locked
Gestire più di un sito web con IIS RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti,
    ho tre domini (senza alcuna pretesa) in hosting e mi piacerebbe gestirli direttamente su un mio server, ma ho alcune difficoltà...
    il sistema è Seven Pro 32bit con IIS 7.5, la rete è Fastweb con un solo IP fisso.
    Come prima cosa, dal pannello Plesk dell'hosting ho rediretto uno dei miei domini sull'ip fastweb e nel router ho impostato il portmapping sull'ip interno della macchina server 192.168.1.128 e aperta porta tcp 80.
    Senza alcuna difficoltà digitando www.miodominio.it si visualizza la pagina welcome di iis.
    Ma ora cominciano i dolori. Ho letto moltissimo sull'argomento ma non riesco ad uscirne.
    Creo un nuovo sito (me ne occorrono tre) e provo a settare il binding, le impostazioni di base e quelle avanzate in tutti i modi ma la pagina cercata non esiste.
    MS suggerisce di utilizzare la porta 80 per tutti i siti specificando l'host (e effettivamente non lasciandolo in bianco non solleva il msg che la porta è già utilizzata da un'altro sito).
    E' questo che probabilmente non mi è chiaro, ma l'host non è il dominio che ho rediretto? Inserendo nel campo host www.miodominio.it la pagina non viene trovata. Ho anche provato ad aggiungere il dominio nel file hosts in etc ma in questo caso pare lavorare solo in locale.

    Ho anche provato a settare le porte di windows firewall / disabilitarlo...

    Insomma la domanda sarebbe, è possibile avendo tre domini che puntano al mio ip gestirli con iis e se si cosa sto tralasciando? Sono due giorni che ci provo ma quando manca il know-how è molto dura...


    • Modificato valter.home giovedì 27 novembre 2014 07:52
    giovedì 27 novembre 2014 07:47

Risposte

  • Forse intendevi una configurazione degli host header in IIS per far rispondere siti multipli sulla porta 80?

    http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc753195(v=ws.10).aspx

    In tal caso per accedere ad un determinato sito devi ovviamente utilizzare nel browser il dominio specificato nell'header (cioè non funzionerà mai solo tramite l'IP perché non saprà a quale header fare riferimento). In locale ti funziona tramite file HOSTS perché simula l'azione di un DNS, se vuoi farlo funzionare in remoto ti basta quindi eseguire una registrazione in modo che i DNS pubblici possano risolvere i vari nomi con l'IP del server.



    giovedì 27 novembre 2014 17:27
    Moderatore
  • Grazie a tutti per i vostri interventi, anche se la discussione è OT la voglio chiudere positivamente a favore di eventuali utenti che possano scontrarsi con la stessa difficoltà.

    Ho cercato per giorni perchè non ne venivo a capo, sicuro di sbagliare qualcosa ho postato in diversi forum ma le risposte erano inevitabilmente sempre le stesse perchè quelle sono.

    Il problema stava a monte, dal pannello di controllo del mio hosting avevo attivato l'opzione di inoltro sul mio ip pubblico. Constatando che digitando l'url nel browser rispondeva correttamente IIS sul mio server ho proceduto con la creazione di siti aggiuntivi che come ormai arcinoto richiedono, per lavorare con un ip e la stessa porta 80, la configurazione del campo host nel binding.

    L'inoltro è scorretto, l'operazione giusta è agire sui dns e così tutto diventa semplice come da manuale.

    Grazie ragazzi per il vostro supporto.

    Valter

    • Contrassegnato come risposta valter.home venerdì 28 novembre 2014 15:46
    venerdì 28 novembre 2014 15:46

Tutte le risposte

  • Ciao, qui stiamo parlando di networking, non di sistema operativo. Siamo quindi OT e detto tra noi non c'entra niente con iis, apache o chicchessia. Il discorso è:

    se hai un solo ip pubblico hai solo una porta 80 disponibile (chiaro no?) altrimenti devi a vere a monte un reverse proxy che "capisce" quando arrivi con un nome diverso ad un sito e reindirizza al tuo sito interno a cui hai cambiato la porta (ma poco importa in quel caso) quindi avrai che 

    - se arrivi da www.sito1.com lui indirizza il traffico alla porta 80 che hai assegnato al sito nel tuo iis

    - se arrivi da www.sito2.com lui indirizza il traffico alla porta 81 che hai asseganto al sito nel tuo iis

    e così via. Come dici tu ti manca il knowhow. Non possiamo farlo qui: non facciamo formazione e questo non è un "problema" è solo una mancanza di conoscenza del mezzo (e del reverse proxy che va installato e gestito). Quindi se vuoi diventare un mini provider devi prima formarti su queste tecnologie, poi qualsiasi piattaforma che sta alla fine che sia iis, apache o altre mille non cambia.

