none
Windows Server 2012 - impossibilità di accesso ai file / errore accesso ai file RRS feed

  • Discussione generale

  • Buongiorno,

    ho ereditato da pochi giorni la gestione del reparto ICT della mia azienda (quindi pochissima esperienza ....) e mi trovo subito una rogna. Questa l'architettura: ho due domain controller configurati in fallover (chiamiamoli DC1 e DC2) sui quali vi è installato Windows Server 2012 Standard. Il DC1 è ok ed esegue funzioni di domain controller, DHCP e DNS; il DC2 esegue funzioni di domain controller, DHCP, DNS ed inoltre presenta su una unità mappata come "Z:" tutto le cartelle i dati ecc. utilizzati dalla mia azienda (circa 1TB). Ora il problema si verifica sul DC2: se da esplora risorse vado in Z:\archivio trovo "n" cartelle tra cui quella incriminata denominata temp. Se provo a cancellare da esplora risorse la cartella Z:\archivio\temp ottengo il seguente errore: "This is no longher located in z:\archivio. Verify the item's lacation and try again". Ma come è possibile?? Leggendo sul web ho provato ad eseguire un "sfc /verifyfile=z:\archivio\temp" ed ottengo il seguente messaggio: "Windows Resources Protection culd not perform the request operation.". A questo punto 2 richieste:

    1) capire cosa stia succedendo

    2) capire se e come si può intervenire.

    Grazie a tutti in anticipo per qualsiasi informazione in merito; saluti

    Dimenticavo, sono loggato tramite console (mstsc /admin) come amministratore di dominio e la cartella che desidero cancellare riporta nelle proprietà / tab security full control per gli amministratori di macchina e di dominio. Grazie.

    • Modificato ict.ict lunedì 16 marzo 2015 07:28 integrazione
    lunedì 16 marzo 2015 07:26

Tutte le risposte

  • Ciao, iniziamo a capirci, se hai DC1 e DC2 non capisco perchè parli di failover che di solito è prerogativa di cluster\repliche. Da quello che capisco hai un semplice DC1 ed un DC di backup che interviene se per caso scende il primo. Ora...bisogna prima capire se i server sono configurati corretti tra loro e chi mantiene i ruoli fsmo prima di iniziare anche solo a pensare al problema..ti segnalo comunque che i dati aziendali non si lasciano MAI su dei DC. Il DC fa DC, DNS e DHCP e basta. Se uno per motivi di soldi\spazio non può fare a meno di metterli su un DC secondario tantovale non avere un dc secondario perchè tanto se salta quella macchina lo storage non è replicato..quindi non hai failover sui dati. Manda un ipconfig /all delle macchine ed un netdom query fsmo di entrambe e vediamo intanto di capire come sei messo.

    Ciao.

    A.

    lunedì 16 marzo 2015 10:53
    Moderatore
  • Buongiorno Alessandro

    Grazie molte per l'interessamento al mio problema; mi scuso per le imprecisioni / errori nel spiegare i fatti ma causa della mia inesperienza nella gestione dei server Windows.

    Riporto ciò che ottengo con IPCONFIG /ALL sul DC1


    Windows IP Configuration

       Host Name . . . . . . . . . . . . : DC1
       Primary Dns Suffix  . . . . . . . : MIODOMINIO.locale
       Node Type . . . . . . . . . . . . : Hybrid
       IP Routing Enabled. . . . . . . . : No
       WINS Proxy Enabled. . . . . . . . : No
       DNS Suffix Search List. . . . . . : MIODOMINIO.locale

    Ethernet adapter Ethernet:

       Connection-specific DNS Suffix  . :
       Description . . . . . . . . . . . : vmxnet3 Ethernet Adapter
       Physical Address. . . . . . . . . : 00-50-56-B4-24-EC
       DHCP Enabled. . . . . . . . . . . : No
       Autoconfiguration Enabled . . . . : Yes
       Link-local IPv6 Address . . . . . : fe80::3858:3f22:ef5:935b%12(Preferred)
       IPv4 Address. . . . . . . . . . . : 192.168.1.200(Preferred)
       Subnet Mask . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
       Default Gateway . . . . . . . . . : 192.168.1.254
       DHCPv6 IAID . . . . . . . . . . . : 251661353
       DHCPv6 Client DUID. . . . . . . . : 00-01-00-01-19-D2-0E-6B-00-50-56-B4-24-EC
       DNS Servers . . . . . . . . . . . : 127.0.0.1
                                           192.168.1.201
                                           127.0.0.1
       NetBIOS over Tcpip. . . . . . . . : Enabled

