none
Outlook 2016 e Exchange 2010 RRS feed

  • Domanda

  • Scenario:

    Server con WS2012 Standard e Exchange 2010 sp3;

    Client con Win 7\ Win10 e Office 2016.

    Diversi client di rete sono migrati (o hanno installato ex novo) la versione 2016 di Office, completa di patch da Microsoft Update.

    Succede molto spesso ultimamente che sono costretto a cancellare localmente e ricreare un profilo Outlook di un client in quanto sembra non venga rilevato il server di Exchange.

    Questo comporta la mancata apertura di Outlook con i seguenti messaggi (in sequenza):

    1- Impossibile effettuare l'acceso. Verificare la connessione di rete e il nome del server e della cassetta postale. Il servizio informazioni di Microsoft Exchange nel profilo non contiene informazioni necessarie. Modificare il profilo in modo che venga utilizzato il servizio informazioni di Microsoft Exchange corretto.

    2 - Risorse di sistema insufficienti. Chiudere alcune finestre.

    3 - Impossibile avviare Microsoft Outlook. Impossibile aprire la finestra di Outlook. Impossibile aprire il gruppo di cartelle. Impossibile aprire l'archivio informazioni.

    Le risorse di rete sul client con l' anomalia funzionano (accesso a cartelle condivise, gestionale con accesso a SQL Server i cui database sono sullo stesso server Exchange); è solo Outlook, nella versione 2016, che non si avvia.

    Quando questo accade, succede a un client per volta (e comunque a rotazione nei soli client che hanno Outlook 2016); gli altri Outlook 2016 presenti in azienda, nello stesso momento in cui uno non funziona, funzionano regolarmente così come tutti i client con le versioni precedenti di Outlook installate (2007,2010,2013), dove il problema a dire il vero non si è mai presentato.

    Questo mi porta a pensare che il problema sia lato client piuttosto che Server\Exchange ma sono in alto mare; ho capito che il tutto è legato all' autodiscover che utilizza Outlook 2016 ma non riesco a capire dove intervenire, visto che comunque non tutti i 2016 smettono di funzionare quando questa anomalia si presenta.

    In attesa di gradito riscontro,

    Cordiali Saluti.

    Angelo Cacciatore


    martedì 21 febbraio 2017 17:04

Risposte

  • Ciao, per funzionare correttamente il 2016 (sia outlook che eventuale exchange) devono aver l'autodiscover perfetto. In altra maniera il tutto funzionerà a tentoni e quasi mai in maniera continuativa. 

    Qui trovi alcuni suggerimenti su come configurarlo. Se vuoi che funzioni senza troppi problemi ti devi dotare di un certificato terze parti, allora li non avrai problematiche di trust delle CA e compagnia bella, e l'autoconfig delle caselle sarà molto straight come funzionamento, quello ti toglie parecchie castagne dal fuoco. Ci sono certificati a basso costo ed alcuni vendor addirittura ti danno fino a 4 SAN gratuiti, ma per correttezza verso chi li vende non metterò qui il nome. Cerca online :-). 

    Inizia a leggere da qui ed a chiederti se il tuo servizio è configurato corretto. tra le altre cose metti Exchange all'ultima CU (nel tuo post non è specificato a che CU stai).

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/bb201695(v=exchg.141).aspx

    http://www.msexchange.org/articles-tutorials/exchange-server-2010/management-administration/exchange-autodiscover.html

    ciao.

    A.

    martedì 21 febbraio 2017 17:50
    Moderatore
  • Ciao Angelo, ti spiego la logica: 

    Gli Exchange di nuova generazione 2013-2016 senza l'autodiscover configurato corretto praticamente non funzionano nemmeno. Sebbene 2013 permetta qualche manovra in più di 2016 senza l'autoconfigurazione non vanno le public folders ecc. Microsoft ha fatto questa scelta (giusta secondo me, perchè l'autodiscover doveva essere configurato giusto già dal 2003...) di obbligare chi configura un server exchange on premise a seguire i passi corretti perchè tutto funzioni senza intoppi. Sostanzialmente ha alzato l'asticella dell'on premise a favore del 365 che è molto più semplice perchè tu devi impostare ben poco.

