none
Indicizzazione Exchange tramite server RRS feed

  • Discussione generale

  • Buongiorno, avei bisogno di sapere se l'ultima versione di Exchange ha la possibilità di utilizzare il server, anzichè i client, per indicizzare la posta e rendere più rapida la ricerca, e se i miglioramenti sono sensibili.

    Dispongo di un archivio superiore ai 60 GB senza gli allegati, che vengono esportati da un software esterno, costituito da diversi milioni di email in continua crescita, grazie.


    martedì 4 marzo 2014 16:56

Tutte le risposte

  • Ciao, l'indicizzazione è gestita comunque dal client perchè viene integrata poi in quella di windows con windows search. 60GB di archivio singolo sono una cosa enorme...consiglio un'archiviazione (scusa il gioco di parole) per spezzare il db in modo da avere poi l'incremento di velocità in quanto l'apertura dei db di archivio avviene solo se interrogati e l'ost iniziale si sgonfia di parecchio (se lo ricrei). Almeno una volta l'anno andrebbe archiviata la posta altrimenti diventa poi ingestibile come quantità.

    Ciao.

    A.

    martedì 4 marzo 2014 17:03
    Moderatore
  • Grazie, ma il mio cliente non è disponibile a spezzare il db. Mi confermi quindi che non è possibile utilizzare il server per effettuare l'indicizzazione?
    martedì 4 marzo 2014 17:06
  • No, non è cambiato il discorso rispetto al 2010, se anche fosse possibile ad ogni modo per me sarebbe comunque più lento un indice via rete che un locale. Se vuoi velocizzare un po puoi mettere un disco SSD, la ricerca impatta abbastanza da quel lato e cambia sostanzialmente il discorso. Devi comunque far presente al tuo cliente che prima o poi il db scoppia, è solo questione di tempo...:-) Ho fatto test fino ai 100GB, ma solo per il guinness dei primati non è una dimensione accettabile per una singola casella, diventa ingestibile di quelle dimensioni, non cambia comunque nulla alla fine della fiera avere un db di archivio ed uno attuale, aiuti solo il tutto ad andare meglio.

    Ciao.

    A.

    martedì 4 marzo 2014 17:18
    Moderatore
  • 60 GB è la dimensione totale, le caselle singole (ne risiedono diverse sul singolo pc) arrivano ad oggi a 10 GB senza allegati.
    martedì 4 marzo 2014 17:22
  • Ahhhn! Allora è ancora un giovincello con 60 totali!! Ma l'indexing è molto veloce di solito con 10 Gb, ci mette davvero poco a trovare le mail. Certo vale la regola di prima, avendo un disco fisso prestazionale cambia faccia il tutto! Ciao! A.
    martedì 4 marzo 2014 19:09
    Moderatore
  • Per completezza di informazioni, quando il client Outlook lavora in cache mode, entra in gioco il motore di ricerca del client, che indicizza il contenuto della cache (file OST).

    Quando il client Outlook non lavora in cache mode, entra in gioco il Search Engine di Exchange, che utilizza i Content Index dei DB.

    In Exchange 2013 è stato introdotto il FAST Search Engine, lo stesso di Sharepoint 2013, che garantisce performance nelle ricerche molto elevate.

    Il Search Engine di Exchange 2013 entra in gioco anche per le operazioni di eDiscovery e per le ricerche da OWA.

    In ogni caso è buona norma configurare il client Outlook in cache mode e lasciare che si occupi il client delle operazioni di indexing.

    Roberto


    Roberto Ferazzi

    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT | http://www.ferazzi.it

    If you found my post helpful, please give it a Helpful vote

    If it answered your question, remember to mark it as an Answer

    martedì 4 marzo 2014 20:37
    Moderatore
  • Attualmente il cliente ha un exchange 2003 e un outlook 2010 in cache mode che fa il detach degli allegati non appena si sincronizza. Questa operazione serve a mantenere la casella a dimensioni più ridotte (10 GB contro circa 80/90 GB)

    Un volta che il client ha indicizzato il file ost, le ricerche sono molto veloci. Il problema sono i tempi morti da parte del client quando deve “scaricare” la posta da exchange (es la mattina il cliente si ritrova con quasi un giga di email che Outlook “scarica” nell’OST, salva gli allegati in una cartella mettendo un segnaposto nell’email ed infine Outlook indicizza. Morale: comincia a lavorare 30/50 minuti dopo) e l’impossibilità di poter leggere le email da un’altra postazione previo attendere parecchie ore, se non giorni, che il nuovo outlook crei il nuovo OST da zero (circa 10/11 GB ad oggi), lo indicizzi, ecc.

    Ben diverso se Outlook dovesse lavorare non in cache mode e tutto sto lavoro sia già pronto sul server. Nel qual caso che tipo di risorse necessiterebbe questa macchina (RAM, CPU,ecc)?

    Gli utenti in totale sono dai 30 ai 40 (contando gli operatori mobili che usano tablet o smartphone)

    mercoledì 5 marzo 2014 16:04
  • Tieni conto che le prestazioni del search su server non saranno mai veloci come una cache locale by design, certo deve indicizzarla. Oltre questo ti puoi salvare in caso di crash del server totale perchè riesci ad estrapolare i pst dall'ost. Come consigliato anche da Roberto, meglio la cache senza dubbio. Non riesco a capire il discorso dello spostamento sui vari pc, queste persone girano continuamente tra una macchina e l'altra? A quel punto tantovale usare owa. indicizza ugualmente. Ad ogni modo puoi provare anche con l'online come suggerito da Roberto e vedere se ti soddisfa la velocità. 10 Gb non sono poi molti, ho clienti che lavorano con 20-25 senza problemi di indicizzazione, certo usano il loro pc e basta. Ciao. A.
    mercoledì 5 marzo 2014 20:41
    Moderatore
  • 1 Giga di posta nuova al giorno???? Non entro nel merito, ma mi guarderei in giro per capire se la posta è il mezzo corretto per veicolare 1 Gb di dati al giorno, ma la questione è un'altra.

    Certo che nel tuo caso affidarsi all'indicizzazione di Exchange potrebbe aiutare.

    Difficile risponderti sul dimensionamento della macchina, ci sono un po' di altre cose da considerare, questo documento fornisce delle buone linee guida:

    http://blogs.technet.com/b/exchange/archive/2013/05/06/ask-the-perf-guy-sizing-exchange-2013-deployments.aspx

    Roberto


    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT

    mercoledì 5 marzo 2014 20:45
    Moderatore
  • Nemmeno io capisco con 1Gb di mail al giorno come fanno ad esserci solo 60Gb di db che si gonfia subito quando le mail entrano ma non si sgonfia da solo anche dopo che sono stati spostati gli allegati...boh...
    mercoledì 5 marzo 2014 20:50
    Moderatore