none
Exchange 2013 errore di accesso alle public folders "impossibile espandere la cartella" RRS feed

  • Discussione generale

  • Salve a tutti, ho un problema di questo tipo:

    Exchange 2013 CU 9. Single server, pc in dominio e pc fuori dominio. Tutti con la loro casella, outlook si aggancia senza problemi, certificato ssl interno ma con CA interna.

    Creo una public folder per una rubrica condivisa, do l'accesso ai miei user come owner e quando vado a sfogliarla dagli outlook sui client che hanno fatto autodiscover quindi agganciati ad AD funziona. Su quelli in cui ho fatto "configurazione manuale" che sono però sia sotto dominio che fuori da dominio ricevo un "impossibile espandere la cartella, il computer che esegue Ms Exchange non è disponibile"...non so dove andare a guardare...perchè non capisco dove può stare il problema...fa la stessa cosa in modalità cache che online. Mi date una dritta?

    Grazie...come sempre.

    Gian

    mercoledì 7 ottobre 2015 17:28

Tutte le risposte

  • Configurazione manuale? E come? E' praticamente impossibile configurare manualmente un profilo Outlook di una mailbox Exchange 2013.

    Perchè hai fatto la configurazione manuale? Perchè i pc sono fuori dominio? Se è così devi installare il certificato della CA manualmente su questi pc e usare la configurazione in Autodiscover.

    Non so se hai provato e vedere com'è fatto un profilo Outlook di una mailbox Exchange 2013? Quello che è l'RPC Endpoint, che in Exchange 2010 era il nome del server CAS o del CAS Array, ora è il GUID della mailbox dell'utente, quindi mi chiedo come tu abbia compilato questo campo.

    Non so che versione di Outlook stai utilizzando, ma addirittura nella 2016 non esiste nemmeno più la possibilità di configurare manualmente un profilo MAPI, semplicemente perchè deve andare autodiscover.

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    mercoledì 7 ottobre 2015 21:24
    Moderatore
  • calma calma, non ho mica inserito il gui a mano. per manuale intendo che invece di dare avanti sulla prima richiesta di config ho solo messo "configurazione manuale" e quindi inserito l'fqdn del server ed il nome utente.

    per i client fuori dominio ho naturalmente installato certificato e catena ca. Va meglio adesso? mi pare che in 2016 funzioni anche così comunque...l'ho provato qualche gg fa ricordi?

    ok. sembra però che le macchine agganciate "manualmente" abbiano il problema, quelle tutte automatiche no.

    però se me le fanno agganciare anche così devono andare lo stesso no? é li il problema...

    giovedì 8 ottobre 2015 13:30
  • No, non mi torna, nella configurazione del profile mapi di una mailbox exchange 2013 non devi inserire l'FQDN del server, ci deve essere il GUID della mailbox, se ci metti il nome del server exchange non può funzionare.

    Verifica come è fatto un profile configurator in autodiscover e confrontalo con quello che hai configurator a mano, sono uguali?

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    giovedì 8 ottobre 2015 13:34
    Moderatore
  • ...e poi... non mi hai detto che versione di Outlook stai usando.

    ...e poi... Exchange 2013 parla RPC/HTTP o MAPI/HTTP, quindi deve essere configurata correttamente la parte Outlook Anywhere anche dall'interno, come configuri questa parte manualmente su Outlook?

    Soluzione: autodiscover!!!! :-)

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    giovedì 8 ottobre 2015 13:58
    Moderatore
  • Outlook 2010...ma Roberto...dove mi chiede il nome server ci metterò il nome server..mi chiede 2 credenziali:

    nome server: metto fqdn

    nome utente metto nome utente

    poi avanzate "usa rpc over http proxy" 

    nel nome server di aggancio metto il record esterno che punta all'ip pubblico e che ha lo stesso nome della vdir external quindi può essere anche autodiscover.nomezienda.com ma può anche non esserci l'autodiscover ( non funzionerebbe comunque se prima non installi la CA ed il certificato no?)

    a quel punto il mio client si aggancia. Non ha mai dato problemi prima di oggi..mi viene solo da pensare che dalla CU9 abbiano cambiato qualcosa perchè fino alla 7 andava tutto...

