locked
Ritardare la connessione delle cartelle di rete RRS feed

  • Domanda

  • Salve, ho un problema non enorme ma fastidioso qui nel mio ufficio.

    Ho una rete interna con 3 pc windows 7, 2 stampanti e un NAS. Il problema attuale esiste solo sul portatile connesso alla rete tramite wireless.

    All'avvio del sistema windows cerca prima le cartelle di rete invece che connettersi alla rete wireless (DHCP purtroppo perchè ho 2 classi diverse tra ufficio e casa) dandomi ovviamente la notifica nella barra dell'errore.

    Esiste una possibilità di ritardare la ricerca delle connessioni di rete dopo che il wireless si è agganciato? una sorta di timeout o non so che...nel registro di sistema nelle voci dei percorsi di rete non ho visto nessun parametro che facesse al caso mio, se non quello contrario (il tempo di disconnessione).

    Vorrei specificare che le connessioni di rete sono comunque accessibili, ma siccome qui in ufficio molta gente non è "ferrata" nell'ambito informatico, l'aprire risorse del computer e vedere una X rossa sul disco di rete è già abbastanza per provocare panico. se è pure presente l'icona nella barra delle applicazioni hanno già il telefono in mano per chiamare i pompieri! ( a quanto pare cliccarci sopra lo stesso potrebbe autodistruggere tutto a loro parere...)

     

    Spero in una possibile scappatoia a questo problema "visivo"...grazie in anticipo a tutti.

     

    (PS: avevo già postato questo problema in microsoft answer sotto la voce "windows 7" e mi hanno consigliato di spostare la domanda di qui, quindi se trovate un doppione in giro...pardon)

    venerdì 27 gennaio 2012 09:10

Tutte le risposte

  • Ciao, puoi mettere un file batch ritardato in esecuzione automatica, non so se ti piace l'idea, ma questa è la sintassi.

    @echo off
    set delay=300
    timeout /t %delay%
    net use z: \\nomeserver\nomeshare\
    exit


    Io farei così. Vedi tu! 

    A.

    venerdì 27 gennaio 2012 10:45
    Moderatore
  • Se i pc sono in un dominio, metti uno script di logon che mappa le unità di rete... e sui client prima esegui :

    net use * /d /y
    net use /persistent:no

    oppure sul singolo pc (caso non in dominio) metti il seguente script  che forza il refresh in "esecuzione automatica"

    @echo off
    :: manual refresh 
    :: refreshmapped.cmd
    for /F  %%D in ( 'wmic LogicalDisk Where "DriveType =4" get caption^|find ":"') do  dir %%D 1>nul 2>nul
    :: fine

    Non capisco una cosa, se il portatile lo usi tu, ed è l'unico che presenta il problema, perchè si spaventa la gente che non è "ferrata"? Usano il tuo portatile


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it
    venerdì 27 gennaio 2012 11:17
    Moderatore
  • il problema el file batch è che dovrei salvare nel batch stesso o in un file in chiaro il nome utente e password dell'utente del NAS...e non è che sia il massimo.

     

    Mi basterebbe dire a windows di cercare le connessioni di rete 10 secondi dopo l'avvio, così il wireless è già connesso.

    lunedì 30 gennaio 2012 09:39
  • No, non siamo in dominio. Siccome gli altri 2 computer sono dei Core Duo ed il mio invece é l'ASUS G73Jw (Core i7, 8GB ram, SSD 256gb, ecc...) quando si fanno delle scansioni grosse o bisogna usare AutoCAD con disegni 3D, devono usare per forza il mio...magari mentre sono in pusa pranzo, e quindi non sono presente.

    Questo script è generico o devo aggiungere le lettere delle mappature di rete in qualche punto?


    PS: in ogni caso anche se minimamente anche a me da fastidio ogni volta l'icona "impossibile riconnettere l'unità di rete"...un pò ti girano quando la vedi ^^
    lunedì 30 gennaio 2012 09:44
  • Questo script è generico o devo aggiungere le lettere delle mappature di rete in qualche punto?


