locked
Spostare le cartelle dell'utente in una partizione diversa da C: in modo che diventi la predefinita RRS feed

  • Domanda

  • Salve a tutti,
    la domanda sembra scontata ma non lo è: vorrei tenere le cartelle (Documenti, Musica etc) che si trovano nella cartella col nome dell'utente, in un'altra partizione.
    Sul web trovo indicazioni in tre modi diversi:
    1) cambiare semplicemente il percorso di ognuna singolarmente, tramite il noto tasto destro/proprietà/percorso
    2) modificare le voci del registro nella chiave dell'utente currentuser
    3) accedere al prompt dal disco di installazione e fare un robocopy, eliminare la cartella in C: ed effettuare un link alla nuova cartella

    Ora, io in Vista avevo usato la 1, ma con risultati disastrosi...
     si lascia come predefinita la cartella in C. e dunque quelle applicazioni o funzionalità che vanno a salvare automaticamente file, lo continueranno a fare in C:, creando un doppione fastidiosissimo e mal gestibile, o dando un errore. Inoltre copiando tutte le cartelle, se ne va a acopiare anche una che contiene già il link a quella degli utenti (desktop? non ricordo, perdonatemi) e quindi ricordo che si creava una sorta di loop e andando alla fine ad eliminare il contenuto della cartella utente in C. si eliminava automaticamente anche il contenuto della nuova appena creata.
    In pratica io mi sono tenuta per tutta la vita del mio Vista una doppia cartella (restava una in C:, poi ne avevo una in D:) e spesso dovevo andare a ricercare nella prima quello che no trovavo nella seconda, con una scomodità che penso sia evidente :)

      Questa domanda nei forum è già stata fatta, ma la risposta è stata proprio di modificare il percorso dalle proprietà.

    Cortesemente, c'è qualcuno che abbia effettuato la modifica usando la procedura 2 o 3 (che certamente, avendola usata, la riconoscerà anche se non ho scritto tutto per filo e per segno) e mi sa dire se va a buon fine, se causa gli stessi problemi o se effettivamente fa diventare predefinita la cartella desiderata, esattamente come se fosse quella di C:, senza creare copie?
    In alternativa, sapete indicarmi una quarta procedura (sempre che sia stata testata da voi stessi e sia certamente priva di questi problemi) che effettui quello che desidererei?

    Vi ringrazio infinitamente!
    mercoledì 14 ottobre 2009 19:16

Risposte

  • Windows 7 utilizza le Raccolte per organizzare in modo razionale i files utente:


    http://msdn.microsoft.com/it-it/magazine/dd861346.aspx



    Il mio consiglio è di lasciare il tutto come impostato di default.
    Ciao

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    mercoledì 14 ottobre 2009 21:08
  • Io, semplicemente, sposto le cartelle Documenti, Immagini, Musica, Preferiti sul disco D in modo da poter riformattare la partizione C a piacimento senza timore di perdere i dati.
    Lo faccio spostandone il percorso dalle proprietà della cartella.
    In Windows 7 inoltre agendo sulle proprietà delle singole raccolte puoi definire anche delle azioni.
    P.es. puoi aggiungere una cartella alla raccolta e renderla predefinita come percorso di salvataggio senza che necessariamente sia la cartella di sistema.

    Pur esistendo metodi che in fase di installazione spostano i profili utente su partizioni diverse, ( utilizzando il file di risposta unattend.xml) , qui potrei leggere una serie di controindicazioni nell'utilizzo di quel metodo
    http://support.microsoft.com/kb/929831


    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    giovedì 15 ottobre 2009 07:35

