lunedì 24 dicembre 2012 23:17
  • Ciao e buon Natale... :)

    Premetto la "sproporzione" tra spazio disponibile (20Tb dal momento che lo spazio disponibile effettivo per ciascun disco è di 1,82Tb) e spazio effettivamente occupato deriva dalla migrazione che ho recentemente effettuato da Windows Home Server v1, nel quale la tecnologia Drive Extender creava uno storage pool espandibile con resilienza "file based" ottenuta con la duplice copia su dischi fisici distinti di ciascun file. I dischi oltretutto erano originariamente "solo" 10 per un totale quindi di 18Tb occupati però con 16,6Tb (8,3Tb x 2 per la duplica). Per questioni logistiche ho aggiunto l'undicesimo disco per poter effettiare la migrazione.

    Con questa operazione passando da una specie di Mirror ad una specie di Raid-5 ho di fatto ottenuto più spazio effettivo di archiviazione praticamente a costo zero. Senza contare che, per quanto flessibili possano essere queste soluzioni (Drive Extender o Storage Spaces) bisogna comunque fare i conti con i limiti fisici di installazioni di dischi nel case e numero porte SATA. Perchè ovviamente pur potendo nella teoria mischiare bus differenti, almeno in quello ho cercato di essere il più omogeneo possibile utilizzando dischi tutti uguali solo SATA.

    Per quanto riguarda le prestazioni è sicuramente vero che in scrittura sono direi quasi imbarazzanti (circa 20Mb/s) ma trattandosi prevalentemente di dati multimediali (Film, Musica, Foto), la prestazione che ho in lettura è sufficinente a garantire (per esempio) la visione di un film in HD da tre client contemporaneamente senza alcun problema.

    Il DR l'ho simulato dapprima in un ambiente completamente virtuale, nel quale ho anche simulato proporzionalmente la fase di migrazione a step (i dischi alla fine erano sempre gli stessi...). Il "bello" di Storage Space configurato in modalità Parity è che garantisce la resilienza dei dati con il fault di un singolo disco e la configurazione dell'array viene "scritta" su ciascun disco appartenente allo stesso, pertanto, qualora si verificasse un fault sul disco di sistema, basterebbe ripristinare un backup di quest'ultimo o addirittura installare un nuovo Win8 da zero per ritrovarsi da subito lo StorageSpace già configurato ed accessibile (testato in virtuale). Qualora si rompesse un disco, i dati sarebbero comunque accessibili ma ovviamente si sarebbe a rischio perdita totale qualora non si intervenisse immediatamente alla sostituzione del disco guasto e alla conseguente rigenerazione della resilieza. Per questo motivo ho predisposto un trigger sull'evento di fault che mi invia una mail di avviso e successivamente effettua uno shutdown conservativo del sistema. Certo, si rompessero contemporaneamente 2 dischi perderei ovviamente tutto... ma dovrebbero rompersi entrambi in modo veramente irreparabile... come si dice in questi casi: la frotuna e cieca ma la s... ci vede benissimo? :)

    Concludendo, mi è appena arrivata un'infausta risposta da Promise Technology che mi conferma non disporre ancora di driver specificatamente progettati per Win8 per i Controller Fastrack Tx4310. Attualmente 6 dei miei 11 dischi sono collegati a 2 di questi controller che utilizzano i drivers forniti nel CD del prodotto e che Win8 ha installato senza apparenti problemi, ma che potrebbero essere alla base del mio problema di Memory Leak.


