none
Invio posta interna tramite smart host RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti, sto configurando per la mia prima volta un SBS 2011 e di conseguenza un exchange.

    Ho configurato tutto correttamente, gi utenti inviano la posta tramite smart host configurato con smtp del provider, ricevono con il connettore POP integrato nel sistema, ma ho dei problemi con la posta interna al dominio es: invio di email da utente1@pippo.com a utente2@pippo.com

    Non riesco a farla passare dallo smart host. Mi serve perchè i notebook esterni all'azienda e gli smartphone ricevono la posta dal server di posta esterno al dominio e non tramite OWA. Questo perchè la linea adsl dove si appoggia il server exchange fa pena.

    Mi sapete dire che impostazioni devo fare?

    Come Domini Accettati ho pippo.local AUTOREVOLE e pippo.com INOLTRO ESTERNO PREDEFINITO.

    Le caselle di posta hanno come smtp di risposta utente@pippo.com che ho modificato a mano perchè le dafault policy delle cassette postali hanno come impostazione di default gli utenti come utente@pippo.local

    dove sbaglio?

    Grazie mille

    Fabio


    venerdì 11 maggio 2012 18:12

Risposte

  • google infatti ha un sistema simil-exchange. 40k di banda non hanno senso nemmeno per una linea nkrmale figuriamoci per un exchange. se le mail esistono allora dovresti far funzionare il server e basta. comunque non puoi fare uscire le mail interne sullo smarthost. oggi ci sono tanti modi per ovviare ad una carenza di linea, hdsl, wifi terrestre, satellitare. impossibile che li non arrivi nulla, se vuoi usare un server exchange serve banda, in altro modo evita di configurarlo perchè non funzionerà mai. mi spiace, accrocchi non ce n'è! 

    ciao!

    A.

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa venerdì 18 maggio 2012 13:20
    sabato 12 maggio 2012 10:20
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Devi attivare e configurare outlook anywhere, a quel punto tutti si agganceranno ad Exchange tramite il protocollo rpc over https. Qui uno step by step oppure cerca in questo forum, ne troverai a bizzeffe di domande simili.

    Questo in lingua madre

    http://exchangeserverpro.com/how-to-configure-exchange-server-2010-outlook-anywhere

    Questo in italiano :-)

    http://blog.dorio.it/post/Come-configurare-Outlook-Anywhere-in-Exchange-2010-e-Outlook-2010.aspx

    Ciao A.

    venerdì 11 maggio 2012 18:40
    Moderatore
  • Grazie mille per la risposta, ma cosa cambierebbe da OWA?

    a me serve ricevere la posta interna dagli smartphone senza collegarli con exchange.

    Non mi interessa aver sincronizzate le cartelle di exchange.
    La soluzione che mi proponi come mi aiuterebbe?

    venerdì 11 maggio 2012 19:46
  • eh..ma se non leggi...è l'unico modo che hai per sincronizzare i dispositivi esterni ed i notebook con la posta interna altrimenti non passando da exchange e le mail non essendo pubblicate come fai? outlook anywhere nasce anche per questo. così puoi avere anche una mail che non esiste e "dialogare" internamente all'organizzazione. detto poi fra noi, non riesci a far passare la mail dallo smarthost perchè mica ci passano, le mail interne restano interne, lo smarthost ti fa andare fuori, e come fai a far vedere da fuori delle mail che sono solo interne? con Outlook Anywhere. o con owa, ma molto più scomodo! 

    A.

    venerdì 11 maggio 2012 19:54
    Moderatore
  • ok, fin qui ci sono.

    io ho seguito questo post:

    http://social.technet.microsoft.com/Forums/it-IT/exchangeit/thread/e1c80fc7-26c8-4613-a55c-c344b065deda

    e da quanto detto li si può fare...confermi oppure ho sbagliato a capire il post?

    venerdì 11 maggio 2012 20:14
  • scusa ma questo post tratta di un relay su domini esterni di uno smathost linux, cosa c'entra con la tua necessità di far vedere le mail interne agli utenti esterni? non avrebbe senso inviare da una mail interna ad un dominio esterno, se questa mail non esiste sull'hosting va immediatamente in spam. da quello che ho capito tu vuoi che chi ha un notebook possa vedere la posta interna come se fosse in azienda, per fare questo deve usare un account configurato in exchange, che poi la mail esista oppure no non vuol dire, basta che esista in exchange. di qui anywhere. Oltre questo non capisco perchè vuoi usare il sever exchange in questo modo? non avrebbe più senso configurarlo come server di posta avendo ognuno la sua cassetta email reale come dovrebbe essere? poi l'anywhere lo devi configurare lo stesso ma almeno lavora normalmente. 