Tutte le risposte

  • Windows 7 utilizza le Raccolte per organizzare in modo razionale i files utente:


    http://msdn.microsoft.com/it-it/magazine/dd861346.aspx



    Il mio consiglio è di lasciare il tutto come impostato di default.
    Ciao

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    mercoledì 14 ottobre 2009 21:08
  • Windows 7 utilizza le Raccolte per organizzare in modo razionale i files utente:


    http://msdn.microsoft.com/it-it/magazine/dd861346.aspx



    Il mio consiglio è di lasciare il tutto come impostato di default.
    Ciao

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience

    Grazie Franco della risposta, ma come credi che possa risolvere il mio problema il fatto che Seven utilizzi le raccolte?
    Io infatti ho la necessità di avere tutti i miei file su una posizione (partizione o disco) diversa da quella del sistema operativo, per motivi di sicurezza e di spazio. A maggior ragione, dunque, dovrei poter modificare la posizione delle cartelle predefinite (che fanno parte delle Raccolte e dunaue vengono indicizzate meglio etc.), anziché semplicemente avere delle cartelle di appoggio che ne duplicano i nomi.
    giovedì 15 ottobre 2009 07:12
  • Beh , io ti ho dato il mio suggerimento.
    Come tu hai sottolineato gli "accrocchi" non hanno certo offerto soluzioni.
    Secondo me sia i problemi di sicurezza che quelli di spazio oggi si risolvono con backups , immagini e dischi capienti interni ed esterni.
    Ma naturalmente è la mia visione della cosa.
    Ciao.

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    giovedì 15 ottobre 2009 07:23
  • Io, semplicemente, sposto le cartelle Documenti, Immagini, Musica, Preferiti sul disco D in modo da poter riformattare la partizione C a piacimento senza timore di perdere i dati.
    Lo faccio spostandone il percorso dalle proprietà della cartella.
    In Windows 7 inoltre agendo sulle proprietà delle singole raccolte puoi definire anche delle azioni.
    P.es. puoi aggiungere una cartella alla raccolta e renderla predefinita come percorso di salvataggio senza che necessariamente sia la cartella di sistema.

    Pur esistendo metodi che in fase di installazione spostano i profili utente su partizioni diverse, ( utilizzando il file di risposta unattend.xml) , qui potrei leggere una serie di controindicazioni nell'utilizzo di quel metodo
    http://support.microsoft.com/kb/929831


    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    giovedì 15 ottobre 2009 07:35
  • Beh , io ti ho dato il mio suggerimento.
    Come tu hai sottolineato gli "accrocchi" non hanno certo offerto soluzioni.
    Secondo me sia i problemi di sicurezza che quelli di spazio oggi si risolvono con backups , immagini e dischi capienti interni ed esterni.
    Ma naturalmente è la mia visione della cosa.
    Ciao.

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience

    Putroppo questa visione, per la parte sulllo spazio, non si può applicare al mio PC, semplicemente perché è un portatile e dunque non ho la possibilità di ampliare (a meno di una spesa non proprio gradevole) il disco interno.

    Per quanto riguarda la parte sulla sicurezza, be'..... dover fare backup giornalieri e gestirne i dati è un po' troppo complicato rispetto a partizionare semplicemente i dischi ;) Inoltre nel caso di un errore che necessiti la formattazione del disco (errore umano o informatico), comunque perderei tutti i dati dall'ultimo backup e, dato l'uso intensivo che faccio del PC, non me lo potrei proprio permettere.

    Il fatto è che le soluzioni esistono eh: non mi è mai capitato di trovare qualcosa su cui Windows non permette una personalizzazione adeguata. IL problema però è saperlo ;)
    E data la frequenza in cui sul web si trovano suggerimenti sui metodi 2 e 3, non ho cattive speranze di trovare qualcuno che l'abbia provato e mi sappia dire il risultato (ovvio che la uno invece è un pastrocchio).

    In caso contrario, dovrò spendere parecchio tempo a rifare un'immagine, tentare una procedura, testarne l'uso, nel frattempo salvarmi i file che uso/modifico, poi ripristinare il PC con l'immagine fatta, testare eventualmente l'altra etc.. e se mai poi vi farò certamente sapere, ma se si può evitare è meglio.

