none
Problema Posta elettronica interna RRS feed

  • Discussione generale

  • Ciao a tutti volevo chiedere un consiglio , presso la società dove mi occupo di seguire le vicessitudini informatiche, abbiamo il problema che si movimentano moltissime email sia in ingresso che in uscita, ultimamente purtroppo si è iniziato a verificare il problema che alcune email vengono prese per spam, o non arrivamo, dopo una telefonata al nostro gestore ADSL nonchè il fornitore del smtp "FASTWEB", ci consigliavano visto l' entità del problema di adottare un server di posta casalingo, visto che qualcosa ne mastico, e sopratutto avendo la possibilità di un indirizzo IP statico, volevo sapere se potreste indicarmi qualche libro o materiale per poter realizzare il suddetto server in modo che possiamo impostare noi l antispam e varie senza dipendere dal provider, e sopratutto se ci sono delle regole ben precise per non finire subito nelle blacklist, ho dato un occhiata anche alla versione "Windows sbs 2011 standard", che ha incluso gia exchange 2010, potrebbe essere un facile punto di partenza , o sarebbe meglio installare "Windows server 2008 R2", e installare "Exchange server 2010"?

     

    Sicuro in una vostra risposta ringrazio tutti coloro che vorranno darmi qualche dritta.

    Antonio

    venerdì 29 aprile 2011 13:13

Tutte le risposte

  • Ciao a tutti

    Ciao

    volevo chiedere un consiglio , presso la società dove mi occupo
    di seguire le vicessitudini informatiche, abbiamo il problema che
    si movimentano moltissime email sia in ingresso che in uscita,
    ultimamente purtroppo si è iniziato a verificare il problema che
    alcune email vengono prese per spam, o non arrivamo, dopo

    [...]

    ha incluso gia exchange 2010, potrebbe essere un facile punto di
    partenza , o sarebbe meglio installare "Windows server 2008 R2", e
    installare "Exchange server 2010"?

    Prova a dare un'occhiata a questo servizio

    http://www.exchangedefender.com/

    l'idea di base è che il tuo exchange sarà visibile solo ed unicamente
    ai servers di "ED" questi, a loro volta, fungeranno da MX ma anche da
    smarthost (in pratica sia la posta in ingresso che quella in uscita
    saranno
    controllate) e, nel caso in cui un messaggio venisse erroneamente
    bloccato
    avrai la possibilità di accedere al tuo "pannello di controllo" e
    recuperare
    il messaggio o comunque verificare il motivo del rifiuto dello stesso

    venerdì 29 aprile 2011 13:44
  • Nel ringraziarti per la gentile risposta, il mio problema principale è di capire se mi conviene usare windows sbs 2011 standard o 2008, oppure 2008 r2 + exchange 2010, e poi mi servirebbe avere qualche consiglio di come mettere su il server mail per poter avere i risultati sopra descritti.

     

    GRazie sempre a tutti.



    venerdì 29 aprile 2011 19:29
  • Ciao Antonio, la soluzione non è semplice da gestire in poche parole ed un'attenta analisi è la migliore soluzione.

    Ti faccio un paiuo di domande prima di darti la mia opinione:

    - Che infrastruttura avete in questa azienda e che dimensioni avete in termini di utenti client e di caselle di posta

    - Vorreste gestire solo la posta oppure gestire anche altre opportunità offerte da una infrastruttura come quella di Exchange (calendari, attività, etc)

    - Avete disponibilità di un budget adeguato all'eventuale acquisto di un server + sistema operativo e software

     

    Per  quanto riguarda la la gestione dello spam spesso, analizzando le mail, mi è capitato di imbattermi in problemi del provider e non del cliente finale offero un range degli Ip del provider sono messi in back-list e questo non cambia anche se hai un server interno.

    L'unico consiglio che mi sento di darti e quello di utilizzare un'appliance antispam/antivirus perimetrale cosi da non avere a bordo di Exchange altri software.

    Saluti

    Nino

    sabato 30 aprile 2011 13:12
  • Nel ringraziarti per la gentile risposta, il mio problema principale è
    di capire se mi conviene usare windows sbs 2011 standard o 2008,
    oppure 2008 r2 + exchange 2010, e poi mi servirebbe avere qualche
    consiglio di come mettere su il server mail per poter avere i risultati
    sopra descritti.

    Personalmente andrei su 2008r2 + Exchange 2010 + ForeFront
    ma ovviamente tutto dipende dal budget, dagli skills e da parecchi
    altri fattori; eviterei in ogni caso l'uso di un "appliance" dato che tali
    box che promettono "miracoli" nella maggioranza dei casi hanno un
    livello di configurabilità a dir poco limitato e non sono poi quei "mostri"
    che ci si potrebbe aspettare; in tal caso sarebbe meglio valutare una
    configurazione basata su due exchange uno dei quali fungerebbe da
    front-end filtrando opportunamente tutto il traffico da/per l'esterno