    Capisco il discorso "autodiscover" ma bisogna anche capire che si sono società che NON voglio record pubblici o non vogliono configurazioni automatiche...e se Exchange mi fa agganciare lo stesso i client deve poi farmi andare tutto altrimenti basta una bella x rossa ed uno sa che non va e si mette in pace. Come ti ho già detto le politiche di MS non le capisco a fondo ultimamente...fino alla 2010 tutto funzionava...poi..boh, anche solo togliere il message tracking che era la feature più bella del mondo per un exchange admin a favore della shel...mah...

    Ciao!

    Gian

    giovedì 8 ottobre 2015 14:54
  • Ti faccio una domanda precisa alla quale mi devi dare una risposta precisa:

    Se tu confronti un profilo configurato in autodiscover ti risulta uguale a come lo stai configurando tu manualmente?

    Si? No? Che differenze ci sono?

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    giovedì 8 ottobre 2015 15:01
    Moderatore
  • confrontarli cosa intendi? io li vedo in outlook comportarsi allo stesso modo ed agganciarsi al server nello stesso modo, addirittura trasformare il nome utente nel GUID quando gli fai "verifica nome", l'unica discrepanza che trovo è quella sulle public folder. Se esiste un altro metodo per confrontarli non lo conosco...esiste? Cosa cambia da un profilo che si aggancia da solo ad uno in cui metti le credenziali? (qualcosa cambierà) ma poi l'utilizzo è sempre quello..o va o non va....

    no?

    venerdì 9 ottobre 2015 10:15
  • Quello che intendevo era di verifica che fossero identici, visto che dicevi di mettere il FQDN del server dove invece va messo il GUID della mailbox, non mi tornava, ma veniamo al punto.

    Per le versioni precedenti a Exchange 2013, quando avveniva il logon alla user mailbox, venivano recuperate una serie di informazioni, tra le quali il "public folder server".

    Da Exchange 2013 il "public folder server" viene recuperato via autodiscover, quindi se non hai "autodiscover" configurato, non accederai mai alla public folder da un profilo outlook configurato su Exchange 2013.

    E questa è solo una delle cose che non funzionano senza autodiscover configurato.

    Quindi, se vuoi utilizzare Exchange 2013, DEVI configurare autodiscover!!!!

    https://msdn.microsoft.com/en-us/library/office/jj900169(v=exchg.150).aspx

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    domenica 11 ottobre 2015 20:54
    Moderatore
  • Ok, ho capito...quindi...ora ti mollo il malloppo...così mi dici dove sta l'errore secondo te... Rieccomi qui, volevo mettere una parola fine alle problematiche insorte per la mia config ma non ne esco. Spiegone: Server non pubblicato exchange 2013 cu 9. Ca interna. Outlook 2010. Certificato creato con 3 nomi: - exchange.nomeazienda.com (principale) - autodiscover.nomeazienda.com - nomeinterno.azienda.local Record dns esterni che puntano all'ip pubblico su cui é aperta solo la 443 tcp sono exchange.nomeazienda.com ed autodiscover.nomeazienda.com Nelle vdir ho specificato in esterno exchange.nomeazienda.com e lasciato l'fqdn per l'interno. L'autodiscover non trovo modo di modificare i record su 2013..quindi non l'ho toccato sulla ECP console. Mi pare fin qui sia tutto corretto (se ho detto sfondoni correggetemi pure!!). Creo una public mailbox con relativa public folder e do l'owner a due o tre utenti preposti.   Ora viene il problema: i client e le public folders - client fuori dominio ma sulla stessa lan con la procedura automatica (se non installo la CA genera errore di certificato, quindi è nelle fonti attendibili) mi prompta le credenziali con la mail come user, inserisco la password, macina un po e si ferma dicendo che outlook non è in linea o connesso e mi chiede se voglio connettermi manualmente. - client fuori dominio ma sulla stessa lan con procedura manuale, mi chiede nome server e utente. Li inserisco mettendo fqdn ed username, si aggancia subito, outlook entra come una mina, ma quando vado sulle public folders mi da un errore "impossibile trovare il server exchange" , tutto il resto di outlook funziona.l - in dominio stesso comportamento, automatico si blocca come sopra, manuale va al primo colpo ma non sfoglia la public Ora...dove sta l'errore non lo capisco...ho letto papiri di thread...ma non è che dalla cu9 c'è un comportamento diverso con outlook 2010? Se il problema è l'autodiscover, una guida chiara step by step che spieghi una volta per tutte come settarlo esiste? Quindi...dove sbaglio? Grazie...
    venerdì 16 ottobre 2015 21:17
  • Inizio con il dirti che ogni tanto faccio fatica a seguirti :-)

