locked
Windows 7 - Eliminare la mini partizione da 100 MB RRS feed

  • Domanda

  • Salve, ho installato Windows 7 Professional x64 sul mio notebook, e al termine dell'installazione mi sono ritrovato con una mini partizione da 100 MB, nascosta e con la partizione di sistema in cui è installato il sistema operativo. Ho cercato informazioni su internet riguardanti la suddetta mini partizione e ho appurato che si tratta di un ambiente di ripristino.

    Adesso vorrei eliminarla e, poiché dopo l'installazione e la configurazione dei vari programmi, ho anche effettuato un backup della sola partizione di sistema utilizzando Windows PE 2.0, pensavo di procedere nel seguente modo per eliminare suddetta partizione di 100 MB:

    1. Inserisco il CD di boot di Windows PE.
    2. Avvio DiskPart, elimino tutte le partizioni presenti e le ricreo, assicurandomi di crearne una primaria per Windows 7.
    3. Formatto la partizione da destinare a Windows 7.
    4. Lancio ImageX ripristinando su quest'ultima partizione il contenuto del backup.
    5. Inserisco il DVD di installazione di Windows 7 e faccio partire lo strumento di ripristino all'avvio.

    Funzionerà questa procedura? O è meglio che reinstallo tutto?

    Inoltre mi chiedo: cosa cambia nel contenuto della partizione del sistema operativo nei due casi "presenza della partizione da 100 MB" e "assenza della partizione da 100 MB"? Intendo cosa cambia in termini di contenuto che viene copiato da ImageX quando effettuo il backup della partizione di sistema.

    Grazie.

    Vincenzo

    venerdì 10 dicembre 2010 01:34

Risposte

  • E perchè mai dovresti usare software di "terze parti" per creare immagini quando il tutto è già presente in modo nativo in Windows 7?

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 09:08
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Quella partizione da 100MB viene creata automaticamente durante l'installazione del sistema operativo. Non deve essere assolutamente eliminata.

    Saluti

    venerdì 10 dicembre 2010 17:25
  • System Partitions - You can use system partitions to:
  • Manage and load other partitions. If there are multiple operating systems (for example, Windows 7 and Windows Vista®), the computer displays a list of operating systems. The user can then select which operating system to use.
  • Use security tools, such as Windows® BitLocker™ Drive Encryption.
  • Use recovery tools, such as Windows Recovery Environment (Windows RE).
  • Understanding Disk Partitions

    http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd799232(WS.10).aspx

    Io me la terrei. I tool di ripristino del sistema, p.es.,  mi sembra comodo poterli caricare senza dover cercare affanosamente un dvd, nel caso che servano. 


    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience 2008 - 2009 - 2010
    ITALY
    Se la risposta ti ha aiutato clicca su Vota come Utile.
    venerdì 10 dicembre 2010 18:02
  • Supponendo di non eliminarla, se dovessi fare un backup con ImageX, dovrei farlo di entrambe le partizioni? Oppure è sufficiente fare il backup della partizione col sistema operativo per essere sicuri di poter ripristinare in qualsiasi condizione?

    In altre parole, se creo un'immagine di backup, con ImageX, della sola partizione col sistema operativo e non di quella riservata nascosta, supponiamo poi che per qualche motivo non disponga più della partizione riservata nascosta e debba quindi usare Windows PE per creare manualmente le partizioni: ne creo per esempio un'unica primaria e vi ripristino il backup, poi devo usare il DVD di Windows 7 per ripristinare l'avvio... Ma mi chiedo: funzionerebbe? Oppure il fatto stesso di aver effettuato il backup della sola partizione col sistema operativo mi fa perdere dei file importanti presenti in quella nascosta?

    Grazie.

    Vincenzo

    sabato 11 dicembre 2010 01:06
  • E perchè mai dovresti usare software di "terze parti" per creare immagini quando il tutto è già presente in modo nativo in Windows 7?

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 09:08
    Moderatore
  • E perchè mai dovresto usare software di "terze parti" per creare immagini quando il tutto è già presente in modo nativo in Windows 7?

    Non uso software di terze parti, ma ImageX incluso in Windows PE 2.0.

