none
Exchange 2010 Scarico rubrica Offline RRS feed

  • Domanda

  • Salve,

    su dei pc che non fanno parte del Dominio Aziendale collegandosi al Exchange (viene richiesto UT e PW) viene fuori il seguente errore

    Rubrica di Microsoft Exchange
    Non scaricare i file della Rubrica fuori rete. Impossibile trova un server (URL).
    0X8004010F

    L'errore  è dovuto perchè per accedere alla rubrica Offline devi autenticarti nel Dominio quindi è una cosa normale o abbiamo dei problemi su i PC.

    Mentre per tutti i PC connessi al Dominio non ci sono errori .

    Grazie

    Marco

    mercoledì 3 ottobre 2012 08:43

Risposte

  • Nel DNS nella zona di ricerca diretta abbiamo come puntatore (Host A) a autodiscover l'indirizzo IP del Server exchange

    Noi come dominio newform.it  abbiamo un sito web gestito da un ente esterno, e anche la posta (@newform.it)  è gestita fuori. Nei client per scaricare la posta utilizziamo il pop3 verso un server esterno.

    Quindi come dice Alessandro si rischia di non scaricare più la posta interna alla rete?

     

    Prima di tutto, parliamo di quale zona? newform.it o newformspa.locale?

    E soprattutto, una zona newform.it nei server DNS interni l'avete già?

    Se non l'avete, la dovete creare. Una volta creata, vanno creati i singoli record DNS: verifica quali record esistono nel DNS pubblico e li crei anche in quello locale, impostandone l'IP secondo il seguente schema:

    • se il record è riferito ad una risorsa esterna alla vostra rete LAN, va usato l'IP configurato nel DNS pubblico
    • se il record è riferito ad una risorsa interna alla vostra LAN e che quindi nel DNS pubblico punta ad uno dei vostri IP pubblici, va usato l'IP locale del server a cui si arriva tramite NAT/PAT

    Tutto ciò salvo utilizzo di IP pubblici direttamente sui server interni alla LAN.

    Facciamo ora qualche esempio:

    1) Visto che il vostro server web è situato su server esterni, il record www nella zona DNS interna va creto identico al record pubblico (puntando cioè all'IP 95.174.etc.etc)

    2) Verificato che il server Exchange ha indirizzo IP privato (es: 192.168.1.100), il record Autodiscover nella zona newform.it va puntato all'IP privato

    PS

    Che vuol dire che i client scaricano in pop3? non ci pensa Exchange?

    Non mi è chiara una cosa: questi client non uniti al dominio hanno bisogno di raggiungere Exchange anche dall'esterno della vostra LAN?

    Ciao,


    Dario Palermo

    • Proposto come risposta Anca Popa giovedì 11 ottobre 2012 13:25
    • Contrassegnato come risposta Anca Popa giovedì 11 ottobre 2012 15:06
    giovedì 4 ottobre 2012 10:27

Tutte le risposte

  • Ciao, non è il discorso dominio o non dominio, è un thread abbastanza comune. Lo trattiamo spesso. Non crea comunque problemi di sorta a parte il messaggio. Se lo vuoi sistemare puoi cercare una soluzione tra i vari thread aperti in questo forum nel tempo..ce ne sono parecchi!

    Ciao!

    A.

    mercoledì 3 ottobre 2012 09:27
    Moderatore
  • Ciao,

    ho guardato qualche notizie al riguardo per quanto riguarda l'errore sopra indicato e lanciando il programma "Prova configurazione automatica  posta elettronica" su un PC non appartenente al Dominio e sul mio connesso al Dominio dove lo scarico funziona correttamente .

    PC non connesso al Dominio Newformspa.locale

    PC connesso al Dominio Newformspa.locale

    La differenza che posso notare e che l'indirizzo sul computer non connesso al Dominio è https://Newform.it mentre sul computer connesso al Dominio è https://srv-exch2008.newformspa.locale.  

    Da cosa può dipendere?

