none
Hyper-V Windows 2012 Host e VM Power Plan Setting RRS feed

  • Domanda

  • Buonasera,

    un consiglio su come e se procedere.

    Ambiente Cluster Hyper-V Windows 2012 Datacenter con 40 VM e 5 nodi fisici Fujitsu Rx300 S8; le VM sono miste tra Windows 2008R2 e Windows 2012 Datacenter.

    Ho preso spunto da alcuni articoli riguardanti il "Power Plan Setting" delle singole VM e degli host; nella configurazione adottata, che risale a 4 anni fa, ho lasciato tutto di default, ossia "Balanced", non riscontrando nel tempo nessun problema di performance (ultime parole!! :) )

    I servizi a bordo delle VM sono: IIS (web frontend), Exchange, SQL, che comunque sono costantemente "stressati".

    Queste le note che stavo leggendo:

    https://social.technet.microsoft.com/Forums/office/en-US/326d1f90-83a6-4551-884a-2523a6107b85/hyperv-guest-vm-power-plan-setting-balanced-or-highperformance-?forum=winserverhyperv

    https://blogs.technet.microsoft.com/roplatforms/2010/05/25/tips-for-improving-the-performance-of-hypervisor-based-virtual-machine-images/

    Mi domandavo se in effetti sarebbe buona cosa passare a "High-Performance" come consigliato nelle note oppure valutare la situazione e passare ad una configurazione ibrida oppure lasciare tutto così tenendo presente che l'ambiente è statico e non credo di aggiungere al momento altre VM

    Grazie per il consiglio.

    giovedì 31 gennaio 2019 21:14

Risposte

  • Secondo il mio parere dovresti configurare tutte le VM su prestazioni elevate semplicemente perché, trattandosi di un hardware virtuale, non ha senso applicare limitazioni a CPU/HD allo scopo di risparmiare energia.
    Non è che con l'impostazione di default ci sono problemi, ma semplicemente la VM potrebbe in alcune situazioni non sfruttare interamente le risorse che tu hai assegnato in Hyper-V.
    • Proposto come risposta NinoRCTNModerator venerdì 1 febbraio 2019 12:57
    • Contrassegnato come risposta SysAdmin_IT venerdì 1 febbraio 2019 15:10
    venerdì 1 febbraio 2019 07:38
    Moderatore
  • Si, generalmente è consigliato impostare prestazioni elevate anche lato host Hyper-V (se nel tuo scenario le performance hanno la priorità su tutto, ad esempio nel caso di datacenter o aziende di grandi dimensioni si potrebbe preferire un approccio differente basato su una classificazione degli host).
    Penso che possa interessarti questa pagina:
    https://virtualizationreview.com/articles/2016/09/01/power-management-in-hyperv.aspx


    venerdì 1 febbraio 2019 10:45
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Secondo il mio parere dovresti configurare tutte le VM su prestazioni elevate semplicemente perché, trattandosi di un hardware virtuale, non ha senso applicare limitazioni a CPU/HD allo scopo di risparmiare energia.
    Non è che con l'impostazione di default ci sono problemi, ma semplicemente la VM potrebbe in alcune situazioni non sfruttare interamente le risorse che tu hai assegnato in Hyper-V.
    • Proposto come risposta NinoRCTNModerator venerdì 1 febbraio 2019 12:57
    • Contrassegnato come risposta SysAdmin_IT venerdì 1 febbraio 2019 15:10
    venerdì 1 febbraio 2019 07:38
    Moderatore
  • Buongiorno Fabrizio e grazie per la risposta.

    Secondo te oltre alle impostazioni delle VM è necessario intervenire anche a livello HOST? O meglio, impostare il Power Plan Setting su High-Performance per singolo nodo?

    Fammi sapere

    Grazie e buona giornata

    venerdì 1 febbraio 2019 08:14
  • Si, generalmente è consigliato impostare prestazioni elevate anche lato host Hyper-V (se nel tuo scenario le performance hanno la priorità su tutto, ad esempio nel caso di datacenter o aziende di grandi dimensioni si potrebbe preferire un approccio differente basato su una classificazione degli host).
    Penso che possa interessarti questa pagina:
    https://virtualizationreview.com/articles/2016/09/01/power-management-in-hyperv.aspx


    venerdì 1 febbraio 2019 10:45
    Moderatore
  • Grazie Fabrizio
    venerdì 1 febbraio 2019 15:10