none
Processi di Exchange Server 2010 riservano in modo casuale GB di memoria. RRS feed

  • Discussione generale

  • Questo è lo scenario che mi si presenta:

    I due processi principalmente coinvolti in tutto questo sono:
    - Microsoft.Exchange.Pop3.exe
    - Store.exe

    Il problema (se tale è) si verifica su MS Exchange Server 2010 - x64 (v.14.00.0722.000, Update Rollup 5 compreso), installato su MS Windows 2008 Server R2 Enterprise SP1 - x64. Entrambi patchati/aggiornati all'ultima versione disponibile, tramite Windows Update.
    Il server che li ospita dispone di 8GB RAM ed è dotato di un processore Intel quad core Xeon X5560 @ 2.8GHz.

    Come si vede dallo screenshot del TaskManager, l'utilizzo della memoria oscilla continuamente ed in modo rilevante, passando da meno di 6GB a quasi 8GB.
    Allo stesso modo, anche la CPU è interessata da questa attività e la percentuale di utilizzo oscilla tra circa il 30 ed il 50%.
    Lo preciso nuovamente: gli unici processi coinvolti sono quelli riportati sopra (entrambi processi riconducibili ad Exchange).

    Il processo Microsoft.Exchange.Pop3.exe è quello maggiormente attivo; esso continua ad allocare e rilasciare RAM, passando da un utilizzo di memoria ("Working set privato") di circa 400MB fino ad allocarne quasi 2,5GB, il tutto nell'arco di 10 secondi ed in modo continuativo.
    Stessa cosa per l'utilizzo della CPU, che durante questo processo di allocazione e rilascio RAM, oscilla costantemente tra il 25 ed il40%.

    Questo comportamento avviene in modo continuativo a qualsiasi ora del giorno (anche di notte). Non credo, quindi, che lo si possa ricondurre ad altri processi/servizi (tipo l'antivirus) o pianificazioni attive, perchè altrimenti si verificherebbe solo in alcuni momomenti, non in modo continuativo sempre.


    Diverso il comportamento del processo Store.exe, che diciamo è invece abbastanza normale. Il processo prealloca circa 3GB di memoria ("Working set privato") ed utilizza solo per pochi attimi la CPU (circa il 2%), ad intervalli di circa 30 sec. Tuttavia, preciso, che ho già letto diversi interventi in merito al processo Store.exe, ove viene (in poche parole) spiegato che è normale che tenda ad utilizzare molta memoria (in base a quanta effettivamente disponibile sul sistema) al fine di garantire performance migliori. Quindi, verosimilmente questo processo non dà alcun problema; l'ho segnalato comunque nell'ottica di spiegare l'utilizzo di memoria visibile dallo screenshot (e dara una panoramica completa dello scenario).

    Riassumendo: quanto segnalo onestamente non so se è normale o anomalo, ma facendo specifico riferimento al processo Microsoft.Exchange.Pop3.exe, il suo comportamento non mi sembra molto normale.

    Chiedetemi pure ulteriori dettagli che vi permettano di capire meglio il mio quesito (qualora non fossi stato chiaro su alcuni punti).

    Grazie in anticipo a tutti per il tempo che vorrete dedicarmi ed il prezioso supporto che vorrete darmi.
    Daniel.

    • Modificato SCR_Daniel mercoledì 10 ottobre 2012 13:26
    • Tipo modificato Anca Popa venerdì 12 ottobre 2012 15:04 discussione in corso
    mercoledì 10 ottobre 2012 13:24

Tutte le risposte

  • Ad integrazione di quanto scritto sopra, vi segnalo che ovviamente ho già provato a riavviare il server.
    Il problema non si ripresenta immediatamente dopo il riavvio, ma dopo un pò (al momento non so dirvi esattamente quanto tempo trascorre) il processo
    Microsoft.Exchange.Pop3.exe riprende il comportamento descritto prima (riservando e rilasciando GB di RAM, in modo ciclico).

    mercoledì 10 ottobre 2012 13:31
  • ciao, direi che il tutto è piu che normale, se dai 32 gb di ram al server lo store.exe se li prende praticamente tutti :) è una carattersitica di exchange. per quanto riguarda il servizio pop3 direi che anche quello è normale, mi sembra un uso standard della memoria e non credo tu abbia problemi su questo server di alcun tipo, quindi la tua analisi mi è piaciuta...ma quale sarebbe il problema reale per cui l'hai eseguita?