    Grazie


    mercoledì 3 ottobre 2012 12:48
  • <La differenza che posso notare e che l'indirizzo sul computer non connesso al Dominio è https://Newform.it mentre sul computer connesso al Dominio è https://srv-exch2008.newformspa.locale.  

    Da cosa può dipendere?>

    be' è abbastanza normale in quanto quelli domain-joine puntano all'FQDN interno del server, quelli non domain si connettono al server via autodiscover (penso) o via FQDN esterno inserito a mano per funzionare. Vedi però che ti da un errore nell'autodiscover esterno? può essere che non sia configurato correttamente a mio avviso. Io darei un'occhiata in quel senso. 

    http://www.petri.co.il/autodiscover-configuration-exchange-2010.htm

    A.

    mercoledì 3 ottobre 2012 13:18
    Moderatore
  • Salve,

    il client non connesso al Domino vede il server DNS e risolve l'indirizzo autodiscover.newformspa.locale .

    Anche dopo aver resettato la cashe dns.

    Non saprei che altre verifiche fare. L'outlook sembra che punti all URL https:\\newform.it\ invece che al server exchange giusto.

    giovedì 4 ottobre 2012 07:14
  • no, aspetta un attimo, se il client NON agganciato a dominio opera sulla rete interna per forza ti vede quell'FQDN se è quello che è impostato. Lo dovresti provare da fuori la rete di li dovrebbe prendere l'autodiscover esterno per forza. 

    Ma se lo configuri a mano questo client senza autodiscover cosa succede? hai provato?

    A.

    giovedì 4 ottobre 2012 07:40
    Moderatore
  • Scusi la mia poca praticità,  ma cosa devo configurare  per provare il client fuori dalla rete interna ?

    La configurazione a mano intende , configurare  l outlook del client non agganciato al Dominio per accedere all exchange?

    giovedì 4 ottobre 2012 08:53
  • Devi creare i record necessari nel dns interno al dominio.

    Se vedi i risultati da te postati, i client domain joined utilizzano il Service Connection Point (SCP), ossia un dato presente in Active Directory.

    I client non in dominio, invece, si affidano alla risoluzione DNS per l'individuazione dei dati di Autodiscover.

    Immagino usiate la tecnica dello split dns per il dominio pubblico newform.it (altrimenti dovete...): vai nel pannello DNS su uno dei controller di dominio, zona newform.it e crea un record CNAME di nome autodiscover puntandolo al server SVR-EXCH2008.newformspa.locale.

    Rilancia la prova autodiscover dal client non unito al dominio e posta i risultati.

    Ciao,


    Dario Palermo

    giovedì 4 ottobre 2012 09:22
  • Aggiungo solo una cosa a quello detto da Dario, non ti ho dato questa risposta perchè se crei la zona di ricerca diretta newform.it e poi non splitti non ti carica più il sito web, l'ftp, il pop ecc..da interno alla rete...a quel punto devi aggiungere a manina i record nella zona che puntano agli ip pubblici...se hai il server col connettore pop e non metti il record non ti scarica più la posta...quindi OCCHIO!!

    :)

    A.

     
    giovedì 4 ottobre 2012 09:32
    Moderatore
  • Nel DNS nella zona di ricerca diretta abbiamo come puntatore (Host A) a autodiscover l'indirizzo IP del Server exchange

    Noi come dominio newform.it  abbiamo un sito web gestito da un ente esterno, e anche la posta (@newform.it)  è gestita fuori. Nei client per scaricare la posta utilizziamo il pop3 verso un server esterno.

    Quindi come dice Alessandro si rischia di non scaricare più la posta interna alla rete?

     
    giovedì 4 ottobre 2012 10:00
  • Nel DNS nella zona di ricerca diretta abbiamo come puntatore (Host A) a autodiscover l'indirizzo IP del Server exchange

    Noi come dominio newform.it  abbiamo un sito web gestito da un ente esterno, e anche la posta (@newform.it)  è gestita fuori. Nei client per scaricare la posta utilizziamo il pop3 verso un server esterno.