    Lo script è generico, in pratica esegue il comando dir solo per le unità di rete Es. se hai mappato z: e t: lui farà un dir z: e un dir t: che dovrebbero bastare pe far sparire la X rossa (ilbatch necessita dei permessi  di admin). 

    @echo off
    :: manual refresh 
    :: refreshmapped.cmd
    set wait_seconds=10
    ping 127.0.0.1 -n %wait_seconds%  2>nul 1>nul
    
    for /F  %%D in ( 'wmic LogicalDisk Where "DriveType =4" get caption^|find ":"') do  dir %%D 1>nul 2>nul
    :: fine

     

    Se i tuoi utenti non hanno i permessi di admin ecco un altro batch (provalo magari risolve)

    @echo off
    :: manual refresh 
    :: refressQ.cmd
    set wait_seconds=10
    ping 127.0.0.1 -n %wait_seconds%  2>nul 1>nul
    :: forza il refresh del disco Q . MODIFICARE OPPORTUNAMENTE la riga seguente
    dir Q:\

     


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta, non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!


    lunedì 30 gennaio 2012 10:08
    Moderatore
  • nessuno dei batch funziona...la X rossa sulle mappature di rete rimane. se entro e poi esco me le da blu, ma non prima.
    lunedì 30 gennaio 2012 15:59
  •  

     

    Concludendo, l'unico modo che hai trovato per  risolvere è fare un logoff e un logon...

    Prova il fix citato nella kb  297684 Mapped Drive Connection to Network Share May Be Lost

    http://support.microsoft.com/kb/297684
    ....è possibile che dopo un normale intervallo di inattività tale unità venga disconnessa e che in Esplora risorse venga visualizzata una "X" rossa sull'icona dell'unità connessa. Se tuttavia si tenta di accedere all'unità connessa o di esplorarne il contenuto...

    http://www.windows7hacker.com/index.php/2011/03/how-to-fix-the-red-x-on-the-icon-of-mapped-network-drives-in-windows-7/

     

    Ciao

     


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it
    Se alcuni post rispondono al tuo quesito (non necessariamente i miei), ricorda di contrassegnarli come risposta, non dimenticare di contrassegnare anche i post utili . GRAZIE!

    lunedì 30 gennaio 2012 21:32
    Moderatore
  • l'ho già installato, ma serve praticamente per fare un refresh quando si avvicina il timeout di disconnessione...più che un timeout mi servirebbe un "timein"...il logoff non serve, proprio basta cliccarci sopra che entra lo stesso e cambia l'icona in "blu" (cioè con lo spazio residuo e senza la X rossa). Facendo un po di prove in giro su altri portatili ho visto che è un prolbema generalizzato di quando usi il wireless...tutti hanno questo problema, anche facendo la prova con il wireless usb su uno dei fissi qua. è proprio un mega-buco di Windows 7.
    martedì 31 gennaio 2012 13:26
  • nessun altra idea?
    lunedì 6 febbraio 2012 08:44
  • Riesci a dirmi se questa sequenza fa sparire la X

    @echo off
    ::prova1.cmd
    :: disco con la X
    pushd K:\
    Start .
    :: fine

    oppure se un tastoWin+E seguito da F5 (aggiorna) risolve

    poi vediamo cosa fare...


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it
    lunedì 6 febbraio 2012 09:54
    Moderatore
  • Ciao.

    Prova ad impostare questo criterio di gruppo locale.

    Apri la console MMC da administrator.

    Aggiungi lo snap-in "Editor oggetti Criteri di Gruppo".

    Poi Attivi questa policy: Configurazione computer\Modelli amministrativi\Sistema\Accesso\Attendi sempre disponibilità di rete all'avvio e all'accesso

    Fai una prova magari con un notebook muletto prima di farla su quello ufficiale (se possibile ovviamente)

    Ciao

    mercoledì 8 febbraio 2012 16:55
  • ciao, grazie per l'interessamento.