    Tunnel adapter isatap.{634FFD5B-8F88-4EA8-9145-27E26B635B6E}:

       Media State . . . . . . . . . . . : Media disconnected
       Connection-specific DNS Suffix  . :
       Description . . . . . . . . . . . : Microsoft ISATAP Adapter #2
       Physical Address. . . . . . . . . : 00-00-00-00-00-00-00-E0
       DHCP Enabled. . . . . . . . . . . : No
       Autoconfiguration Enabled . . . . : Yes

    Tunnel adapter Teredo Tunneling Pseudo-Interface:

       Media State . . . . . . . . . . . : Media disconnected
       Connection-specific DNS Suffix  . :
       Description . . . . . . . . . . . : Teredo Tunneling Pseudo-Interface
       Physical Address. . . . . . . . . : 00-00-00-00-00-00-00-E0
       DHCP Enabled. . . . . . . . . . . : No
       Autoconfiguration Enabled . . . . : Yes

    Qui ciò che ottengo con IPCONFIG /ALL sul DC2


    Windows IP Configuration

       Host Name . . . . . . . . . . . . : DC2
       Primary Dns Suffix  . . . . . . . : MIODOMINIO.locale
       Node Type . . . . . . . . . . . . : Hybrid
       IP Routing Enabled. . . . . . . . : No
       WINS Proxy Enabled. . . . . . . . : No
       DNS Suffix Search List. . . . . . : MIODOMINIO.locale

    Ethernet adapter Ethernet:

       Connection-specific DNS Suffix  . :
       Description . . . . . . . . . . . : vmxnet3 Ethernet Adapter
       Physical Address. . . . . . . . . : 00-50-56-B4-34-A7
       DHCP Enabled. . . . . . . . . . . : No
       Autoconfiguration Enabled . . . . : Yes
       Link-local IPv6 Address . . . . . : fe80::8141:bf4:d011:3992%12(Preferred)
       IPv4 Address. . . . . . . . . . . : 192.168.1.201(Preferred)
       Subnet Mask . . . . . . . . . . . : 255.255.255.0
       Default Gateway . . . . . . . . . : 192.168.1.254
       DHCPv6 IAID . . . . . . . . . . . : 251661353
       DHCPv6 Client DUID. . . . . . . . : 00-01-00-01-19-D8-8F-39-00-50-56-B4-34-A7
       DNS Servers . . . . . . . . . . . : ::1
                                           192.168.1.201
                                           192.168.1.200
       NetBIOS over Tcpip. . . . . . . . : Enabled

    Tunnel adapter isatap.{634FFD5B-8F88-4EA8-9145-27E26B635B6E}:

       Media State . . . . . . . . . . . : Media disconnected
       Connection-specific DNS Suffix  . :
       Description . . . . . . . . . . . : Microsoft ISATAP Adapter #2
       Physical Address. . . . . . . . . : 00-00-00-00-00-00-00-E0
       DHCP Enabled. . . . . . . . . . . : No
       Autoconfiguration Enabled . . . . : Yes

    Tunnel adapter Teredo Tunneling Pseudo-Interface:

       Media State . . . . . . . . . . . : Media disconnected
       Connection-specific DNS Suffix  . :
       Description . . . . . . . . . . . : Teredo Tunneling Pseudo-Interface
       Physical Address. . . . . . . . . : 00-00-00-00-00-00-00-E0
       DHCP Enabled. . . . . . . . . . . : No
       Autoconfiguration Enabled . . . . : Yes

    Eseguendo invece una NEtDOM /query FSMO su entrambe le macchine ottengo il medesimo risultato che riporto qui di seguito

    Schema master               DC1.MIODOMINIO.locale

    Domain naming master        DC1.MIODOMINIO.locale

    PDC                         DC1.MIODOMINIO.locale

    RID pool manager            DC1.MIODOMINIO.locale

    Infrastructure master       DC1.MIODOMINIO.locale

    The command completed successfully.

    Grazie in anticipo per qualsiasi osservazione in merito ai dati ottenuti; saluti

    lunedì 16 marzo 2015 12:48
  • ciao, prima di tutto devi sistemare i dns dei server: non sono corretti.

