locked
Windows Server 2012 R2 Essentials può pubblicare siti web tramite IIS? RRS feed

  • Discussione generale

  • Buonasera a tutti, 

    mi avvicino ora al sistema operativo Windows Server 2012 R2 e vorrei alcuni chiarimenti, se possibile.

    Ho necessità di pubblicare un sito web e-commerce composto da:

    - Database appoggiato in MS SQL Server 2012 Express

    - Pagine dinamiche .asp

    - Un unico dominio .it

    La licenza Windows Server 2012 R2 Essentials vedo che integra IIS e vorrei sapere se tale versione può essere utilizzata per ospitare un tale sito web e pubblicarlo online.

    In sostanza, se la licenza Essentials può adattarsi a tale uso o meno.

    Grazie

    F

    martedì 16 giugno 2015 22:19

Tutte le risposte

  • Ciao, tecnicamente lo puoi fare anche se c'è da tenere conto che Essential ha una serie di ruoli/servizi attivi in maniera automatica. Dovresti però verificare con il servizio clienti a livello CAL come sei messo.

    Dal punto di vista della versatilità lo vedo stretto... opterei per una Standard Edition.

    Saluti
    Nino


    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.

    mercoledì 17 giugno 2015 06:36
    Moderatore
  • Sono d'accordo con NinoRCTN che Essentials potrebbe non essere l'ideale anche perché già esegue servizi piuttosto "vitali", ad esempio è il DC con tutti i ruoli FSMO per il dominio.

    Per l'accesso anonimo ai siti web pubblicati in IIS non dovresti avere problemi di CAL o numero massimo di utenti. Per ulteriori informazioni su cosa si intende per "accesso anonimo" vedi qui:

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/bb878084(TechNet.10).aspx

    in "Does Number of Client Access Licenses Correlate with Number of Web Sites You Can Host? ".

    Se invece il sito web prevede un'autenticazione integrata a livello di dominio allora avresti comunque tutte le limitazioni in fatto di numero massimo di utenti (ma comunque le CAL di accesso utente per il numero di utenti massimo supportato sono già incluse).

    http://www.microsoft.com/OEM/it/licensing/productlicensing/Pages/server-cal.aspx#fbid=fXoPKkdqnv_


    mercoledì 17 giugno 2015 06:54
    Moderatore
  • Grazie per la risposta, per favore potresti spiegarmi meglio cosa intendi esattamente con:

    "Se invece il sito web prevede un'autenticazione integrata a livello di dominio allora avresti comunque tutte le limitazioni in fatto di numero massimo di utenti"

    - Il mio sito è un e-commerce ed è prevista una autenticazione per poter acquistare: usando Essentials sarei limitato a far registrare al massimo 25 utenti in totale?

    - Oppure il limite massimo imposto da Essentials (25 CALS) è riferito soltanto agli utenti registrati che siano connessi contemporaneamente al mio sito, nello stesso momento?

    Per gli utenti anonimi, non ci sono comunque limiti e possono essere connessi anche più di 25 in contemporanea?

    Grazie.


    • Modificato Fastcooler mercoledì 17 giugno 2015 12:36
    mercoledì 17 giugno 2015 12:34
  • Immagino che gli utenti ri registrino e autentichino utilizzando il db MS SQL, nel senso che non sono utenti Windows (se apri user manager non ci sono). In questo caso non vengono utilizzate CAL. 

    Per farla breve: una CAL per ogni utente Windows che si connette. 


    This post is provided AS IS with no warranties or guarantees, and confers no rights.
    ~~~
    Questo post non fornisce garanzie e non conferisce diritti

    mercoledì 17 giugno 2015 12:52
  • Ti ringrazio per la risposta.

    Chattando con il supporto Microsoft, mi viene detto che la Essentials NON può essere utilizzata assolutamente per la pubblicazione di un sito internet.

    Che grandissima confusione: ogni operatore con cui parlo, mi da una versione differente.