    Quindi come dice Alessandro si rischia di non scaricare più la posta interna alla rete?

     

    Prima di tutto, parliamo di quale zona? newform.it o newformspa.locale?

    E soprattutto, una zona newform.it nei server DNS interni l'avete già?

    Se non l'avete, la dovete creare. Una volta creata, vanno creati i singoli record DNS: verifica quali record esistono nel DNS pubblico e li crei anche in quello locale, impostandone l'IP secondo il seguente schema:

    • se il record è riferito ad una risorsa esterna alla vostra rete LAN, va usato l'IP configurato nel DNS pubblico
    • se il record è riferito ad una risorsa interna alla vostra LAN e che quindi nel DNS pubblico punta ad uno dei vostri IP pubblici, va usato l'IP locale del server a cui si arriva tramite NAT/PAT

    Tutto ciò salvo utilizzo di IP pubblici direttamente sui server interni alla LAN.

    Facciamo ora qualche esempio:

    1) Visto che il vostro server web è situato su server esterni, il record www nella zona DNS interna va creto identico al record pubblico (puntando cioè all'IP 95.174.etc.etc)

    2) Verificato che il server Exchange ha indirizzo IP privato (es: 192.168.1.100), il record Autodiscover nella zona newform.it va puntato all'IP privato

    PS

    Che vuol dire che i client scaricano in pop3? non ci pensa Exchange?

    Non mi è chiara una cosa: questi client non uniti al dominio hanno bisogno di raggiungere Exchange anche dall'esterno della vostra LAN?

    Ciao,


    Dario Palermo

    • Proposto come risposta Anca Popa giovedì 11 ottobre 2012 13:25
    • Contrassegnato come risposta Anca Popa giovedì 11 ottobre 2012 15:06
    giovedì 4 ottobre 2012 10:27
  • Il gestore di posta è esterno, in Outlook abbiamo configurato oltre all account Exchange l' account POP3 dove ogni singolo client scarica la posta dal server pop esterno. Per quanto riguarda alcuni client (3 client) sarà poi l exchange a scaricare la posta.

    I client non  uniti al dominio saranno una decina al massimo.

    La zona Newform.it non è creata , c'è solo la zona Newformspa.locale.

    La procedura da lei consigliata è abbastanza complicata e mi ci vorrà del tempo per procedere soprattutto senza recare danno al azienda.

    Comunque le faccio sapere al più presto

    Grazie

    giovedì 4 ottobre 2012 12:26
  • Ciao Marco,

    Non abbiamo ricevuto alcun aggiornamento e mi chiedevo se possiamo aiutarti ulteriormente o se il problema è stato risolto.

    Se così fosse ti saremmo grati di condividere il tuo feedback in questo spazio ricordandoti che altri membri della community potrebbero riscontrare comportamenti simili.

    Grazie in anticipo,


    Anca Popa Follow ForumTechNetIt on Twitter

    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda. 

    giovedì 11 ottobre 2012 13:24
  • Ciao,

    il problema non è ancora stato risolto , in pratica è in stand-by, stiamo valutando se applicare la soluzione del Sig. Dario (creare una nuova zona DNS come spiegato)  o di lasciare il tutto com'è visto che il problema si riscontra per pochi PC.

    Se non è un problema lascerei ugualmente il feedback anche se non ho effettivamente provato , ma sicuramente la risposta di Dario mi pare sia più che soddisfacente. 

    Nel caso riformulero la domanda.

    Grazie per avermi scritto.

     

    giovedì 11 ottobre 2012 14:58
  • Se non è un problema lascerei ugualmente il feedback anche se non ho effettivamente provato , ma sicuramente la risposta di Dario mi pare sia più che soddisfacente. 

    Nel caso riformulero la domanda. 

    Bene, ti ringrazio per l'aggiornamento.

    Per ora mi permetto di evidenziare la risposta, grazie a tutti della partecipazione nel forum!


    Anca Popa Follow ForumTechNetIt on Twitter

    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda. 

    giovedì 11 ottobre 2012 15:06