    In caso di due server DC il primo deve avere come DNS principale l'ip privato del secondo e come secondario l'ip privato di se stesso (non 127.0.0.1) il secondario uguale, come primo DNS l'ip del primo e come secondario se stesso in forma ip privato non localhost, per capirci vanno incrociati. Oltre questo..ti sei dimenticato di dirci che stai usando una struttura virtualizzata che si appoggia su Vsphere di Vmware o vedo male io? A che versione di vsphere stai lavorando in caso e come sono configurati i nic virtuali nell'hypervisor?

    Ciao.

    A.

    lunedì 16 marzo 2015 13:57
    Moderatore
  • Buongiorno,

    siccome non vorrei e non posso commettere errori nelle varie impostazioni che andrò ad eseguire, mi permetto di riassumere quanto capito:

    DC1
    ---
    IP:  192.168.1.200
    SUB: 255.255.255.0
    GTW: 192.168.1.254

    Impostazioni attuali
    DNS1:127.0.0.1
    DNS2:192.168.1.201

    Diventeranno
    DNS1:192.168.1.201
    DNS2:192.168.1.200

    DC2
    ---
    IP:  192.168.1.201
    SUB: 255.255.255.0
    GTW: 192.168.1.254

    Impostazioni attuali
    DNS1:192.168.1.201
    DNS2:192.168.1.200

    Diventeranno
    DNS1:192.168.1.200
    DNS2:192.168.1.201

    Non conosco il perchè i DNS erano settati così ....


    Per il discorso vSphere, si lo sto usando. Non l'ho menzionato perché non pensavo fosse un elemento importante per la risoluzione dei miei problemi. La versione è la 5.1 ma per la questione dei NIC domando scusa ma proprio non capisco cosa e dove devo reperire le info.


    Se non ho frainteso, la modifica del DNS posso farla senza dover riavviare le macchine e comunque è una impostazione "a se" rispetto all'infrastruttura vSphere vero? Per capirci se dopo le modifiche qualcosa non dovesse funzionare riporto i valori agli attuali e basta, oppure devo riavviare le due macchine oppure?? Non vorrei bloccare il lavoro di 40 client collegati in rete ....

    Grazie ancora per la pazienza; saluti

    Edit:

    Noto solo ora che ad esempio il server di posta ha un unico DNS pari a 192.168.1.200 (cioè DC1); dopo le modifiche del DNS come descritto sopra posso inserire come DNS secondario il 192.168.1.201 (cioè DC2)?

    • Modificato ict.ict lunedì 16 marzo 2015 15:36 integrazione
    lunedì 16 marzo 2015 15:11
  • hai provato a cancellare la directory da command prompt?
    lunedì 16 marzo 2015 15:36
  • hai provato a cancellare la directory da command prompt?

    Buonasera,

    si ho provato con "rd mia cartella" ma nulla. Ottengo il messaggio "The directory is not empty."

    Saluti

    lunedì 16 marzo 2015 15:39
  • Si la config così è corretta. I server alla fine vanno riavviati. devi accedere però anche all'esx di vmware e guardare i nic come sono configurati, team, non team ecc...una volta sistemato il networking base poi puoi analizzare il problema della cartella, magari non c'entra nulla ma la situazione che hai è un po un disastro. :-)

    A.

    lunedì 16 marzo 2015 15:52
    Moderatore
  • porva con lo switch "/S":

    C:\temp>dir pippo
     Volume in drive C has no label.
     Volume Serial Number is 6C64-A139

     Directory of C:\temp\pippo

    16/03/2015  16:22    <DIR>          .
    16/03/2015  16:22    <DIR>          ..
    16/03/2015  16:22                 8 test
    16/03/2015  16:22                 8 test1
    16/03/2015  16:22                 8 test12
                   3 File(s)             24 bytes
                   2 Dir(s)  209,025,466,368 bytes free

    C:\temp>rd /s pippo
    pippo, Are you sure (Y/N)? y

    C:\temp>dir pippo
     Volume in drive C has no label.
     Volume Serial Number is 6C64-A139

     Directory of C:\temp

    File Not Found

    lunedì 16 marzo 2015 16:24
  • porva con lo switch "/S":

    C:\temp>dir pippo
     Volume in drive C has no label.
     Volume Serial Number is 6C64-A139

     Directory of C:\temp\pippo

    16/03/2015  16:22    <DIR>          .
    16/03/2015  16:22    <DIR>          ..
    16/03/2015  16:22                 8 test
    16/03/2015  16:22                 8 test1
    16/03/2015  16:22                 8 test12
                   3 File(s)             24 bytes
                   2 Dir(s)  209,025,466,368 bytes free