    Quando usavo Windows Vista, ho effettuato alcuni backup della partizione con questo tool, e quando avevo bisogno di ripristinare inserivo il CD di boot di Windows PE e: avviavo DiskPart per formattare la partizione di sistema e poi utilizzavo ImageX per ripristinarne il contenuto.

    Al termine del ripristino, per ripristinare l'avvio utilizzavo lo strumento di ripristino all'avvio disponibile sul DVD di installazione di Vista oppure in alternativa i seguenti comandi.

    bcdedit /set {default} device partition=C:
    bcdedit /set {default} osdevice partition=C:
    bcdedit /set {bootmgr} device partition=C:
    bcdedit /set {ntldr} device partition=C:

    Utilizzavo una procedura manuale, ma comunque comoda per me.

    Ora, con Windows 7, la presenza della mini partizione da 100 MB non mi dà fastidio, anzi penso che potrebbe sempre essermi utile nel caso in cui non dovessi disporre del DVD di Windows 7 o del CD di Windows PE, ecc.. Tuttavia, qualche giorno fa, come esperimento di ripristino ho avviato WinRE premendo F8 prima dell'avvio di Windows, e non c'era modo di accedere alle immagini WIM memorizzate su un'altra partizione dello stesso disco: l'unica opzione possibile era collegare un disco rigido esterno.

    In altre parole, la mini partizione da 100 MB, con le funzionalità che offre, potrebbe sempre essere utile, però vorrei disporre di una maggiore flessibilità..., perché nel malaugurato caso in cui il contenuto di tutto il disco sia andato perso (per esempio sostituzione del disco stesso), vorrei avere la possibilità di utilizzare una soluzione veloce quale: creazione partizione di sistema con Windows PE, ripristino di un backup con ImageX, ripristino dell'avvio col DVD di installazione di Windows 7. Ecco perché mi chiedevo: dispongo adesso del backup della sola partizione di sistema operativo, ma non di quella nascosta da 100 MB... Se in futuro dovessi aver bisogno di ripristinare soltanto quella col sistema operativo in un disco senza la partizione nascosta da 100 MB, avrei la possibilità di avviarla usando lo strumento di ripristino all'avvio? Oppure ci sono dei file nella partizione nascosta che dovrebbero essere anch'essi oggetto di backup?

    Grazie!

    Vincenzo

    sabato 11 dicembre 2010 13:39
  • Naturalmente NON concordo sui metodi che utilizzi ma sono mie valutazioni soggettive.

    Premesso questo ti confermo che puoi ripristinare solamente la partizione contenente il sistema operativo tralasciando la partizione nascosta (ripeto , non concordo nemmeno su questo punto).

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 14:12
    Moderatore
  • Ho effettuato diverse prove manuali di ripristino con ImageX: senza eliminare nessuna partizione, senza toccare quindi neanche quella nascosta da 100 MB, ho formattato soltanto quella per il sistema operativo e ho applicato ad essa l'immagine WIM di backup. E questa prima prova è andata a buon fine.

    Dopo ho fatto un backup WIM della partizione nascosta, ho eliminato quest'ultima e quella per il sistema operativo e ne ho creato una unica attiva per il sistema operativo, ripristinandovi soltanto il contenuto della precedente partizione per il sistema operativo: provando in questa condizione ad effettuare il ripristino tramite opzioni di ripristino all'avvio del DVD di installazione di Windows 7, non ha funzionato, credo perché nel backup manca il contenuto della partizione nascosta, che in caso di unica partizione creata al momento dell'installazione sarebbe presente ([BOOT], bootmgr, ecc.).

    Allora ho creato manualmente una partizione nascosta da 100 MB (impostando id=17) e vi ho ripristinato il contenuto dell'originaria partizione nascosta da 100 MB (tramite backup WIM della mini partizione), poi ho creato quella per il sistema operativo e vi ho ripristinato il backup WIM. Quella nascosta l'ho impostata come attiva e ho riavviato il sistema: questa procedura ha funzionato e premendo F8 si avvia l'ambiente di ripristino contenuto nella partizione nascosta.

