none
Virtualizzare per simulare migrazione SBS da 2003 a 2008 RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti... ho un Server con hardware a 64bit con 2CPU quad-core Xeon e 8GB di RAM con però installato "Windows SBS 2003 premium R2 a 32bit" perfettamente funzionante e configurato con:

    • "GPO" configurati da GPM, DNS e vari servizi configurati con i wizard di SBS;

    • "Exchange 2003" con 10 caselle che usa i connettori POP3 e SMTP;

    • "SQL 2005" installato per un programma di contabilità oltre che per "Share Point Services 2.0" e "WSUS 3.0" con tutti i pacchetti di aggiornamento per i clients;

    • antivirus licenziato Symantec con firewall software configurato per tutta la rete;

    • "IIS 6" con sitoweb in housing;

    il tutto in un dominio "single label"...

     

    Vorrei passare quest'estate a "Windows SBS 2008 premium 64bit" che già ho acquistato in software assurance nel 2008 e mai installato... cambiando però il nome dominio e usando il relativo Exchange 2007 (quello all'interno di SBS 2008) nonchè passando a SQL 2008...

    Per questo avrei pensato e vi chiedo:

    1) C'è modo di creare un'immagine di questo server SBS 2003 per virtualizzarlo dopo ???

    2) Virtualizzare questa immagine nello stesso server (stessa macchina fisica) senza creare problemi alla rete dove vorrei continuare a lavorare con i 10 client ???

    3) Per fare esperienza, una volta virtualizzato SBS3003 in se stesso, procedere nella virtualizzazione ad una simulazione di migrazione a Windows SBS 2008 a 64 bit...è possibile ???

     

    Tutto questo per fare esperienza virtuale prima di formattare il Server e migrare da SBS2003 x86 a SBS2008 x64... trovandomi poi a sbattere la testa per vari problemi di configurazione e l'acqua alla gola perchè il server non funziona e l'azienda deve lavorare con i 10 client...

    Ahhh...dimenticavo, naturalmente sul server ci sono oltre 300GB di dati (condivisi in cartelle dove accedono i client) su 4 dischi SATA in RAID 5 partizionato in C:(solo sistema operativo) e D:(solo dati) e, a parte, un disco SATA da 1TB in RAID 0 con tutti i backup dei dati e le immagine del sistema operativo...

    ciao

    Marcelo

    • Tipo modificato marcelitox venerdì 3 giugno 2011 06:37
    mercoledì 1 giugno 2011 17:07

Risposte

  • Potresti usare l'hardware a tua disposizione per installare Hyper V o l' hypervisor di VMware.

    Però, se il box è unico, devi necessariamente "convertire" il tuo SBS attuale in virtuale, salvarlo fuori dal server, installare uno degli hypervisor di cui sopra e poi ripristinare il server virtualizzato.

    In alternativa, ti servirebbe un altro server fisico (così ho risposto, penso, ai punti 1 e 2)

    Altre stade, passando per software di virtualizzazione che risiedano in un sistema operativo, non mi sento di consigliarle.

    Fatto il passaggio in virtuale, puoi creare N copie dei server virtualizzati e (restando nei limiti dell'hardware disponibile) isolarli su diverse reti virtuali per fare i vari test, senza inficiare la "produzione" (punto 3 delle tue domande).


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    • Proposto come risposta Fabrizio Volpe venerdì 3 giugno 2011 09:02
    • Contrassegnato come risposta Anca Popa martedì 7 giugno 2011 11:06
    venerdì 3 giugno 2011 09:02

Tutte le risposte

  • Potresti usare l'hardware a tua disposizione per installare Hyper V o l' hypervisor di VMware.

    Però, se il box è unico, devi necessariamente "convertire" il tuo SBS attuale in virtuale, salvarlo fuori dal server, installare uno degli hypervisor di cui sopra e poi ripristinare il server virtualizzato.

    In alternativa, ti servirebbe un altro server fisico (così ho risposto, penso, ai punti 1 e 2)

    Altre stade, passando per software di virtualizzazione che risiedano in un sistema operativo, non mi sento di consigliarle.

    Fatto il passaggio in virtuale, puoi creare N copie dei server virtualizzati e (restando nei limiti dell'hardware disponibile) isolarli su diverse reti virtuali per fare i vari test, senza inficiare la "produzione" (punto 3 delle tue domande).