    Detto ciò, e senza la pretesa che quanto segue sia esaustivo, credo
    che, per la messa in opera del mailserver, potresti provare a leggere
    questo

    http://blogs.dotnethell.it/obiwan/Mettere-in-piedi-un-mailserver__9791.aspx

    che dovrebbe darti un'idea di come si debba configurare e pubblicare
    in maniera corretta un (generico) mailserver; poi, per quanto riguarda
    exchange, qui trovi alcuni suggerimenti relativamente al filtraggio spam

    http://blogs.dotnethell.it/obiwan/Microsoft-Exchange-e-lo-spam__11282.aspx

    che, sebbene riferiti alle precedenti versioni di exchange sono comunque
    validi anche nel caso della versione 2010 (cambiano alcune impostazioni
    ma le idee di base restano valide); per il resto... cerca di evitare soluzioni
    che promettono "la bacchetta magica"; non mantengono ciò che promettono
    ed in ogni caso, non ti permetteranno di avere una grossa flessibilità; l'unica
    eccezione se vogliamo è il servizio di cui ho parlato nell'altro messaggio

    ciao

    sabato 30 aprile 2011 14:17
  • Nel ringraziarvi per le gentili risposte,vi dico che l infrastuttura aziendale è realizzata con 2 server un hp dl180g5 con 4 dischi sas e 12 gb di ram monta windows server 2008R2 che funge da server RDS visto che tutti gli utenti si connettono al server tramite remote desktop services, ed un altro non nuovissimo ma sempre con cpu Xeon e 8 gbram con windows server 2008R2 che  funge da controller di dominio, e proprio quest ultimo che nel caso sarebbe il caso di cambiare, gli utenti da gestire saranno una ventina e la grandezza delle caselle singole sarà nel peggiore dei casi 10Gb,ed inoltre dovendo implementare anche una intranet pensavo a sharepoint foundation 2010 per condividere file,contatti e calendari, inoltre sento in giro che comunque la versione sbs a prescindere dalle versioni, sia un po statica in fase di configurazione, che consigli mi date?????.

    Il budget d acquisto per il secondo server dovrebbe essere intorno ai 2500-3000 euro.

    Grazie 1000 e aspetto fiducioso una vostra gradita risposta.

     

    sabato 30 aprile 2011 21:04
  • Concordo con ObiWan nel consigliarti un WS2008+EXCH2010 (od eventualmente due). L'attuale server di dominio lo devi lasciare, ne devi aggiungere uno nuovo sul quale installare Exchange.

    Per quanto riguarda la parte antispam anche io per un paio di anni ho utilizzato software integrati in Exchane o Lotus ma poi ho preferito spostare la gestione direttamente sul firewall perimetrale e, personalmente, non trovo nessuna difficoltà ne di gestione ne di performance ne di qualità.  Ovviamente ognuno fa le sue scelte evidentemente ObiWan ha i suoi buoni motivi per utilizzare altri prodotti.

     

    Saluti

    Nino 

    sabato 30 aprile 2011 21:36
  • Concordo con ObiWan nel consigliarti un WS2008+EXCH2010 (od
    eventualmente due). L'attuale server di dominio lo devi lasciare,
    ne devi aggiungere uno nuovo sul quale installare Exchange.

    Si, l'idea è quella; installare exchange su un DC non è una buona
    idea e comunque, se possibile, sarebbe opportuno prevedere
    una config (come già detto) con due exchange, uno dei quali
    pubblicato e che funga da "front-end" per i messaggi in arrivo
    o in partenza dall'organizzazione (LAN)

    Per quanto riguarda la parte antispam anche io per un paio di
    anni ho utilizzato software integrati in Exchane o Lotus ma poi ho
    preferito spostare la gestione direttamente sul firewall perimetrale
    e, personalmente, non trovo nessuna difficoltà ne di gestione ne
    di performance ne di qualità.

    Ovviamente ognuno fa le sue scelte evidentemente ObiWan ha
    i suoi buoni motivi per utilizzare altri prodotti.

    Non dico che usare un "appliance" sia totalmente negativo; in certi
    casi può avere senso, ma, per esperienza personale, quei "box"
    hanno una flessibilità/configurabilità piuttosto limitata e sebbene
    offrano una soluzione "drop-in" o, se si preferisce, "chiavi in mano"
    è facile dopo un certo tempo, andare a "sbattere" con le limitazioni
    imposte dalla soluzione scelta

    Tornando al filtraggio spam; exchange 2010+forefront offrono una
    buona soluzione; in alternativa, si potrebbe valutare l'installazione
    di questo prodotto http://www.vamsoft.com/ sul box exchange che
    funge da front-end; il programma si integra bene con Exchange ed
    offre una flessibilità piuttosto elevata insieme a parecchi metodi di
    filtraggio

    http://www.vamsoft.com/orfee_overview.asp

    http://www.vamsoft.com/orfee_features.asp

    e, considerando che esiste anche una "trial version" credo che
    possa valer la pena provarlo per verificare se risponda alle proprie
    esigenze

    lunedì 2 maggio 2011 07:00
  • Prova a dare un'occhiata a questo servizio

    http://www.exchangedefender.com/


     

    Dimenticavo (e me ne scuso); nel caso in cui si decidesse di adottare la soluzione di cui sopra sarà necessario (dopo aver stipulato un contratto con exchangedefender) modificare i records MX per il proprio dominio (o i propri domini) facendoli puntare agli hosts indicati da "exchangedefender" e configurare il proprio exchange in modo da utilizzare l'host (di nuovo indicato da "exchangedefender") come "smarthost" in tal modo la posta in arrivo dall'esterno verrà recapitata ai servers di "ED" che procederanno al filtraggio della stessa (antispam/antivirus) e, se ok, all'inoltro della stessa al nostro exchange, mentre la posta in uscita dal nostro exchange, verrà inoltrata ai servers di "ED" che dopo opportuno controllo (ad esempio onde evitare che un PC infetto all'interno della nostra organizzazione inizi a spedire spam o virus) provvederà al recapito. Tornando alla configurazione, nel caso in cui si utilizzi SPF/SenderID sarà anche necessario modificare i relativi records onde autorizzare i servers di "ED" all'invio di email per conto del nostro dominio

     

    mercoledì 4 maggio 2011 10:19