none
AddressRewriteEntry RRS feed

  • Domanda

  • Sto cercando maggiori informazioni sull'argomento. In particolare, mi trovo in una situazione del genere:

    Exchange Edge Server

    Exchange Multi Role Server

    MDaemon

    Riguardo il giro posta in uscita MDaemon invia tramite Exchange (il multi role), su un connettore smtp appositamente creato.

    Quando vado ad attivare una regola di rewrite in outbound (per il dominio intero), le email che partono dalle mailbox di Exchange assumono il nuovo indirizzo, mentre quelle inviate da MDaemon mantengono quello vecchio. Mi aspettavo, invece, che l'Edge server non facesse distinzioni di provenienza e riscrivesse indiscriminatamente.

    Qualora fosse rilevante, il giro posta in entrata avviene per mezzo di oggetti contatto e un connettore di invio dal multi role verso MDaemon per il dominio (autoritativo) e non mi da alcun problema. Chiaramente ho assegnato i nuovi indirizzi in parallelo agli attuali (ma lasciando questi ultimi come principali) sia alle mailbox che ai contatti, anche per garantire la ricezione dall'esterno.

    Nessun suggerimento?


    Dario Palermo

    martedì 4 novembre 2014 22:03

Risposte

  • Ciao Dario,

    l'address rewrite funziona solo se la mail è originata da una mailbox exchange, quindi nel tuo caso se MDaemon fa relay verso un connettore exchange in modo "anonimo", non funziona, by design.

    Ciao

    Roberto


    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT

    • Contrassegnato come risposta Dario Palermo mercoledì 5 novembre 2014 00:38
    martedì 4 novembre 2014 22:51
    Moderatore
  • l'Address Rewrite agisce su una serie di header che, se la mail è originata da una mailbox exchange, sono compilati e disponibili, mentre se viene originata da un SMTP esterno non sono presenti.

    Fare l'address rewrite di una mail in uscita sembra banale, ma si sono molti fattori che vanno considerati e gestiti.

    Per avere un'idea dai un occhiata qui, ci sono gli header che vengono modificati in fase di address rewrite:

    http://technet.microsoft.com/en-us/library/aa996806(v=exchg.150).aspx

    Roberto


    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT

    • Contrassegnato come risposta Maria Atanassova mercoledì 5 novembre 2014 13:10
    mercoledì 5 novembre 2014 09:35
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Ciao Dario,

    l'address rewrite funziona solo se la mail è originata da una mailbox exchange, quindi nel tuo caso se MDaemon fa relay verso un connettore exchange in modo "anonimo", non funziona, by design.

    Ciao

    Roberto


    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT

    • Contrassegnato come risposta Dario Palermo mercoledì 5 novembre 2014 00:38
    martedì 4 novembre 2014 22:51
    Moderatore
  • Ciao Roberto e grazie, innanzitutto, per la risposta.

    Dai test effettuati posso confermare quanto mi dici. Su un connettore SMTP con autenticazione funge ma, chiaramente, Exchange rifiuta il relay per tutti i sender diversi dall'utente utilizzato per l'autenticazione.

    Mi sembra una limitazione abbastanza inutile, però...

    Ciao,


    Dario Palermo

    martedì 4 novembre 2014 23:55
  • l'Address Rewrite agisce su una serie di header che, se la mail è originata da una mailbox exchange, sono compilati e disponibili, mentre se viene originata da un SMTP esterno non sono presenti.

    Fare l'address rewrite di una mail in uscita sembra banale, ma si sono molti fattori che vanno considerati e gestiti.

    Per avere un'idea dai un occhiata qui, ci sono gli header che vengono modificati in fase di address rewrite:

    http://technet.microsoft.com/en-us/library/aa996806(v=exchg.150).aspx

    Roberto


    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT

    • Contrassegnato come risposta Maria Atanassova mercoledì 5 novembre 2014 13:10
    mercoledì 5 novembre 2014 09:35
    Moderatore
  • Non mi risulta essere come dici, però.

    Con l'autenticazione, infatti, il meccanismo funziona perfettamente anche quando le email vengono generate da un altro server SMTP. Una soluzione poteva addirittura essere un utente fittizio da usare per l'autenticazione a cui dare il permesso send-as per tutte le mailbox, ma, nel mio caso, c'era una soluzione più semplice (MDaemon a sua volta supporta una sorta di address rewrite).

    Ciao,


    Dario Palermo

    sabato 8 novembre 2014 20:20
  • Dario, una mail che è stata originata da un SMTP "esterno" e che viene spedita attraverso un connettore Exchange "anonimo" negli header riporta solo le poche informazioni di "routing" relativamente all'ambiente da cui transita, al netto di controlli antispam o altro.

    Diverso è se la mail transita da un connettore autenticato, in questo caso Exchange "appiccica" alla mail una serie di Header in più, che vengono riconosciuti e utilizzati dal meccanismo di Address Rewrite.

    Roberto


    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT

    sabato 8 novembre 2014 22:09
    Moderatore