none
SQL Server su macchina virtuale VMware RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti!

    A scopo di test nella nostra LAN vorremmo usare una macchina virtuale VMware residente su un server della LAN.

    La macchina virtuale è accessibile tramite Desktop Remoto digitando l'url 192.168.1.1:9999.

    Il problema è che vorremmo accedere dalle postazioni della LAN a un'istanza di SQL Server 2008 R2 che si trova su quella macchina virtuale usando SQL Management. Solo a scopo di test e solo all'interno della LAN.

    Immagino sia una cosa fattibile, potrei avere qualche indicazione su come procedere?

    Pileggi


    • Modificato pileggi mercoledì 14 novembre 2012 10:38
    mercoledì 14 novembre 2012 10:03

Risposte

  • Ciao, si è ovviamente fattibile. Se sia il server che i client si trovano in unico dominio puoi utilizzare anche direttamente l'autenticazione integrata di Windows, altrimenti dovrai utilizzare l'autenticazione di SQL Server specificando un nome utente ed una password.

    Se utilizzi SQL Server 2008 R2 Express puoi seguire questa discussione per abilitare l'accesso remoto:

    http://social.technet.microsoft.com/Forums/it-IT/sqlserverit/thread/c50c3835-4576-49e9-b007-0880630fb161/

    Per la connessione lato client ti consiglio invece la lettura di questa pagina:

    http://msdn.microsoft.com/it-it/library/ms190204(v=sql.105).aspx

    Attenzione, se la macchina virtuale si trova sotto NAT (quindi quel 9999 non è un semplice reindirizzamento di porta RDP) allora dovrai aggiungere a VMware un port forwarding verso la porta del server virtuale dove è in ascolto l'istanza di SQL Server. Poichè di default vengono utilizzare porte dinamiche (identificate tramite il servizio SQL Server Browser), dovrai configurare una porta statica per la tua istanza:

    http://support.microsoft.com/kb/823938/it

    mercoledì 14 novembre 2012 12:18
    Moderatore
  • Riprendendo il consiglio di Giammarini fatti un regalo e assegna al server virtuale un normale IP della lan (e con l'appropriata tipologia di sk di rete in VMWare). In questa maniera non è distinguibile che sia virtualizzato o meno e VMWare non ci mette nulla di suo.

    Se poi quando tutto dovesse funzionare (per altro non ci dovrebbero essere problemi) allora potrai fare lo step avanzato e NATtarlo.

    Grazie tante, alla fine ho usato proprio questa soluzione.

    Qui ho trovato indicazioni per usare un IP statico non nattato:

    http://stackoverflow.com/questions/444297/vmware-virtual-operating-system-static-ip-address

    Per me è sufficiente: essendo un server e una macchina virtuale da usarsi solo a scopo di test non mi serve a niente nattarli. Scusate se il mio post iniziale vi aveva tratto in inganno...

    Risposta molto utile, grazie ancora.

    Pileggi


    • Contrassegnato come risposta pileggi martedì 20 novembre 2012 16:59
    • Modificato pileggi martedì 20 novembre 2012 17:01
    martedì 20 novembre 2012 16:59

Tutte le risposte

  • Ciao, si è ovviamente fattibile. Se sia il server che i client si trovano in unico dominio puoi utilizzare anche direttamente l'autenticazione integrata di Windows, altrimenti dovrai utilizzare l'autenticazione di SQL Server specificando un nome utente ed una password.

    Se utilizzi SQL Server 2008 R2 Express puoi seguire questa discussione per abilitare l'accesso remoto:

    http://social.technet.microsoft.com/Forums/it-IT/sqlserverit/thread/c50c3835-4576-49e9-b007-0880630fb161/

    Per la connessione lato client ti consiglio invece la lettura di questa pagina:

    http://msdn.microsoft.com/it-it/library/ms190204(v=sql.105).aspx

    Attenzione, se la macchina virtuale si trova sotto NAT (quindi quel 9999 non è un semplice reindirizzamento di porta RDP) allora dovrai aggiungere a VMware un port forwarding verso la porta del server virtuale dove è in ascolto l'istanza di SQL Server. Poichè di default vengono utilizzare porte dinamiche (identificate tramite il servizio SQL Server Browser), dovrai configurare una porta statica per la tua istanza:

    http://support.microsoft.com/kb/823938/it

    mercoledì 14 novembre 2012 12:18
    Moderatore
  • Riprendendo il consiglio di Giammarini fatti un regalo e assegna al server virtuale un normale IP della lan (e con l'appropriata tipologia di sk di rete in VMWare). In questa maniera non è distinguibile che sia virtualizzato o meno e VMWare non ci mette nulla di suo.

    Se poi quando tutto dovesse funzionare (per altro non ci dovrebbero essere problemi) allora potrai fare lo step avanzato e NATtarlo.

    • Contrassegnato come risposta pileggi martedì 20 novembre 2012 16:55
    • Contrassegno come risposta annullato pileggi martedì 20 novembre 2012 16:59
    • Contrassegnato come risposta pileggi martedì 20 novembre 2012 16:59
    • Contrassegno come risposta annullato pileggi martedì 20 novembre 2012 16:59
    mercoledì 14 novembre 2012 13:33
  • Riprendendo il consiglio di Giammarini fatti un regalo e assegna al server virtuale un normale IP della lan (e con l'appropriata tipologia di sk di rete in VMWare). In questa maniera non è distinguibile che sia virtualizzato o meno e VMWare non ci mette nulla di suo.

    Se poi quando tutto dovesse funzionare (per altro non ci dovrebbero essere problemi) allora potrai fare lo step avanzato e NATtarlo.

    Grazie tante, alla fine ho usato proprio questa soluzione.

    Qui ho trovato indicazioni per usare un IP statico non nattato:

    http://stackoverflow.com/questions/444297/vmware-virtual-operating-system-static-ip-address

    Per me è sufficiente: essendo un server e una macchina virtuale da usarsi solo a scopo di test non mi serve a niente nattarli. Scusate se il mio post iniziale vi aveva tratto in inganno...

    Risposta molto utile, grazie ancora.

    Pileggi


    • Contrassegnato come risposta pileggi martedì 20 novembre 2012 16:59
    • Modificato pileggi martedì 20 novembre 2012 17:01
    martedì 20 novembre 2012 16:59