none
LIste di distribuzione in exchange 2007 RRS feed

  • Discussione generale

  • Buongiorno a tutti,

    ho il seguente problema che non so come risolvere:

    un indirizzo del tipo commercialfrance@nomeazienda.com voglio che arrivi a 2 persone e per questo mi sono creato la mia lista di distribuzione che funziona.

    Mentre una persona risponde con un suo indirizzo privato nome.cognome@nomeazienda.com l'altra vorrei che rispondesse con commercialfrance@nomeazienda.com stesso indirizzo assegnato alla lista di distribuzione.

    Naturalmente lo stesso indirizzo non lo posso assegnare sia all'utente che alla lista e ottengo l'errore che è già presente.

    Come posso fare? creare un POP3?

    Grazie a tutti anticipatamente.

    • Tipo modificato Anca Popa giovedì 6 marzo 2014 09:52 in attesa di ulteriori feedback
    giovedì 27 febbraio 2014 15:42

Tutte le risposte

  • Ciao, potresti creare una cassetta postale condivisa...funziona sicuramente meglio anche perchè non puoi in altro modo assegnare la stessa mail in due posti diversi. L'unica mia perplessità è l'utente che risponde con la mail privata...va provato.

    Le cassette postali condivise sono una novità di Exchange 2007 e rappresentano una valida alternativa alle cartelle pubbliche per la gestione di quegli account di posta che devono essere gestiti da più utenti.

    La creazione di una cassetta postale condivisa è possibile solo tramite Exchange Management Shell, mentre la sua modifica è possibile sia tramite Exchange Management Shell (EMS) o Exchange Management Console (EMC).

    Per creare una cassetta postale condivisa accedere a EMS come amministratore e digitare la seguente istruzione:

    New-MailBox -Name nomeCasettaPostaleCondivisa -UserPrincipaleName nomeCassettaPostaleCondivisa@mioDominio -Database "storageGroup\nomeDatabase" -Shared

    Ad es. se si vuole creare la cassetta postale info nel dominio acb.local e posizionarla nel database MBDB1 sito nello stora group SG1 l'istruzione da digitare:

    New-MailBox -Name Info -UserPrincipaleName info@abc.local -Database "SG1\MBDB1" -Shared

    A seguito della creazione troveremo un nuovo utente disabilitato in Active directory e una nuova cassetta postale nell'elenco dei destinatari di EMC. Le cassette postali condivise non sono direttamente accessibli via Outlook o Owa, ma per poterle utlizzare è necessario delegare l'accesso agli utenti che dovranno utlizzarla, per fare questo accediamo alla EMC, posizioniamoci sulla casetta postale condivisa appena creata e sul menù di destra selezioniamo la voce "Accesso completo alla casetta postale", qui possiamo specificare gli utenti che dovranno accedere alla cassetta postale. Immediatamente sotto è disponibile la funzione "Gestisci invia come" tramite la quale è possibile specificare gli utenti che avranno il potere di inviare email dalla casetta condivisa.

    giovedì 27 febbraio 2014 16:25
    Moderatore
  • Io terrei la Distribution List così come l'hai fatta e darei il diritto di "send as" all'utente che deve poter rispondere o scrivere con l'indirizzo della DL.

    http://exchangeserverpro.com/exchange-2010-send-as-permissions-distribution-group/

    In questo modo il secondo utente può scegliere se scrivere e rispondere con il proprio indirizzo oppure con quello della DL.

    Roberto


    Roberto Ferazzi

    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT | http://www.ferazzi.it

    If you found my post helpful, please give it a Helpful vote

    If it answered your question, remember to mark it as an Answer

    giovedì 27 febbraio 2014 17:09
    Moderatore
  • Scusa Paul,

    Avremmo una cortesia da chiederti (il tuo quesito e' ancora aperto nel Forum di Exchange Server).

    Hai avuto modo di provare quanto ti e' stato suggerito finora, com'e' andata? Se ci fai sapere il tuo feedback, possiamo chiudere l'argomento e cosi' anche gli altri utenti riescono a scoprire la soluzione.  

    Grazie!


    Anca Popa Follow ForumTechNetIt on Twitter

    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda.

    martedì 4 marzo 2014 15:12