    L'unico criterio simile a quello che dici tu è "Utenti e gruppi locali" e se provo ad aggiungerlo mi dice ovviamente che essendo in esecuzione una versione home premium non può aggiungere lo snap-in.

    • Modificato Dragon 36 giovedì 9 febbraio 2012 14:21
    giovedì 9 febbraio 2012 14:21
  • Salve,
    provo a dare qualche suggerimento:

    1. Per il problema della password in chiaro (nel mapping dell'unità di rete), ti suggerisco questo tool: RunasSpc (http://robotronic.de/runasspcEn.html); runasspcadmin.exe: crea un file cifrato *.spc contenente al suo interno i comandi da eseguire (vedi screenshot più sotto). Il file cifrato può essere eseguito: runasspc.exe <nomeFile>.spc.
      In alternativa: creare il file batch (con le credenziali in chiaro), utilizzare un utility (gratuita) che converte file batch in *.exe (http://www.f2ko.de).

    2. Poichè il client in questione ha SO Windows 7 (se non ho letto male), si può provare a mappare l'unità utilizzando il Task Scheduler (Operazioni Pianificate); il task deve essere impostato per avviarsi solo dopo che la rete WiFi è attiva e funzionante: ad esempio dopo il comparire di un certo evento, da individuare nel registro eventi tra quelli successivi il caricamento della rete.
      L'alternativa (forse più semplice), è creare un file batch, o meglio VBscript che (a) non lancia il comando NET USE fin tanto che il test sulla raggiungibilità del computer nel quale risiede la share vada a buon fine (ping <computer>) - in questo caso saresti sicuro che la rete WiFi è attiva; (b) ammetta come parametri in ingresso le credenziali per il NET USE così che non siano visibili all'interno dello script stesso ma possano essere passati tramite l'utility RunasSpc (di cui sopra).

    Note

    • Occorre specificare le credenziali di un utente con diritti amministrativi nel PC dal quale esegui il comando
    • X: - da sostituire con il nome dell'unità che si intende assegnare.
    • <Server> - da sostituire con il nome del computer sul quale risiede la share da mappare.
    • <Share> - da sostituire con il nome della share nel computer di cui sopra.

    (Spero di essere stato chiaro e utile...)

    Saluti,
    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.













    domenica 12 febbraio 2012 13:22
  • via un paio di giorni, quando torno provo volentieri...i batch hanno fallito già precedentemente, proverò il programma ^^.

    PS: attendendo la beta di windows 8...la domanda mi sorge spontanea....sarà lo stesso problema?

    lunedì 13 febbraio 2012 11:31
  • Ciao Dragon,
    solo una puntualizzazione: i batch precedenti erano basati sul test di rete verso l'indirizzo di loopback 127.0.0.1 (ping 127.0.0.1); forse è per questo che fallisce ?
    Io piuttosto basere il test del ping verso l'indirizzo IP o nome NetBIOS del computer sul quale risiede la share che devi mappare; in questo caso saresti sicuro che il computer remoto è raggiungibile e quindi la WiFi funzionante.

    Il programma invece era più che altro per nascondere le credenziali usate dal NET USE.

    P.S.: Di Windows 8 ho visto la preview molto velocemente e non saprei dirti.

    Ciao,
    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.


    lunedì 13 febbraio 2012 11:44
  • Ciao Dragon,
    solo una puntualizzazione: i batch precedenti erano basati sul test di rete verso l'indirizzo di loopback 127.0.0.1 (ping 127.0.0.1); forse è per questo che fallisce ?
    Io piuttosto basere il test del ping verso l'indirizzo IP o nome NetBIOS del computer ....
    ...

    <//p

    ping 127.0.0.1 -n %wait_seconds% 2>nul 1>nul

    Questo comando non è un test di rete, ma è un "aspetta enne secondi"  (sostitutivo del comando sleep.exe) che funziona sempre anche con xp dove il comando sleep o timeout non esitono...