    Io NON ho trovato alcun documento ufficiale in proposito, né Microsoft è stata in grado di fornirmene uno dove si legga chiaramente che:

    1- Windows Server 2012 R2 Essentials NON può fare da Web Server e che va invece utilizzata esclusivamente la versione Standard (o Datacenter) per questo scopo;

    2- Non possono essere gestiti in contemporanea più di xxx visitatori sul sito;

    Io, per tutte le edizioni, in riferimento ad IIS, leggo questo nella tabella comparativa:

    Web Services (IIS) -> Yes

    https://www.microsoft.com/en-us/download/confirmation.aspx?id=41703

    Se il limite fosse comunque di "25 Users" contemporanei, vorrei capire:

    1- Cosa succede se NON supero tale limite: sono in regola, il sito funziona e posso usarlo da 0 a 25 utenti connessi? Si o No?

    2- Se supero tale limite cosa succede al 26° utente che si collega? Errore 404? Errore di "Il server ha superato le risorse disponibili?". Pagina bianca? Si annulla la licenza?

    Grazie.


    • Modificato Fastcooler mercoledì 17 giugno 2015 13:33
    mercoledì 17 giugno 2015 12:59
  • Cerco di rispondere anche in riferimento delle domande poste a Fabrizio Giammarini.

    Il discorso autenticazione e CAL è riferito agli utenti che si autenticano al dominio. Tali utenti sono limitati a 25.

    Discorso differente è l'autenticazione a livello applicativo per un sito di e-commerce. In questo caso l'autenticazione si basa su una registrazione interna al database ma l'accesso al sito rimane in modalità anonima. Quindi tu non dovrai generare n utenti a livello directory ma saranno n utenti a livello applicativo (ovviamente presumo che il funzionamento della tua infrastruttura lavori per come l'ho descritta io).

    Sul sito potrai avere un numero indefinito di utenti contemporaneamente connessi (è questa la prerogativa di IIS). La limitazione dei 25 utenti ad esempio la ritrovi con Remote Web Access.

    Saluti
    Nino


    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.


    mercoledì 17 giugno 2015 13:53
    Moderatore
  • Buonasera,

    Si puó avere una documentazione ufficiale Microsoft che attesti quanto scritto sulla non necessitá di CAL?

    Le documentazioni disponibili confermano che Essentials include IIS ma che l´utente deve essere assegnato ad una cal entro le 25 connessioni.

    Il PUR non parla assolutamente di web server possibile con Essentials 2012 R2 senza CAL.

    Attendo delucidazioni.

    Grazie

    mercoledì 17 giugno 2015 15:07
  • Le CAL non servono per Windows Essentials

    Hai al massimo 25 utenti, gli utenti della webapp come si diceva si autenticheranno con altro meccanismo e non con AD.

    Gli utenti su IIS sono quelli che eseguono gli application pools.

    Detto questo se dovessi fare un web server prenderei la versione standard.


    This post is provided AS IS with no warranties or guarantees, and confers no rights.
    ~~~
    Questo post non fornisce garanzie e non conferisce diritti


    • Modificato aperelli mercoledì 17 giugno 2015 15:26
    mercoledì 17 giugno 2015 15:26
  • Ciao, Microsoft applica due tipologie di licenze (parliamo di Windows Server 2012 R2) con CAL incluse e senza CAL. Vedi Windows Server 2012 R2 Products and Editions Comparison.

    Per quanto riguarda IIS le CAL sono necessarie esclusivamente quando è presente un accesso autenticato indipendentemente da quale è la versione del sistema operativo. Questo implica che Essential può autenticare 25 utenti. Trovi una descrizione generale nel post blog Licensing How To: When do I need a Client Access License (CAL)? da cui ti estraggo uno stralcio:

    5 – Do I need a CAL when my Windows Server is used to run a web server?
    Windows Server 2012 R2 configured to run Web Workloads ** do not require CALs or External Connectors.  Web workloads, also referred to as an internet web solution, are publically accessible (e.g. accessible outside of the firewall) and consist only of web pages, web sites, web applications, web services, and/or POP3 mail serving.  Access to content, information, and/or applications within the internet web solution must be publically accessible.  In other words, they cannot be restricted to you or your affiliate’s employees.
    If you have Windows Servers configured to run a “web workload” these users will not require CALs or External Connectors.  However, let’s say you are using Windows Server to setup an online store where customers can buy widgets.  You have front end Windows Servers setup to support your website, and backend servers (e.g. commerce servers) setup so customers can check out and buy your widgets.  The front end servers used to host your website would generally be considered as running “web workloads” and CALs or External Connectors will not be required to access these servers.  Once the customer adds a widget to their shopping cart, creates an account and enters their credit card and shipping information to complete the sale – they are now authenticated via your back end commerce servers/application (non-web workload).  Since users are accessing the backend commerce servers which web workloads are not running – CALs or External Connectors will be required for users to access these back end servers.