    C:\temp>rd /s pippo
    pippo, Are you sure (Y/N)? y

    C:\temp>dir pippo
     Volume in drive C has no label.
     Volume Serial Number is 6C64-A139

     Directory of C:\temp

    File Not Found

    Buonasera,

    ho provato ma ancora nulla: ottengo il seguente messaggio:

    Are you sure (Y/N)? y
    temp\folder1\Private\Test\dwg\folder2\folder3\folder4\folder5\folder6\folder7\estero\folder8 - The system cannot find the file

    Questa sera se riesco sistemo il DNS come spiegatomi da Alessandro e poi riprovo. Grazie saluti

    lunedì 16 marzo 2015 16:39
  • Ok grazie 1000! Questa sera tardi provo e riavvio i server (DC1 e DC2) uno alla volta. In alternativa faccio nel wk se vedo che alcuni colleghi utilizzano dati in essi contenuti. Farò poi le modifiche del DNS anche sui restanti server. Per la console VMware nessun problema ma non so dove e cosa guardare. Riesci anche qui a darmi qualche indicazione specifica su dove mettere le mani?? Oppure screenshot di esempio?


    Grazie

    lunedì 16 marzo 2015 16:40
  • Direi che hai un indizio di dove si trova il file/cartella problematico.

    Puó essere che wuel file o cartella abbia uno spazio alla fine del nome, consiglio di entrare nella directory e provare a cancellare i file e le cartelle figlie fino a che non si identifica con esattezza quello problematico.

    Dopodiché provare a cancellare con del "nomeFile " nota lo spazio alla fine.

    Avevo visto un post (che ora purtroppo non trovo) dove il problema era sugli spazi alla fine del nome file.

    lunedì 16 marzo 2015 16:48
  • Direi che hai un indizio di dove si trova il file/cartella problematico.

    Puó essere che wuel file o cartella abbia uno spazio alla fine del nome, consiglio di entrare nella directory e provare a cancellare i file e le cartelle figlie fino a che non si identifica con esattezza quello problematico.

    Dopodiché provare a cancellare con del "nomeFile " nota lo spazio alla fine.

    Avevo visto un post (che ora purtroppo non trovo) dove il problema era sugli spazi alla fine del nome file.

    Buongiorno,

    ho eseguito alcune prove come da indicazioni ma purtroppo nulla. Se verifico le proprietà della cartella "più profonda" tab security ottengo: "the request security information is either unavailable or can't be displayed".

    La cosa non cambia anche se vado sulla cartella "padre" imposto gli utenti che possono accedere a tale folder e propago le permission di sicurezza.

    Qualche idea su come procedere? Contattando il mio collega predecessore, vengo a conoscenza che la struttura di cartelle incriminate è stata soggetta a conversione da macchina reale a virtuale e magari è stata sforata la lunghezza massima del nome oppure si è corrotto qualcosa.

    Ora a me basterebbe cancellare e non recuperare ... Che strano però ...

    Nota aggiuntiva:

    ho sistemato il DNS come consigliato da Alessandro sul solo DC1; oggi vedo di sistemare anche il DC2 e poi riprovo a cancellare il tutto

    • Modificato ict.ict martedì 17 marzo 2015 08:52 integrazione
    martedì 17 marzo 2015 08:44
  • ciao, prima di tutto devi sistemare i dns dei server: non sono corretti.

    In caso di due server DC il primo deve avere come DNS principale l'ip privato del secondo e come secondario l'ip privato di se stesso (non 127.0.0.1) il secondario uguale, come primo DNS l'ip del primo e come secondario se stesso in forma ip privato non localhost, per capirci vanno incrociati.

    io veramente li incrocerei inversamente ;-)

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 17 marzo 2015 09:59
    Moderatore
  • prova ad acquisire la proprietà della cartella temp con l'utente domain admin che usi (take ownership), a propagare l'acquisizione sulle sottocartelle e files contenuti nella cartella temp e poi ad eliminare il file che ti ha segnalato aperelli.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 17 marzo 2015 10:05
    Moderatore
  • Buongiorno Edoardo, come già accennato in precedenza mi scuso per la poca o nulla esperienza nel gestire i server Windows. Ricapitolando:

    - ho due domain controller Windows server standard 2012 (chiamiamoli DC1 e DC2)

    - su DC1 ho impostato DNS1=IPDC2 e DNS2=IP DC1

    - su DC2 ho impostato DNS1=IPDC1 e DNS2=IP DC2

    Dal tuo post mi pare di capire che devo invertire gli IP e che questo ... non sia un consiglio ma un must?

