none
10 pro: Hyper-v e l'Integration Services pack perduto RRS feed

  • Domanda

  • Salve, vi espongo il mio problema con hyper-v, magari qualcuno ha la soluzione.

    Su sistema win 10 ultima build (vt-d e vt-x attivati) ho creato una macchina virtuale con 7 home e su quest'ultima non c'è verso di installare i driver di rete, video e via dicendo.

    La macchina è configurata gen1 con scheda di rete "interna", dalle impostazioni i servizi guest sono flaggati ma al contrario di come facevo con le vecchie versioni di hyper-v non basta andare su "azioni" per trovare il comando che permette di installare il pacchetto.

    Ho provato a cercare l'iso del pacchetto anche dentro system32 ma non ce n'è traccia..

    Avete qualche consiglio da darmi?


    sabato 6 febbraio 2016 16:18

Risposte

  • Con un commutatore privato le macchine virtuali possono solo comunicare tra loro, quindi potresti giusto configurare una macchina virtuale come router/gateway inserendo una scheda di rete virtuale sul commutatore privato e un'altra su un commutatore esterno associato alla scheda di rete fisica. Tuttavia non capisco perché non puoi collegare le VM direttamente al commutatore esterno....



    sabato 6 febbraio 2016 22:43
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Ciao Roberto, dai una lettura al Post Blog di Ben Armstrong Updating Integration Components over Windows Update.

    Per verificare l'attuale versione degli Integration Services avvia la Macchina Virtuale e sull'Host esegui i seguenti CmdLet PowerShell

    Get-VM (per ricavare il nome della macchina virtuale)
    Get-VM "nome_macchina_virtuale" | select IntegrationServicesVersion

    Saluti
    Nino



    sabato 6 febbraio 2016 18:08
    Moderatore
  • Ho novità, sono stato così pirla da non aver applicato il comando per usare in modalità legacy la scheda di rete.
    Fatta questa premessa e sistemato questo particolare almeno la rete interna funge tramite commutatore "interno" e credo che se riuscissi ad uscire verso internet tramite win update dovrei avere il setup dei tools.

    A questo punto avrei un'altra domanda, tenendo presente che ho una sola scheda di rete sul server e che ho già una macchina virtuale sempre connessa che funge da file storage e quindi settata con commutatore "esterno" ho modo usando la modalità "privata" di uscire verso internet?

    ps: grazie per la risposta nino!!

    sabato 6 febbraio 2016 21:48
  • Con un commutatore privato le macchine virtuali possono solo comunicare tra loro, quindi potresti giusto configurare una macchina virtuale come router/gateway inserendo una scheda di rete virtuale sul commutatore privato e un'altra su un commutatore esterno associato alla scheda di rete fisica. Tuttavia non capisco perché non puoi collegare le VM direttamente al commutatore esterno....



    sabato 6 febbraio 2016 22:43
    Moderatore
  • Grazie Fabrizio, c'è da studiare quindi..

    Una soluzione come da te prospettata, mi consentirebbe di arrivare a questo?:

    -ip statico su ogni macchina sia host che guest

    -dchp, router, fw e via dicendo vorrei che continuassero ad essere gestiti dal router che mi cura pure le vlan..

    O in alternativa, che poi sarebbe il vero problema, come rendo possibile stampare dal guest con stampante installata su host?

    sabato 6 febbraio 2016 23:12
  • Potresti condividere in rete la stampante collegata all'host e collegare tutte le VM ad un commutatore virtuale esterno, sarebbe meglio non far fare proprio alcun ruolo all'host ma non dovresti avere problemi.


    domenica 7 febbraio 2016 00:28
    Moderatore
  • Quando ho risposto al thread non ho indagato del perché utilizzassi un commutatore virtuale interno.

    Se lo scopo è quello di utilizzare le risorse interne alla rete (macchina virtuale sempre connessa che funge da file storage), stampante presente sull'Host ed andare su internet, su tutte la macchine virtuali devi utilizzare un commutatore virtuale esterno.

    Saluti
    Nino

    domenica 7 febbraio 2016 06:32
    Moderatore
  • Ciao Roberto,

    Il tuo thread nel Forum di TechNet è ancora aperto per noi.
    Se i consigli ricevuti ti sono stati utili, ricorda di evidenziare la soluzione cliccando su "Segna come Risposta". Aggiungo che il tuo riscontro tornerà sicuramente utile per chi si dovesse trovare nella medesima situazione, così è molto gradito dai membri della community se puoi condividere una soluzione tua.
    Grazie della collaborazione.


    Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda.

    venerdì 12 febbraio 2016 10:16
  • Eccoci, ultimamente fra malanni, lavoro e famiglia ho avuto poco tempo libero :)

    Per rispondere a Nino, Fabrizio: in pratica la stampante non doveva essere installata sull'host ma sullo storage (che in realtà ha anche qualche altra funzione che non stò a specificare), questo perchè i client dello storage (host su cui lo storage è dentro hyper-v compreso) hanno tutti sistemi home e pro e di conseguenza una semplice condivisione stampante richiede utenti e pwd uguali e la cosa non mi andava giù.

    Sullo stesso host dove c'è lo storage come macchina virtuale ci sono altre macchine virtuali che non necessitano di internet se non per la prima configurazione ma devono essere liberamente raggiungibili dalla lan e quindi da altri client fisici.

    Tenendo presente che sul pc c'è una sola scheda di rete, il problema si creava dal momento che lo storage utilizza l'unico commutatore reale che posso utilizzare :) Le alternative in pratica erano due:

    1- aggiungere più schede di rete e usare più commutatori reali

    2-utilizzare il metodo consigliatomi da fabrizio, ma avendo già router e firewall hw di "peso" configurati ho optato per la prima soluzione :)

    Comunque possiamo chiudere e ringrazio per la disponibilità

    mercoledì 9 marzo 2016 15:12