    Q5 - So, if I host a web server using a Web Workload for any reason I need CALs for each user?
    A5 - CALs are not required to access servers running a web workload (defined above in the blog), so no - CALs are not required to access servers running a web workload when users access anonymously.

    Quello che non riesco a capire se la vostra è una perplessità puramente accademica (vorrei una risposta ufficiale... mi sembra che i link fin qui proposti diano le stesse indicazioni) oppure tecnico/economica (...continuo a suggerire la versione standard).

    Saluti
    Nino


    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.

    mercoledì 17 giugno 2015 15:59
    Moderatore
  • Chattando con il supporto Microsoft, mi viene detto che la Essentials NON può essere utilizzata assolutamente per la pubblicazione di un sito internet.

    Premetto che questo forum si occupa solo di argomentazioni tecniche e non di licensing, quindi qui non possiamo fornirti risposte "ufficiali" ma solo indicazioni.

    Detto questo sinceramente non ho mai letto di un divieto esplicito di pubblicazione di siti web su IIS in Essentials ma secondo me dipende anche da come hai posto la domanda.....Come dicevamo già precedentemente, è consigliabile come best practices non utilizzare lo stesso server: oltre alla presenza di ruoli critici per il dominio interno quali DC, DNS, ecc.. aggiungiamo anche il fatto che Essentials ha già anche il sito Remote Web Access che potrebbe crearti qualche complicazione per la pubblicazione. Inoltre se sembri intenzionato ad utilizzare Essentials esclusivamente come web server è ovvio che possa sembrare una sorta di "forzatura" per il licensing, invece se la pubblicazione del sito ricopre solo un ruolo "secondario" magari no (ma in ogni caso ripeto che non sarebbe una best practices).

    Invece con una edizione Standard vai sul sicuro: potresti ad esempio separare i server in due macchine virtuali distinte avendo vantaggi in termini di sicurezza e scalabilità e sicuramente hai meno limitazioni in fatto di licensing.

    Per le altre domande sulle CAL e su cosa si intende per accesso anonimo ti ha già risposto NinoRCTN e aperelli.

    Le fonti le trovi anche nei link che ti ho inserito precedentemente.






    mercoledì 17 giugno 2015 20:49
    Moderatore
  • Ciao, grazie a tutti per le risposte.

    Sul Windows  Server 2012 dovrei mantenere soltanto:

    - IIS

    - Sito Web di e-commerce in asp;

    - Database SQL Server Express 2012 per la gestione del sito ecommerce suddetto;

    niente di più, soltanto questo.

    Questo è il motivo per cui, schiettamente parlando, mi sembra "sprecata" una licenza "Standard".

    Non ho utenti che si colleghino al server per altri motivi.

    Il server non avrebbe altri applicativi installati oltre al sito web stesso.

    Il Dominio viene gestito su OVH con i propri DNS che punterebbero all'IP del server.

    A fronte di questa specifica esigenza, peraltro molto limitata, ha ancora senso prendere in considerazione la Standard edition secondo voi?

    Grazie


    • Modificato Fastcooler giovedì 18 giugno 2015 12:12
    giovedì 18 giugno 2015 12:11
  • beh, su ovh un server virtuale costa 10 euro al mese (2012R2 standard)

    This post is provided AS IS with no warranties or guarantees, and confers no rights.
    ~~~
    Questo post non fornisce garanzie e non conferisce diritti

    giovedì 18 giugno 2015 12:49
  • Si lo so, hai ragione, ma il fatto è che ho già un server dedicato su OVH con Xeon 3.2Ghz 48GB di Ram e 2x2TB di HDD e volevo sfruttare quello, investendo su una Licenza di mia proprietà...
    • Modificato Fastcooler giovedì 18 giugno 2015 15:11
    giovedì 18 giugno 2015 15:10
  • Ciao, grazie a tutti per le risposte.

