none
Backup host Hyper-V + guest : missione (quasi) impossibile. RRS feed

  • Discussione generale

  • Ma è possibile che non esiste una soluzione "semplice", ad un costo contenuto (max 350/400 euro) per backuppare un piccolo singolo server Hyper-V, che permetta di farne il bare metal e di montare il backup off-line per tirare su i vhd ed eventualmente sfogliarli per recuperare i file se servono ?

    Lasciamo perdere Windows Backup che permette di fare poco o niente.

    Ho provato Backup Assist che funzionicchia abbastanza bene ma paga lo scotto delle performance ridotte dell'engine di Windows Backup (7 ore per fare 300G di backup mi sembra un pò eccessivo).

    Lasciamo perdere poi le soluzioni Symantec per Hyper-V che costano una follia (pensano che tutti abbiano le server farm in casa ?)

    Poi ho incontrato CDP Backup di R1Soft che, devo dire, funziona veramente bene in fase di backup: performance eccellenti ma è una pazzia fare il recovery bare metal: sono convinti che tutto il mondo faccia colazione , pranzo e cena con Linux! :-(

    Ne ho visti in giro qualcun'altro ma i prezzi sono impraticabili.

    Cosa deve fare uno sfigato di sistemista che ha un sacco di clienti che spendono al max 3.000 euro per un server dove farci girare due/tre vm e garantire loro almeno due/tre snapshot al giorno, poter fare il recovery bare metal e/o dei file senza fargli spendere 1500 euro per il backup ??

    Scusate lo sfogo ma sono un pò frustrato... è da un mese che sto tentando di trovare una soluzione "normale" di backup per ambienti virtualizzati...

    Grazie per i vostri consigli

     

    • Tipo modificato Anca Popa mercoledì 23 novembre 2011 12:59 non strettamente tecnico
    mercoledì 16 novembre 2011 23:20

Tutte le risposte

  • Ciao IT Global Service s.a.s._,

    In attesa che qualcuno di buon cuore possa condividere la sua esperienza sull'argomento, ho modificato il tipo del thread in discussione generale visto che si tratta piuttosto di una richiesta di consigli.

    Fiduciosa della tua comprensione, ti ringrazio della partecipazione nel Forum di Virtualizzazione.

    Saluti, 


    Anca Popa Follow ForumTechNetIt on Twitter

    Evento 36888 origine Schannel su Windows Server 2008 R2 con IIS

    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda

    • Modificato Anca Popa mercoledì 23 novembre 2011 12:59
    mercoledì 23 novembre 2011 12:58
  • Ciao,

    parli di virtualizzato quindi credo usi l'hyper-v.

    Perchè dici che Windows Server Backup permette di fare poco o niente? Puoi backuppare l'intero volume e nel caso fai il recovery di quel che ti serve....

    giovedì 5 gennaio 2012 10:25
  • Innanzitutto perchè non brilla per le performance.

    In secondo luogo perchè ti costringe a fare il backup completo di tutta l'unità senza permettere di escludere nessuna cartella/file.

    Il ripristino non è particolarmente granulare e spesso si deve intervenire con comandi via cli.

    Sbaglio ?

    venerdì 13 gennaio 2012 18:06
  • Se non erro puoi fare il backup solo dell'intero volume ma se poi devi recuperare solo un file, monti il backup e lo sfogli
    sabato 14 gennaio 2012 14:32
  • Scusa il ritardo nella risposta...

    Ma come si fa a montare un backup fatto con WSB ?

    E se il backup è di tipo incrementale ?

    Grazie

    venerdì 27 gennaio 2012 14:48
  • Posso chiederti quali software di "Backup" molto più performanti di una snapshot e quindi di VSS hai provato?

    Hai potuto fare dei test a pari condizioni? Velocità superiori le ottieni soltanto utilizzando requester VSS hardware su SAN.

    Vorrei inoltre puntualizzare che non è obbligatiorio avere un mega volume con tutte le VM. Basta dividere il disco fisico in più volumi, magari una per VM. Già in  questo modo potresti essere più granulare anche solo con WSB.

    Inoltre potresti considerare SCDPM 2010.  Per proteggere un host di virtualizzazione dovresti essere poco ad di sopra della cifra da te indicata. Se puoi vuoi essere ancora più granulare a livello applicazione, basta acquistare agent aggiuntivi.

    Da considerare anche che una buona strategia di backup è indipendente dal software.

     


    Andrea Gallazzi
    http://www.andreagallazzi.com
    This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no rights.
    sabato 28 gennaio 2012 17:44
  • Io su installazioni semplici o che devono contenere i costi eseguo tramite Windows Server il backup sel sistema operativo (le macchine virtuali le tengo su partizione separata) mentre delle VM faccio un backup tramite script

    http://blogs.sysadmin.it/ermannog/archive/2010/06/17/hyper-v-backup-di-macchine-virtuali.aspx


    Ermanno Goletto - Sysadmin.it
    MCTS - MCSA - MCP - MCBMSP - MCBMSS
    I miei progetti su CodePlex: Hyper-v Guest Console - RDRemote - SysInfoHTA
    sabato 28 gennaio 2012 17:45
  • Ciao Andrea.

    Scusa il ritardo nella risposta ma tra il lavoro e malattie varie non sono riuscito più a seguire il forum.

    Per quanto riguarda le alternative a Windows Backup, come dicevo nel mio primo post ho testato CDP Backup di R1Soft che si dimostrato molto performante, sopratutto nei backup successivi.