    Non è un problema mi spieghi brevemente il perché concettuale? Grazie 1000 in anticipo

    martedì 17 marzo 2015 11:56
  • +1 :)

    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.

    martedì 17 marzo 2015 12:23
    Moderatore
  • Buongiorno Edoardo, come già accennato in precedenza mi scuso per la poca o nulla esperienza nel gestire i server Windows. Ricapitolando:

    - ho due domain controller Windows server standard 2012 (chiamiamoli DC1 e DC2)

    - su DC1 ho impostato DNS1=IPDC2 e DNS2=IP DC1

    - su DC2 ho impostato DNS1=IPDC1 e DNS2=IP DC2

    Dal tuo post mi pare di capire che devo invertire gli IP e che questo ... non sia un consiglio ma un must?

    Non è un problema mi spieghi brevemente il perché concettuale? Grazie 1000 in anticipo

    semplicemente perchè quando un dc parte ha la necessità di interrogare il dns e e se il dns è lui stesso si (passami il termine) "trova" subito, se invece interrogasse per primo un altro dc del dominio potrebbe trovarlo down ritardando di conseguenza il processo di avvio.

    quindi, come vedi, non è un "must" ma un "it would be better if" 


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 17 marzo 2015 12:43
    Moderatore
  • Buongiorno Edoardo, come già accennato in precedenza mi scuso per la poca o nulla esperienza nel gestire i server Windows. Ricapitolando:

    - ho due domain controller Windows server standard 2012 (chiamiamoli DC1 e DC2)

    - su DC1 ho impostato DNS1=IPDC2 e DNS2=IP DC1

    - su DC2 ho impostato DNS1=IPDC1 e DNS2=IP DC2

    Dal tuo post mi pare di capire che devo invertire gli IP e che questo ... non sia un consiglio ma un must?

    Non è un problema mi spieghi brevemente il perché concettuale? Grazie 1000 in anticipo

    semplicemente perchè quando un dc parte ha la necessità di interrogare il dns e e se il dns è lui stesso si (passami il termine) "trova" subito, se invece interrogasse per primo un altro dc del dominio potrebbe trovarlo down ritardando di conseguenza il processo di avvio.

    quindi, come vedi, non è un "must" ma un "it would be better if" 


    capito grazie. Ancora una info in merito; dopo la modifica del DNS primario e secondario ho eseguito un ipconfig /flushdns. eseguendo quindi ipconfig /all vedo che in effetti il DNS primario e secondario sono ok. A questo punto è necessario anche riavviare il server oppure no?

    Saluti

    martedì 17 marzo 2015 12:57
  • senza riavviare i server, riavvia solo il servizio dns su entrambi i server: è un'operazione indolore che dura pochi istanti.

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 17 marzo 2015 13:13
    Moderatore
  • c'é un dibattito su questo, mettendo se stesso come primario si rischia che AD parta prima del dns e ci potrebbero essere problemi o rallentamenti. Ma per quanto ho capito il dibattio é ancora aperto
    martedì 17 marzo 2015 14:30
  • Forse stiamo procedendo nella maniera sbagliata. Hai detto che l'unitá é mappata, e se andiamo sul server che condivide la cartella a cancellare il contenuto che succede?
    martedì 17 marzo 2015 14:40
  • Ho eseguito un po' di test ma nulla ....