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    • Proposto come risposta Fabrizio Volpe venerdì 3 giugno 2011 09:02
    • Contrassegnato come risposta Anca Popa martedì 7 giugno 2011 11:06
    venerdì 3 giugno 2011 09:02
  • Ciao Fabrizio e grazie per l'interessamento...

    perdonami, però non ho capito cosa vuoi dire con: "se il box è unico devi necessariamente "convertire" il tuo SBS attuale in virtuale, salvarlo fuori dal server, installare hypervisor e poi ripristinare il server virtualizzato"

    Ovvio che se avessi un'altro server fisico a disposizione, non cercherei di virtualizzare il server SBS2003 dentro se stesso, ma farei un backup e poi il restore nell'altro server fisico per poi fare le prove di migrazione... Ma il mio dilemma è proprio questo, che non ho un'alta macchina fisica per fare le prove e non so come fare esperienza prima di formattare e migrare...qualche suggerimento?

    Cercando di intuire il tuo consiglio, in altre parole e correggimi se sbaglio, mi stai consigliando di fare nell'ordine:

    1. fare un backup (o un immagine con Ghost del disco) dell'attuale server fisico con SBS2003 funzionante in produzione ad esempio in un disco rimovibile esterno;

    2. poi installare vmware (sullo stesso server SBS2003 a cui ho appena fatto l'immagine);

    3. creare una macchina virtuale e ripristinare l'immagine salvata dal disco esterno su questa macchina virtuale;

    Così mi troverò con la macchina virtuale identica a quella fisica. E tutto questo mentre l'azienda continuo a lavorare normalmente...giusto ?

    In attesa di nuove profezie...saluti a tutti...


    venerdì 3 giugno 2011 13:19
  • 1) va bene una di quelle soluzioni o (meglio ancora) utilizzare un convertitore (tipo VMware converter)

    2) si, devi liberare l'hardware, visto che parliamo di hypervisors "bare metal" che si interfacciano direttamente con il "ferro"

    3) se hai usato il converter, devi solo importare la macchina già pronta sul tuo ambiente virtuale.

    Puoi testare con buona approssimazione il successo della conversione PRIMA di passare al punto 2) semplicemente utilizzando VMware Workstation e importando la macchina "ex fisica" nel prodotto workstation.

    P.S.

    Io ho fatto i passaggi con prodotti VMware. Puoi fare lo stesso con i prodotti Microsoft ma la conversione al punto 1) è meno semplice.


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    venerdì 3 giugno 2011 14:45
  • Ciao Fabrizio e grazie ancora per il tempo che mi dedichi...

    innanzitutto, perdonami ma non ho capito cosa hai voluto dire al punto 2 con "devi liberare l'hardware, visto che parliamo di hypervisors 'bare metal' che si interfacciano direttamente con il 'ferro'"

    domanda (A) in che senso devo "liberare l'hardware" ?

    leggendo su internet altre esperienze di qualcuno che ha già affrontato il mio problema, ho letto molti che sconsigliano di virtualizzare SBS2003 in se stesso causa problemi di controller dominio e servizi che non girano (primo fra tutti Exchange). Ho però trovato questo link Microsoft che propone qualcosa di simile:

    http://social.technet.microsoft.com/wiki/contents/articles/consider-a-virtual-sbs-2003-to-sbs-2008-migration.aspx

    domanda (B) questo "disk2vhd" di sysinternal dovrebbe essere come "VMware converter"...giusto?

    domanda (C) però non ho capito i punti 5-6, che intende con disconnettere e riconnettere?

    domanda (D) usa lo stesso programma disk2vhd per virtualizzare l'immagine creando un bootable ISO ? oppure, l'immagine VHD creata viene virtualizzata mentre SBS2003 è avviato (quindi SBS2003 virtuale in una finestra del SBS2003 fisico)?

    domanda (E) leggendo infatti i commenti finali parlano proprio di VMware e di una bootable ISO image da usare riavviando il server...era così che mi stavi consigliando?

