none
Windows Server (Clustering) RRS feed

  • Domanda

  • Chiedo a voi esperti una maggiore informazione e chiarimento alla mia ignoranza in materia.

    Da poco ho realizzato un Server 2008 BDC di Windows Server 2003 senza alcun problema. Lo stesso cliente mi chiede però una cosa in più. Credo e cioè se dovesse fermarsi uno dei 2 server l'altro funziona a tutti gli effetti senza che i clent si accorgano di nulla. Che io sappia invece di un BDC dove vengono solo propagati gli utenti di AD il resto non lo fa o sbaglio? Ma credo di no perchè su Win 2008 vedo tutti gli utenti ma non le risorse e i programmi installati sl 2003. Quando viene creato un nuovo User o OU, vedo che cmare in autmatico anche sull'altro server, quindi l BDC sembra funzionare.
    Credo ci vgliano 2 Server identici 2003 o 2008 ma la giusta definizione credo si dica "Clustering", giusto?
    Mi potete dire cosa occorre per configurare 2 server in clustering?

    Vi ringrazio in antcipo, Fausto.

    • Tipo modificato Fabrizio Volpe venerdì 11 marzo 2011 10:39 Domanda tecnica
    giovedì 10 marzo 2011 17:53

Risposte

  • Allora : da Windows 2000 in poi non esistono più i BDC.

    Se tu crei un secondo domain controller, quello a tutti gli effetti è equivalente al server esistente.

    Le cose che devi fare per dare continuità sono

    a) impostare anche il nuovo D.C. come server DNS e replicare su di esso la "zona" del dominio

    b) Renderlo Global Catalog

    c) Dare a tutti i clients come DNS secondario il nuovo server

    Detto questo, esisteno alcuni incarichi che risiedono su un singolo D.C. di tutta la struttura e che non puoi mettere sotto continuità, ma solo spostare forzatamente in caso di guasto prolungato (FSMO)

    Il cluster è un metodo di continuità adatta per applicativi e database ma che non può aiutarti su una struttura multimaster quale quella dei D.C.


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    venerdì 11 marzo 2011 10:43

Tutte le risposte

  • Allora : da Windows 2000 in poi non esistono più i BDC.

    Se tu crei un secondo domain controller, quello a tutti gli effetti è equivalente al server esistente.

    Le cose che devi fare per dare continuità sono

    a) impostare anche il nuovo D.C. come server DNS e replicare su di esso la "zona" del dominio

    b) Renderlo Global Catalog

    c) Dare a tutti i clients come DNS secondario il nuovo server

    Detto questo, esisteno alcuni incarichi che risiedono su un singolo D.C. di tutta la struttura e che non puoi mettere sotto continuità, ma solo spostare forzatamente in caso di guasto prolungato (FSMO)

    Il cluster è un metodo di continuità adatta per applicativi e database ma che non può aiutarti su una struttura multimaster quale quella dei D.C.


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    venerdì 11 marzo 2011 10:43
  • a quanto detto da Fabrizio aggiungo solo che se ti serve dare high availability anche ai dati puoi basarti su un file system distribuito o DFS che si basa per le repliche su ntfrs, esattamente come le repliche di active directory. vedi qui http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc732863(WS.10).aspx

    ciao.


    Edoardo Benussi - Microsoft® MVP
    Management Infrastructure - Systems Administration
    https://mvp.support.microsoft.com/Profile/Benussi
    Windows Server Italian Forum Moderator
    edo[at]mvps[dot]org
    venerdì 11 marzo 2011 10:52
    Moderatore