    Provo a riassumere la situazione:
    - ho sistemato il DNS dei due domain controller (DC1 e DC2) ed ho fatto ripartire i servizi (qui ho ancora alcuni dubbi ma aprirò un nuovo topic ...);
    - entrambi i server sono virtualizzati su vSphere v5.1 (non dico altro perchè purtroppo anche qui non sono molto pratico; se servono info in merito chiedete  pure ...);
    - il DC2 ha unità "C:" per il sistema operativo più unità "Z:" (circa 1TB) sulla quale risiedono TUTTE le cartelle che poi saranno poste in share e mappate al logon dei vari client (circa 40 nella mia rete) di varia tipologia (XP, Vista, 7, 8.1);
    - la cartella "Z:\archivi" è frutto di un recovery (eseguito non so in quale modo) da macchina reale (credo usando robocopy per mantenere le permission su files e folders). Tale cartella nella tab security è accessibile ai soli amministratori di dominio (full-control) e non è condivisa;
    - le cartella "Z:\archivi" possiede una sottocartella "dati"; nella tab security trovo l'amministratore locale (che poi è pari all'amministratore di dominio in quando sono su un domain controller), il gruppo amministratori di dominio e il gruppo utenti autenticati (i primi 2 full-control e l'ultimo read&exe, read, write);
    - sotto la cartella "dati" vi sono "n" cartelle tra cui quella incriminata che non riesco a rimuovere avente nome "zzz_xxxxxxxxxxxxxxxx". Quindi io vorrei cancellare la cartella "Z:\archivi\dati\zzz_xxxxxxxxxxxxxxxx";
    - tutte le cartelle presenti in "Z:\archivi\dati" sono condivise (\\ DC2 \ dati \ folder1, 2 ecc..) con le varie permission (sempre gruppo amministratori di dominio, amministratore locale, gruppo utenti);
    - la cartella incriminata "Z:\archivi\dati\zzz_xxxxxxxxxxxxxxxx" non mi permette di variare le regole di condivisione (es. da properties --> sharing --> share) se vario qualcosa (ad esempio aggiungo il mio utente) alla convalida ottengo il messaggio di errore "Your folder can't be shared." Se chiudo e riapro le proprietà di condivisione mi ha comunque mantenuto le impostazioni;
    - se provo a navigare nelle subfolder della cartella "Z:\archivi\dati\zzz_xxxxxxxxxxxxxxxx" arrivo ad un punto ove mi si apre un msgbox di errore riportante il messaggio: "location is not available. Z:\arvhivio\dati\....<percorso completo>" refers to a location that is unavailable. It could be on a hard drive on this computer, or ona a network. Check to make sure that the disk is properly inserted, or that you are connected to the internet or your network, and then try again. If it still cannot be located, the information might have been moved to a differnt location."
    - ho impostato la ownership della cartella incriminata all'amministratore del dominio ma nulla;
    - se da esplora risorse mi posiziono in "Z:\archivi\dati", seleziono con il cursore la cartella "zzz_xxxxxxxxxxxxxxxx" e quindi premo il tasto "CANC" ottengo l'errore: "Item not found - could not find this item. This is no longer located in Z:\archivi\dati. Verify the item's location and try again";
    - ho provato a cancellare la cartella da prompt tramite rd, rd /s ma nulla;
    - non posso cancellare eventuali files al suo interno perchè da una subfolder in poi mi nega la navigazione.
    - analizzando il percorso completo, almeno fino al punto in cui mi lascia navigare, la lunghezza massima è di 99 caratteri comprendenti il nome dell'unità di rete "Z" quindi direi non eccessivamente lungo.

    Qualche idea in merito?? Sono disposto ad eseguire qualsiasi prova ragionata purchè non comporti un immediato riavvio della macchina in quanto server di produzione. Grazie a tutti per l'interessamento

    saluti


    aggiungo che sulla cartella incriminata dopo aver impostato la ownership ho propagato il tutto alle cartelle / files sottostanti. A tale impostazione non ho ricevuto nessun messaggio di errore ma poi nulla in più rispetto a quanto riportato in precedenza

    Come ultimissima spiaggia potrei valutare questa soluzione:

    - spengo il server ed eseguo 2 backup (uno in questi casi non basta ....);

    - mappo l'hdd su vSphere in modalità read & write

    - provo a cancellare la cartella.

    Personalmente la trovo una soluzione "sporchissima" e poi non saprei neppure bene come fare su vSpere ma forse mi permetterà di raggiungere lo scopo ...

    • Modificato ict.ict martedì 17 marzo 2015 15:38 integrazione
    martedì 17 marzo 2015 15:31


  • - il DC2 ha unità "C:" per il sistema operativo più unità "Z:" (circa 1TB) sulla quale risiedono TUTTE le cartelle che poi saranno poste in share e mappate al logon dei vari client (circa 40 nella mia rete) di varia tipologia (XP, Vista, 7, 8.1);

    Quindi Z: non é mappata come era stato detto nel post originale?