    Infine, ho deciso di procedere con gli strumenti disponibili nativamente per Windows 7, ovvero utilizzando il CD di ripristino creato con l'utility di ripristino e i due DVD di backup creati con la stessa utility, applicando il tutto ad un disco rigido con una nuova configurazione delle partizioni. Però da quello che sto notando, probabilmente viene formattato tutto il disco rigido :(

    Se per esempio ho la seguente configurazione delle partizioni:

    1. Primaria. NTFS. Nascosta. Partizione da 100 MB.

    2. Primaria. NTFS. Sistema operativo Windows 7.

    3. Primaria. NTFS. Partizione con i dati.

    0. Estesa.

    5. Logica. NTFS. Partizione di backup per i dati.

    Posso ripristinare soltanto la partizione contenente il sistema operativo senza perdere il contenuto delle restanti operazioni utilizzando gli strumenti forniti nativamente con Windows 7 (CD di ripristino di Windows 7 oppure avvio di WinRE dalla partizione nascosta di 100 MB premendo tasto F8)???

    sabato 11 dicembre 2010 17:22
  • Posso ripristinare soltanto la partizione contenente il sistema operativo senza perdere il contenuto delle restanti operazioni utilizzando gli strumenti forniti nativamente con Windows 7 (CD di ripristino di Windows 7 oppure avvio di WinRE dalla partizione nascosta di 100 MB premendo tasto F8)???

    La suddivisione del disco che hai applicato è contraria a qualsiasi mia impostazione quindi non mi sento nemmeno di darti indicazioni.
    Se il disco si rovina si rovineranno TUTTE le partizioni quindi , ormai , oggi , con il costo dei giga molto basso , non ha più alcun senso suddividere il disco se non per , eventualmente , installare un secondo sistema operativo in dualboot (ma io prederisco comunque farlo in un secondo disco fisico).

    In TUTTI i miei sistemi (che assemblo o che verifico o che suggerisco e sono DAVVERO tanti) NON partiziono il disco fisso e uso un disco esterno usb di pari capienza (ormai pochi euro) per il backup completo comprensivo di immagine del sistema.

    Mai avuto il minimo problema sia nella creazione che nel ripristino dei backups o delle immagini.

    Ciao

     

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 17:32
    Moderatore
  • Certo, se il disco si rovina, si rovina tutto, quindi non ha senso preoccuparsi delle altre partizioni. Ed infatti anche io utilizzo un disco esterno usb in cui conservo dati e backup. Concordo con te anche per il ripristino manuale che facevo, considerato che copiandolo anche su DVD, l'approccio di utilizzare file WIM non mi permette di suddividere l'archivio, o meglio mi permette di farlo però poi prima di ripristinare devo ricostruire il file WIM originario e poi utilizzare quest'ultimo per il ripristino. Ma ovviamente, considerato che, essendo studente, mi fanno usare sia ambienti di sviluppo su Windows (es. Visual Studio), sia distribuzioni Linux, ogni tanto mi capita di dover modificare la partizione estesa per ospitare sistemi operativi aggiuntivi...

    Però almeno una partizione per i dati la creo sempre, perché se dovesse capitare che un software che sto installando crea problemi con Windows, il modo sicuro al 100% per ripristinare il corretto funzionamento del sistema è formattare la partizione di sistema operativo e ripristinarla da un precedente backup: in mezz'ora ho un sistema di nuovo funzionante, senza toccare la partizione con i dati e quella con l'eventuale sistema operativo aggiuntivo, che dovrei reinstallare se viene riformattato tutto il disco.

    In altre parole, a me interessa la soluzione di ripristino più rapida e flessibile: flessibile dal punto di vista di non toccare le altre partizioni. Perché appunto, ho notato che i dischi di ripristino creati con Windows 7 sono molto comodi, però non sono riuscito ad evitare la cancellazione di tutte le partizioni...

    Grazie ancora per le risposte!

    Vincenzo

    sabato 11 dicembre 2010 17:56
  • Infatti la creazione ed il ripristino delle immagini comporta la clonazione del disco riportandolo alla situazione presente al momento della creazione.

    Non è un semplice backup.

    La creazione di un immagine del disco di sistema su un disco esterno usb ti permette anche di crearla aggiungendo eventuali dischi interni aggiuntivi.

    Se sviluppi perchè non usi le macchine virtuali?

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 18:28
    Moderatore
  • Utilizzo XP Mode per usare software non compatibili con Windows 7.