    Sperando ancora in un tuo aiuto...o di chiunque mi abbia compreso...ciao a tutti...


    mercoledì 8 giugno 2011 13:48
  • Mi permetto di rispondere:

    innanzitutto, perdonami ma non ho capito cosa hai voluto dire al punto 2 con devi liberare l'hardware, visto che parliamo di hypervisors 'bare metal' che si interfacciano direttamente con il ferro

    Vuol dire che installando un Hypervisor operi direttamente sullo strato hardware quindi devi disinstallare il sistema operativo precedentemente installato e sopra questo strato crei le VM. Ecco perchè ti consigliava di provare il disco creato durante la conversione su un'altro sistema perchè se non funziona come si suol dire hai perso capra e cavoli.

    questo "disk2vhd" di sysinternal dovrebbe essere come "VMware converter"...giusto?

    esatto

    usa lo stesso programma disk2vhd per virtualizzare l'immagine creando un bootable ISO? oppure, l'immagine VHD creata viene virtualizzata mentre SBS2003 è avviato

    http://technet.microsoft.com/en-us/sysinternals/ee656415

    Saluti

    Nino

    mercoledì 8 giugno 2011 14:59
    Moderatore
  • Ciao NinoRCTN, grazie per il tuo interessamento e per il chiarimento alla mia domanda A e B. Quindi indirettamente anche te, NON mi consigli di installare un sistema operativo SBS2003 virtualizzato nella stessa macchina fisica di SBS2003, perchè Hypervisor operando direttamente sullo strato hardware, mi potrebbe causare problemi sulla configurazione di SBS della macchina fisica....è corretto ???

    Se non ci ho capito un c.... perdonatemi e qualcuno mi consigli come farebbe, non avendo una workstation o un'altro server fisico per provare, a fare esperienza di migrazione senza combinare pasticci.... L'idea di creare un'immagine di SBS2003 allo stato attuale e renderlo ISO bootable da caricare riavviando il server, che ne dite ???? Naturalmente ubicando la ISO bootable in un'altro disco, magari creando una partizione speciale nell'altro disco fisico da 2TB che uso come backup... E se qualcosa va male, riavvio di nuovo il server e torna tutto come prima...

    Il link che mi segnali, caro NinoRCTN, in risposta alla mia domanda D è contenuto nel mio precedente link e l'ho già letto diverse volte...scusami se mi ripeto, ma mi continua a non essere chiaro e per questo ripeto la mia domanda:

    domanda (D) usa lo stesso programma disk2vhd per virtualizzare l'immagine creando un bootable ISO ? oppure, l'immagine VHD creata viene virtualizzata mentre SBS2003 è avviato (quindi SBS2003 virtuale in una finestra del SBS2003 fisico)?

    In attesa che chiunque mi possa aiutare, un saluto a tutti...

    P.S. sono accetti contributi di chiunque, questo è un forum pubblico, il mio rivolgermi a Fabrizio prima e ora a Nino è solo perchè mi viene spontaneo essere diretto... per cui, nessuno si senta escluso dal partecipare :-)

    giovedì 9 giugno 2011 07:05
  • Ciao NinoRCTN, grazie per il tuo interessamento e per il chiarimento alla mia domanda A e B. Quindi indirettamente anche te, NON mi consigli di installare un sistema operativo SBS2003 virtualizzato nella stessa macchina fisica di SBS2003, perchè Hypervisor operando direttamente sullo strato hardware, mi potrebbe causare problemi sulla configurazione di SBS della macchina fisica....è corretto ???

    No, al contrario.

    Tu hai due possibilità

    1) Installi un prodotto di virtualizzazione all'interno deell'attuale sistema operativo e ci fai girare le VM, ma come puoi capire avresti un SBS con una VM SBS chè è copia della macchina fisica.

    2) Installi un prodotto hypervisor e dentro ci fai girare le VM. In questo caso il tuo SBS virtualizzato è l'unico a girare.

    Il problema di fare i test è semplicemente per il fatto che una volta creata l'immagine se questa non dovesse funzionare e tu hai installato l'hypervisor (magari senza una copia di backup...) hai perso tutto.

    Tu non crei un CD ma un FILE che verrà importato come VM.

    Saluti

    Nino

    giovedì 9 giugno 2011 08:06
    Moderatore
  • Buongiorno Nino, sarà la troppa "patatina" (come dice in uno spot Rocco) che mi annebbia il cervello :-) ma non ti seguo...

    premesso che, essendo un sistemista di vecchio stampo che non conosce la virtualizzazione e per la mia prudenza, ho acquistato Symantec Ghost anni fà e lo uso settimanalmente per fare immagini dell'intero server, proprio per avere un backup in caso di tsunami :-)

    All'inizio del post infatti, chiedevo se potessi usare l'immagine di Ghost per virtualizzarla senza ricorrere a "disk2vhd" o "VMware converter"...a proposito, qualcuno mi sa rispondere???

