none
Partizionare dischi su windows server 2003 RRS feed

  • Domanda

  • Windows server 2003 r2 32bit

    Ho un disco unico partizionato in 2 volumi.

    Vorrei diminuire lo spazio su un disco e darlo all'altro.

    Cosa devo fare? mi server software aggiuntivo? se si quale?

    • Spostato Anca Popa lunedì 24 settembre 2012 10:06 forum del prodotto (Da:FAQ e articoli… nell’ambito delle tecnologie Microsoft)
    lunedì 24 settembre 2012 09:34

Risposte

Tutte le risposte

  • L'operazione è delicata dato che deve garantire l'integrità dei dati nella partizione di sistema.

    Ti consiglio questo software:

    http://www.partition-tool.com/easeus-partition-manager-server/

    Ciao


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Expert-IT Pro \System Administration

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa lunedì 1 ottobre 2012 09:16
    lunedì 24 settembre 2012 10:00
  • Se il disco in questione è quello di sistema, devi operare offline (non con win 2003 attivo) usando tools appositi (liveCD o boot da usbkey).

    Le operazioni consigliabilii da effettuare potrebbero essere le seguenti

    1. Riduzione spazio occupato: cancella tutti i file superlui  es. file temporanei di sistema, i temporanei di tutti gli utenti, dati superflui etc.
    2. Deframmenta tutti i dischi/partizioni coinvolte nell'operazione
    3. Effettua un Backup dei dischi su periferica esterna (anche prodotti commerciali blasonati e costosi, dicono di effettuare sempre bk prima di partire )

     Adesso utilizzando un liveCD open source es. http://gparted.sourceforge.net/  o http://www.sysresccd.org/Online-Manual-IT potrai
     a. ridurre lo spazio della prima partizione
     b. spostare l'inizio della seconda partizione  alla fine della prima

    Ti consiglio, se ne hai la possibilità, di liberare la seconda partizione o in alternativa ridurre il più possibile lo spazio occupato, altrimenti l'operazione potrebbe durare molto tempo.

    La riduzione di un disco se deframmentato è un operazione "semplice" mentre lo spostamento/traslazione del settore di inizio di una partizione implica la rilocazione di tutti i dati!  

    Ciao


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!






    lunedì 24 settembre 2012 12:21
    Moderatore
  • L'operazione è delicata dato che deve garantire l'integrità dei dati nella partizione di sistema.

    Ti consiglio questo software:

    http://www.partition-tool.com/easeus-partition-manager-server/

    Ciao


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Expert-IT Pro \System Administration


    sarei intenzionato ad usare questo software, ma volevo sentire se è affidabile e le opinioni di chi lo ha usato, grazie ;)
    lunedì 24 settembre 2012 13:09
  • Sui sistemi 2003 uso ancora il buon vecchio partition magic 8. altrimenti acronis partition manager. Non so come sei messo coi volumi se sono raid 5 o raid 1 od in stripe. Sullo stripe e raid 1 vai sul sicuro...sul 5...operazione delicata davvero...per non rischiare tante volte aggiungo dischi dinamici..

    A.

    lunedì 24 settembre 2012 13:18
    Moderatore
  • Ho utilizzato Easeus home edition con una live di XP che ho su chiavetta usb, la server non la ho mai utilizzata. Easeus è diventato molto noto perchè è l'unico prodotto windows FREE (la home edition), prima che si affacciasse sul mercato le linux live erano l'unica alternativa gratuita. Se non riscordo male alcune versioni di prodotti commerciali es. partition magic non funzionavano sui SO server, bisognava acquistare la versione server ( e poi era necessaria una licenza per ogni server che doveva essere partizionato... )

    Gparted lo ho utilizzato su tantissime volte su tutti i sitemi operativi di microsoft con successo (la solita chiavetta usb puo fare il boot con systemrescue) il vantaggio solitamente è il migliore supporto dei controller Raid/sata ... (è il mio tool pregerito)

    Acronis è sicuramente è sicuramente un ottimo prodotto, pure paragon partition manager.

    L'importante in queste operazioni è il Backup o un immagine per potre tornare indietro.  


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!

    lunedì 24 settembre 2012 13:53
    Moderatore
  • a Partition magic non interessa se il sistema è server o client se usi il cd di partenza...lo fa a freddo...se lo fai da sistema certo serve la versione server. Il backup prima di provare assolutamente  e senza dubbio. Esaeus lo provo comunque, se lo consigliate voi mi fido, più che altro lo posso consigliare a qualche sistemista interno che non vuole spendere...mo lo cerco. :)

    A.

    lunedì 24 settembre 2012 13:59
    Moderatore
  • a Partition magic non interessa se il sistema è server o client se usi il cd di partenza...lo fa a freddo...se lo fai da sistema certo serve la versione server.

    Non era così  per le versioni precedenti  (quando era ancora powerquest) PM controllava a freddo il SO e se era un server ti dava "picche" e ti diceva di  usare "powerquest volume manager" poi diventato symantec o veritas volume manager... 

     Se devo dare un parere systemsrescuecd è ottimo ma se ho qualche soldo preferisco Acronis<sup>®</sup> Disk Director<sup>®</sup> 11 Advanced Server


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!

    lunedì 24 settembre 2012 14:27
    Moderatore
  • Anche se non hai soldi per Acronis, basta registrarsi al sito reseller e con un piccolo corso ti danno le NFR gratuite, certo non le puoi installare da altri ma per fare le tue robine vanno benissimo. :)
    lunedì 24 settembre 2012 14:31
    Moderatore
  • Beh , personalmente l'ho usato decine di volte , altrimenti non avrei affatto postato il suggerimento.

    Mai avuto problemi.

