locked
Trasferimento posta elettronica da locale ad exchange RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti, volevo porvi una domanda sulla seguente problematica, ho tre server hp Xeon di cui il primo configurato come domain controller, il secondo in standby e in attesa di installarci win 2008 r2 o sbs 2011, il terzo ha funzione di remote desktop services su cui girano venti client, ed è proprio su questa ultimo s’incominciano a saturare gli hd, per poterli alleggerire, data la grossa mole di posta intorno ai 100gb dislocata sulle varie postazioni, pensavo di dedicare al secondo server il funzionamento di server Exchange lasciando gli utenti sul terzo server e spostando la relativa posta sul suddetto server installandoci o win 2008 r2 o sbs 2011, secondo voi è fattibile mi date qualche gentile soluzione... inoltre avendo dotato la macchina da dedicare al server Exchange con ventiquattro gB di ram, cpu Xeon quad core, due dischi sas da 500 Gb raid uno per il sistema + programmi e due da un tb sas raid uno da dedicare alla posta, dovendo sostituire il server dc essendo un po’ vecchiotto rispetto agli altri, pensavo di inglobare tutto tramite sbs 2011 che ne dite? l unico problema che ho, è come fare a ricreare la struttura active directory preesistente in sbs2011 per poter far accedere gli utenti del server remote desktop services senza creare grosse turbative.

    P.S. avendo sbs2011 che ingloba il connettore d’invio e avendo un indirizzo ip statico potrei pensare di gestire direttamente la posta anche in uscita o diventerebbe troppo farraginoso, che ne pensi?

    Grazie molto per la cortese risposta.

    venerdì 23 marzo 2012 21:53

Risposte

  • se vuoi usare exchange, dal punto di vista economico ti conviene sbs2011.

    una soluzione potrebbe essere: converto il DC in macchina virtuale, poi sul nuovo server installo hyper-v e ci metto il DC, e installo(sempre in virtuale) sbs2011 in migration mode, faccio la migrazione, vedo che tutto sia a posto, infine sposto tutto in produzione senza che gli utenti si accorgano di nulla. In questo modo se qualcosa non funziona, puoi sempre rifare tutto dall' inizio.

    Alla fine ti troverai un server sbs virtualizzato, con affiancato il tuo terminal server.

    ovviamente ci sono altre possibilità.

    ciao


    Alberto Lissoni MCSA, MCTS, MCITP Server

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa venerdì 30 marzo 2012 14:16
    sabato 24 marzo 2012 10:26

Tutte le risposte

  • se vuoi usare exchange, dal punto di vista economico ti conviene sbs2011.

    una soluzione potrebbe essere: converto il DC in macchina virtuale, poi sul nuovo server installo hyper-v e ci metto il DC, e installo(sempre in virtuale) sbs2011 in migration mode, faccio la migrazione, vedo che tutto sia a posto, infine sposto tutto in produzione senza che gli utenti si accorgano di nulla. In questo modo se qualcosa non funziona, puoi sempre rifare tutto dall' inizio.

    Alla fine ti troverai un server sbs virtualizzato, con affiancato il tuo terminal server.

    ovviamente ci sono altre possibilità.

    ciao


    Alberto Lissoni MCSA, MCTS, MCITP Server

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa venerdì 30 marzo 2012 14:16
    sabato 24 marzo 2012 10:26
  • Nel ringraziarti per la cortese risposta, volevo chiedere invece se volessi installare sbs2011 fisico, migrare il dc, fare l esportazione in pst di tutti gli account di posta e reimportarli in ogni outlook 2010 dei vari utenti???,inoltre volevo chiedere non avendola mai fatta se cè la possibilita di avere qualche guida o tutorial sulla migrazione DC da win 2008 r2 a sbs2011 in modo da non creare casini.

    P.S. avendo sbs2011 che integra il connettore d’invio e avendo un indirizzo ip statico potrei pensare di gestire autonomamente la posta anche in uscita o diventerebbe troppo farraginoso?

