none
Migrare Win2003 ("bdc") + print server + DNS/DHCP a 2008 R2 RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti,

    Vorrei un consiglio per effettuare una migrazione di 2 server "bdc" win2003 STD a 2008 R2.

    Abbiamo un dominio AD in cui un 2008 STD (non R2) è già in possesso di tutti i ruoli FSMO.

    Devo migrare i suddetti 2 "bdc" da 2003 a 2008 R2; su questi 2 server ci sono installate tonnellate di stampanti che servono i 700 utenti del gruppo.

    Uno di questi poi fa da dhcp di sede; entrambe fungono da dns secondari.

    Primo dubbio: avendo già innalzato ai tempi con ADPREP il livello di funzionalità di dominio a 2008, per 2008 R2 c'è da fare nuovamente l'operazione o è già ok cosi'?

    Secondo dubbio: calcolando che nei prossimi mesi entreranno sempre più client a 64Bit, questi "bdc" li mettereste sempre a 32 o 64? Domanda legata alle stampanti ovviamente..

    Andiamo avanti; considerando le stampanti installate (circa 250) sui 2 server, come procedereste per la migrazione?

    Le opzioni che vedo sono 2:

    1) Preparo 2 macchine separate con 2008R2, le inserisco a dominio e attivo dns e dhcp (spegnendolo sulla macchina 2003 "1"). Con il tool di MS importo stampanti e driver..fin qui tutto ok (FORSE)..la parte poco gestibile è quella legata agli end user. 

    Le stampanti mappate come \\srv\nome_prt non funzioneranno più;non posso giocare con degli alias DNS (feci dei test fallimentari ai tempi) e mi toccherebbe reinstallarle manualmente agli utenti o trovare magari degli script che cambino a livello di registro di macchina il puntamento a \\srv in \\srv_new.. 

    2) Monto la iso di 2008R2, previo snapshot, e comincio a migrare il primo 2003. In questo caso però non ho idea di come vengano gestite le stampanti e i relativi driver.. Ovviamente posso fare un test ma non sarà mai attendibile al 100% perchè dovrei replicare il mio AD 2003, segregarlo su una lan separata ed infine testarlo con un nr limitatissimo di client e sopratutto stampanti.

    Consigli? Suggerimenti?

    Grazie come sempre per il prezioso supporto!

    Ciao,

    Francesco


    lunedì 6 ottobre 2014 07:25

Risposte

  • Potresti creare un gruppo Active Directory di computer per ogni stanza, quindi collegare le stampanti della stanza alla GPO applicata a tale gruppo. In questo modo l'installazione delle stampanti avverrà solo lato computer e quindi ogni utente vedrà solo le stampanti della stanza. Certo questo ti obbliga comunque a perdere un po' più tempo per creare le assegnazioni per ogni stanza, ma almeno è un lavoro che ti rimarrà nel tempo.

    Io non agirei lato client a causa del numero elevato di stampanti: anche creando degli script VBS ad-hoc per installare le stampanti la cosa si complica di molto (sia nella gestione che nel funzionamento). Dovresti creare uno script per stampante e assegnarlo ad ogni computer, senza contare che ho constatato che questo metodo di installazione non è molto affidabile.

    lunedì 6 ottobre 2014 09:41
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Primo dubbio: avendo già innalzato ai tempi con ADPREP il livello di funzionalità di dominio a 2008, per 2008 R2 c'è da fare nuovamente l'operazione o è già ok cosi'?

    Dovrai utilizzare nuovamente ADPREP solo dopo il passaggio di tutti i DC a Windows Server 2008 R2 (o successivi), in questo modo potrai sfruttare le nuove funzionalità.

    http://technet.microsoft.com/en-us/library/understanding-active-directory-functional-levels(WS.10).aspx

    Secondo dubbio: calcolando che nei prossimi mesi entreranno sempre più client a 64Bit, questi "bdc" li mettereste sempre a 32 o 64? Domanda legata alle stampanti ovviamente..

    Windows Server 2008 R2 è disponibile solo a 64 bit, inoltre già che ci sei io aggiornerei direttamente a Windows Server 2012 R2 così il supporto durerà più a lungo e ti consentirà di eseguire meno operazioni di upgrade.

    Andiamo avanti; considerando le stampanti installate (circa 250) sui 2 server, come procedereste per la migrazione?

