none
SETTAGGI POSTA ELETTRONICA DIRETTAMENTE DA EXCHANGE - UNICO DATABASE POSTA INVIATA RRS feed

  • Domanda

  • Buonasera a tutti,

    vi scrivo sperando che possiate aiutarmi come nelle precedenti volte avete sempre fatto.

    Cerco di spiegarvi il problema che abbiamo in Azienda, partendo dal presupposto che abbiamo Exchange Server 2010.

    - Su exchange sono stati caricati una serie di account di posta elettronica outlook;

    - Per più utenti è configurata la possibilità di inviare email utilizzando un medesimo mittente  (es: info@xxxxxx.com);

    - Il problema subentra quando il messaggio inviato tramite il mittente info va automaticamente all'interno della cartella posta inviata dell'account che ha inviato la email.

    Vorremmo sapere se c'è la possibilità di far confluire all'interno di un unico database di Exchange (es: INFO) tutti i messaggi di posta inviata spediti da tutti gli utenti che utilizzano il medesimo mittente INFO.

    Spero di aver fatto intuire quale sia il problema.

    In attesa di poter ricevere un gentile riscontro in merito,

    Vi ringrazio come sempre,

    Saluti

    Fabio

    mercoledì 31 agosto 2016 15:38

Risposte

  • Prima alcuni chiarimenti generali :-)

    1) L'utilizzo che fai di questa mailbox è quello tipico della shared mailbox, che rispetto alla mailbox tradizionale ha alcuni vantaggi che sono i seguenti:

    - Non richiede una CAL Exchange

    - L'account AD a cui è associata può rimanere disabilitato

    2) La Shared Mailbox richiede comunque un account AD, ma può rimanere disabilitato

    E ora alcune indicazioni sulla tua richiesta:

    Sia che si tratti di shared mailbox o di user mailbox è possibile determinare il comportamento dei "sent items" via powershell:

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/jj884078(v=exchg.141).aspx

    Roberto


    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Office Server & Services (Exchange Server)
    Moderator in the Microsoft TechNet Italy Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    giovedì 1 settembre 2016 09:13
    Moderatore
  • Ciao,

    in situazioni come quella descritta io creo una regola di trasporto che inoltra in maniera automatica il messaggio nella Inbox della casella condivisa.

    Ad es. Se sto spedendo una mail dalla casella shared@dominio.mio invio una copia nascosta (CCN) a shared@dominio.mio.

    Questa soluzione consente anche di gestire le configurazioni come invii "per conto di" (on behalf of) su shared mailbox.

    Però il comando di Powershell indicato da Roberto è molto simile permettendo altresì di separare  mail in uscita da mail in arrivo.

    Distinti saluti.

    giovedì 1 settembre 2016 12:12

Tutte le risposte

  • Potresti creare una Shared Mailbox e associargli l'indirizzo info@..., poi concedi agli utenti che ne hanno bisogno il permesso per inviare email con quell'account e le mail dovrebbero automaticamente andare in Sent Items di quell'account.

    Se invece rimangono nella cassetta dell'utente (non ho modo di provare ora) puoi creare una regola per spostarla.

    Ciao


    Andrea Sistarelli
    Blog
    Datacen srl - Consulenza informatica

    mercoledì 31 agosto 2016 15:49
  • Io per casi come questi creavo una normale mailbox, dando i permessi di controllo completo (e ovviamente di invio) agli utenti che dovevano usarla.
    In Outlook vengono collegate entrambe le caselle (quella personale e quella condivisa) e l'utente sceglie da dove inviare. La posta inviata finirà nelle rispettive cassette.
    Il lato "negativo", se si può definire così, è che ogni modifica fatta sulla cassetta postale si ripercuote su tutti coloro che la usano (essendo una casella unica...). Questo vuol dire che, se il primo che la apre legge una mail arrivata e la contrassegna come già letta, per tutti gli altri risulterà già letta, idem per spostamenti, cancellazioni e, ovviamente, per la posta inviata.
    mercoledì 31 agosto 2016 21:35
  • Le Shared Mailbox servono proprio a questo.

    Ciao


    Andrea Sistarelli
    Blog
    Datacen srl - Consulenza informatica


    giovedì 1 settembre 2016 06:40
  • Prima alcuni chiarimenti generali :-)

    1) L'utilizzo che fai di questa mailbox è quello tipico della shared mailbox, che rispetto alla mailbox tradizionale ha alcuni vantaggi che sono i seguenti:

    - Non richiede una CAL Exchange

    - L'account AD a cui è associata può rimanere disabilitato

    2) La Shared Mailbox richiede comunque un account AD, ma può rimanere disabilitato

    E ora alcune indicazioni sulla tua richiesta:

    Sia che si tratti di shared mailbox o di user mailbox è possibile determinare il comportamento dei "sent items" via powershell:

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/jj884078(v=exchg.141).aspx

    Roberto


    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Office Server & Services (Exchange Server)
    Moderator in the Microsoft TechNet Italy Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    giovedì 1 settembre 2016 09:13
    Moderatore

  • 2) La Shared Mailbox richiede comunque un account AD, ma può rimanere disabilitato


    Grazie della precisione, l'utente è richiesto ma intendevo dire che poi non serve gestirlo in nessun modo quindi è come se non ci fosse :)

    Ciao


    Andrea Sistarelli
    Blog
    Datacen srl - Consulenza informatica

    giovedì 1 settembre 2016 09:27
  • Ciao,

    in situazioni come quella descritta io creo una regola di trasporto che inoltra in maniera automatica il messaggio nella Inbox della casella condivisa.

    Ad es. Se sto spedendo una mail dalla casella shared@dominio.mio invio una copia nascosta (CCN) a shared@dominio.mio.

    Questa soluzione consente anche di gestire le configurazioni come invii "per conto di" (on behalf of) su shared mailbox.

    Però il comando di Powershell indicato da Roberto è molto simile permettendo altresì di separare  mail in uscita da mail in arrivo.

    Distinti saluti.

    giovedì 1 settembre 2016 12:12
  • Grazie mille per il riscontro.

    Giro le info in ufficio e vi aggiorno sull'eventuale risoluzione del problema.

    Grazie ancora

    Saluti

    Fabio

    giovedì 1 settembre 2016 12:59