    Questo preclude tutti gli accrocchi possibili che si potevano fare su 2010-2007 senza configurare tutto come doveva essere fatto. Outlook 2016 segue la stessa logica. Per avere quindi un aggancio "semplice" di outlook 2016 devi aver configurato corretto il tuo 2010 con i record giusti e possibilmente con un certificato di terze parti (se non hai esperienza sui certificati e sulle CA interne). Se il server 2010 è configurato senzaquesti pezzi il tuo 2016 non funzionerà in nessun modo. Da parte mia che investo la vita in formazione e studio sulle piattaforme devo essere sincero, sono totalmente d'accordo con questa filosofia. Ora hai due soluzioni secondo me:

    1) configuri corretto il tuo 2010 e ti segui i vari passi e fai una config corretta del tuo exchange.

    2) fai un downgrade dell'office alla 2013 e ti tieni quella versione.

    3) in alcuni casi mettendo prima su la 2013 di office e poi facendo upgrade alla 2016 si prende tutto da solo cosa che non fa se parti dal 2016 diretto, ma mi sono capitati casi in cui non funzionava lo stesso.

    ciao.

    A.

    lunedì 27 febbraio 2017 14:58
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Ciao, per funzionare correttamente il 2016 (sia outlook che eventuale exchange) devono aver l'autodiscover perfetto. In altra maniera il tutto funzionerà a tentoni e quasi mai in maniera continuativa. 

    Qui trovi alcuni suggerimenti su come configurarlo. Se vuoi che funzioni senza troppi problemi ti devi dotare di un certificato terze parti, allora li non avrai problematiche di trust delle CA e compagnia bella, e l'autoconfig delle caselle sarà molto straight come funzionamento, quello ti toglie parecchie castagne dal fuoco. Ci sono certificati a basso costo ed alcuni vendor addirittura ti danno fino a 4 SAN gratuiti, ma per correttezza verso chi li vende non metterò qui il nome. Cerca online :-). 

    Inizia a leggere da qui ed a chiederti se il tuo servizio è configurato corretto. tra le altre cose metti Exchange all'ultima CU (nel tuo post non è specificato a che CU stai).

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/bb201695(v=exchg.141).aspx

    http://www.msexchange.org/articles-tutorials/exchange-server-2010/management-administration/exchange-autodiscover.html

    ciao.

    A.

    martedì 21 febbraio 2017 17:50
    Moderatore
  • Ciao e grazie innanzitutto per la risposta.

    Exchange è all'ultima CU rilasciata per la versione 2010 ma anche stamattina sono stato costretto a ricreare il profilo ad un client.

    Continuo a non capire quale sia la logica di aver tolto dalle versioni 2016 la "localizzazione" del server Exchange senza passare dall'autodiscover di Exchange stesso.

    Esiste un workaround che mi permetta, magari settando qualche chiave di registro sul client, di tornare alla vecchia localizzazione del server exchange?

    Angelo

    lunedì 27 febbraio 2017 14:31
  • Ciao Angelo, ti spiego la logica: 

    Gli Exchange di nuova generazione 2013-2016 senza l'autodiscover configurato corretto praticamente non funzionano nemmeno. Sebbene 2013 permetta qualche manovra in più di 2016 senza l'autoconfigurazione non vanno le public folders ecc. Microsoft ha fatto questa scelta (giusta secondo me, perchè l'autodiscover doveva essere configurato giusto già dal 2003...) di obbligare chi configura un server exchange on premise a seguire i passi corretti perchè tutto funzioni senza intoppi. Sostanzialmente ha alzato l'asticella dell'on premise a favore del 365 che è molto più semplice perchè tu devi impostare ben poco.

    Questo preclude tutti gli accrocchi possibili che si potevano fare su 2010-2007 senza configurare tutto come doveva essere fatto. Outlook 2016 segue la stessa logica. Per avere quindi un aggancio "semplice" di outlook 2016 devi aver configurato corretto il tuo 2010 con i record giusti e possibilmente con un certificato di terze parti (se non hai esperienza sui certificati e sulle CA interne). Se il server 2010 è configurato senzaquesti pezzi il tuo 2016 non funzionerà in nessun modo. Da parte mia che investo la vita in formazione e studio sulle piattaforme devo essere sincero, sono totalmente d'accordo con questa filosofia. Ora hai due soluzioni secondo me:

    1) configuri corretto il tuo 2010 e ti segui i vari passi e fai una config corretta del tuo exchange.

    2) fai un downgrade dell'office alla 2013 e ti tieni quella versione.

    3) in alcuni casi mettendo prima su la 2013 di office e poi facendo upgrade alla 2016 si prende tutto da solo cosa che non fa se parti dal 2016 diretto, ma mi sono capitati casi in cui non funzionava lo stesso.

    ciao.

    A.

    lunedì 27 febbraio 2017 14:58
    Moderatore