    Per quanto riguarda l'utilizzo di distribuzioni linux, installandole su macchine virtuali dovrei gestirmi i soli 2 GB di RAM che ho sul notebook, e se magari assegno 1 GB alla macchina virtuale, Windows rallenta e di conseguenza anche la macchina virtuale, ecco perché preferisco una configurazione dual-boot...

    sabato 11 dicembre 2010 18:35
  • Ok.

    Sempre benvenuto.

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 18:43
    Moderatore
  • In questo momento ho avviato lo strumento di ripristino da disco rigido stesso (quello installato nella partizione nascosta) e ho optato per il ripristino dal backup creato con l'utility di Windows 7: stavolta la casella che imponeva se eliminare o meno le partizioni esistenti non era spuntata, credo perché ho avviato lo strumento di ripristino dal disco rigido stesso. E infatti stavolta il contenuto delle altre partizioni non è stato eliminato... :-D

    Adesso proverò a seguire lo stesso procedimento, però utilizzando il CD di ripristino (di boot) creato sempre dalla stessa utility di Windows, così vedrò se è possibile evitare l'eliminazione delle partizioni di dati, e quindi anche le eventuali partizioni con linux che potrei dover installare...

    Comunque, penso che effettuerò un altro backup con l'utility di creazione dei dischi di ripristino, includendo nell'installazione anche altri software: infatti la settimana scorsa ho creato i dischi di ripristino soltanto di un'installazione di base, con tutti i driver installati e alcuni programmi di base.

    Domanda: c'è un modo, disponibile nativamente su Windows 7, di ripristinare SOLTANTO la partizione che ospita il sistema operativo e avviabile tramite lo strumento di ripristino installato nella partizione nascosta?

    Grazie!

     

    sabato 11 dicembre 2010 18:50
  • No.

    Verrà inclusa anche la partizione nascosta (non capisco l'accanimento per 100mega di spazio).

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 19:26
    Moderatore
  • No.

    Verrà inclusa anche la partizione nascosta (non capisco l'accanimento per 100mega di spazio).

    Ho formulato male la domanda: desideravo sapere se c'è un modo per ripristinare soltanto l'installazione di Windows 7 (inclusa la partizione da 100 MB) senza che vengano eliminate eventuali altre partizioni presenti...
    sabato 11 dicembre 2010 19:31
  • Bene! Non è più necessario utilizzare ImageX... Nel pomeriggio ho fatto varie prove con il CD di ripristino creato dall'utility di Windows 7 e nel caso in cui volessi mantenere le altre partizioni, ripristinando soltanto quella col sistema operativo e quella nascosta da 100 MB, posso procedere nel seguente modo:

    1. Inserisco il CD di ripristino e attendo il caricamento dell'ambiente di ripristino.
    2. Avvio il Prompt dei comandi e lancio DiskPart.
    3. Creo manualmente una partizione primaria da 100 MB.
    4. Creo manualmente la partizione per il sistema operativo specificando una dimensione almeno pari a quella della partizione originaria.
    5. Chiudo DiskPart e il Prompt dei comandi
    6. Avvio l'utility per il ripristino, e a questo punto la casella con la formattazione di tutto il disco rigido non è spuntata per default e continuando l'operazione vengo avvertito soltanto del fatto che verranno eliminati soltanto i dati delle partizioni che saranno ripristinate.
    Al riavvio del sistema ripristinato, le partizioni con i dati non sono state toccate :-D

    sabato 11 dicembre 2010 20:41
  • Noto con curiosità scientifica che ti piace moltissimo complicarti la vita.

    ;-)

    E' una libera scelta personale.

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 21:11
    Moderatore
  • Noto con curiosità scientifica che ti piace moltissimo complicarti la vita.

    ;-)

    Lo so... Desidero avere sempre il controllo completo della situazione, anche in caso di ripristino del sistema :-)

    Grazie comunque per i tuoi consigli, che mi hanno convinto a provare personalmente l'ambiente di ripristino e a trovare la soluzione! E come conseguenza effettuerò i prossimi backup con l'utility disponibile su Windows 7 e non con ImageX.

    sabato 11 dicembre 2010 21:57
  • Perfetto.

    Welcome e grazie per il feedback.

    Ciao

     


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    sabato 11 dicembre 2010 23:27
    Moderatore