    Dovresti prima di tutto verificare se sono disponibili per tutti i modelli di stampante dei driver certificati a 64 bit per Windows Server 2008 R2. In caso contrario dovrai eseguire prima dei test in laboratorio con un server 2008 R2 anche non legato al dominio (se riesci ad eseguire delle stampe dovrebbe funzionare anche sotto print server, anche se non puoi comunque avere la sicurezza assoluta che tutto funzioni al meglio).

    Per la migrazione vera e propria del server di stampa ti consiglio questa guida:

    http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc722360.aspx

    Una volta terminata la migrazione potrai, se necessario, distribuire le "nuove" stampanti nei vari computer tramite Active Directory (al massimo sarà necessario chiedere agli utenti di impostarle come predefinite, ignorando le vecchie). Basta associare degli oggetti GPO collegati alle stampanti agli oggetti utenti/computer.




    lunedì 6 ottobre 2014 09:10
    Moderatore
  • Grazie 1000 Fabrizio!!

    In effetti non avevo considerato la distribuzione delle stampanti tramite AD per un motivo semplice: gli utenti sono suddivisi su più piani (e stanza ovviamente).

    Ogni piano ha quindi le sue stampanti; dovrei, per distribuirle via AD, mappare precisamente quali stampanti vanno assegnate a tal utente o, quanto meno, quali stampanti fanno parte di un piano.. In caso contrario mi troverei gli utenti con 100 stampanti installate a prescindere, no?

    Per questo pensavo a qualche modifica lato client... 


    lunedì 6 ottobre 2014 09:26
  • Potresti creare un gruppo Active Directory di computer per ogni stanza, quindi collegare le stampanti della stanza alla GPO applicata a tale gruppo. In questo modo l'installazione delle stampanti avverrà solo lato computer e quindi ogni utente vedrà solo le stampanti della stanza. Certo questo ti obbliga comunque a perdere un po' più tempo per creare le assegnazioni per ogni stanza, ma almeno è un lavoro che ti rimarrà nel tempo.

    Io non agirei lato client a causa del numero elevato di stampanti: anche creando degli script VBS ad-hoc per installare le stampanti la cosa si complica di molto (sia nella gestione che nel funzionamento). Dovresti creare uno script per stampante e assegnarlo ad ogni computer, senza contare che ho constatato che questo metodo di installazione non è molto affidabile.

    lunedì 6 ottobre 2014 09:41
    Moderatore
  • Grazie Fabrizio.

    Dammi un parere: la strada dell'update secco da cd a 2008 (o 2012) è rischiosa e/o inapplicabile?

    Chiaro è che il top è sempre avere un ambiente pulito.. Fossero stati dei semplice DC avrei fatto tutto da 0..

    lunedì 6 ottobre 2014 10:34
  • Se hai Windows Server 2008 x86 non è applicabile in quanto non è supportato l'upgrade con architetture differenti:

    http://technet.microsoft.com/it-it/library/dd979563(v=ws.10).aspx

    lunedì 6 ottobre 2014 11:13
    Moderatore
  • Partendo da 2003 X86?

    Ora controllo il link.

    Grazie

    lunedì 6 ottobre 2014 11:59
  • "Perfetto": Da 2003 (x86) a 2008 R2 (quindi 64) la migrazione non è supportata.

    NDR: Nei mesi scorsi ho migrato 2TB di file server 2003 a 2008 STD, senza mezzo problema..Che fortuna invece che ho ora per 'sti 2 maledetti DC.

    lunedì 6 ottobre 2014 12:03
  • Scusa, mi automandoaquelpaese.. ma leggendo meglio noto che l'aggiornamento da 2003 R2, STD, SP2 VERSO 2008 R2 è supportato.. O sbaglio?

    lunedì 6 ottobre 2014 12:09
  • E' supportato solo per installazioni x64 di Windows Server 2003 R2.
    lunedì 6 ottobre 2014 13:35
    Moderatore
  •  Ciao Francesco,


    Il tuo thread nel Forum di TechNet è ancora aperto per noi.
    Se i consigli ricevuti ti sono stati utili, ricorda di evidenziare la soluzione cliccando su "Segna come Risposta". Aggiungo che il tuo riscontro tornerà sicuramente utile per chi si dovesse trovare nella medesima situazione, così è molto gradito dai membri della community se puoi condividere una soluzione tua.


    Grazie della collaborazione,

    Maria


    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda.

    venerdì 10 ottobre 2014 09:21