    Sul Windows  Server 2012 dovrei mantenere soltanto:

    - IIS

    - Sito Web di e-commerce in asp;

    - Database SQL Server Express 2012 per la gestione del sito ecommerce suddetto;

    niente di più, soltanto questo.

    Questo è il motivo per cui, schiettamente parlando, mi sembra "sprecata" una licenza "Standard".

    Non ho utenti che si colleghino al server per altri motivi.

    Il server non avrebbe altri applicativi installati oltre al sito web stesso.

    Il Dominio viene gestito su OVH con i propri DNS che punterebbero all'IP del server.

    A fronte di questa specifica esigenza, peraltro molto limitata, ha ancora senso prendere in considerazione la Standard edition secondo voi?

    Grazie


    Come ti dicevo se le tue esigenze sono solo queste, utilizzare l'edizione Essentials è solo una "forzatura" (dovresti creare tra l'altro anche un altro dominio fittizio), il che ora spiega anche le risposte che hai ricevuto dal supporto .

    Ora che ho una panoramica completa di quello che vuoi fare escludo totalmente la possibilità di utilizzare l'edizione Essentials nel tuo caso. Tra l'altro penso anch'io che ci siano sicuramente problemi di licensing in quanto lo stai utilizzando esclusivamente come un web server e non "anche" come web server, può sembrare strano ma c'è una grande differenza tra questi due casi.

    Si lo so, hai ragione, ma il fatto è che ho già un server dedicato su OVH con Xeon 3.2Ghz 48GB di Ram e 2x2TB di HDD e volevo sfruttare quello, investendo su una Licenza di mia proprietà...

    Molto probabilmente la licenza di Essentials che già hai è OEM (era stata fornita contestualmente all'acquisto di un server?) quindi in ogni caso non può essere assolutamente installata su un server differente.

    Fatte tutte queste considerazioni per risparmiare il mio consiglio è quello di acquistare direttamente un servizio in hosting. Se le prestazioni non sono sufficienti e vuoi sfruttare un server dedicato allora o installi un web server Linux-based (con tutte le difficoltà del caso dovute alla struttura del sito) oppure acquisti una Standard (purtroppo non esiste più l'edizione Web).





    giovedì 18 giugno 2015 21:10
    Moderatore
  • Grazie per l'ulteriore chiarimento Fabrizio, in realtà la licenza windows server NON l'ho ancora acquistata e avrei preso la Retail.

    Sul server attualmente c'è già installato Linux Centos e ci sono una trentina di mie siti già attivi (ma tutti in LAMP).

    Il Windows Server andrebbe in una Virtual Machine in Oracle Virtualbox.

    Comunque è tutto chiaro ora, grazie.


    • Modificato Fastcooler venerdì 19 giugno 2015 11:19
    venerdì 19 giugno 2015 11:17
  • Per concludere, chiedo un ulteriore consiglio a Fabrizio:

    Una licenza Windows Web Server 2008 Retail (quindi NON oem), potrebbe andare bene nel mio caso?

    - IIS
    - MS SQL Express
    - Dominio web con DNS su altro provider esterno (OVH)

    La installazione va in una macchina virtuale ospitata sul mio server linux con virtualbox (chiedo se in termini di Licensing Microsoft questa configurazione è adatta ad ospitare siti web su un computer reale, il server, che virtualizza l'ambiente Microsoft Web Server 2008).

    E' ancora "sicuro" utilizzare oggi un windows server 2008?

    Grazie nuovamente

    venerdì 19 giugno 2015 11:28
  • Windows Web Server 2008 si trova ancora nel periodo di supporto (se non sbaglio fino al 2020), quindi al momento non vedo controindicazioni. Considera comunque che la sicurezza di un sito web dipende soprattutto dalla configurazione di IIS e dal codice del sito stesso.