    Tornando al mio annebbiamento, avendo una licenza di Windows SBS 2008 premium con Hyper-V ed essendo in un forum Microsoft, pensavo di trovare soluzioni per fare esperienze di migrazione senza dover usare Hypervisor o stravolgere il mio server come spiegi al tuo punto 2 (naturalmente so bene che potrò giocare con Hyper-V solo dopo aver installato SBS2008, ma per ora che ho SBS2003 non ho idea su come fare esperienza di migrazione senza combinare pasticci). Per cui escludiamo il caso del tuo punto 2.

    Qual'è il rischio del tuo punto 1 ? Ovvero, far girare una SBS2003 virtuale dentro una SBS2003 fisica potrebbe causarmi problemi??? Se disattivo la schede di rete per SBS2003 virtuale, potrei fare esperienza di migrazione mentre la mia SBS2003 fisica è in produzione? SI o NO? Quale sono i rischi?

    Perchè altrimenti, se è più prudente, potrei creare un'immagine di SBS2003 (con Ghost o Disk2vhd) allo stato attuale e renderlo ISO bootable in una partizione dell'altro disco fisico da 2TB che uso come backup, e al riavvio del server, avendo due sistemi operativi identici nel boot, avviare il clonato e pasticciare quanto voglio...che ne dite ??? Si può fare ? Ovvio che in questo caso lo dovrei fare fuori produzione...ma se è più sicuro lo faccio il sabato !!!

    giovedì 9 giugno 2011 09:19
  • Ciao Marcello.

    Cerco di tirare le fila, perchè altrimenti il discorso rischia di diventare poco fruttuoso.

    Dividerei il ragionamento in due parti :

    a) laboratorio di migrazione / upgrade / rename da SBS 2003 ad SBS 2008

    In questo caso, potresti prendere le tue immagini fatte con Ghost, convertirle (con disk2vhd o con il VMware converter) e fare i test su una postazione che NON sia il server fisico (ti basta un qualsiasi PC con processore che supporti la virtualizzazione).

    Sulla postazione di laboratorio puoi utilizzare Hyper V Server oppure VMware, l'importante è che tu scelga una tecnica di virtualizzazione specifica perchè i tuoi test sono mirati alla fase b, ovvero alle modifiche sul sistema di "produzione"

    b) migrazione reale

    Fatte tutte le prove del caso in laboratorio (visto che oltre all'incognita della virtualizzazione, tu prevedi anche una serie di passaggi che sono delicati dal punto di vista dei software Microsoft) il mio consiglio è di fare un backup completo del server, azzerare le configurazioni esistenti e installare un Hyper V (Microsoft o VMware) come sistema operativo.

    A quel punto puoi mettere come "ospiti" i sistemi operativi che avrai già testato e fare i necessari passaggi.

    Uno dei motivi per cui la tua idea di SBS2003 come base di virtualizzazione non può funzionare è che parli di un sistema x86, mentre SBS 2008, essendo un x64, può girare solo su un sistema base (Hyper V in questo caso) x64

    Ci sono poi varie considerazioni per cui usare SBS come base di virtualizzazione è sconsigliabile.

    SBS 2003 su Hypervisor non è supportato (ovvero non puoi chiamare Microsoft in caso di problemi) ma non per questo non dovrebbe funzionare.

    Se poi parliamo di una migrazione, che tu avrai ampiamente testato nel laboratorio, penso che il rischio sia accettabile.


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    giovedì 9 giugno 2011 10:02
  • Non aggiungo altro a quanto già scritto da Fabrizio Volpe in quanto ha riassunto perfettamente la situazione.

    All'inizio del post infatti, chiedevo se potessi usare l'immagine di Ghost per virtualizzarla senza ricorrere a "disk2vhd" o "VssMware converter"...a proposito, qualcuno mi sa rispondere???

    Non vorrei ricordare male, ma Ghost non permetteva di gestire questo tipo di operazioni, Symantec Backup Exec System Recovery invece dovrebbe farlo.

    Saluti

    Nino

    giovedì 9 giugno 2011 12:18
    Moderatore
  • Non vorrei ricordare male, ma Ghost non permetteva di gestire questo tipo di operazioni, Symantec Backup Exec System Recovery invece dovrebbe farlo.


    Il formato Norton Ghost è supportato dal Converter di VMware.

    http://www.vmware.com/products/converter/features.html

    Per usare disk2vhd, al massimo, potresti dover fare qualche passaggio extra


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    giovedì 9 giugno 2011 12:24
  • Come non detto...