    Andrea Bernacchini

    martedì 25 dicembre 2012 19:31
  • ciao, ma una SAN ed un windows storage server 2012? o stiamo parlando realmente di un ambiente casalingo? perché al di la del fatto che siamo pure nel forum errato anche impegnandomi non riesco a capire come puoi fidarti di dischi sata con una quantitá di dati del genere...e non mi hai risposto sul backup..ma solo sulla continuitá del dato...o puoi perdere tutto senza problemi?? ed in quel caso siamo ancora OT... :) perdonami, non voglio smontare Storage Spaces ma dopo il tuo post mi sono letto un bel po di roba perché ero incuriosito e di piú dei video delle serie televisive che amo e delle foto del mio gattino sopra non ci lascerei neanche 1 file vitale. l'idea é valida ma le compressioni sono sempre state assurde...su un raid 5 sata che ha giá prestazioni oscene di suo ancora peggio...va bene per casa propria per giocare coi video ma in un ambito lavorativo vedo solo SAS,SAN e sistemi storage server...lo spaces su W8 lo lascerei perdere...ma poi ognuno é libero, giá salvare 22Tb di dati per me é un problema non da poco...quindi la domanda te la devo fare, ma veramente ce l'hai montato da un cliente con dei controller raid che non hanno nemmeno i drivers certificati per il SO che usi???

    ciao! A.

    mercoledì 26 dicembre 2012 13:38
  • Scusa, non volevo essere frainteso.

    Inizialmente avevo postato problemi simili nel forum dedicato ai consumer, ma da lì sono stato reindirizzato dal moderatore a questo forum più tecnico dedicato ad ambiente enterprise/aziendali. In realtà è comunque il mio ambito, lavorando come Net Engineer in una grossa multinazionale, e ben conosco le tecnologie enterprise di cui parli, ma confesso che il mio problema specifico è prettamente casalingo e personale. I dati contenuti costituiscono lo storage multimediale centralizzato della casa a cui sono connessi i diversi client (media-center, portatili, tablet, smartphone). Oltre alla generosa quantità di film e svariate serie complete (che anche a me piacciono molto), conservo anche documenti personali e foto della famiglia. Di queste ultime due categorie, occupando in proporzione una quantità di spazio minore, mi è possibile conservare ovviamente una copia Off-Line su un disco esterno che collego di tanto in tanto per aggiornarvi eventualmente i nuovi contenuti.

    Riguardo ai Drivers, in realtà Win8 non mi ha segnalato alcuna incompatibilità in fase di installazione, non ho dovuto forzare alcuna modalità di compatibilità per installarli. Solo il supporto tecnico Promise me ne ha confermata la presunta incompatibilità con Win8 assicurandomi che a breve dovrebbero uscire i drivers specifici. Ma la relazione tra la presunta incompatibilità dei drivers attualmente montati e il mio problema di memory leak è ancora tutta da dimostrare anche se tutti gli indizi fin'ora portano a questa conclusione.

    In questa sede, in conclusione, mi sarebbe piaciuto avere direttamente da Microsoft o da qualcuno una conferma che fosse o meno una known-issue oppure un by-design della tecnologia Storage Spaces in un'implementazione come la mia. In tal caso avrei scagionato i drivers dei controller e mi sarei messo "l'anima in pace".

    Tutto qui... :)


    Andrea Bernacchini

    mercoledì 26 dicembre 2012 14:19
  • nessun fraintendimento, ma proprio perché in ambito aziendale la vedo grigia implementare un W8 storage difficilmente troverai qui risposte alle tue domande anche perché chi é che ha 11 dischi da 2tb in casa?? peró potresti provare sul forum Usa, lo storage server home era piú diffuso, in italia non conosco nessuno che l'abbia implementato a parte te naturalmente. :) HP dava un hardware giá pronto col sistema sopra ma nessuno me lo ha mai richiesto...forse perché non conoscevano l'esistenza...comunque a farlo con dei SAS anche da 7200rpm puó saltar fuori qualcosa di decente chissá?? alla prox...poi magari qualche collega l'ha provato ed ora é solo in vacanza...:)

    ciao!

    A.

    giovedì 27 dicembre 2012 12:20
  • Giusto per chiudere il case, sembrerebbe che con la patch cumulativa KB2822241 il problema del pool non di paging allocato sia stato risolto.

    Dopo l'aggiornamento sono passato da 3Gb a 400Mb.


    Andrea Bernacchini

    • Proposto come risposta NinoRCTN venerdì 12 aprile 2013 19:34
    • Contrassegnato come risposta Bernacchini sabato 13 aprile 2013 07:13
    venerdì 12 aprile 2013 11:30