none
lentezza machine virtuali RRS feed

  • Domanda

  • Premessa: server host: SRVHOST  processore Xeon 6 core, 2.0 TH  RAID 5,  16 Gbyte Ram, W2012R2 ultime patch. Disco C 500 Gb,  Disco D 1,5 Th

    Due server virtuali:

    1. (SRVAD): W2012R2 con le ultime patch, AD directory, DNS e DHCP, memoria dinamica 2048 all’avvio. (C 50 Gb, D 250 Gb)
    2. (SRVEX) W2012R2 con le ultime patch; Exchange Server 2016. Disco C 250 Gb

    Ho riscontrato lentezza nei server virtuali, il trasferimento dati è molto lento, ho ritenevo fosse dovuto alla memoria, quindi ho aggiunto 16 Gb di Ram ma i problemi non sono cambiati.

    Prima domanda: è opportuno formattare il disco D DEL SRVHOST, dove sono memorizzati i dischi dei server virtuali, aumentando la dimensione dell’unita di allocazione dai 4096 byte di default a 32 o 64 kbyte.?

    Seconda Domanda: le performance delle machine virtuali possono essere influenzate dal tipo di Raid utilizzato, ho letto un commento dove si consigliava di utilizzare un Raid 1 al posto del Raid 5. È vero?

    Terza domanda: avete suggerimenti per migliorare le performance dei server virtuali?

    Grazie,

    domenica 23 novembre 2014 18:29

Risposte

Tutte le risposte

  • Ciao, avere 16 o 32 GB a priori possono non dire niente se non si ha un dimensionamento reale dell'infrastruttura, stessa cosa per i dischi. Se hai dieci utenti non è la stessa cosa averne cento...

    Di seguito alcune considerazioni:

    A volte può succedere di utilizzare un muletto per il lavoro che dovrebbe svolgere un Server, ma non so se questo è il tuo caso.

    La lentezza dei dischi, oltre che dalla configurazione RAID 5 che di per se è molto più lenta del RAID 1,  potrebbe dipendere dal controller di non altissima qualità e con poca (o nessuna) cache.

    Un altro discorso da tenere presente è la velocità dei dischi. Passiamo dai SATA a 7200 ai SAS a 15K con in mezzo quelli a 10K, sarebbe da dunque da capire quali sono i parametri del sottosistema dischi.

    La configurazione dei dischi, in termini di array e partizioni è un altro fattore da tenere in considerazione. Un array RAID 1/5 per l'Host ed un array RAID 1/10 per i Guest.

    Utilizzo di dischi non dinamici permette di avere delle prestazioni migliori.

    Rispetto alla tua configurazione:

    SRVAD > ritengo la partizione C molto piccola, direi al limite. A mio avviso sarebbe conveniente arrivare a 100GB.

    Alcuni piccoli accorgimenti che sicuramente potranno migliorare le performance.

    Due piccole notazioni: Exchange 2016 ancora è nei pensieri degli sviluppatori. Gigabyte=GB, gigabit=Gb

    Saluti
    Nino


    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.

    domenica 23 novembre 2014 20:43
    Moderatore
  • Ciao Nino

    Scusa per il 2016 è 2013., il controller è un LSI 6Gbs con 1024 MB di ram, 3 dischi sata
    7200 da 1 Th.<o:p></o:p>

    Non è il massimo come server ma nemmeno il minimo.<o:p></o:p>

    I server virtuali sono vuoti, non sono “in produzione”, il SRVAD ha un solo utente e il
    SRVEX 1 casella di posta, per quanto riguarda il disco C da 50 GB è vero non è
    molto ma ha ancora 25 GB liberi.<o:p></o:p>

    Tutti i dischi sono dinamici, ma questo può inficiare le performance così tanto?

    <o:p></o:p>


    lunedì 24 novembre 2014 00:25
  • Dato che non sei ancora in produzione, se hai la possibilità fisica (alloggiamenti liberi) ti consiglio di aggiungere due dischi SATA da 500GB in RAID 1 da utilizzare per l'Host e per SRVAD. SRVEX lo metterei su due dischi da 1TB in RAID 1 ed il terzo HD da 1TB lo utilizzerei come Global Hot Spare.

    Non credo che i dischi dinamici possano influire più di tanto in questa fase, ovviamente dipende dalle attività svolte.