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it

    lunedì 13 febbraio 2012 12:04
    Moderatore
  • Io penso sia un problema legato alla Nas + Configurazione Nas + configurazione win 7 + windows 7

    Se si riuscisse a riprodurre (io non riesco ad avere il problema...) magari si trova un workaround

    ti richiedo  "tastoWin+E seguito da F5 (aggiorna) risolve?? "


    Gastone Canali >http://www.armadillo.it


    lunedì 13 febbraio 2012 12:14
    Moderatore
  • Ciao Gastone,
    si, perdona la mia imprecisione; comunque sia, se l'unità viene mappata dopo che la rete WiFi è attiva (di qui il ping verso il computer della share), non dovrebbe comparire alcuna "X" rossa sulla connessione...? Ed altresì essere necessario il refresh...o sbaglio ?

    Ciao,
    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.




    lunedì 13 febbraio 2012 12:42
  • da quello che ne so di reti il problema si propone perchè essendo io in DHCP (devo stare sotto un 192.168.1.1 in ufficio e un 192.168.0.254) il tempo che ci mette il router ad assegnarmi l'IP non è sufficiente a windows per la connnessione al NAS.

    Il collegamento, lo ripeto, funziona lo stesso, tantochè vedo la barra di storage blu, ma rimane la X rossa sull'icona della mappatura e nella barra delle applicazioni mi viene fuori l'icona dell'unità di rete non trovata. Se faccio Win+E rimane uguale, cioè con la barra storage blu ma la X rossa. Per rimuovere la X, devo cliccarci per entrare e ritornare in risorse del computer, dopodichè fare doppio clic sull'icona nella barra delle applicazioni e scompare.

    Quello che vorrei fare è sapere quale servizio è legato alle mappature di rete e dirgli di ritardare l'avvio di suddetto servizio, visto che in services.msc ho visto che puoi dirgli "avvio (ritardato)".

    martedì 14 febbraio 2012 15:41
  • Ciao Dragon,
    dunque, a dire il vero non creda esista un servizio che gestisca unicamente il mapping delle unità condivise; piuttosto servizi che impattano su diversi aspetti della rete tra cui, per dipendenza, anche il servizio di mapping (vi prego di smentirmi se sto dicendo fandonie - approfondirò).
    Personalmente proverei la strada del batch/VBScript. Più sotto ho inserito una parte di codice VBScript customizzato (fonte: How do I ping or resolve to an IP address within a VBScript?) che esegue il test del ping tramite WMI.

    Nota: Il valore della variabile sComputer è da sostituire con il nome NetBIOS o l'indirizzo IP del server con la share da mappare; tramite la variabile iMaxRetry si imposta il numero di tentativi ping (retry) in caso di fallimento.
    Se il ping va a buon fine, il server destinatario è raggiungibile ed è possibile proseguire con la connessione della share (da implementare); in caso contrario viene rilanciato il ping fino al massimo numero di tentativi falliti impostato, oltre il quale lo script termina.

    P.S. Non ho avuto modo di testarlo.

    
    
    '=======================================================================
    ' The following function will test if a machine is reachable via a ping
    ' using WMI and the Win32_PingStatus
    '=======================================================================
    Dim iMaxRetry, sComputer
    Dim i
    
    iMaxRetry = 10
    sComputer = "10.50.138.48"
    
    If IsReachable(sComputer, iMaxRetry) Then
           WScript.Echo "Computer is Reachable"
           'Map network share to drive letter - to implement.
    End If 
    
    Function IsReachable(sComputer, iMaxRetry)
            
            On Error Resume Next
    
    	Dim i
    	Dim wmiQuery, oWMIService, oPing, oStatus
    
    	wmiQuery = "Select * From Win32_PingStatus Where Address = '" & sComputer & "'"
    
    	Set oWMIService = GetObject("winmgmts:\\.\root\cimv2")
    	Set oPing = oWMIService.ExecQuery(wmiQuery)
    
    	For Each oStatus in oPing
    		i = 1
    		While Not i = iMaxRetry
    			If IsNull(oStatus.StatusCode) Or oStatus.Statuscode  Then
    				IsReachable = False 'Computer unreachable, return FALSE
    				i = i + 1
    			Else
    				IsReachable = True 'Computer reachable, return TRUE
    				i = iMaxRetry
    			End If
    		Wend
    	Next
    
    End Function
     

    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.











    martedì 14 febbraio 2012 21:38
  • razie dello spunto, vedrò se riesco a cavarci fuori qualcosa per la parte del mapping...
    mercoledì 15 febbraio 2012 10:16
  • Ciao Dragon,
    puoi aggiornarci riguardo questo thread ? Come è andata a finire ?

