none
Condivisione partizione RRS feed

  • Domanda

  • Buongiorno,

    ho installato Windows Server Foundation 2012 R2 su un Server di rete con 2 partizioni, C: per il sistema operativo e D: per i dati.

    Il tecnico che ha installato il software gestionale mi ha chiesto di condividere in rete tutta la partizione D: e di mapparla come unità di rete per poi far puntare i Client su questa unità.

    Ho fatto il tutto ma ogni qualvolta cerco di accedervi da qualsiasi Client mi appare un messaggio di errore che mi dice che non è possibile accedere. Se invece condivido e mappo una o più cartelle non ho difficoltà ad accedervi.

    Dove sto sbagliando ?

    Grazie.

    martedì 31 marzo 2015 10:28

Tutte le risposte

  • Buongiorno,

    stai cercando di accedere a d$ o hai creato una share apposita?

    Mi pare poi una strana applicazione quella che richiede un volume dedicato.


    You wouldn't demand your Doctor a therapy just because you told him "I don't feel very well"
    You wouldn't expect your accountant to know how much your taxes are just because you told him "I have earned some money"
    Do not expect any IT Pro to suggest you a solution just because you said "It doesn't work"

    martedì 31 marzo 2015 10:32
  • Ho provato ad accedere a d$ che ho mappato come unità X: senza riuscirci, quindi ho provato ad accedere ad una share nella quale ho aggiunto il profilo everyone con privilegi di lettura e scrittura (sempre mappando) ma nulla da fare.

    E' stranissimo anche per me che voglia l'accesso all'intera partizione, sul vecchio Server l'applicativo lavorava su due directory condivise e mappate in rete.

    Grazie.

    martedì 31 marzo 2015 10:43
  • Oltre ai permessi della share, controlla i permessi NTFS sul volume

    You wouldn't demand your Doctor a therapy just because you told him "I don't feel very well"
    You wouldn't expect your accountant to know how much your taxes are just because you told him "I have earned some money"
    Do not expect any IT Pro to suggest you a solution just because you said "It doesn't work"

    martedì 31 marzo 2015 10:48
  • Mi é venuto in mente che potrebbe essere anche UAC (Controllo utente)


    Prova a disabilitare il controllo utente

    Oppure

    Apri regedit 

    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\System.

    Crea una nuova variablile DWORD, chiamala EnableLinkedConnections e valorizzala a 1

    REF:

    https://support.microsoft.com/it-it/kb/937624

    https://technet.microsoft.com/fr-fr/library/ee844140%28v=ws.10%29.aspx?f=255&MSPPError=-2147217396


    You wouldn't demand your Doctor a therapy just because you told him "I don't feel very well"
    You wouldn't expect your accountant to know how much your taxes are just because you told him "I have earned some money"
    Do not expect any IT Pro to suggest you a solution just because you said "It doesn't work"

    martedì 31 marzo 2015 11:23
  • Ciao, scusa ma condividere una cartella in D: senza andare a condividere tutto il volume? non si fa mai una condivisione totale di una unità senz'altro che poi diventi pazzo se vuoi anche solo togliere l'ereditarietà...al di la del tuo caso, la configurazione non ha molto senso ed andrebbe cambiata.

    Ciao.

    A.

    martedì 31 marzo 2015 11:37
    Moderatore
  • Grazie per la dritta.Avevo intanto controllato i permessi sul volume NTFS ma è tutto a posto.

    Adesso, non appena possibile, provo anche con questi ulteriori suggerimenti.

    Ti mantengo informato sugli sviluppi; ancora un sincero grazie.

    Ciao

    martedì 31 marzo 2015 14:42
  • Pienamente daccordo !!

    Ma mi attengo a quanto mi ha detto il tecnico che ha installato il software gestionale, anche se credo non abbia perfettamente chiaro il concetto di condivisione. (blasonato software gestionale a livello nazionale)

    Io non so come comportarmi; mi trovo di fronte ad una ditta che deve lavorare e che ha tutte le postazioni (eccetto il Server) non funzionanti, ad un "tecnico" che mi dice che devo condividere l'intera partizione ( e tra l'altro mi dice che esiste un flag da disabilitare che si trova nelle regole di sicurezza e che disabilita la protezione del disco ?? ) ed il Server nuovo che per il resto funziona perfettamente.

    Non so che pesci prendere, cerca di capirmi.Grazie

    martedì 31 marzo 2015 14:52
  • guarda in linea di massima se mi chiama uno che non fa il sistemista, cosa che il programmatore non è e mi chiede di condividere tutta la partizione (o il disco c a volte) di un server gli rido in faccia e gli dico che prima di tutto impari come funziona la condivisione di Windows. Anche perchè scusa, va bene che la ditta deve anche funzionare ma mi spieghi dopo che hai dato una condivisione completa a tutto il disco dati come fai poi ad impostare i permessi sulle eventuali sottocartelle? hai presente che confusione salta fuori? Io ti capisco...ma il volante in mano ce l'ha il sistemista, se ti fai pilotare poi quando non funziona qualcosa ci sei sempre sotto tu ed in questo caso avrai delle richieste che NON potrai assolvere perchè hai tutto aperto fin dall'inizio. Il primo personaggio che ti entra in azienda e ti cancella la partizione completa dati poi che fai? lasciando perdere il momento cryptolocker in cui in questo caso te la criptano pure la partizione...mah...