    A.

    venerdì 11 maggio 2012 21:03
    Moderatore
  • sull'hosting esiste la mail, uso le google apps free, la casella email esiste.

    es: utente1@pippo.com ha la sua cessetta postale exchange e ovviamente la stessa casella in google apps.

    Se invio una mail a utente2@pippo.com (anch'esso configurato in exchange e su google apps), la ricevo solo se sono connesso ad exchange, giusto?
    Vorrei invece riceverla anche su smartphone.

    invece se invio una mail da utente3@pippo.com non configurato in exchange, la ricevo perfettamente.

    quindi come dici tu, la posta interna va solo interna....pensavo che il post sopra mi spiegasse come fare uscire la posta interna tramite smarthost e non tramite MAPI exchange.

    Il mio vero problema è la banda in upload dove risiede il server exchange, circa 40kb/s. è per questo che sono titubante ad attivare i servizi activesync e owa o outlook anywhere. ho paura che la velocità della linea si abbassi a tal punto da non poter far lavorare i 10 client aziendali. 

    venerdì 11 maggio 2012 21:22
  • google infatti ha un sistema simil-exchange. 40k di banda non hanno senso nemmeno per una linea nkrmale figuriamoci per un exchange. se le mail esistono allora dovresti far funzionare il server e basta. comunque non puoi fare uscire le mail interne sullo smarthost. oggi ci sono tanti modi per ovviare ad una carenza di linea, hdsl, wifi terrestre, satellitare. impossibile che li non arrivi nulla, se vuoi usare un server exchange serve banda, in altro modo evita di configurarlo perchè non funzionerà mai. mi spiace, accrocchi non ce n'è! 

    ciao!

    A.

    • Contrassegnato come risposta Anca Popa venerdì 18 maggio 2012 13:20
    sabato 12 maggio 2012 10:20
    Moderatore
  • Bene, la risposta che non volevo sentire...

    Vuoi ridere?

    pensa che questa società si trova a milano, in una zona commerciale molto trafficata e nella loro via non c'è la fibra ottica e la adsl è una 5mb..

    robe da matti....

    Speravo esistesse qualche soluzione...

    sabato 12 maggio 2012 12:15
  • eh eh pero 5Mbit sono 600k, non 40! nella mia sede ho una 4Mbit, di più non arriva, naturalmente ho un exchange e gira benissimo, sono più che abbastanza! 40k è una isdn che va male! :-)
    sabato 12 maggio 2012 13:49
    Moderatore
  • è come una adsl domestica, e quindi non simmetrica.

    500k in down e 40k in up....la morte... la portante si sincronizza circo 6000 in down e 400 in up...

    Visto che sei molto ferrato vorrei farti un ultima domanda, nel post che ho citato sopra, quando Caponi Alessandro dice come configurare il dominio inoltro, ecc..

    io non riesco a capire cosa vorrebbe fare con quella configurazione. all'inizio pensavo fosse per il mio caso, ma ho anche provato e giustamente come mi hai detto tu, non funziona.

    sabato 12 maggio 2012 14:41
  • guarda sono sincero, non capito manco io, ma sembra che voglia inoltrare le mail agli utenti del domino.com anche se sono configurate nelle caselle degli utenti.local. non capisco come possa funzionargli una roba del genere ma sembra un accrocchio pazzesco. comunque, il tuo server con quella adsl gira senza problemi. fidati. se hai 200 utenti magari no, ma ne ho fuori con 50 che vanno con un'alice adsl rfc1483, quindi singolo ip pubblico asincrono con banda non garantita, poi mica hai i record mx interni, ti appoggi ad un smarthost ed ad un connettore pop quindi molto più leggero il carico. 

    ciao!

    A.

    sabato 12 maggio 2012 16:58
    Moderatore
  • Ciao Fabio,

    Abbiamo ancora la tua richiesta aperta nel Forum di Exchange Server.

    Per chiuderla, ricorda di cliccare su "Segna come Risposta" per i post che ti sono tornati utili, per aiutare chi dovesse passare di qui dopo di te con lo stesso problema.

    Grazie,


    Anca Popa Follow ForumTechNetIt on Twitter

    La Conferenza Italiana sulla Virtualizzazione

    Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è” e non comporta alcuna responsabilità da parte dell'azienda. 

    venerdì 18 maggio 2012 07:30