none
Migrazione da Windows 7 PRO a Windows 10 PRO RRS feed

  • Domanda

  • Buongiorno a tutti.

    Dovendo eseguire la migrazione da Windows 7 Pro Full a 10 Pro mi sono munito di licenza 10 Pro Full Retail. Il pc è aziendale e successivamente dovrò procedere con altri pc.

    Per la migrazione ho utilizzato il Media Creation Tool per un in-place upgrade, ed avere Windows 10 automaticamente aggiornato al feature update più recente.

    Mi aspettavo, durante la procedura di aggiornamento, la richiesta del product key di Windows 10 PRO, cosa invece non avvenuta. Il pc si è aggiornato al nuovo sistema operativo  utilizzando la product key del SO precedentemente installato, cioè il windows 7 pro.

    Ho sbagliato qualcosa nel processo di installazione? Forse non andava eseguito con il media creation tool?

    Devo in qualche modo regolarizzarmi o quel che ho fatto è corretto, legale ed accettato da Microsoft?

    Grazie a chi mi vorrà aiutare.

    Un cordiale saluto.

    Riccardo.

    martedì 5 marzo 2019 10:33

Risposte

  • Ciao,

    no è tutto corretto, la copia di Windows 10 si è attivata tramite la licenza digitale ereditata da Windows 7.


    hum..non sono mica convinto Victor. Quello che ha lui in mano è una W10 con numero di serie in quanto full retail. Quello che invece ha fatto è banalmente fare una inplace upgrade del sistema esistente. Si sarà anche aggiornato, avrà anche tenuto il pkey della precedente W7, ma l'upgrade gratuito non esiste più quindi prima o poi gli si disattiva il sistema e gli dice di inserire un pkey valido. Deve andare in "cambia product key" e piazzarci il suo seriale Full Retail..altrimenti non è in regola secondo me..ed oltre questo che se ne fa del Pkey acquistato?

    A.

    martedì 5 marzo 2019 16:27
    Moderatore
  • Ciao,

    no è tutto corretto, la copia di Windows 10 si è attivata tramite la licenza digitale ereditata da Windows 7.


    hum..non sono mica convinto Victor. Quello che ha lui in mano è una W10 con numero di serie in quanto full retail. Quello che invece ha fatto è banalmente fare una inplace upgrade del sistema esistente. Si sarà anche aggiornato, avrà anche tenuto il pkey della precedente W7, ma l'upgrade gratuito non esiste più quindi prima o poi gli si disattiva il sistema e gli dice di inserire un pkey valido. Deve andare in "cambia product key" e piazzarci il suo seriale Full Retail..altrimenti non è in regola secondo me..ed oltre questo che se ne fa del Pkey acquistato?

    A.

    Certamente.

    Prima o poi arriverà il warning con la richiesta di inserimento di una pk valida.


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows and Devices for IT \System Administration

    martedì 5 marzo 2019 17:20
    Moderatore
  • Vorrei solo aggiungere che installare Windows 10 su dei pc aziendali tramite un aggiornamento inplace non mi sembra la cosa migliore in quanto le probabilità di riscontrare problemi sono elevate. Consiglio la lettura di questa pagina (applicabile in parte anche per aggiornamenti da sistemi operativi precedenti come Windows 7): https://social.technet.microsoft.com/Forums/it-IT/593dfb9b-c395-4c6d-b545-9bf3485f75e9/consigli-sullaggiornamento-di-release-di-windows-10-in-ambienti-aziendali?forum=win10itprogeneralIT
    mercoledì 6 marzo 2019 20:52
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Ciao,

    no è tutto corretto, la copia di Windows 10 si è attivata tramite la licenza digitale ereditata da Windows 7.

    Qui maggiori informazioni riguardo i metodi di attivazione di Windows 10: https://support.microsoft.com/it-it/help/12440/windows-10-activation

    Ciao.

    _____________________________________

    Please mark the reply as an answer if you find it is helpful.

    martedì 5 marzo 2019 11:23
  • Ciao,

    no è tutto corretto, la copia di Windows 10 si è attivata tramite la licenza digitale ereditata da Windows 7.


    hum..non sono mica convinto Victor. Quello che ha lui in mano è una W10 con numero di serie in quanto full retail. Quello che invece ha fatto è banalmente fare una inplace upgrade del sistema esistente. Si sarà anche aggiornato, avrà anche tenuto il pkey della precedente W7, ma l'upgrade gratuito non esiste più quindi prima o poi gli si disattiva il sistema e gli dice di inserire un pkey valido. Deve andare in "cambia product key" e piazzarci il suo seriale Full Retail..altrimenti non è in regola secondo me..ed oltre questo che se ne fa del Pkey acquistato?

    A.

    martedì 5 marzo 2019 16:27
    Moderatore
  • Ciao,

    no è tutto corretto, la copia di Windows 10 si è attivata tramite la licenza digitale ereditata da Windows 7.


    hum..non sono mica convinto Victor. Quello che ha lui in mano è una W10 con numero di serie in quanto full retail. Quello che invece ha fatto è banalmente fare una inplace upgrade del sistema esistente. Si sarà anche aggiornato, avrà anche tenuto il pkey della precedente W7, ma l'upgrade gratuito non esiste più quindi prima o poi gli si disattiva il sistema e gli dice di inserire un pkey valido. Deve andare in "cambia product key" e piazzarci il suo seriale Full Retail..altrimenti non è in regola secondo me..ed oltre questo che se ne fa del Pkey acquistato?

    A.

    Certamente.

    Prima o poi arriverà il warning con la richiesta di inserimento di una pk valida.


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows and Devices for IT \System Administration

    martedì 5 marzo 2019 17:20
    Moderatore

  • Certamente.

    Prima o poi arriverà il warning con la richiesta di inserimento di una pk valida.


    infatti..se non l'hai inserito prima o poi te lo chiederà. Il momento-regalo è finito da un po :-)
    mercoledì 6 marzo 2019 06:37
    Moderatore
  • Ho fatto diversi in place upgrade e a distanza di mesi ancora nessun warning sulle licenze....boh.
    mercoledì 6 marzo 2019 07:49
  • Ho fatto diversi in place upgrade e a distanza di mesi ancora nessun warning sulle licenze....boh.

    si ma solamente perchè non hanno ancora fatto il giro del circuito...se li hai fatti dal 2018 in poi senza inserire dei pkey sei totalmente fuori licenza...perchè W10 dovevi comprartelo...sappilo...

    A.

    mercoledì 6 marzo 2019 07:55
    Moderatore
  • Ho fatto diversi in place upgrade e a distanza di mesi ancora nessun warning sulle licenze....boh.

    si ma solamente perchè non hanno ancora fatto il giro del circuito...se li hai fatti dal 2018 in poi senza inserire dei pkey sei totalmente fuori licenza...perchè W10 dovevi comprartelo...sappilo...

    A.


    +1.

    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows and Devices for IT \System Administration

    mercoledì 6 marzo 2019 19:03
    Moderatore
  • Vorrei solo aggiungere che installare Windows 10 su dei pc aziendali tramite un aggiornamento inplace non mi sembra la cosa migliore in quanto le probabilità di riscontrare problemi sono elevate. Consiglio la lettura di questa pagina (applicabile in parte anche per aggiornamenti da sistemi operativi precedenti come Windows 7): https://social.technet.microsoft.com/Forums/it-IT/593dfb9b-c395-4c6d-b545-9bf3485f75e9/consigli-sullaggiornamento-di-release-di-windows-10-in-ambienti-aziendali?forum=win10itprogeneralIT
    mercoledì 6 marzo 2019 20:52
    Moderatore