none
Deployare browser e impostazioni per tutti gli utenti che accedono al server RRS feed

  • Domanda

  • Un saluto a tutti,

    sono un utente nuovo del mondo microsoft, ho un server vps con windows 2019, il server ha installato il ruolo di AD e gli utenti che accedono al server sono 2 (non avendo attualmente ulteriori licenze CAL).

    Vorrei fare in modo che quando entrambi gli utenti accedono al server visualizzano lo stesso desktop e cosa più importante visualizzano per il browser web le stesse impostazioni. Esempio l'amministratore imposta google chrome, i preferiti, password salvate, pagina iniziale ecc ecc.

    Quando l'utente m.rossi accede al server, apre chrome ritrova già tutte le impostazioni impostate dall'amministratore e se apporta modifiche (esempio aggiunge preferiti), queste impostazioni siano disponibili anche all'altro utente che accede esempio m.bianchi.

    Detta in soldoni gli utenti

    m.rossi
    m.bianchi

    quando accedono in rdp al server hanno a disposizione lo stesso ambiente e magari anche le stesse applicazioni office disponibili.

    Mi dareste una mano per comprendere come deployare queste impostazioni ?

    Grazie

    giovedì 26 novembre 2020 14:18

Risposte

  • Esattamente in quel modo non puoi farlo, devi usare un'unica utenza "generica" per l'accesso.
    Ovvero tramite policy o profilo default puoi forzare l'utilizzo delle stesse impostazioni per tutti gli utenti, ma se un utente esegue una modifica al suo profilo non puoi poi "sincronizzarlo" con il profilo di un altro, anche perché se fanno un accesso in contemporanea? Inoltre una soluzione di quel tipo dubito fortemente che sia conforme alla normativa sulla privacy...
    Comunque alcune tue domande sono praticamente la base di un ambiente Windows (anche client), ad esempio la "condivisione" di applicazioni installate, quindi suggerisco di farti assistere da una persona più esperta.

    Ultima cosa, quelle 2 utenze RDP spero non siano le connessioni amministrative incluse in Windows Server perché quelle possono essere utilizzate solo per l'amministrazione del server e non per gli utenti finali.

    giovedì 26 novembre 2020 18:43
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Esattamente in quel modo non puoi farlo, devi usare un'unica utenza "generica" per l'accesso.
    Ovvero tramite policy o profilo default puoi forzare l'utilizzo delle stesse impostazioni per tutti gli utenti, ma se un utente esegue una modifica al suo profilo non puoi poi "sincronizzarlo" con il profilo di un altro, anche perché se fanno un accesso in contemporanea? Inoltre una soluzione di quel tipo dubito fortemente che sia conforme alla normativa sulla privacy...
    Comunque alcune tue domande sono praticamente la base di un ambiente Windows (anche client), ad esempio la "condivisione" di applicazioni installate, quindi suggerisco di farti assistere da una persona più esperta.

    Ultima cosa, quelle 2 utenze RDP spero non siano le connessioni amministrative incluse in Windows Server perché quelle possono essere utilizzate solo per l'amministrazione del server e non per gli utenti finali.

    giovedì 26 novembre 2020 18:43
    Moderatore
  • Buongiorno, anzitutto grazie per la risposta. Colgo l'occasione, considerato che ho tanta voglia di apprendere e comprendere le dinamiche basi ed amministrative del mondo windows. Purtroppo non sono qui ad annoiarvi con il racconto della mia vita e del perchè bruscamente ho interrotto tanti anni fa il mio percorso di studio, anzitutto perchè sarei ampiamente off-topic e poi non è certo mia intenzione annoiarvi. Chiedo a titolo di cortesia e se possibile di ricevere il titolo di qualche libro e/o qualche serio tutorial (possibilmente in italiano) che mi dia la possibilità di seguire un percorso dalla A alla Z del mondo windows Server/Client. Grazie ancora


    venerdì 11 dicembre 2020 07:58
  • Buonasera, ovviamente il mio era solo un suggerimento partendo dal presupposto che la soluzione va implementata in tempi brevi. Studiare e sperimentare per capire bene tutti i meccanismi richiede necessariamente del tempo e bruciare le tappe in un contesto professionale spesso non è una buona idea, soprattutto considerando che un VPS pubblicato direttamente in internet può essere esposto a numerosi rischi legati alla sicurezza.
    In ogni caso per studiare io ti consiglierei i manuali ufficiali presenti su questo sito ma sono in lingua inglese.
    Ho visto che qualche libro è stato anche tradotto in italiano ma sinceramente non avendoli letti non saprei dare un giudizio, immagino comunque possano essere una buona base di partenza anche se le traduzioni dei libri non in tutti i casi coincidono con le traduzioni presenti poi nel sistema operativo (anche per questo motivo in genere si consiglia di installare i server direttamente in lingua inglese).

    venerdì 11 dicembre 2020 21:54
    Moderatore