    Tornando a Windows Backup, volevo chiederti se è consigliabile o meno abilitare l'opzione : "Prestazioni di backup superiori" nella sezione relativa la configurazione delle prestazioni ? Nella descrizione si parla di un possibile degrado delle performance del disco sino al 200%.

    E' una cosa realistica ?

    Diversamente, se non ho capito male, viene fatto sempre il backup completo di tutto, corretto ?

    Grazie

    sabato 4 febbraio 2012 21:42
  • Ciao Ermanno e grazie per il link.

     

    sabato 4 febbraio 2012 21:43
  • In soldoni "Prestazioni di backup superiori" sarebbe il backup incrementale.

    Nel volume di origine verrà lasciata una copia shadow per tenere traccia delle modifiche. Durante la successiva operazione di backup, a differenza dell'opzione Prestazioni di backup normali in base a cui vengono trasferiti i dati dell'intero volume di origine, verranno trasferite solo le modifiche rispetto all'ultimo backup attraverso una lettura dell'area diff della copia shadow. Poiché vengono scritti solo i blocchi modificati, si ottiene un aumento delle prestazioni. Nel percorso di archiviazione dei backup verrà comunque utilizzato solo lo spazio necessario per i blocchi modificati rilevati nell'origine. Utilizzare questa opzione per i server con un numero ridotto di operazioni di I/O perché le copie shadow possono rallentare le prestazioni delle operazioni di scrittura per il volume in cui sono archiviate. Le operazioni di lettura non sono invece influenzate.

    http://technet.microsoft.com/it-it/library/dd759145.aspx

     


    Andrea Gallazzi
    http://www.andreagallazzi.com
    This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no rights.
    lunedì 6 febbraio 2012 08:57
  • Ciao

    in tutti i progetti il capitolo backup e' importante tanto quanto l'intero progetto sistemistico, per cui occorre cambiare l'approccio mentale e non considerarlo un "accessorio" che deve costare il meno possibile ma una parte integrante del progetto su cui investire le risorse sia economiche che tecnologiche necessarie.

    Detto questo ti consiglio di valutare questi prodotti che potrebbero fare al caso tuo:

    http://www.veeam.com/microsoft-hyper-v-server-backup-recovery-replication.html

    http://www.altaro.com/hyper-v-backup/

    http://backupchain.com/Hyper-V-Backup-Software.html

    http://www.hyperoo.net/


    Gianfranco Bartolini





    lunedì 5 marzo 2012 11:44
  • Windows Server Backup di Windows Server 2008 R2 a mio parere è già un ottimo software per eseguire i backup (per quanto mi riguarda non ho avuto la necessità di aquistare software di terze parti), però l'interfaccia grafica troppo minimalista lo fa sembrare molto più "povero" di funzioni rispetto a quelle che ha in realtà. Praticamente è necessario ricorrere quasi sempre all'utility da riga di comando wbadmin http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc754015(v=ws.10).aspx per sfruttarlo veramente a fondo. La cosa che ritengo assurda (e che è stata ripetuta anche in Windows Server 8 beta) è che dalla GUI non si può eseguire una pianificazione veramente personalizzata (si può pianificare un solo processo per minimo una volta al giorno), però come dicevo grazie a wbadmin e le operazioni pianificate di Windows alla fine si fa tutto e si utilizza la GUI di Windows Server backup solo per vedere il riepilogo dei backup eseguiti.

    Il vantaggio è che vengono creati dei file VHD che possono essere facilmente montati su un sistema operativo Windows moderno (permettendo di accedere molto facilmente a file e cartelle), inoltre il ripristino bare metal può essere eseguito direttamente dal disco di installazione di Windows Server. Senza contare che ha il supporto a VSS nativo (puoi eseguire backup anche senza arrestare le macchine virtuali attraverso i snapshot) e le prestazioni non sono male (tutta un'altra cosa rispetto alle prestazioni di NT backup di Windows Server 2003).



    venerdì 9 marzo 2012 17:19
    Moderatore
  • Windows Server Backup di Windows Server 2008 R2 a mio parere è già un ottimo software per eseguire i backup (per quanto mi riguarda non ho avuto la necessità di aquistare software di terze parti), però l'interfaccia grafica troppo minimalista lo fa sembrare molto più "povero" di funzioni rispetto a quelle che ha in realtà.

    Ciao Fab,

    hai ragione funziona bene ma non dispone delle funzionalità aggiuntive di replica e deduplica che i sw citati hanno e che ormai sono obbligatorie se la mole di dati da salvare inizia ad arrivare intorno al TB (cosa purtroppo ormai molto frequente).

    Senza contare che non serve lavorare a riga comandi ma si fa tutto (compreso il montaggio al volo dell'immagine di backup) da comoda GUI.


    Gianfranco Bartolini

    venerdì 9 marzo 2012 23:17
  • Ciao.

    Si, il montaggio dei VHD si fa anche da GUI ma le pianificazioni multiple o non giornaliere no, obbligando ad utilizzare l'utilità di pianificazione e la riga di comando di wbadmin....per questo secondo me Windows Server Backup meriterebbe uno sviluppo migliore sotto questo fronte (però rispetto alla versione di Windows Server 2008 almeno quella dell'R2 ti permette di fare i backup su share di rete....).

    Per quanto riguarda quelle funzionalità aggiuntive hai sicuramente ragione, però se non si devono gestire macchine virtuali grandi nell'ordine dei TB secondo me si può anche evitare un simile acquisto (che per alcune aziende può essere proibitivo ed "eccessivo" in rapporto all'infrastruttura informatica).

    domenica 11 marzo 2012 16:32
    Moderatore