    Broad support for source physical machines and image formats.

    • Source physical machines running 64-bit Windows XP/2003, Windows XP, Windows 2003, Windows Server 2008, and Linux (RHEL, SUSE and Ubuntu)
    • Source third party images: Microsoft Hyper-V, Microsoft Virtual Server, Microsoft Virtual PC, Parallels Desktop, Symantec Backup Exec System Recovery (formerly called Live State Recovery), Norton Ghost, Acronis, and StorageCraft
    • Source/Destination virtual machines: VMware Workstation, VMware GSX Server, VMware Player, VMware Server, VMware Fusion, VMware ESX (Managed by VMware VirtualCenter 2.x)

     

    Grazie

    giovedì 9 giugno 2011 12:29
    Moderatore
  • Grazie carissimi Fabrizio e Nino per la disponibilità e l'ottima documentazione...

    ora che è chiaro per tutti che NON mi conviene giocare e usare SBS 2003 come base per virtualizzare, come faccio le prove se non ho un'altro hardware fisico per provare?

    Un'altra cosa non mi è chiara, quando Fabrizio nel punto b ha detto: "il mio consiglio è di fare un backup completo del server, azzerare le configurazioni esistenti e installare un Hyper-V come sistema operativo".

    Volendo formattare il server per installare un OS configurandolo da zero, io ho:

    http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd239208(WS.10).aspx

    > n°2 DVD di "Windows SBS 2008 premium x64"

    > n°1 DVD di "Windows SBS 2008 component tecnology for server installation"

    > n°1 DVD di "Windows Server Standard 2008 additional Server installation x64"

    > n°1 DVD di "SQL server 2008 for small bussiness server"

    come faccio ad installare Hyper-V come sistema operativo invece di inserire il DVD1 di SBS2008 installandolo come OS ??? 



    giovedì 9 giugno 2011 20:00
  • C'è l'hypervisor gratutito e stand-alone "Hyper V Server 2008 R2 SP1"

    http://www.microsoft.com/hyper-v-server/en/us/default.aspx

    Ovviamente da installare sull'hardware direttamente

    Per quanto riguarda l'hardware per i laboratori, ribadisco che ti andrebbe bene anche un desktop o laptop, purchè ci sia il supporto hardware per la virtualizzazione (quasi tutti i processori più o meno recenti lo forniscono).


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    lunedì 13 giugno 2011 07:10
  • Ciao Fabrizio,

    e grazie per il link...perchè ora tutti i tuoi consigli e quelli di Nino mi cominciano a tornare...

    quindi anche se nel mio Windows SBS 2008 premium R2 è incluso Hyper-V (per licenza vedi mio link precedente e per scenari vedi a seguire) http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd239210(WS.10).aspx   devo scaricare la versione dal link che mi consigli perchè la mia versione Hyper-V gira solo su SBS 2008 come base di appoggio...vero? Quindi esistono due versioni di Hyper-V, come "programma" (quella incluso in SBS 2008) e quella come "sistema operativo" (link che mi hai fornito)...è così?

    Tornando al tuo consiglio di fare esperienza in laboratorio su una workstation invece di usare il server, l'unica soluzione è usare la mia workstation (hardware 64bit con 2 Xeon quad-core a 3GHz e 8Gb RAM) con però attualmente installato WinXP 32bit (downgrade che ho preferito nel 2009 invece di Vista) e purtroppo riconosciuti solo 3GB di RAM. Ma siccome con 3GB non vado da nessuna parte, posso installare "Hyper-V Server 2008 R2 SP1" sulla mia workstation come sistema operativo ???

    E poi, visto che la mia workstation è un client del mio dominio, con il nostro programma grafico con cui lavoro e da tempo volevo testare con Win7 per sfruttare gli 8GB, finalmente potrei "cogliere 2 piccioni con una fava" e fare così:

    > converto il mio attuale sistema operativo WinXP 32bit una macchina virtuale di Hyper-V

    > creo una nuova macchina virtuale con Windows 7 a 64bit (che ho in licenza con il mio abbonamento TechNet) per testare il programma grafico

    > creo un'altra macchina virtuale con WinServer SBS 2008 per fare esperienza di migrazione

    che ne dite, si può fare??? Riesco poi a fare swap fra i 3 sistemi operativi senza problemi ???