    Ciao!

    A.

     
    martedì 31 marzo 2015 15:04
    Moderatore
  • Grazie Alesandro,

    condivido perfettamente quello che hai detto, ed in parte, in maniera molto soft, lo ho già detto all'azienda.

    In pratica ho demandato alla ditta fornitrice del gestionale la configurazione del software sui Client di rete, motivando questa mia scelta alla mia impreparazione nella configurazione del software medesimo.

    Soluzione "diplomatica" .... penso.

    Grazie di nuovo sia a te che ad aperelli per l'aiuto che mi avete dato.

    Un saluto a tutti

    martedì 31 marzo 2015 15:55
  • la mia non vuole essere una critica ne a te e nemmeno a chi posta soluzioni, sia chiaro, ma siccome sono qui da un po di tempo, spesso si tende a dare la soluzione alla richiesta e non andare oltre per poi trovarsi l'OP che ritorna dopo un po di tempo con un problema ancora più grosso perchè non ci siamo fatti due domande. Credo che la differenza di esperienza o anche solo il fatto di trasmettere qualcosa di più stia tutta li, cercare di prevedere e eventualmente bloccare sul nascere cose che, anche se possono essere fatte (si può fare tutto quasi...) aumentano solamente le problematiche invece di semplificarle e dare ai colleghi un modus operandi corretto, non perchè lo dico io, ma perchè lo dicono gli standard di lavoro. Tutto qui.

    Buon lavoro a tutti.

    A.

    martedì 31 marzo 2015 16:03
    Moderatore
  • Parto dal presupposto che D: sara' dedicato interamente all'applicativo e che da questo verranno gestite le operazioni degli utenti sui dati dello stessto. Se poi oltre che all condivisione il gestionale richiede che gli utenti abbiano full control allora il produttore ne rispondera'.

    You wouldn't demand your Doctor a therapy just because you told him "I don't feel very well"
    You wouldn't expect your accountant to know how much your taxes are just because you told him "I have earned some money"
    Do not expect any IT Pro to suggest you a solution just because you said "It doesn't work"

    martedì 31 marzo 2015 16:08
  • certo, partendo anche da questo presupposto, converrai con me che un cryptolocker che entra su un client qualsiasi di quella rete trova un server con un disco condiviso guest praticamente e gli sbudella tutto :-).

    You Agree? ;-)

    Ciao!

    A.

    martedì 31 marzo 2015 16:17
    Moderatore
  • Mi e' venuta un' idea.

    Dedica una cartella all'applicativo, poi con subst gli assegni una lettera di volume:

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/bb491006.aspx

    Se dovessi usare questa soluzione ricordati di metterlo in uno script di startup


    You wouldn't demand your Doctor a therapy just because you told him "I don't feel very well"
    You wouldn't expect your accountant to know how much your taxes are just because you told him "I have earned some money"
    Do not expect any IT Pro to suggest you a solution just because you said "It doesn't work"

    • Contrassegnato come risposta e.rommel martedì 31 marzo 2015 16:27
    • Contrassegno come risposta annullato e.rommel martedì 31 marzo 2015 16:27
    martedì 31 marzo 2015 16:19
  • Mi e' venuta un' idea.

    Dedica una cartella all'applicativo, poi con subst gli assegni una lettera di volume:

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/bb491006.aspx

    Se dovessi usare questa soluzione ricordati di metterlo in uno script di startup

    Può essere una buona idea,

    questo comporterà la riconfigurazione dei path all'interno del gestionale, poiché lo stesso usa più di una cartella presente nella partizione D:.

    Per il momento però, con un pizzico di perfidia, "voglio restare sulla riva del fiume aspettando ...".

    Se tutto viene risolto ben venga, con buona pace di tutti, viceversa provo a testare anche questa ipotesi sperando che possa funzionare.

    Di nuovo grazie.

    Tanti saluti a tutti

    martedì 31 marzo 2015 16:35
  • Si, ma gli sbudella solo il gestionale se la partizione é dedicata. Poi dipende dai permessi che hanno anche.

    You wouldn't demand your Doctor a therapy just because you told him "I don't feel very well"
    You wouldn't expect your accountant to know how much your taxes are just because you told him "I have earned some money"
    Do not expect any IT Pro to suggest you a solution just because you said "It doesn't work"


    • Modificato aperelli mercoledì 1 aprile 2015 10:51 added smth
    mercoledì 1 aprile 2015 10:47
  • Ciao E.Rommel,

    Ad oggi il tuo quesito nel Forum di  Windows Server è ancora aperto per noi.

    Se i consigli ricevuti ti sono stati utili, ricorda di evidenziare la soluzione cliccando su "Segna come Risposta". Se invece hai trovato un'altra soluzione nel frattempo, ti saremmo grati di condividerla anche qui, a beneficio degli altri utenti che seguono il thread.

    Grazie


    • Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è e non comporta alcuna responsabilità da parte dell’azienda.

    giovedì 9 aprile 2015 08:09