    Prova con takeown da prompt dei comandi (elevato) 

    https://technet.microsoft.com/en-us/library/cc753024.aspx

    • Modificato aperelli martedì 17 marzo 2015 15:39
    martedì 17 marzo 2015 15:36
  • Fatto. Mi restituisce SUCCESS ma poi nulla di fatto; la situazione rimane invariata ...
    martedì 17 marzo 2015 15:44
  • hai usato lo switch /r ?
    • Modificato aperelli martedì 17 marzo 2015 15:49
    martedì 17 marzo 2015 15:48
  • Caspita no! Avevo solo provato mettendo il path completo con e senza virgolette oppure con /A finale.

    In breve tutto bene sulle cartelle nelle quali riesco ad entrare da esplora risorse; quando arriva alla cartella che mi restituisce l'errore "location is not available. Z:\arvhivio\dati\....<percorso completo>" refers to a location that is unavailable. It could be on a hard drive on this computer, or ona a network. Check to make sure that the disk is properly inserted, or that you are connected to the internet or your network, and then try again. If it still cannot be located, the information might have been moved to a differnt location." anche il takeowen mi dice

    INFO: The system cannot find the file specified. ( "Z:\archivi\Dati\zzz_xxxxxxxxxxxxxxxx... percorso completo ...\ECO INDUSTRIAL S.A.")

    martedì 17 marzo 2015 16:00
  • ok, da command prompt entra in quella cartella.

    Esegui dir /x

    dovresti avere un output di questo tipo:

    05/05/2014  13:44               241 KEYBOA~1.XML KeyboardMacros.xml

    il filename con la tilde (~) é il formato "8.3"

    Facciamo finta che quello che ho postato sia il tuo file incriminato, esegui il seguente:

    takeown  KEYBOA~1.XML

    del KEYBOA~1.XML


    martedì 17 marzo 2015 16:08
  • ciao, prima di tutto devi sistemare i dns dei server: non sono corretti.

    In caso di due server DC il primo deve avere come DNS principale l'ip privato del secondo e come secondario l'ip privato di se stesso (non 127.0.0.1) il secondario uguale, come primo DNS l'ip del primo e come secondario se stesso in forma ip privato non localhost, per capirci vanno incrociati.

    io veramente li incrocerei inversamente ;-)

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    Edo ci mancherebbe che io mi metta a discutere con te che sei un MVP Directory Services sulle config di AD, ma ti assicuro che sia ai corsi MOC che in ogni guida che trovi online i DC sono configurati con indirizzi inversi sui DNS non con se stesso come primario...quindi dicendomi il contrario mi fai cascare la casa in testa..:-) 


    martedì 17 marzo 2015 16:21
    Moderatore
  • Se ho capito bene Z: è un disco fisico presente sul server e non una mappatura (anche se in diversi post chiami Z: "Unità di rete"). In tal caso il filesystem utilizzato è NTFS, giusto? Magari potrebbe servire anche uno scandisk (ovviamente facendo prima un backup dei dati).

    martedì 17 marzo 2015 16:27
    Moderatore
  • non voglio prendere le parti di nessuno, ma tempo fa era raccomandato esattamente come dice Edo, poi si é aperto un dibattito e pare che ora sia raccomandato il contrario. Non stiamo andando OT?
    martedì 17 marzo 2015 16:29
  • ciao, prima di tutto devi sistemare i dns dei server: non sono corretti.

    In caso di due server DC il primo deve avere come DNS principale l'ip privato del secondo e come secondario l'ip privato di se stesso (non 127.0.0.1) il secondario uguale, come primo DNS l'ip del primo e come secondario se stesso in forma ip privato non localhost, per capirci vanno incrociati.

    io veramente li incrocerei inversamente ;-)

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    Edo ci mancherebbe che io mi metta a discutere con te che sei un MVP Directory Services sulle config di AD, ma ti assicuro che sia ai corsi MOC che in ogni guida che trovi online i DC sono configurati con indirizzi inversi sui DNS non con se stesso come primario...quindi dicendomi il contrario mi fai cascare la casa in testa..:-) 


    non è che il contrario non funziona, finchè tutto è acceso e la connettività va, non ci sono problemi in entrambi i casi ma quando qualcosa non va l'ho scritta sopra la motivazione della mia scelta. sicuramente ci sarà un'altra motivazione che avalla il fatto di invertire i dns ;-)

    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 17 marzo 2015 16:34
    Moderatore
  • ok, da command prompt entra in quella cartella.

