locked
Installazione Windows 7 con DATI su altra partizione RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti, in attesa di re-installare il sistema su un disco SSD (C:), avrei l'esigenza di fare in modo che tutti i dati (utenti e programmi) fossero salvati sul disco dati (D:), in altre parole, una configurazione del tipo:

    C: (Disco di sistema, contenente Sistema operativo e programmi installati)

    D: (Disco dati, contenente i file creati dall'utente, dai programmi installati, i file temporanei etc)

    Quale procedura dovrei adottare per fare ciò? Premetto che non è previsto per il futuro un eventuale cambiamento di configurazione.

    Grazie ancora per la risposta. 

    sabato 21 gennaio 2012 11:04

Tutte le risposte

  • Ciao, puoi spostare tutte le cartelle utente semplicemente ricreando la struttura nel disco dati e cambiando poi il percorso dalle proprietà della cartella facendolo puntare alla nuova struttura.

    Non puoi in ogni caso spostare i programmi installati perchè tutti i percorsi nel registry puntano a C:

    Devi quindi in ogni caso reinstallare il sistema ed alla prima installazione di applicativi cambiare il percorso di default da C:\Programmi a D:\Programmi.

    Concludo dicendo che ti serve a poco spostare la cartelle programmi se non per una questione di mero spazio perchè in caso il sistema salti devi comunque reinstallarli da zero. Mentre sui dati utente basta ridargli i percorsi e ti ritrovi tutto.

    Ciao A. 

    sabato 21 gennaio 2012 13:19
  • Ciao, sostanzialmente mi interessa spostare la cartella utenti e programdata nel disco dati insieme ai file temporanei, i file insomma che sono soggetti a modifiche frequenti. Mi interessava sapere una procedura sicura e affidabile che potrei eventualmente adottare in fase di installazione pulita di windows 7.

    In rete ho trovato parecchia roba, però non so fino a che punto sono affidabili le procedure illustrate e ne vorrei una quantomeno ufficiale consigliata in casi come questi da microsoft.

    Grazie ancora.

     

     

     

    sabato 21 gennaio 2012 17:41
  • Ciao, mi scuso se non sono stato molto chiaro, mi sta per arrivare un hard disk SSD da 120 GB, attualmente ho un hard disk classico da 300 GB. Da più parti ho letto che si consiglia si installare nel SSD soltanto il sistema operativo e i programmi, e di spostare i dati in un disco classico, questo per limitare il numero di operazioni di lettura/scrittura.

    Nulla in contrario a riguardo. Il mio problema però è: come faccio durante al fase di installazione a dire al sistema operativo (nel mio caso WINDOWS 7) che le cartelle c:\users e c:\programdata devono essere rispettivamente: d:\users e d:\programdata?

    Come dicevo nel post precedente ho trovato diverse guide ma nessuna di queste è ufficiale, dovendo usare il pc come ambiente di lavoro e non come ambiente di prova cosa consigliate?

    Contemporaneamente, ho dato una lettura anche a questo link: http://support.microsoft.com/kb/949977 e la cosa mi ha spiazzato un po' perchè ad un certo punto viene messo in risalto il fatto che è consigliato usare ciò solo in ambienti di prova e che possono (se ho capito bene) sorgere problemi in caso di aggiornamenti di sistema e cosi via.

    Gradirei quindi, se posso, avere maggiori delucidazioni a riguardo. In attesa vi ringrazio.

    lunedì 23 gennaio 2012 12:52
  • Ciao, Non hai trovato guide ufficiali perchè quello che vuoi fare non è ufficiale. Puoi creare dei cd di installazione personalizzati per fargli fare quello che vuoi, che poi funzioni tutto è un discorso diverso. Il sistema nasce in questo modo e ti permette di spostare i file DOPO la sua installazione e solo quelli contemplati. Se lo devi fare su una struttura con molti utenti e quindi vuoi preparare un cd che lo faccia in automatico allora devi attenerti a guide NON ufficiali. Oltretutto spostare la programdata completa in default è veramente un massacro. Altri suggerimenti non credo di potertene dare, a parte il fatto di lasciare programmi e utenti di default sul suo disco e spostare solo i dati utente sull'altro anche perchè a riempire 120GB di applicativi ce ne vuole e con le performance dei dischi e dei sistemi di oggi "limitare il numero di operazioni di lettura\scrittura" è una cosa da invasati, l'importante è salvare il dato, non che l'operazione vada n millisecondi più veloce, siamo arrivati al 2012 senza segmentare sistema\programmi ed ora che ci sono gli SSD il problema non esiste più.

    A.

    lunedì 23 gennaio 2012 14:12
  • Ciao Marcello77pa

    prova a vedere se ti è utile  Questo articolo.

    Saluti

    Gabriele


    Gabriele Ramacciani

    Microsoft Product Support Service

    EMEA Global Technical Support Center

    Se questo post ti è stato utile, clicca su “Vota come utile”

    In questo modo aiuterai gli altri utenti a trovare la soluzione al problema

    mercoledì 25 gennaio 2012 10:45
  • Purtroppo ciò che tu chiedi risulta fattibile ma con dei problemi a seguire! Devi valutare tu gli se gli eventuali benefici possono controbilanciare i problemi che incontrerai!