    Tu Franco, che sei proprio di Microsoft, non pensi di sapermi trovare qualcuno che sappia quali sono esattamente i risultati di una modifica corretta del registro o del robocopy? :P

    giovedì 15 ottobre 2009 07:38
  • ;-)
    Sicuramente non sono "di Microsoft".
    Anch'io ti posso assicurare che faccio uso intensivo dei sistemi e ho anche alcuni portatili riservati alle varie aree di lavoro.
    Se partizioni il disco di un portatile ed il disco "salta" hai fatto un lavoro inutile.
    Non lo faccio mai.
    Uso dischi esterni.
    Anche ridondanti.
    Programmo backups e immagini direttamente dall'interno del sistema operativo (Windows 7 Ultimate , a mio avviso , ha tutte le utilità necessarie) e vivo tranquillo.
    Il Tempo necessario a trovare qualche soluzione palliativa lo dedico all'accurata programmazione dei backups ed immagini di sistema.
    I miei "recovery" , molto rari (sarà fortuna...oppure...) durano pochi minuti e sono immediatamente operativo.
    Ciao

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    giovedì 15 ottobre 2009 07:53
  • ;-)
    Sicuramente non sono "di Microsoft".
    Anch'io ti posso assicurare che faccio uso intensivo dei sistemi e ho anche alcuni portatili riservati alle varie aree di lavoro.
    Se partizioni il disco di un portatile ed il disco "salta" hai fatto un lavoro inutile.
    Non lo faccio mai.
    Uso dischi esterni.
    Anche ridondanti.
    Programmo backups e immagini direttamente dall'interno del sistema operativo (Windows 7 Ultimate , a mio avviso , ha tutte le utilità necessarie) e vivo tranquillo.
    Il Tempo necessario a trovare qualche soluzione palliativa lo dedico all'accurata programmazione dei backups ed immagini di sistema.
    I miei "recovery" , molto rari (sarà fortuna...oppure...) durano pochi minuti e sono immediatamente operativo.
    Ciao

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience

    Scusami, mi aveva confuso la dicitura che compare in fondo ai tuoi messaggi :P

    Io sono studentessa in informatica specialistica e mi accade continuamente di dover ripristinare sistemi che non si avviano a causa di dual-tri-quad boot che faccio con sistemi Gnu/linux che mi servono per l'università: spessissimo formattare e reinstallare (ovviamente un'immagine con già tutti i tuoi programmi inclusi) è la cosa più veloce e funzionale, ma non potrei mai pensare di dovermi rifare il backup dei dati ogni volta :/


    In che modo usi dischi esterni? Tornando alla mia questione, cioè di voler avere appunto i documenti dell'utente gestibili da una partizione o disco diverso dal SO (e quindi un disco esterno ricade in questo caso)? Rinunci semplicemente ad inserirli nell'albero di Windows?
    Per me anche i dischi esterni sarebbero scomodi, ma penso che qualsiasi procedura applicabile a un disco esterno si posa fare anche tra partizioni, riguardo la gestione delle cartelle.


    giovedì 15 ottobre 2009 08:13
  • Beh , a questo punto usa la funzione di backup dei file impostando la partizione come destinazione.
    Uso i dischi esterni sia per i backups sia per le immagini.
    Il rispristino di un sistema , usando i dvd dei sistemi operativi per l'avvio , dura pochi minuti e , successivamente , se necessario , aggiorni i dati con gli ultimi backups.
    Capisco perfettamente che ogni scenario è diverso e quindi ognuno poi deve "costruirsi" le sue soluzioni.
    Ciao

    Franco Leuzzi Microsoft ® MVP Windows Desktop Experience
    giovedì 15 ottobre 2009 08:22
  • Beh , a questo punto usa la funzione di backup dei file impostando la partizione come destinazione.
    Uso i dischi esterni sia per i backups sia per le immagini.

    mmm.... allora mi sa che siamo da capo :P
    pensavo che usassi i dischi esterni anche per risolvere le questioni di spazio, invece mi pare di capire che li usi solo per i backup.
    va bene, grazie lo stesso.....

    speriamo che qualcun altro legga il 3D ;P
    giovedì 15 ottobre 2009 08:42
  • speriamo che qualcun altro legga il 3D ;P