    Esegui dir /x

    dovresti avere un output di questo tipo:

    05/05/2014  13:44               241 KEYBOA~1.XML KeyboardMacros.xml

    il filename con la tilde (~) é il formato "8.3"

    Facciamo finta che quello che ho postato sia il tuo file incriminato, esegui il seguente:

    takeown  KEYBOA~1.XML

    del KEYBOA~1.XML



    Il problema è che da prompt non riesco ad entrare nella cartella "Z:\archivi\Dati\zzz_xxxxxxxxxxxxxxxx... percorso completo ...\ECO INDUSTRIAL S.A."). Se eseguo dir / x nella folder superiore ottengo come risultato la sola cartella "ECO INDUSTRIAL S.A."
    martedì 17 marzo 2015 16:34
  • Non stiamo andando OT?

    a noi piace qualche volta divagare...

    a proposito, benvenuto tra noi :)


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 17 marzo 2015 16:35
    Moderatore
  • No no, ragazzi ma che OT, qui si chiama esperienza, non ci si confronta mai, una volta che c'è qualcosa di discordante è meglio capirsi...al di la che da quel che capisco non ci sono problemi particolari in entrambe i casi...almeno da parte mia non ne ho mai riscontrati...10 anni fa comunque anche io configuravo come Edoardo, poi ho cambiato proprio seguendo corsi e guide ufficiali...però Edo è un'icona in questo campo..quindi...se devo scegliere...mi fido di più di lui, tornerò al vecchio metodo e basta. :-)

    A.

    martedì 17 marzo 2015 16:37
    Moderatore
  • Io che praticamente parto da zero meglio imparare subito il modo corretto per configurare il DNS ;-))

    martedì 17 marzo 2015 16:39
  • OT Questo è comunque il thread più lungo degli ultimi 10 anni...:-)

    Comunque, aperelli benvenuto anche da parte mia.

    Andrea, Alessandro, Alessio? boh.. ;-)

    martedì 17 marzo 2015 16:40
    Moderatore
  • No no, ragazzi ma che OT, qui si chiama esperienza, non ci si confronta mai, una volta che c'è qualcosa di discordante è meglio capirsi...al di la che da quel che capisco non ci sono problemi particolari in entrambe i casi...almeno da parte mia non ne ho mai riscontrati...10 anni fa comunque anche io configuravo come Edoardo, poi ho cambiato proprio seguendo corsi e guide ufficiali...però Edo è un'icona in questo campo..quindi...se devo scegliere...mi fido di più di lui, tornerò al vecchio metodo e basta. :-)

    A.

    ma quale icona... ;-)

    comunque faccio anche il rovescio della medaglia: incrociati ha senso se, per sfiga, sul dc1 non parte il servizio dns.

    a questo punto si tratta di stabilire se sia più probabile che

    su dc1 non parta il servizio dns

    oppure se

    il dc2 sia giù oppure non ci sia connettività tra dc1 e dc2.

    nella mia logica è più probabile la seconda ipotesi, ecco perchè non li incrocio.

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    martedì 17 marzo 2015 16:53
    Moderatore
  • Alessandro caro omonimo :)

    Provvederó a compilare un profilo decente.

    comunque sono questo:

    http://ie.linkedin.com/in/linkale

    martedì 17 marzo 2015 17:31
  • Buongiorno Signori,

    volevo ringraziare tutti per le numerose risposte ed aiuti fornitomi in questi giorni. Per ora desisto nel cancellare la folder incriminata. Se riuscirò a venirne a capo aggiornerò sicuramente la discussione.

    Per quanto concerne i DNS ieri sera tardi li ho impostati in questo modo:

    DC1 --> DNS1 = IP DC1, DNS 2 = IP DC2

    DC2 --> DNS1 = IP DC2, DNS 2 = IP DC1

    insomma ho seguito il consiglio di Edoardo.

    Grazie ancora e buona giornata a tutti!

    Saluti

    mercoledì 18 marzo 2015 07:22
  • grazie per la fiducia

    comunque se qualcosa non dovesse funzionare, torna pure qui a protestare ;-)

    ciao.


    Edoardo Benussi
    Microsoft MVP - Directory Services
    edo[at]mvps[dot]org

    mercoledì 18 marzo 2015 07:29
    Moderatore
  • Approfitto de Vs. OT...

    Ciao Alessandro, benvenuto a bordo

    Saluti
    Nino


    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.

    giovedì 19 marzo 2015 18:35
    Moderatore
  • Grazie :)
    giovedì 19 marzo 2015 18:41