locked
account disabilitato non si riabilita RRS feed

  • Domanda

  • Windows 7 pro:

    spesso mi ritrovo (soprattutto quando il sysop non è installato da me), con pc con problemi di permessi, amministratori che non possono amministrare, utilizzo di revo per disinstallare.

    In molti casi trovo che l'utente administrator della macchina è disabilitato e non c'è modo di abilitarlo, arrivano richieste di cambio password, ma il cambio password è impossibile perché chiede di rispettare regole che nonostante si rispettino non consentono di riabilitare l'account e/o di cambiarne la password.

    Non so nemmeno se la cosa influisce sulla possibilità di installare e configurare il pc a proprio piacimento.

    Grazie

    edoardo

    martedì 25 novembre 2014 15:27

Risposte

  • purtroppo il craccone invece spesso me lo ritrovo nelle aziende innescando con i clienti vere e proprie lotte perché poi il pc se non va la colpa è mia che non so risolvere i problemi (tipo crack saltati). Ho "costretto" più di un cliente a comprare licenze perché io non vendo hw con sysop non licenziato, vanno da un altro che gli mette il crack, poi io installo tutto (il pc, il software ma non il sistema che rifiuto letteralmente di farlo) configuro e poi quando salta ci sto giornate intere (evviva il risparmio).

    Comunque cerchiamo in start > cerca programmi e file "secpol.msc"; quando appare nei risultati tasto destro "esegui come amministratore".

    Si apre la finestra "criteri di sicurezza locali", a sinistra doppio clic su opzioni di sicurezza, a destra compare la lista dei criteri, clic doppio su "Account: stato account Administrator" selezionare attivato (o disattivato per chi lo trovasse attivo), clic sul bottone applica e buonanotte. Chiudere la finestra.

    Win 8 mi fa venire il mal di testa, per fortuna ho poche installazioni ... ancora ...

    Ciao

    e grazie

    edoardo


    martedì 25 novembre 2014 16:58

Tutte le risposte

  • Ciao, premessa: in una installazione corretta e di default l'administrator locale è SEMPRE disabilitato. E' una policy implementata da Vista in su. Quindi normalissimo. E' abilitato solo nelle versioni craccone che trovi sui torrent...Un widows Genuine la prima cosa che fa ti chiede di creare un utente Admin pulito nuovo.

    Detto questo il fatto che NON si abiliti non è normale, anche se non dovrebbe più comunque essere usato. La best practise da quando esiste l'Administrator è: non usarlo, tienilo solo come emergenza. Poi siccome viene attaccato urbi et orbi nel tempo è stato disabilitato e l'amministratore di rete dovrebbe crearsi SEMPRE un accesso secondario con nome non standard per usare in amministrazione la macchina. Questo per i locale. Sotto AD cambiano le cose, di poco, anche li non andrebbe usa il Domain Admin principale anche se la gente lo usa. I problemi che hai sono un po particolari, non trovo mai problematiche di questo tipo ne con installazioni retail del sistema ne con esplosioni di sistemi brandizzati...mi viene da pensare che si usino supporti e versioni non proprio sempre "consone" ad ogni modo tutto il mio discorso è riferito solo a versioni PRO, le home a parte non trattate in questa sede non hanno nemmeno ragione di esistere in ambito professionale.

    Ciao.

    A.

    martedì 25 novembre 2014 16:04
    Moderatore
  • Ho trovato risposta.

    Coincide con quel che dici. Non installo con crack ma con licenza. Né mi sono mai posto il problema degli account, in quanto non ho mai avuto problemi di permessi su pc installati da me.

    Della cosa io non mi ero accorto, fin quando da un cliente, oggi (sempre con sistema non installato da me), avevo dei problemi di gestione di permessi di vario genere, di cui uno non mi faceva disinstallare un programma (risolto poi con revo), e altri mi davano problemi con l'installazione di alcuni software (ma li conoscevo già i problemi e ho seguito procedure normali).

    Nel tentativo di risolvere (prima di trovare revo), ho trovato l'account administrator disabilitato, e non si abilitava. Non sarebbe comunque servito a nulla abilitarlo. In ogni caso ho imparato a farlo dalla gestione delle policy locali. Non so se è il caso di pubblicare come (nulla di illegale comunque).

    Grazie

    Ciao

    martedì 25 novembre 2014 16:27
  • Si certo che puoi pubblicare, è una pratica accettata usare le policy ;-) Il discorso crack non era riferito a te naturalmente, solo un folle userebbe cracconi sulle aziende, per quel che costa oramai il sistema preinstallato sulla macchina è proprio voler distinguersi e basta. E' però chiaro che la policy delle security options la abiliti solo se sei tu a tua volta un admin a conti fatti dell'account administrator non te ne fai nulla, ti crei un secondo account amministratore direttamente da gestione computer e fine li. Il discorso dei permessi ci sta ma ci sono troppi sw che "paciugano" su file, li criptano, li nascondono ecc...a volte è colpa loro...tralascerei questa parte perchè se restiamo in casa nostra e guardiamo come windows 8.1 gestisce il "diventa proprietario" o anche solo l'azzeramento delle permission di dischi provenienti da W7 mi vengono i lacrimoni. ;-)

    Ciao, buon proseguimento.

    A.

    martedì 25 novembre 2014 16:36
    Moderatore
  • purtroppo il craccone invece spesso me lo ritrovo nelle aziende innescando con i clienti vere e proprie lotte perché poi il pc se non va la colpa è mia che non so risolvere i problemi (tipo crack saltati). Ho "costretto" più di un cliente a comprare licenze perché io non vendo hw con sysop non licenziato, vanno da un altro che gli mette il crack, poi io installo tutto (il pc, il software ma non il sistema che rifiuto letteralmente di farlo) configuro e poi quando salta ci sto giornate intere (evviva il risparmio).

    Comunque cerchiamo in start > cerca programmi e file "secpol.msc"; quando appare nei risultati tasto destro "esegui come amministratore".

    Si apre la finestra "criteri di sicurezza locali", a sinistra doppio clic su opzioni di sicurezza, a destra compare la lista dei criteri, clic doppio su "Account: stato account Administrator" selezionare attivato (o disattivato per chi lo trovasse attivo), clic sul bottone applica e buonanotte. Chiudere la finestra.

    Win 8 mi fa venire il mal di testa, per fortuna ho poche installazioni ... ancora ...

    Ciao

    e grazie

    edoardo


    martedì 25 novembre 2014 16:58

  • Win 8 mi fa venire il mal di testa, per fortuna ho poche installazioni ... ancora ...


    ...anche a me...ma non ce ne saranno molte altre...10 lo sbaraglierà ;-) condivido tutto quello che dici, è una battaglia continua...ma vinceremo noi tranquillo. Buon lavoro.

    A.

    martedì 25 novembre 2014 17:06
    Moderatore