    Prima dici "Server non pubblicato", poi dici "Record dns esterni che puntano all'ip pubblico su cui é aperta solo la 443 tcp", credo che abbiamo un concetto "pubblicato" un po' discordante, ma non è questo il punto :-)

    1) La parte di nomi, certificati e record DNS mi sembra corretta

    2) La url della vdir autodiscover non va cambiata, di default è "blank" e va lasciata così

    3) PC in lan ma fuori dominio: dici che ti da il warnig se la ca non è trustata, do per scontato che poi tu installi il certificate della ca nelle "trusted root"

    4) Gli outlook 2010 a che livello di patch sono? Per parlare con Exchange 2013 devono essere almeno a questo livello:

    http://social.technet.microsoft.com/wiki/contents/articles/845.outlook-versions-supported-by-exchange-200720102013online.aspx#Exchange_Server_TwentyThirteen

    meglio se aggiornati all'ultima patch

    Questo è un esempio di configurazione di autodiscover descritto bene, fa riferimento a 2010 ma vale anche per 2013, il meccanismo non è cambiato:

    http://www.msexchange.org/articles-tutorials/exchange-server-2010/management-administration/exchange-autodiscover.html

    http://www.msexchange.org/articles-tutorials/exchange-server-2010/management-administration/exchange-autodiscover-part2.html

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    sabato 17 ottobre 2015 06:34
    Moderatore
  • Intanto grazie e scusa per la formattazione del post precedente, l'avevo fatto tutto bellissimo da ipad e quando ho dato invio m'è saltato fuori un malloppone unico. Per server non "pubblico" intendo che non ho gli mx girati, ho solo i record che mi servono per i mobile e gli anywhere..è pubblico anche così? 

    1) ok, in effetti non ho mai avuto problemi in questo modo 

    2) OK anche li, avevo capito bene 

    3) certo

    4) non lo so. Questo è un punto che mi manca. Lo verificherò, ma se è quello mi sparo. ;-)

    Grazie della pazienza. stamattina mi ci ributto full immersion...e poi aggiorno.

    Ciao! Gian

    sabato 17 ottobre 2015 07:29
  • Ciao, rieccomi qui. Ho aggiornato outlook 2010 alla sp2 e testato anche con Outlook 2013. Stesso problema, non mi permette di esplodere le public e mi dice di controllare che il server sia presente o in linea.

    Mi sono tolto lo sfizio ed ho RICREATO di sana pianta in lab un altro exchange 2013 con la CU 9, ho lo stesso identico problema.

    Mi sono letto anche i tuoi link, sul secondo però dice alla fine di settare l'url interno dell'autodiscover cosa che invece sui miei server non ho toccato...il resto mi sembra tutto corretto...non capisco dove può stare l'errore a questo punto..sicuramente sbaglio qualcosa perchè 2 su 2 è impossibile che sia il server con dei problemi...

    lunedì 19 ottobre 2015 14:02
  • Quello che ti posso dire è che non mi risulta come problema noto, il dubbio è che ti stai portando dietro un "difetto" che genera il problema. Difficile proseguire il troubleshooting via forum, ti consiglio di ingaggiare uno specialista Exchange oppure di aprire una chiamata in Microsoft.