    Ciao.

    A.

    giovedì 27 novembre 2014 10:41
    Moderatore
  • ho postato qui perchè un cortese MVP di Microsoft community così mi ha suggerito ma probabilmente si è sbagliato. Comunque le tue parole parrebbero in disaccordo con quanto riportato su technet Microsoft che così si esprime:

    Le intestazioni host (anche note come nomi di dominio o nomi host) consentono di assegnare più di uno sito a un solo indirizzo IP in un server Web.

    oltre che a specificare che con questa configurazione può essere usata la porta 80 per tutti i siti contenuti in IIS

    Di reverse proxy alcun accenno, forse seguite strade diverse.

    Comunque, anche se non dovuto, potevi giusto affermare che ero OT e magari limitarti a suggerirmi la sezione corretta dove postare...

    Grazie

    giovedì 27 novembre 2014 11:17
  • Forum IIS di MSDN. Puoi provare li. Il Technet è per la sistemistica.

    https://social.msdn.microsoft.com/Forums/it-it/home

    Ciao.

     
    giovedì 27 novembre 2014 14:57
    Moderatore
  • Forse intendevi una configurazione degli host header in IIS per far rispondere siti multipli sulla porta 80?

    http://technet.microsoft.com/it-it/library/cc753195(v=ws.10).aspx

    In tal caso per accedere ad un determinato sito devi ovviamente utilizzare nel browser il dominio specificato nell'header (cioè non funzionerà mai solo tramite l'IP perché non saprà a quale header fare riferimento). In locale ti funziona tramite file HOSTS perché simula l'azione di un DNS, se vuoi farlo funzionare in remoto ti basta quindi eseguire una registrazione in modo che i DNS pubblici possano risolvere i vari nomi con l'IP del server.



    giovedì 27 novembre 2014 17:27
    Moderatore
  • http://www.dotnetscraps.com/dotnetscraps/post/Did-you-know-Add-host-header-to-a-Web-Site-in-IIS-7-IIS-75.aspx

    Nel link sopra trovi come usare gli host headers da console grafica di IIS (completa il precedente link di Fabrizio)

    HOW TO: Utilizzare intestazioni host per configurare più siti Web in un solo indirizzo IP

    http://www.it-notebook.org/iis/article/understanding_host_headers.htm

    Tecnicamente con un solo ip, grazie agli host headers, potrai avere sicuramente i tuoi tre siti, anzi ne potrai avere enne!

    ip fisso + porta 80 + host headers sito1 + folder sito1
    ip fisso + porta 80 + host headers sito2 + folder sito2
    ...
    ip fisso + porta 80 + host headers sito n + folder sito n

    ciao


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito(non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili. GRAZIE! Ricorda di dare un occhio ai link Click Here andHere



    giovedì 27 novembre 2014 21:56
    Moderatore
  • Grazie a tutti per i vostri interventi, anche se la discussione è OT la voglio chiudere positivamente a favore di eventuali utenti che possano scontrarsi con la stessa difficoltà.

    Ho cercato per giorni perchè non ne venivo a capo, sicuro di sbagliare qualcosa ho postato in diversi forum ma le risposte erano inevitabilmente sempre le stesse perchè quelle sono.

    Il problema stava a monte, dal pannello di controllo del mio hosting avevo attivato l'opzione di inoltro sul mio ip pubblico. Constatando che digitando l'url nel browser rispondeva correttamente IIS sul mio server ho proceduto con la creazione di siti aggiuntivi che come ormai arcinoto richiedono, per lavorare con un ip e la stessa porta 80, la configurazione del campo host nel binding.

    L'inoltro è scorretto, l'operazione giusta è agire sui dns e così tutto diventa semplice come da manuale.

    Grazie ragazzi per il vostro supporto.

    Valter

    • Contrassegnato come risposta valter.home venerdì 28 novembre 2014 15:46
    venerdì 28 novembre 2014 15:46