none
Importazione su Exchange online di Contatti Globali e Calendari Condivisi da Exchange Server di SBS 2003 RRS feed

  • Domanda

  • Buona sera,

    sono alle prese con la mia prima migrazione da Exchange SBS 2003 ad Exchange Online.

    Seguendo i suggerimenti del Forum ho importato correttamente tutti i file pst che avevo esportato (contenenti le posta/calendario/contatti) nelle singole caselle personali.

    Ora mi rimangono 2 problemi da risolvere:

    1. Importare i 4 gruppi di contatti globali in una posizione corrispondenti (che vedano tutti gli utenti di Office 365)
    2. Importare il calendario condiviso da tutti gli utenti 

    Sia i contatti che il calendario li ho già esportati in 2 files pst.

    Sicuramente è per mia ignoranza del prodotto che non ho trovato come fare, cercando in autonomia non ho trovato la soluzione.

    Grazie per l'aiuto,

    Paolo

    venerdì 1 dicembre 2017 15:27

Risposte

  • Ciao Paolo, devi creare una public folder e dare l'accesso alle persone preposte, di li poi vai ad importare da un utente che ha i privilegi supervisore\proprietario quel che ti serve o banalmente puoi una volta che hai le due folder visibili fare un copia\incolla da quella locale a quella condivisa, calendario stessa cosa.

    https://www.cogmotive.com/blog/office-365-tips/create-a-company-shared-contacts-folder-in-office-365

    ciao.

    A.

    venerdì 1 dicembre 2017 15:56
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Ciao Paolo, devi creare una public folder e dare l'accesso alle persone preposte, di li poi vai ad importare da un utente che ha i privilegi supervisore\proprietario quel che ti serve o banalmente puoi una volta che hai le due folder visibili fare un copia\incolla da quella locale a quella condivisa, calendario stessa cosa.

    https://www.cogmotive.com/blog/office-365-tips/create-a-company-shared-contacts-folder-in-office-365

    ciao.

    A.

    venerdì 1 dicembre 2017 15:56
    Moderatore
  • Grazie Alessandro,

    con la guida che mi hai indicato, lato exchange ho creato la mailbox e la Public Folder.

    Ora la parte più semplice, quella di copiarvi gli indirizzi e il calendario non riesco a realizzarlo in quanto in Outlook 2016, nell'elenco cartelle non vedo le public folders. Ho aspettato anche mezz'ora ma proprio non appare nemmeno la root, non me le nomina proprio le cartelle pubbliche, in nessuno degli utenti (che ho abilitato nelle autorizzazioni).

    Se per assurdo in outlook faccio un nuovo messaggio di posta elettronica, dalla rubrica vedo le Public Folders con la sottocartella contatti (vuota) che ho creato.

    Non capisco dove mi perdo, se va abilitato qualcosa in outlook per vedere le public Folders.

    Se hai qualche idea,

    grazie,

    Paolo

    venerdì 1 dicembre 2017 17:22
  • occhio che le public non si vedono automaticamente, devi comunque andare in modalità "cartelle", i 3 puntini per capirci nel menu sotto outlook a fianco della posta e del calendario. 

    Le public comunque funzionano correttamente solo se l'autodiscover funziona perfettamente se no non si visualizzano. Prova a vedere magari con un client diverso dal 2016 se hai una diversa risposta.

    venerdì 1 dicembre 2017 21:03
    Moderatore
  • Grazie Alessandro,

    sì avevo fatto tutto correttamente, ma alle 19 non si vedevano ancora... ora le vedo, certo che non pensavoci volessero oltre 2 ore... Comunque domani provo a copia incollare i contenuti.

    Grazie,
    Paolo

    venerdì 1 dicembre 2017 22:03
  • Negli ultimi tempi ho convertito diversi utenti a Office 365/Exchange Online e, ogni volta, sono incappato in qualche piccola "incertezza" come quella riscontrata da te.

    La prima volta anch'io ho dovuto aspettare un po' prima di vedere le cartelle pubbliche create (e avevo sudato freddo, perché le cartelle pubbliche erano proprio il motivo per cui ero riuscito a convincere il cliente a passare da Google a Microsoft).

    L'ultima volta ho addirittura dovuto aspettare diverso tempo prima che, dal pannello di controllo di Office 365, mi apparisse anche il pannello per le impostazioni di Exchange 

    domenica 3 dicembre 2017 22:53
  • Perfetto Alessandro,

    sono riuscito a fare tutto.

    Ora mi rimane solo da agganciare il suo dominio di posta @cliente.com

    Non avendolo mai fatto ti chiedo ulteriori conferme. Attualmente il cliente ha ospitato sia posta che sito @cliente.com su Aruba.

    Per assegnare solo la posta ad Exchange online seguo la procedura guidata dall'account amministrativo?

    Il cliente ha le credenziali per accedere ad Aruba in modo Amministrativo.

    Viene chiesto un ID reperibile da Aruba per il passaggio? Ci possono essere inghippi?

    Non vorrei mai che rimanesse senza posta per qualche motivo, se mi puoi indicare cosa "prevedere"...

    Grazie mille per l'aiuto che potrai darmi,

    Paolo

    giovedì 14 dicembre 2017 17:16
  • sostanzialmente devi spostare solo i record mx, puoi usare il wizard del 365, ti verrà chiesta una verifica del dominio che di solito comporta l'aggiunta di un record txt al suo interno e poi segui la procedura guidata, non dovresti avere nessun problema. In caso comunque il supporto 365 è molto valido.

    ciao!

    A.

    venerdì 15 dicembre 2017 08:50
    Moderatore
  • Grazie Alessandro,

    per quanto riguarda la configurazione di outlook (che attualmente è agganciata a @cliente.onmicrosoft.com), devo rifarla da 0, agganciando il dominio @cliente.com ?

    Oppure posso modificare l'account nel profilo che ho creato.

    Scusa ancora, ma sono neofita di Office 365 e per tempi contingenti mi ritrovo a dover fare il tutto in produzione purtroppo.

    Grazie,

    Paolo

    venerdì 15 dicembre 2017 10:38
  • Se usi gli stessi utenti basta che cambi la mailbox, alla fine è una AD con un Exchange legato a quella AD 

    venerdì 15 dicembre 2017 20:13
    Moderatore
  • Spero che le politiche di Aruba siano cambiate da quando ce l'avevo io. E' uno dei pochi provider che considera la gestione dei DNS come un'opzione da acquistare a parte. Se hai un loro servizio "base", non portai aggiungere in autonomia i record DNS necessari per l'attivazione del servizio Microsoft
    sabato 23 dicembre 2017 18:25
  • Spero che le politiche di Aruba siano cambiate da quando ce l'avevo io. E' uno dei pochi provider che considera la gestione dei DNS come un'opzione da acquistare a parte. Se hai un loro servizio "base", non portai aggiungere in autonomia i record DNS necessari per l'attivazione del servizio Microsoft
    si da un bel po oramai. Ora la gestione DNS è dentro all'acquisto dominio base anche da 1€.
    domenica 24 dicembre 2017 08:09
    Moderatore