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    martedì 20 ottobre 2015 21:02
    Moderatore
  • Sicuramente mi perdo un qualche pezzo nella configurazione dell'autodiscover anche se non so dove. Non credevo fosse così rognoso da configurare. Boh, rimettererò in piedi l'ennesima struttura di test e vedrò cosa salta fuori. Se solo trovassi un testo od uno step by step decente (quelli che mi hai linkato sono ottimi ma alla fine spiegano sempre come configurare con certficato 3 parti..li è più facile, si trusta tutto da solo) per chi usa una CA interna e quali nomi mettere in questo benedetto certificato per una struttura semplice.

    Grazie comunque.

    Gian.

    sabato 24 ottobre 2015 06:44
  • CA interna o esterna non cambia nulla, il meccanismo rimane quello.

    In ogni caso perchè non usare una CA pubblica, così almeno ti togli il problema della gestione e distribuzione dei certificati? Te la cavi con un centinaio di euro o poco più.

    Roberto



    Roberto Ferazzi
    Microsoft® MVP Exchange Server
    Moderator in the Microsoft TechNet Forums
    My MVP Profile

    MSExchange.Community

    sabato 24 ottobre 2015 07:54
    Moderatore
  • Si hai ragione, è che quando ti intestardisci su una cosa poi vuoi uscirne vivo.

    Ciao!

    Gian

    sabato 24 ottobre 2015 11:09
  • Tanto per non farci mancare niente, ci metto bocca anche io :-)

    Roberto ha ragione. Il meccanismo dell'autodiscover non è cambiato.
    Quello che cambia sono le informazioni passate al client.
    Col tempo l'autodiscover ha assunto un'importanza sempre maggiore e le informazioni passate al client sono diventate sempre di più e sempre più ricche.

    Outlook non si può configurare manualmente per connettersi ad Exchange 2013.
    Ci sono tutta una serie di configurazioni che sono necessarie per connettersi con successo che non possono essere inserite manualmente (i.e. i web services, l'automapping e, guarda caso, i public folder) :-)

    Il fatto che ci sia scritto "Server Name" non vuol dire che ci puoi mettere il nome del server. Roberto ha ancora ragione. In Exchange 2013 il campo "Server Name" dovrebbe contenere qualcosa tipo GUID@contoso.com. Anche se inserissimo questo valore a mano, non funzionerebbe lo stesso. Se fosse stato un Exchange 2010, "Server Name" sarebbe stato l'FQDN del CAS Array, che tutto è tranne che il nome di un server.

    Torniamo all'accesso ai Public Folder quando il client è configurato a mano.

    Punto 1) Non è un problema. E' così che deve essere per i punti sopra :-)

    Punto 2) In Exchange 2013 l'architettura dei Public Folder è cambiata. Adesso si chiamano "Modern Public Folder" e si appoggiano a caselle di posta specifiche (le public folder mailbox). I Public Folder DB sono morti per lasciare il posto alle Public Folder Mailbox. Prima di creare i Public Folder ne hai creata almeno una (la primary).

    Se guardi l'output dell'autodiscover sui client configurati automaticamente (quelli che funzionano ;-)) troverai una sezione simile a questa

    <PublicFolderInformation>
      <SmtpAddress>TestPFMailbox@tailspintoys.com</SmtpAddress>
    </PublicFolderInformation>

    Questa sezione indica al client la la public folder mailbox a cui si deve connettere per accedere ai Public Folder.

    Non c'è modo di inserire questa informazione in Outlook manualmente.
    Devi passare dall'autodiscover.

    Riferimenti: https://msdn.microsoft.com/en-us/library/hh745408(v=exchg.80).aspx

    https://msdn.microsoft.com/en-us/library/ee159580(v=exchg.80).aspx (la parte relativa alla Public Folder Mailbox si trova dentro "Account"

    Ciao
    Gabriele


    -- Gabriele Tansini [MSFT] This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no rights"

    sabato 24 ottobre 2015 13:32
  • Giusto per completezza (e per farmi male ;-))

    ----

    Capisco il discorso "autodiscover" ma bisogna anche capire che si sono società che NON voglio record pubblici o non vogliono configurazioni automatiche...

