none
Ma il restore da un file .bkf funziona? RRS feed

  • Domanda

  • Ciao,

    Ho un server windows 2003 pericolante nell'hardware e non ho la possibilita' immediata di sostituirlo in quanto il fornitore dell'applicativo installato non lo puo' fare.

    Sto eseguendo un backup ciclico tramite NT Backup settando [x] Backup everything on this computer su un'altro server e mi viene prodotto un file .bkf di diversi gigabyte ( 47 ).

    Se dovessi malaugaratamente fare il restore del server come dovrei fare? ( non l' ho mai fatto.. ):

    1) L' hardware deve essere similare? ( numero di dischi: ad esempio il server in questione ha 3 HD SCSI da 72 GB in raid5, mentre avrei a disposizione un server con 2 dischi da 146GB in raid 0 )

    2) Esiste una guida passo-passo di come fare?

    3) A qualcuno di voi e' capitato? Come e' stato l'esito?

     

    Grazie

    domenica 11 luglio 2010 07:45

Risposte

  • Questo articolo ti dice tutto il necessario "How to move a Windows installation to different hardware"

    http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;EN-US;249694

    Per rispondere al tuo punto 1) devi avere stessa HAL, stessa struttura dischi e hardware simile per avere maggiori sicurezze.

    Al punto 2) ho risposto all'inizio (l'articolo è lungo ma vale la pena)

    3) I guasti capitano, in genere non utilizzo il backup di Windows ma terze parti. In genere si riesce a rimettere tutto in piedi in tempi dignitosi ;-)

    Io, al posto tuo, mi muoverei comunque in altro modo :

    1) trasformazione da fisico a virtuale del server (con prodotti Microsoft o VMware)

    2) Macchina virtuale su un hardware "muletto"

    3) Preparazione di una macchina host "definitiva" su cui spostare il server virtuale

    In questo modo eviti di arrivare al guasto e non hai problemi di compatibilità hardware, migrazione e compagnia cantando.


    -- Fabrizio Volpe MCSE (NT4) (2000) (2003) , MCSA (2003) , MCTS (SQL 2005) (Exchange 2007) (Windows 2008) Fortinet Certified Network Security Administrator (FCNSA)
    domenica 11 luglio 2010 13:46

Tutte le risposte

  • Questo articolo ti dice tutto il necessario "How to move a Windows installation to different hardware"

    http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;EN-US;249694

    Per rispondere al tuo punto 1) devi avere stessa HAL, stessa struttura dischi e hardware simile per avere maggiori sicurezze.

    Al punto 2) ho risposto all'inizio (l'articolo è lungo ma vale la pena)

    3) I guasti capitano, in genere non utilizzo il backup di Windows ma terze parti. In genere si riesce a rimettere tutto in piedi in tempi dignitosi ;-)

    Io, al posto tuo, mi muoverei comunque in altro modo :

    1) trasformazione da fisico a virtuale del server (con prodotti Microsoft o VMware)

    2) Macchina virtuale su un hardware "muletto"

    3) Preparazione di una macchina host "definitiva" su cui spostare il server virtuale

    In questo modo eviti di arrivare al guasto e non hai problemi di compatibilità hardware, migrazione e compagnia cantando.


    -- Fabrizio Volpe MCSE (NT4) (2000) (2003) , MCSA (2003) , MCTS (SQL 2005) (Exchange 2007) (Windows 2008) Fortinet Certified Network Security Administrator (FCNSA)
    domenica 11 luglio 2010 13:46
  • Hem, non ho nessuna esperienza con ambienti virtuali :-(, cmq trattasi di 2 Server che dovrebbero esere migrati: un 2003 facente funzione di Server Terminal ( quello che si sta rompendo ) ed un 2003 sul quale e' installata l'applicazione con SQL Server 2005. Esiste anche un terzo server 2003 che fa da Domain Controller ma non so se migrare anche quello. Forse, avendo 2 server hardware nuovi e volendo fare un sistema *cluster* cioe' se si rompe un server parte automaticamente l'altro, magari mi conviene virtualizzare tutto, che ne pensi? )

     

    Cmq, lo migrazione di un server fisico su un server virtuale puo' essere fatta a*caldo* senza fermare il server fisico?

     

    Ciao e grazie

    lunedì 12 luglio 2010 08:35
  • Parto dalla fine : puoi virtualizzare "a caldo".

    In genere per situazioni come database e simili si preferisce il backup "offline" per mantenere la coerenza dei dati.

    Detto questo, puoi fermare il SQL server per il tempo necessario alla conversione e fare "a caldo" anche quello.

    Per il tuo nuovo ambiente : sicuramente potresti sfruttare il nuovo hardware per avere due host su cui mettere le macchine virtualizzate.

    Per avere lo spostamente da un host virtuale all'altro in caso di guasto, però, ti servirà o hyper v di Microsoft o ESX di VMware con alcune opzioni.

    Il discorso sarebbe lungo : diciamo che (nello scenario più semplice) potresti mettere sui due nuovi server un sistema operativo (2003 o 2008) a fare da host con un prodotto di virtualizzazione gratuito sopra, mettere un server virtuale per nodo, fare i backup delle macchine virtuali e, in caso di guasto di un host, fare il restore della macchina virtuale sul nodo residuo.

     


    -- Fabrizio Volpe MCSE (NT4) (2000) (2003) , MCSA (2003) , MCTS (SQL 2005) (Exchange 2007) (Windows 2008) Fortinet Certified Network Security Administrator (FCNSA)
    lunedì 12 luglio 2010 08:47