    Ehm... :-) Io l'ho letto e ti ho anche risposto.
    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    giovedì 15 ottobre 2009 10:58
  • Io, semplicemente, sposto le cartelle Documenti, Immagini, Musica, Preferiti sul disco D in modo da poter riformattare la partizione C a piacimento senza timore di perdere i dati.
    Lo faccio spostandone il percorso dalle proprietà della cartella.
    In Windows 7 inoltre agendo sulle proprietà delle singole raccolte puoi definire anche delle azioni.
    P.es. puoi aggiungere una cartella alla raccolta e renderla predefinita come percorso di salvataggio senza che necessariamente sia la cartella di sistema.

    Pur esistendo metodi che in fase di installazione spostano i profili utente su partizioni diverse, ( utilizzando il file di risposta unattend.xml) , qui potrei leggere una serie di controindicazioni nell'utilizzo di quel metodo
    http://support.microsoft.com/kb/929831


    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    Grazie Adriano!!!!! :D
    Scusami ma mi era sfuggito il tuo messaggio, perché l'hai spedito proprio mentre scrivevo il mio successivo :P Grazie di avermelo ridetto :)

    Quello è il modo che avevo utilizzato per Vista, ma poi il sistema continua a considerare predefinite le cartelle su C: e se non le trova ne crea una copia :(
    E, in pratica, vedo che anche spostando durante l'installazione la cartella (dal link che mi hai indicato) accade la stessa cosa (come viene detto, "Le giunzioni di directory sistema seguenti continuano a scegliere il percorso precedente" e poi vengono elencate desktop, documenti etc), quindi descrive esattamente il problema a cui sono andata incontro, ma non dà una risposta :( Bisognerebbe sapere se col metodo  2 -cioè modificando poi le chiavi di registro- si risolve....



    giovedì 15 ottobre 2009 11:40
  • Se io sposto le cartelle Documenti, Preferiti, Immagini e Musica in un altra partizione, vengono fisicamente eliminate dalla cartella C:\user\nomeutente

    Ti linko un immagine per essere più chiaro:

     
    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    giovedì 15 ottobre 2009 12:11
  • Se io sposto le cartelle Documenti, Preferiti, Immagini e Musica in un altra partizione, vengono fisicamente eliminate dalla cartella C:\user\nomeutente



    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    Certo, è chiarissimo. Il problema è che il SO continua ad avere nel registro memorizzata la voce di C: come predefinita: significa che quando incorrerai in un'operazione in cui il SO deve andare a cercare quella cartella, non solo non la trova ma te ne ricrea una copia in C.
    Le voci di cui parlo sono sotto le chiavi di CURRENT_USER nel registro. Sono esattamente quelle indicate nell'articolo che mi hai linkato :) Anzi, forse anche qualcuna in più: in Vista mi aveva ri-creato anche Immagini, Video e Musica.

    Edit: per maggior chiarezza, posto i link a due delle pagine che spiegano le procedure 2 e 3. Notare sulla 2 che il nome della cartella con le chiavi di registro da modificare è corretta nel primo commento.
    procedura 2:
    http://www.maxlaconca.com/432/modificare-la-posizione-delle-cartelle-speciali-di-windows-xp
    procedura3:
    http://www.ilsoftware.it/forum/viewtopic.php?f=24&t=76260
    giovedì 15 ottobre 2009 12:32
  • Mah, sarò di coccio, ma quando aggiungo un nuovo preferito, me lo salva in D:\Preferiti, così come la cartella Immagini predefinita che mi apre qualsiasi programma è D:\Immagini e non mi vengono ricreate le cartelle nel profilo... E nel registro nella chiave HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer\Shell Folders ci sono i riferimenti alle cartelle sulla partizione D:, non a C:\Users\Cartella
    E se da Avvio digito shell:personal mi apre D:\Documenti come se digito shell:my music mi si apre la cartella in D:
    Domanda: ma tu la procedura l'hai già provata su 7 ?