    ----

    Puoi anche non pubblicare all'esterno Autodiscover. Il peggio che può capitare è che dovrai configurare i client dall'interno della Intranet prima di lasciarli liberi per il mondo :-)

    La mia personale opinione è che pensavamo che la configurazione automatica facilitasse le cose. Se uso l'autodiscover in 3 click il profilo è pronto e si aggiorna automaticamente in caso di modifiche. Se lo faccio a mano mi tocca ricordare a memoria FQDN, certificati, etc... oltre che dover rifare tutto ogni volta che cambio qualcosa.

    Le società che non vogliono configurazioni automatiche, sono liberissime di non usarle. Puoi configurare l'autodiscover per scaricarsi un XML creato appositamente dall'helpdesk

    Vedi http://blogs.technet.com/b/kristinw/archive/2013/04/19/controlling-outlook-autodiscover-behavior.aspx (noterai che alla fine della trafila c'è un local XML)

    A livello personale non vedo il divertimento o l'utilità pratica di configurare a mano un client che potrebbe configurarsi benissimo da solo.

    -----

    ...e se Exchange mi fa agganciare lo stesso i client deve poi farmi andare tutto altrimenti basta una bella x rossa ed uno sa che non va e si mette in pace.

    -----

    Probabilmente non ci hanno pensato. Tieni conto che Outlook non va sempre di pari passo con l'architettura di Exchange. La stessa versione di Outlook deve funzionare con diverse versioni di Exchange.

    Per i profili Exchange hanno lasciato "Server Name" per comodità e facilità di utilizzo (per gli utenti finali, non per noi che amiamo complicarci la vita ;-).

    Se avessero voluto essere fiscali avrebbero dovuto creare un'opzione "Exchange 2007" con la voce "Server Name", un'opzione 2010 con la voce CAS Array e un'opzione 2013 che non permette di configurare niente e ti obbliga ad usare l'autodiscover. Avrebbe complicato un po' la vita di tutti :-D.

    Altro esempio sta nel fatto che Exchange 2013 ha 2 configurazioni di Outlook Anywhere in pancia (l'esterna e l'interna).

    Se vai a vedere l'output di Autodiscover dovresti trovare 3 sezioni (EXCH, EXPR e EXHTTP). Dentro il campo Outlook anywhere del profilo vedi solo EXPR. EXHTTP è "invisibile" ma viene comunque onorata da Outlook 2013.

    Outlook 2010 la ignorerebbe.

    Vedi https://msdn.microsoft.com/en-us/library/ee159027(v=exchg.80).aspx per la lista completa dei possibili tipi

    Ciao
    Gabriele


    -- Gabriele Tansini [MSFT] This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no rights"

    sabato 24 ottobre 2015 14:06
  • P.S. Mi ero perso il punto dei client non agganciati alla rete.
    Per loro Roberto ha ragione (ancora :-)) devi crearti un record DNS e un certificato trustato.

    Non è importante se il record DNS è solo interno.

    Ciao
    Gabriele


    -- Gabriele Tansini [MSFT] This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no rights"

    sabato 24 ottobre 2015 14:09
  • Ciao Gianmarco,

    Il tuo thread nel Forum di TechNet è ancora aperto per noi.
    Se i consigli ricevuti sono stati utili, ricorda di evidenziare la soluzione cliccando su "Segna come Risposta". Aggiungo che il tuo riscontro tornerà sicuramente utile per chi si dovesse trovare nella medesima situazione, così è molto gradito dai membri della community se puoi condividere una soluzione tua.

    Grazie della collaborazione.


    • Microsoft offre questo servizio gratuitamente, per aiutare gli utenti e aumentare il database dei prodotti e delle tecnologie. Il contenuto viene fornito “così come è e non comporta alcuna responsabilità da parte dell’azienda.

    giovedì 29 ottobre 2015 10:25