    Sperando ancora in un tuo ultimo aiuto...o di chiunque mi abbia compreso...ciao a tutti...



    lunedì 13 giugno 2011 13:02
  • quindi anche se nel mio Windows SBS 2008 premium R2 è incluso Hyper-V (per licenza vedi mio link precedente e per scenari vedi a seguire) http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd239210(WS.10).aspx   devo scaricare la versione dal link che mi consigli perchè la mia versione Hyper-V gira solo su SBS 2008 come base di appoggio...vero? Quindi esistono due versioni di Hyper-V, come "programma" (quella incluso in SBS 2008) e quella come "sistema operativo" (link che mi hai fornito)...è così?


    Si, su SBS 2008 Hyper V è un "ruolo" fra i tanti che puoi attivare (tra l'altro attivare Hyper V su SBS genera una serie di problemi http://blogs.technet.com/b/sbs/archive/2009/08/07/you-cannot-install-the-hyper-v-role-on-the-sbs-2008-primary-server.aspx) , Hyper V server è un "sistema operativo" (in realtà un hypervisor) da installare direttamente su hardware.

    Per il discorso workstation : con Windows 7 puoi fare un "dual boot" (ovvero installare su due diverse partizioni Windows 7 e Hyper V e scegliere qual avviare all'avvio).

    Non so se può funzionare con Windows XP.

    Direi :

    a) fai un'immagine della workstation

    b) prova il dual boot

    c) se non funziona, installa solo Hyper V e a fine laboratorio ripristina l'immagine catturata


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    lunedì 13 giugno 2011 14:10
  • Ciao Fabrizio e grazie ancora per il tuo interessamento...

    allora, dal link che mi hai consigliato per Hyper-V (e che ho letto attentamente) ho trovato questo:

    http://www.microsoft.com/windowsserver2008/en/us/hyperv-supported-guest-os.aspx

    per cui sono supportari, WinXP e Win7 chissà se anche SBS 2008 o solo standard...

    Quindi perchè fare il "dual boot" quando potrei installare Hyper-V come sistema operativo e creare 3 macchine virtuali ??? Hai qualche motivo per consigliarmi differentemente?

    Il problema è che non conosco Hyper-V, all'avvio funziona come un "multi boot" a menù oppure appare il vecchio e caro cursore DOS e poi lancio la VM che voglio caricare ???

    Posso caricare e lavorare con una virtual machine per volta oppure mi carica tutti e 3 le VM insieme ?


    lunedì 13 giugno 2011 14:33
  • Ti consigliavo il dual boot solo perchè immaginavo tu volessi mantenere anche XP funzionante.

    Comunque, per semplicità, fai direttamente l'immagine di XP e poi installa da zero Hyper V.

    Per il resto, il limite alle macchine che possono girare contemporaneamente, è solo dato dallo spazio disco che hai a disposizione per i virtual hard disk e dalla quantità di RAM della macchina che utilizzi.

    La CPU, in genere, non è un collo di bottiglia.


    Fabrizio Volpe
    MVP Directory Services
    MCSE (NT4)(2000)(2003) - MCSA (2003)
    MCTS (SQL 2005)(Exchange 2007)(Windows 2008)
    Fortinet Certified Network Security Professional (FCNSP)
    Fabrizio[_dot_]Volpe[_at_]GMX[_dot_]com
    lunedì 13 giugno 2011 15:11
  • forse non mi sono spiegato bene... scusami Fabrizio...

    il mio attuale WinXP lo voglio mantenere funzionante, solo che lo vorrei convertirlo in VM usando "disk2vhd" (di cui parlavamo prima)

    http://technet.microsoft.com/en-us/sysinternals/ee656415 

    oppure convertendo l'immagine ghost della mia workstation sempre con disk2vhd...a proposito, sai come si fa?

    il vero problema è che non conosco Hyper-V e una volta che ho l'immagine creata con disk2vhd sul mio disco fisso, come faccio a caricarlo con Hyper-V (dopo che ho formattato la workstation e installato Hyper-V) quando si trova in un'altra partizione ?

    infine, vi risulta che possa creare una virtual machine per installare Windows SBS 2008 ?

    lunedì 13 giugno 2011 15:53
  • http://technet.microsoft.com/en-us/sysinternals/ee656415

    oppure convertendo l'immagine ghost della mia workstation sempre con
    disk2vhd...a proposito, sai come si fa?

    http://www.howtogeek.com/howto/8054/how-to-turn-a-physical-computer-into-a-virtual-machine-with-disk2vhd/

    :D

    lunedì 13 giugno 2011 16:01