    Dalla kb 949977 l'unica strada che hai è usare la modalità "unattended" e porre particolare attenzione alla nota che qui riporto:
    Note If you use the unattend settings to set up the operating systems that are listed in this article, we will provide commercially reasonable efforts to support your scenario(from kb 949977 ).

    A seguire un'altra kb che  elenca i problemi (os vista) relativi allo spostamento in questione :
    http://support.microsoft.com/kb/929831/en-us

    Penso che la cosa importante sia ottimizzare il disco SSD per evitare scritture inutili e allungargli la vita. Anche se parte delle ottimizzazioni sono fatte da windows 7 (il trim per esempio) ti consiglio la lettura di qualche link

    http://download.microsoft.com/download/F/A/7/FA70E919-8F82-4C4E-8D02-97DB3CF79AD5/COR-T558_Shu_Taiwan.pdf
    http://blog.tune-up.com/tips-and-tricks/four-steps-to-optimize-your-ssd/
    http://downloadcenter.intel.com/Detail_Desc.aspx?agr=Y&DwnldID=18455 (se hai un disco intel ecco un tool utile)

     

    ciao


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it
    venerdì 27 gennaio 2012 11:58
  • Intanto ringrazio tutti per la risposta, allora riepilogando, tenendo conto in modo particolare delle indicazioni fornite dal Sig. Gastone, mediante una installazione pulita di win7 su un disco ssd occorre semplicemente:

    a) Attivare il trim (è attivato di default?)

    b) Disattivare il defrag (è disattivato di default?)

    d) Disattivare SuperFetch, prefetch, readyboost, readydrive (sono disattivate di default?)

    e) Spostare le cartelle documenti, musica, video, download e simili andando su proprietà->percorso e impostando la cartella di destinazione e quindi cliccando su sposta qualora sia strettamente necessario.

    E' corretto?

    Un ultima domanda per tagliare la testa al toro, parlando di ssd, si parla spesso di riduzione dei cicli di scrittura etc etc per allungare la vita del disco ssd. Ora chiedo, ma anche non effettuando tutte le ottimizzazioni di cui sopra, almeno 10 enni di vita sono garantiti? o si guastano dopo 1-2 anni?

    Grazie ancora per la risposta. Credo che queste ultime domande possano sciogliere ogni mio dubbio.

    venerdì 27 gennaio 2012 12:38
  • Ciao, ti rispondo solo all'ultima, per le altre oramai hai capito come la penso sullo spostamento delle cartelle programmi. Non puoi avere nessuna garanzia che il disco ti duri N anni o N mesi. Dipende solo da fortuna. Ho avuto casi in cui è durato 10gg ed erano dei Kingston, non marca scadente, partita fallata e addio burattini. L'unica garanzia che hai è il backup.

    Buon lavoro.

    A.

    venerdì 27 gennaio 2012 13:04
  • Intanto ringrazio tutti per la risposta, allora riepilogando, tenendo conto in modo particolare delle indicazioni fornite dal Sig. Gastone, mediante una installazione pulita di win7 su un disco ssd occorre semplicemente:

    a) Attivare il trim (è attivato di default?)
    b) Disattivare il defrag (è disattivato di default?)
    d) Disattivare SuperFetch, prefetch, readyboost, readydrive (sono disattivate di default?)
    e) Spostare le cartelle documenti, musica, video, download e simili andando su proprietà->percorso e impostando la cartella di destinazione e quindi cliccando su sposta qualora sia strettamente necessario.

    E' corretto?

     Corretto per i punti a/b/c/d, sempre che windows 7 riconosca il disco come SSD (non è una cosa scontata... ) io verificherei il tutto dopo avere installato sul SSD...
    Per il punto e) dipende quanti file movimenti ;)

    Un ultima domanda per tagliare la testa al toro, parlando di ssd, si parla spesso di riduzione dei cicli di scrittura etc etc per allungare la vita del disco ssd. Ora chiedo, ma anche non effettuando tutte le ottimizzazioni di cui sopra, almeno 10 enni di vita sono garantiti? o si guastano dopo 1-2 anni

    Non ti riesco ad essere di aiuto, ma spero vivamene che durino  10 anni, aspettiamo e vediamo... ( una curiosità Enterprise flash drives  o ssd di tipo miltare hanno un costo (al GB) che va da 10 a 50 volte rispetto un SSD consumer  , qualche differenza ci sarà...)

    Solo il tempo,  potrà dare le risposte che cerchi... mentre per gli Hardisk "tradizionali" puoi leggere questo bellismo articolo
    Failure Trends in a Large Disk Drive Population
    http://static.googleusercontent.com/external_content/untrusted_dlcp/research.google.com/it//archive/disk_failures.pdf

    Ciao

     


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it
    venerdì 27 gennaio 2012 13:24