    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    giovedì 15 ottobre 2009 13:16
  • Ciao Adriano,
    probabilmente saranno dei programmi scritti in maniera un po' "sportiva"; ne ho giusto uno sul portatile che vuole stare nella sua brava cartella c:\programmi... e su Seven è una meraviglia trovarsi così 2 cartelle programmi uguali <eg>.

    @shirim2004: potresti creare un junction point su C:\Users che va a puntare su D:\Users tramite il comando:
    mklink /J C:\Users D:\Users
    In questo modo se qualche programma cercasse erroneamente di scrivere su c:\users in realtà andrebbe a scrivere su d:\users

    Ciao


    Leonardo Bai - Microsoft MVP Windows Live Messenger - Since 2007. My MVP Profile: https://mvp.support.microsoft.com/profile/Bai
    giovedì 15 ottobre 2009 13:37
  • Ciao Adriano,
    probabilmente saranno dei programmi scritti in maniera un po' "sportiva"; ne ho giusto uno sul portatile che vuole stare nella sua brava cartella c:\programmi... e su Seven è una meraviglia trovarsi così 2 cartelle programmi uguali <eg>.


    Leonardo Bai - Microsoft MVP Windows Live Messenger - Since 2007. My MVP Profile: https://mvp.support.microsoft.com/profile/Bai

    Eh, Leo, hai ragione... non avevo pensato ai programmi scritti con i piedi. :-)

    Ciao
    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    giovedì 15 ottobre 2009 14:03
  • Ciao Adriano,
    probabilmente saranno dei programmi scritti in maniera un po' "sportiva"; ne ho giusto uno sul portatile che vuole stare nella sua brava cartella c:\programmi... e su Seven è una meraviglia trovarsi così 2 cartelle programmi uguali <eg>.

    @shirim2004: potresti creare un junction point su C:\Users che va a puntare su D:\Users tramite il comando:
    mklink /J C:\Users D:\Users
    In questo modo se qualche programma cercasse erroneamente di scrivere su c:\users in realtà andrebbe a scrivere su d:\users

    Ciao


    Leonardo Bai - Microsoft MVP Windows Live Messenger - Since 2007. My MVP Profile: https://mvp.support.microsoft.com/profile/Bai

    Grazie ragazzi! :)

    @Leonardo: è una passo della 3 :P dici che funziona dunque eh? vado? :D

    @Adriano: certamente, parlo di tutte le applicazioni non di certo del solo SO ;) no, non ho provato nessuna delle 3 su Seven: ho scritto qui apposta per avere conferme da chi l'avesse già fatto, per non incorrere negli stessi problemi che ho avuto con Vista. Si trovano diversi commenti a riguardo, però, di persone che hanno avuto questo problema (parlo della 1 ora) . Proprio oggi ne ho letto uno su una persona che aveva installato ITunes e gli era ricomparsa la cartella musica in C: :/ quindi do per certo che anche su 7 ci sono programmi che lo fanno.
    giovedì 15 ottobre 2009 16:01
  • @Leonardo: è una passo della 3 :P dici che funziona dunque eh? vado? :D
    Tranquillamente ;-)
    Proprio oggi ne ho letto uno su una persona che aveva installato ITunes e gli era ricomparsa la cartella musica in C: :/ quindi do per certo che anche su 7 ci sono programmi che lo fanno.
    Ecco... parlando appunto di programmi fatti coi piedi! :-P


    Leonardo Bai - Microsoft MVP Windows Live Messenger - Since 2007. My MVP Profile: https://mvp.support.microsoft.com/profile/Bai
    giovedì 15 ottobre 2009 16:22
  • Proprio oggi ne ho letto uno su una persona che aveva installato ITunes e gli era ricomparsa la cartella musica in C: :/ quindi do per certo che anche su 7 ci sono programmi che lo fanno.
    Ecco... parlando appunto di programmi fatti coi piedi! :-P