    Grazie,
    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.

    martedì 21 febbraio 2012 08:37
  • salve, scusate l'intrusione ma se mappo l'unita di rete con le credenziali di admin rilascio anche i permessi, quindi un utente riesce ad andare ovunque?

    Saluti

    martedì 21 febbraio 2012 15:26
  • Ciao Renzo,
    le credenziali di Admin sono relative all'unità mappata e quindi a quel server specifico (es. SERVER). Cosa intendi per "ovunque" ? Raggiungere qualsiasi altra share dello stesso server ? In tal caso se utilizzassi delle credenziali amministrative per il mapping, nulla può vietare l'utente finale a raggiungere ad esempio la share amministrativa SERVER\C$ (ammesso non sia stata disabilitata); Se intendi verso share di altri server ? In tal caso occorre specificare nuovamente le credenziali (se pur identiche).

    Spero di essermi spiegato.

    Ciao,
    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.




    martedì 21 febbraio 2012 16:21
  • Raggiugere qualsiasi altra cartella dello share che non sia la sua. Esempio: un file server, accedo allo share tramite unità mappata, se io ho le credenziali admin vedo tutto mentre l'utente deve andare solo sulla sua cartella. Sbaglio?

    Ciao a tutti.

    mercoledì 22 febbraio 2012 06:58
  • Salve Renzo,
    se l'utente utilizzato per mappare l'unità di rete ha i permessi per accedere a qualsiasi altra cartella della share allora la risposta è si. Dipende dai permessi di sicurezza impostati.

    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.

    mercoledì 22 febbraio 2012 07:35
  • riassumendo, se lo script o exe (che mappa l'unità si rete fatta con le credenziali admin), che si lancia all'avvio del logon utente, abilita tutta la share. Nella share ci sono 10 cartelle di cui lui come utente può accedere solo a due ma siccome la mappatura è fatta come admin, accede a tutte. Corretto?
    mercoledì 22 febbraio 2012 08:44
  • Ciao Renzo,
    dipende sempre dai permessi che ha l'utente Admin sulle cartelle. L'ideale sarebbe non utilizzare mai credenziali amministrative (se non per scopi precisi); o comunque limitarne gli accessi.

    Il fatto di utilizzare un *.exe (vedi post precedenti) era per mascherare la password dell'utente utilizzato nel mapping.

    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.


    mercoledì 22 febbraio 2012 09:39
  • appunto se la pwd utilizzata al mapping è dell'utente admin, accede a tutto.
    mercoledì 22 febbraio 2012 09:42
  • Ciao Dragon,
    puoi aggiornarci riguardo questo thread ? Come è andata a finire ?

    Grazie,
    Luca


    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.


    ciao luca...niente, il problema lo da ancora, ero in "stand-by" con questo thread perchè sto aspettando di provare il problema su windows 8, che esce tra 5 giorni. Appena ho trovato una soluzione consona rispondo ^^
    • Modificato Dragon 36 giovedì 23 febbraio 2012 11:04
    giovedì 23 febbraio 2012 10:57
  • Ciao Dragon,
    fammi capire: hai utilizzato lo script sopra ? Come hai implementato la parte di mapping ?

    Saluti,
    Luca

    Disclaimer: This posting is provided "AS IS" with no warranties or guarantees, and confers no rights.

    venerdì 24 febbraio 2012 07:54
  • Ciao, lo script non ho proprio ancora avuto tempo di guardarlo perchè siamo in periodo di consegne...e sono sotto come una rana!
    martedì 28 febbraio 2012 10:37