    Presumo tu stia parlando di una infrastruttura Hyper-V con Windows Server 2012 R2 STD, ti giro due link molto interessanti che ovviamente fanno riferimento a distribuzioni di un certo livello.

    http://blogs.technet.com/b/askpfeplat/archive/2013/03/10/windows-server-2012-hyper-v-best-practices-in-easy-checklist-form.aspx

    http://msdn.microsoft.com/en-us/library/windows/hardware/dn529133

    Devi cercare di cogliere i suggerimenti che sono applicabili in una realtà mono server come ad esempio:

    • Dischi separati
    • Esclusioni antivirus
    • Aggiornamento firmware (in particolare controller RAID e NIC) e BIOS
    • Aggiornamento driver
    • RAM minima

    Magari puoi postare il modello esatto del server, se qualche utente ha esperienza con quel Brand potrebbe darti qualche utile suggerimento.

    Saluti
    Nino

    *** Ovviamente per il 2016 scherzavo :)


    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.

    lunedì 24 novembre 2014 07:13
    Moderatore
  • Buongiorno, Il server è: server Fujitsu mod: RX300S8 E-X E5-2620v2 2.1/4x8192 GB, /RAIDsas1024 MB 6Gbs(8porte) TFM Module for FBU /DVDsmSA/2xLAN/1xAli
    3 HDD 1000 GB Serial ATA Hot Swap 6Gb/ (3.5")(Business Critical)
     Per questioni di budget non riesco ad aggiungere altri dischi, potrei riformattare la machina con una configurazione diversa del RAID, però rimango dell'idea che il problema deve essere altro... le performance sono troppo scarse per essere dovuto solo al raid, mah!! Ora vado a leggere ciò che mi hai suggerito, grazie per la risposta.... a dopo Ciao Henry  

    lunedì 24 novembre 2014 07:51
  • Ciao Nino

    Leggendo alcuni articoli è emersoche il problema sembra sia proprio nella scrittura dei dischi, sarebbe stato meglio utilizzare dischi SCSI o meglio ancora SSD, ma per questione di budget non si può.

    Controllando i parametri del controller RAID, ho cambiato la modalità di scrittura della cache impostando il parametro da  Write-through a Write-back. Le performance sono cambiate in meglio subito, la spiegazione è che con questo parametro i dati vengono scritti prima sulla RAM del controller e poi sul disco, questo velocizza molto.

    Ora farò altre prove, in ogni caso la conclusione è: per le prossime macchine virtuali meglio dischi SAS o SSD con controller adeguato, altrimenti RAID 1.

    Grazie per le risposte.

    Ciao


    Henry

    lunedì 24 novembre 2014 15:58
  • ...Controllando i parametri del controller RAID, ho cambiato la modalità di scrittura della cache impostando il parametro da  Write-through a Write-back. Le performance sono cambiate in meglio subito, la spiegazione è che con questo parametro i dati vengono scritti prima sulla RAM del controller e poi sul disco, questo velocizza molto.

    Attenzione, assicurati che il controller RAID sia dotato di batteria tampone altrimenti il rischi è molto elevato. Ho verificato i controller presenti sul portale Fujitsu ma non sono riuscito a capire quale tra i controller che gestiscono RAID 5 stai utilizzando.

    Saluti
    Nino


    ...esistono i motori di ricerca, facci un salto e troverai molte delle risposte che ti darò io.

    lunedì 24 novembre 2014 16:44
    Moderatore
  • Si ha la batteria tampone, altrimenti il rischio di perdere il raid è molto alto.

    Ciao

    lunedì 24 novembre 2014 17:09
  • Giusto per aggiungere qualcosa in più a quella di Nino

    http://www.kendalvandyke.com/2009/02/disk-performance-hands-on-series.html

    http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd758814%28v=sql.100%29.aspx

    http://blogs.vmware.com/vsphere/2011/08/guest-os-partition-alignment.ht


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito(non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta e non dimenticare di contrassegnare anche i post utili. GRAZIE! Ricorda di dare un occhio ai link Click Here andHere

    martedì 25 novembre 2014 11:36
  • Ciao HenryKerberos,

    Non abbiamo ricevuto alcun aggiornamento e mi chiedevo se possiamo aiutarti ulteriormente o se il tuo quesito è stato risolto.
    Se così fosse ti saremmo grati di condividere il feedback in questo spazio ricordandoti che altri membri della community potrebbero riscontrare comportamenti simili.

    Grazie in anticipo,.


    • Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è e non comporta alcuna responsabilità da parte dell’azienda.

    giovedì 27 novembre 2014 10:17
  • Ciao

    Avevo già risposto non capisco come mai non ci sia, in ogni caso, il problema è stato risolto, stava nella cache del controller RAID.

    Grazie a tutti quelli che mi hanno aiutato con le loro risposte.

    sabato 13 dicembre 2014 17:13