    A.

    mercoledì 10 ottobre 2012 20:03
    Moderatore
  • Premesso che non uso da una vita il connettore pop3 di Exchange... ma davvero utilizza così tanta memoria?!?! E pure l'utilizzo della CPU è mica da poco... mi sembra una follia!

    Per lo store si può limitare, volendo:

    http://social.technet.microsoft.com/Forums/en-US/exchange2010/thread/b18cbeb5-8ec7-4669-b25e-c7ea95992b9a/

    Quanti account ci sono configurati sul connettore pop3?

    Ciao,


    Dario Palermo

    giovedì 11 ottobre 2012 07:36
  • Grazie a tutti, innanzitutto, per le risposte.

    Anche a me sembra strano. Come ho scritto nel mio primo post, avevo già letto in altre discussioni che il processo Store.exe fagocita quanta più memoria possibile (o meglio la riserva) per un discorso di performance, etc.
    Ma il processo Microsoft.Exchange.Pop3.exe ha un comportamento anomalo, se non altro perchè io non ho mai visto un processo che 24/24h al giorno fa tutto quel casino, passando in meno di 10 secondi da circa 400MB a 2,5GB di memoria allocata/rilasciata (spaziando tra molteplici valori), il tutto CICLICAMENTE ed ALL'INFINITO, usando quasi il 40% di CPU. Capisco possa farlo per qualche minuto, in determinati momenti, ma non SEMPRE.

    Tantopiù alla luce del fatto che, come ho scritto nel mio post inziale, se riavvio il server che ospita Exchange il comportamento anomalo non si presenta, se non dopo un pò di ore.

    Ad esempio, oggi ho installato gli aggiornamenti (Windows Update) e l'ho dovuto riavviare il server. A circa 2 ore dal riavvio, questo è quello che vedo dal taskmanager:

    uno scenario ben diverso da quello postato in precedenza.
    Ed i due processi incriminati usano, rispettivamente:
    - Store.exe  |  276.064KB
    - Microsoft.Exchange.Pop3.exe  |  25.220KB

    Senza scendere nel merito dei valori, perchè ci sta che man mano la memoria riservata/usata aumenti, la cosa che più voglio far notare è l'utilizzo ed il comportamento stabile del processo del Pop3 (rispetto alle montagne russe dell'altro screenshot).

    Per la domanda sull'utilizzo del POP3, preciso che il protocollo (a quanto ne so) è attivo per permettere ad alcuni (vecchi) applicativi interni di produrre delle reportistiche ed inoltrarle ad un indirizzo interno che viene monitorato da un servizio che scarica i messaggi (via POP3) e scatena una serie di eventi (scrittura su DB, generazione email, creazione pdf, stampa etichette, etc).
    Altre cose che usano il POP3, non saperei.. I client interni usano tutti Outlook e si connettono al Server Exchange, oppure usano la webmail (localmente o da remoto). Tantochè sul firewall, il protocollo POP3 è ammesso solo localmente (sulla LAN), non dall'esterno.
    Ad ogni modo, le cassette postali configurate sono 26 e sotto "Funzionalità delle cassette postali" (di ognuna), vedo:
    POP3  |  Abilitato.
    Non vorrei però dirti delle inesattezze, quindi se mi dici come verificare in modo certo riesco ad essere più preciso.

    Grazie ancora a tutti.


    • Modificato SCR_Daniel lunedì 15 ottobre 2012 06:13
    venerdì 12 ottobre 2012 14:38
  • Aggiungo solo che - a distanza di 2 giorni e 20 ore, la situazione sembra ancora "normale".

    Il processo Store.exe, come norma, si è allocato circa 3GB di memoria fisica (2.978.274KB) ma - per ora - niente "montagne russe" del processo Microsoft.Exchange.Pop3.exe (26.364KB), che è silente a 0% d'utilizzo CPU.

    Buona (piovosa) giornata a tutti!

    lunedì 15 ottobre 2012 06:27