    Grazie molto per la cortese risposta.

    domenica 25 marzo 2012 07:28
  • ti ho consigliato il virtuale, perchè in questo modo non intacchi la tua struttura in produzione e puoi fare tutte le prove che vuoi, ma ovviamente puoi fare la stessa cosa dal lato fisico.

    di guide se ne trovano tante, ma da sbs a sbs, se tu parti da un 2003/2008 standard, le segui per le parti che ti riguardano, puoi partire da qui:

    http://technet.microsoft.com/en-us/sbs/gg981878

    Assolutamente consigliabile la gestione della posta in maniera autonoma, d' altra parte exchange serve proprio a questo!

    ciao


    Alberto Lissoni MCSA, MCTS, MCITP Server

    domenica 25 marzo 2012 09:37
  • P.S. avendo sbs2011 che integra il connettore d’invio e avendo un indirizzo ip statico potrei pensare di gestire autonomamente la posta anche in uscita o diventerebbe troppo farraginoso?

    Non ho ben capito il nesso tra avere un IP statico e l'invio della posta elettronica. Puoi spiegarti meglio?

    Ciao


    Andrea Sistarelli
    MCT-MCITP-MCSE-MCTS-CCNA

    martedì 27 marzo 2012 13:49
  • Ciao Federico,

    Il tuo thread nel Forum di SBS Server è ancora aperto.

    Se i consigli ricevuti ti sono stati utili, riccorda di evidenziare la soluzione cliccando su "Segna come Risposta", il tuo riscontro tornerà sicuramente utile per chi si dovesse trovare nella medesima situazione.

    Grazie a tutti della partecipazione nel forum,


    Anca Popa Follow ForumTechNetIt on Twitter

    La Conferenza Italiana sulla Virtualizzazione

    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda. 

    venerdì 30 marzo 2012 07:06
  • Chiedo scusa per l assenza ma sono stato un po impegnato, rispondendo ad Andrea Sistarelli volevo intendere che oggi per poter inviare posta in autonomia senza bisogna del isp, bisogna avere di base un identita certa in questo caso un indirizzo ip statico che ci rappresenta o mi sbaglio??, inoltre ho sempre grossi dubbi sulla migrazione del domain controller da win server 2008 r2 a sbs2011, perchè essendo installato anche exchange 2010 sul attuale domain controller non vorrei creare casini, che mi consigliate??.

    GRazie 1000


    mercoledì 4 aprile 2012 10:15
  • Scusatemi non cè nessuni che mi potrebbe dare qualche suggerimento???.

    GRazie e serena Pasqua a tutti..

    venerdì 6 aprile 2012 11:15
  • L'idea di abbandonare un ISP e gestire la posta totalmente in casa ha i suoi pro e i suoi contro, per realtà medie la cosa migliore sta nel mezzo.

    Se ti fai tutto in casa, oltre ad avere un IP statico, devi avere anche un buon sistema di backup per l'intera catena, collegamento a internet, UPS, etc. etc.. perchè spesso si trovano server mail non configurati secondo le specifiche e così rischi, come mi è successo qualche anno fa da un cliente che voleva fare una cosa simile alla tua, che diverse mail di una grossa azienda italiana andarono perse perchè il loro server le inviava una volta sola e se non arrivavano a destinazione pazienza!!!

    Negli ultimi anni sto adottando una diversa tecnica con i miei clienti, uso l'ISP solo come una sorta di proxy, configuro il record MX verso i suoi server che accettano (e memorizzano per 24 o 48 ore) tutta la posta per il dominio del cliente che poi viene rigirata al server interno all'azienda tramite la posta SMTP.

    In questo modo se dovesse avere problemi di linea o altro, la posta rimane memorizzata nel'ISP, ma al tempo stesso non devo configurare le caselle in due posti o giocare con il POP Connector.

    Per quanto riguarda la migrazione da windows standard a SBS e/o viceversa è sempre una pratica sconsigliata, se giri in rete trovi molte guide per la migrazione da SBS a SBS ma nessuna da standard a SBS.

    Ciao


    Andrea Sistarelli
    MCT-MCITP-MCSE-MCTS-CCNA

    mercoledì 11 aprile 2012 13:13