    Non condivido invece l'idea di virtualizzare la macchina direttamente su un web server Linux: a questo punto, se proprio devi, valuta l'idea di installare un hypervisor sul server fisico e virtualizzare entrambi i server (ponendoli allo stesso livello). Il fatto è che con la tua configurazione c'è comunque il rischio (anche se remoto) che sfruttando una falla di un qualche sito web pubblicato un malintenzionato possa prendere il controllo di VirtualBox, creando delle VM fittizie, ecc..

    venerdì 19 giugno 2015 14:46
    Moderatore
  • Ciao Fastcooler,

    Ad oggi il tuo quesito nel Forum di Small Business Server è ancora aperto per noi.
    Se i consigli ricevuti ti sono stati utili, ricorda di evidenziare la soluzione cliccando su "Segna come Risposta". Se invece hai trovato un'altra soluzione nel frattempo, ti saremmo grati di condividerla anche qui, a beneficio degli altri utenti che seguono il thread.

    Grazie.


    • Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è e non comporta alcuna responsabilità da parte dell’azienda.

    mercoledì 24 giugno 2015 09:40
  • Once the customer adds a widget to their shopping cart, creates an account and enters their credit card and shipping information to complete the sale – they are now authenticated via your back end commerce servers/application (non-web workload).  Since users are accessing the backend commerce servers which web workloads are not running – CALs or External Connectors will be required for users to access these back end servers.


    non sono assolutamente d'accordo con l'interpretazione che è stata data nella frase quotata infatti non è il cliente del sito di e-commerce ad accedere al server di back-end per salvare i dati e le informazioni relative ad un ordine bensì l'account creato ad-hoc sul web server sotto le cui credenziali è in esecuzione l'application pool sottostante la web app pertanto un solo account windows e sempre lo stesso account sarà quello preposto per accedere al server di back end per salvare i dati.

    my two cents ;-)


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    mercoledì 24 giugno 2015 13:13
    Moderatore
  • ...
    Chattando con il supporto Microsoft, mi viene detto che la Essentials NON può essere utilizzata assolutamente per la pubblicazione di un sito internet.
    ...
    ...

    1- Windows Server 2012 R2 Essentials NON può fare da Web Server e che va invece utilizzata esclusivamente la versione Standard (o Datacenter) per questo scopo;

    E' una affermazione relativa... ovviamente esistono maggiori criticità (DC/FSMO) come spiegato da Fabrizio, ma il "motore" di IIS è lo stesso!

    2- Non possono essere gestiti in contemporanea più di xxx visitatori sul sito;

    Io, per tutte le edizioni, in riferimento ad IIS, leggo questo nella tabella comparativa:

    Web Services (IIS) -> Yes

    Qui trovi una tabella http://weblogs.asp.net/owscott/windows-8-iis-8-concurrent-requests-limit con i riferimenti (questa versione di IIS  su 2012 Essential non presenta limitazioni.)

    Se il limite fosse comunque di "25 Users" contemporanei, vorrei capire:

    1- Cosa succede se NON supero tale limite: sono in regola, il sito funziona e posso usarlo da 0 a 25 utenti connessi? Si o No?

    Mi viene da dire SI...

    2- Se supero tale limite cosa succede al 26° utente che si collega? Errore 404? Errore di "Il server ha superato le risorse disponibili?". Pagina bianca? Si annulla la licenza?

    Se usassi l'autenticazione integrata, il 26mo utente riceverebbe un errore 403.9 (Access Forbidden: Too many users are connected.

    Spero che queste info chiariscano un po' di più l'aspetto tecnico.

    Ciao


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito(non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili. GRAZIE! Ricorda di dare un occhio ai link Click Here andHere

    mercoledì 24 giugno 2015 14:14
  • Ringrazio nuovamente tutte le persone che sono intervenute.

    Prendo atto, viste le molteplici interpretazioni nelle risposte qui pubblicate, che la questione da me sollevata resti ancora senza una risposta chiara e definitiva, tanto meno ufficiale Microsoft.

    Il motivo secondo me è presto detto, ed è quello che sottolineavo fin dall'inizio: ovvero, sembrerebbe che Microsoft non abbia preso in considerazione l'ipotesi che un utente debba fare hosting di un sito web...

    Non sapendo come gestire tale richiesta (in quanto non presente su nessuno dei documenti ufficiali di licensing relativi a Windows Server 2012 R2), indirizza sulla versione "Standard"...che "tanto va bene per tutto"...