    Leonardo Bai - Microsoft MVP Windows Live Messenger - Since 2007. My MVP Profile: https://mvp.support.microsoft.com/profile/Bai
    hehehe! ;)
    venerdì 16 ottobre 2009 10:55
  • Ho ancora diversi dubbi però su quella procedura (robocopy, ovvero n.3), infatti andando a vedere dal prompt dal disco di installazione come indicato nella guida che ho linkato, nella cartella Users in C: (che da disco conpare come X:) è presente soltanto il profilo Public e non quello col mio nome (che, non so se c'entra, da Explorer compare con l'icona con il lucchetto). Dunque immagino che andando a copiare, mi copia il profilo pubblico e non i file dell'utente. Ho semplicemente fatto un DIR per esplorarli da prompt ed effettivamente, non avendo io alcun file pubblico, mi risulta un totale di 0 byte.

    Inoltre qui è indicata la stessa procedura, con una scritta cubitale: "NON FUNZIONA" :/
    http://www.sevenforum.it/modding-f14-spostare-cartella-c-users-su-altra-partizione-t167.html

    Che mi sapete dire?
    Inoltre, anche se non fosse la procedura corretta, per curiosità sapete cosa significano quei parametri usati per il robocopy e perché vanno usati? E che differenza c'è tra il prompt usato dal disco di installazione e quello accessibile direttamente dal SO installato?

    Grazie ancora! :)
    venerdì 16 ottobre 2009 11:20
  • per curiosità sapete cosa significano quei parametri usati per il robocopy e perché vanno usati?


    http://ss64.com/nt/robocopy.html


    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY
    venerdì 16 ottobre 2009 11:26
  • per curiosità sapete cosa significano quei parametri usati per il robocopy e perché vanno usati?


    http://ss64.com/nt/robocopy.html


    Adriano Arrigo
    Microsoft MVP Windows Desktop Experience
    ITALY

    grazie!

    dunque /E (includere sottocartelle) può essere escluso, perché è incluso in /MIR (che fa il mirroring di tutto l'albero); /XJ serve per escludere dalla copia i junction points.
    venerdì 16 ottobre 2009 13:29
  • Ho ancora diversi dubbi però su quella procedura (robocopy, ovvero n.3), infatti andando a vedere dal prompt dal disco di installazione come indicato nella guida che ho linkato, nella cartella Users in C: (che da disco conpare come X:) è presente soltanto il profilo Public e non quello col mio nome (che, non so se c'entra, da Explorer compare con l'icona con il lucchetto). Dunque immagino che andando a copiare, mi copia il profilo pubblico e non i file dell'utente. Ho semplicemente fatto un DIR per esplorarli da prompt ed effettivamente, non avendo io alcun file pubblico, mi risulta un totale di 0 byte.

    Inoltre qui è indicata la stessa procedura, con una scritta cubitale: "NON FUNZIONA" :/
    http://www.sevenforum.it/modding-f14-spostare-cartella-c-users-su-altra-partizione-t167.html

    Che mi sapete dire?

    [...]

     che differenza c'è tra il prompt usato dal disco di installazione e quello accessibile direttamente dal SO installato?

    Grazie ancora! :)

    rilancio queste ultime domande rimaste ancora senza risposta ;)
    lunedì 19 ottobre 2009 08:08
  • Relativamente ai tri-quadri boot ti dico solo che hanno inventato le macchine virtuali per evitare di impazzire. Si mettono le VM su dischi USB esterni e passa la paura. Bai il backup dei files delle VM e si può anche distruggere fisicamente il tuo notebook.

    lunedì 19 ottobre 2009 12:52
  • Relativamente ai tri-quadri boot ti dico solo che hanno inventato le macchine virtuali per evitare di impazzire. Si mettono le VM su dischi USB esterni e passa la paura. Bai il backup dei files delle VM e si può anche distruggere fisicamente il tuo notebook.

    Grazie Gabriele, lo so ma il nostro compito da informatici è proprio quello di impazzire ;)

    Per farti un esempio sumille, un benchmark su una VM non ha decisamente le stesse performances ;)
    lunedì 19 ottobre 2009 19:40