    Ciao


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Expert-IT Pro \System Administration

    lunedì 24 settembre 2012 15:10
  • Immagino Franco, avere una cosa free che pure funziona è un gran bel suggerimento! infatti l'ho già scaricato :)

    Buon proseguimento.

    A.

    lunedì 24 settembre 2012 15:17
    Moderatore
  • Immagino Franco, avere una cosa free che pure funziona è un gran bel suggerimento! infatti l'ho già scaricato :)

    Buon proseguimento.

    A.

    easeus non è free per server .... lo è solo per sistemi desktop ...

    comunque a me serve su win server 2003 con raid 5 in cui sono state fatte 2 partizioni ....

    mi sa che farlo a caldo sia molto rischioso...

    martedì 25 settembre 2012 12:44
  • Mai scritto che Easeus Server Edition fosse free.

    L'operazione è certamente delicata ma , come ho scritto , l'ho eseguita personalmente in configurazioni anche più complesse senza problemi.

    Naturalmente devi avere familiarità con le procedure.

    Ciao


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Expert-IT Pro \System Administration

    martedì 25 settembre 2012 15:32
  • mai parlato neanche io della versione server...ho preso giù la client...di roba server-side gratis ne esiste poca ;)
    martedì 25 settembre 2012 15:39
    Moderatore
  • easeus non è free per server .... lo è solo per sistemi desktop ...

    Non è neanche così: la HOME è gratuita solo per usi non commerciali "EaseUS Partition Master Home is only free for home users. Any use for commercial purpose should contact us via reseller@easeus.com"

    comunque a me serve su win server 2003 con raid 5 in cui sono state fatte 2 partizioni ....
    Se non hai dischi dinamici le linux live sono perfette (le ho usate con 2000 server/2003 server /2008 /2008 r2 etc )

    mi sa che farlo a caldo sia molto rischioso...
    A caldo avrai seri limiti... easeus HE io lo ho utilizzato solo a freddo, mi chiedo funziona anche a caldo  sul disco di sistema??



    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!


    martedì 25 settembre 2012 21:52
    Moderatore
  • La versione server che è a pagamento (non credo che qui sia rilevante la cosa) opera preparando le modifiche e creando uno script che le mette in atto solo al riavvio della macchina.

    Meglio eseguire una deframmentazione prima delle operazioni.

    Se si ha ovviamente l'accortezza di operare in modo oculato con le nuove dimensioni delle partizioni non ci dovrebbero essere problemi di sorta.

    Scrivo "dovrebbero" perché il mio database ha solo una decina di casi e tutti andati a buon fine.

    Tutto voi mi insegnate che una decina di casi non possono essere giudicati significativi.

    Ho solo segnalato la mia esperienza.

    Ciao


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Expert-IT Pro \System Administration

    martedì 25 settembre 2012 22:09
  • La versione server che è a pagamento (non credo che qui sia rilevante la cosa) opera preparando le modifiche e creando uno script che le mette in atto solo al riavvio della macchina.

    Allora opera a freddo, prima che parta il SO.

    A proposito di free o pagamento, penso che sia importante fare un uso corretto del sw, come imposto dalle relative licenze; avere più informazioni possibili aiuta ad operare la scelta migliore.

    Ciao


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!

    martedì 25 settembre 2012 23:32
    Moderatore
  • A proposito di free o pagamento, penso che sia importante fare un uso corretto del sw, come imposto dalle relative licenze; avere più informazioni possibili aiuta ad operare la scelta migliore.

    Certo.

    Ma questo è un Forum per Professionisti.

    Tutti sappiamo le DIFFERENZE che esistono tra i software free e quelli a pagamento , quando sviluppati da Aziende serie.

    Ciao


    Franco Leuzzi - Microsoft ® MVP Windows Expert-IT Pro \System Administration

    mercoledì 26 settembre 2012 06:37
  • Franco ti quoto in pieno...ma sento molta gente convinta del contrario...soprattutto sui sistemi operativi...il free è bello, gratis e va pure meglio di quello che si paga...sugli antivirus poi...ancora peggio... Chiudo qui se no diventa OT. Da parte mia ho conosciuto un nuovo applicativo, sono già contento ,anche se a scalzare Acronis faccio fatica ;)

    Buon lavoro gente.

    A.

    mercoledì 26 settembre 2012 12:45
    Moderatore
  • Ma questo è un Forum per Professionisti.

    Non volevo innescare una polemica, ma il concetto che volevo far passare, era sapere cosa scegliere in base a tutte le componenti fra cui quella non trascurabile del prezzo... sarà che io non vendo ne software ne hardware e ai mie clienti cerco di dare una visione completa perchè facciano investimenti in maniera consapevole,.

    Tutti sappiamo le DIFFERENZE che esistono tra i software free e quelli a pagamento , quando sviluppati da Aziende serie.

    Non vorrei riaccendere il 3d, ma l'affermazione è un po' riduttiva,  conosco ottimi programmi free o gpl  Firefox, Blender, vlc, 7-zip, microsoft network monitor, chrome, android .... etc.

    Ciao Gas


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!



    mercoledì 26 settembre 2012 19:57
    Moderatore
  • sarei intenzionato ad usare questo software, ma volevo sentire se è affidabile e le opinioni di chi lo ha usato, grazie ;)

    Ciao,

    Per ora evidenzio la risposta di Franco.

    Se ci sono delle notizie oppure se vuoi condividere la tua esperienza con gli altri membri della community, puoi sempre postare in questo spazio, aggiornando il thread.

    Grazie a tutti della partecipazione nel forum,


    Anca Popa Follow ForumTechNetIt on Twitter

    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda. 

    lunedì 1 ottobre 2012 09:21