    Probabilmente "spingono" soltanto la versione "Standard", lasciando da parte la versione "Essentials".

    Io "credo" che la versione Essentials sia assolutamente adatta allo scopo.

    Ma quel che "credo" io, al momento non è confermato da Microsoft che non spiega il motivo per cui tale licenza non andrebbe bene, ma si limita a dire: devi usare la "standard". 

    Meno male che, in tantissimi articoli online, avevo letto della avvenuta "semplificazione" dei modelli di licensing con l'avvento delle versioni 2012 di Windows Server! Se è complicatissimo ora, prima cosa era? :-)

    Purtroppo, dico purtroppo a questo punto, sono obbligato a dover utilizzare Windows Server per un'unica e specifica applicazione, altrimenti avrei evitato veramente molto ben volentieri oltre un mese di infruttuose ricerche, a tentare di capire (e soprattutto di interpretare) il Licensing Microsoft senza, alla fine, riuscire a trovare una risposta chiara ed univoca (a tutt'oggi).

    Un lavoro di esegesi di antiche tavolette micenee di Cnosso sarebbe stato probabilmente più semplice da fare! :-)

    Avrei voluto acquistare rapidamente una licenza Windows Server 2012 per effettuare web hosting di un sito e-commerce da gestire sul mio server di proprietà, ma non avendo ancora capito quale di queste licenze sia adatta per la mia "semplice", ed aggiungerei normalissima, necessità, mi sono fermato.

    Continuo a pensare che sia molto strano che per hostare in proprio un sito web sia necessaria una costosa licenza "Standard"...

    Vedo se riesco a trovare una licenza Retail di Windows Web Server 2008 R2...magari, se la trovo, costa meno della Standard 2012.

    mercoledì 24 giugno 2015 14:53
  • Io "credo" che la versione Essentials sia assolutamente adatta allo scopo.

    Ma quel che "credo" io, al momento non è confermato da Microsoft che non spiega il motivo per cui tale licenza non andrebbe bene, ma si limita a dire: devi usare la "standard". 

    L'edizione Essentials nasce praticamente con un unico scopo: l'installazione del primo server di una piccola azienda (Essentials è la versione successiva di Small Business Server, il cui nome forse fa intuire meglio lo scopo principale del software). Infatti come dicevo tale server deve essere un DC e detenere tutti i ruoli FSMO (questa configurazione è obbligatoria per non far arrestare il server ad intervalli regolari), quindi è ovvio che questa non è una cosa ottimale da fare su un web server esterno. Se Essentials è installato sul primo o unico server di una piccola azienda e oltre a fare da controller di dominio/file server pubblica anche dei piccoli siti internet in IIS è un conto (diciamo che al limite è solo un problema di best practices ma non si sta "snaturando" completamente lo scopo del software), se invece è installato solo su un web server esterno per pubblicare siti è un altro.

    In entrambi i casi funziona perché come dicevamo IIS su Essentials non ha limitazioni tecniche, tuttavia in quest'ultimo caso avresti un dominio fittizio su un web server esterno ed ovviamente questa può venir vista solo come una "forzatura" per utilizzare una versione di Windows Server più economica per uno scopo diverso da quello inizialmente concepito da Microsoft.

    Tutto questo da quello che mi risulta non è scritto nero su bianco (non c'è un divieto chiaro di non utilizzo solo come web server) però secondo me, anche per una questione di buon senso, l'abolizione dell'edizione Web ti porta obbligatoriamente ad optare per la più costosa Standard. Questo è uno degli "effetti collaterali" della drastica riduzione di edizioni di Windows Server che si è visto negli ultimi anni.

    Infatti nel documento ufficiale relativo all'upgrade, Windows Web Server deve essere aggiornato all'edizione 2012 R2 Standard:

    https://technet.microsoft.com/it-it/library/dn303416.aspx?f=255&MSPPError=-2147217396

    Inoltre se ci fai caso tutte le aziende che offrono soluzioni di hosting su Windows utilizzano l'edizione Standard (proprio perché non ci sono alternative).

    Spero che questa spiegazione non ufficiale possa essere utile a fare maggiore chiarezza.






    mercoledì 24 giugno 2015 15:47
    Moderatore