none
Domanda RRS feed

  • Discussione generale

  • Roberto ma in questo modo come fa a vedere se uno ha già risposto ad una mail che non ha un repository comune? lo vedo poco pratico..no? rischiano di rispondere 2 cose diverse alla stessa mail. Sbaglio?
    • Split Anca Popa venerdì 28 febbraio 2014 10:37 nuova domanda
    giovedì 27 febbraio 2014 17:39

Tutte le risposte

  • Alessandro-Vannini [MVP] ha pensato forte :

    Roberto ma in questo modo come fa a vedere se uno ha già risposto ad una mail che non ha un repository comune? lo vedo poco pratico..no? rischiano di rispondere 2 cose diverse alla stessa mail. Sbaglio?

    Inoltre c'è sempre il fastidio di doversi ricordare di scrivere materialmente l'indirizzo del mittente (senza poterlo scegliere con un comodo pulsante "Account")

    giovedì 27 febbraio 2014 19:44
  • Alessandro, se la richiesta fosse stata quella di realizzare una soluzione per diversi utenti, con la possibilità per tutti o molti di poter spedire/rispondere con l'indirizzo condiviso, la soluzione che proponi tu sarebbe la migliore. In questo caso la richiesta è che entrambi ricevano e solo UNO possa spedire con l'indirizzo condiviso, quindi non si pone il problema delle mail già lette.

    @Skywalker, sia che tu faccia send-as per un shared mailbox, sia che tu lo faccia per una distribution list, la manovra che devi fare da Outlook è la stessa:

    e non mi sembra così fastidiosa.

    Roberto


    Roberto Ferazzi

    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT | http://www.ferazzi.it

    If you found my post helpful, please give it a Helpful vote

    If it answered your question, remember to mark it as an Answer

    giovedì 27 febbraio 2014 20:48
  • Ok ragazzi ma dobbiamo anche andare un po oltre la richiesta perchè a volte non sono sempre richieste che hanno senso e celano problemi poi di vari tipi. Mi capita di scrivere ad un paio di vendor blasonati che hanno questo tipo di configurazione (non farò i nomi naturalmente) e che alla mail commerciale@dominio.it rispondono in 3-4 persone perchè viene smistata a monte da una distribution list, morale salta sempre fuori una confusione assurda perchè rispondono in 3 alla stessa richiesta e la cosa si risolve solamente quando scegli a chi rispondere e si instaura la conversazione con quella persona, se fai l'errore di rispondere di nuovo a commerciale@ altra confusione ancora più contorta. A mio avviso sono configurazioni inutili dove hai un exchange con delle shared mailbox o mail enabled public folders che ti risolvono questo problema in modo egregio. Poi che si possa fare sono d'accordo ed ha ragione Roberto Sky dalla 2010 di outlook scegli l'account come se fosse un aggiuntivo però che sia una soluzione proficua non mi pare proprio...tutto qui. Poi vedrà l'autore del post che fare. Ciao! A.
    giovedì 27 febbraio 2014 21:20
  • Alessandro, però non si può ogni volta generare dei thread con due righe di contenuto tecnico ed il resto di polemica.

    Tu hai proposto la tua soluzione, io la mia, e chi legge valuta ciò che risponde alla propria esigenza.

    Dobbiamo andare oltre la richiesta? Mi chi l'ha detto? Un utente del forum ha sottoposto la sua esigenza, gli si cerca di dare una soluzione.

    Io mi fermo qui, per non alimentare ulteriormente di chiacchiere questo thread.

    Io cerco di contribuire al forum nel modo migliore, non per convincere a tutti i costi qualcuno della bontà dei miei contributi.

    Roberto


    Roberto Ferazzi

    IT Consultant | Microsoft MCTS MCITP MCSA MCSE MCT | http://www.ferazzi.it

    If you found my post helpful, please give it a Helpful vote

    If it answered your question, remember to mark it as an Answer

    giovedì 27 febbraio 2014 23:04
  • mi piace chiedermi "ma dopo questa soluzione poi cosa capita?" e porto la mia esperienza, non è polemica è solamente che tante cose teoriche in realtà poi non funzionano anche se dovrebbero, ho sempre pensato che non è giusto limitarsi alla caramellina della risposta per far crescere un tecnico/sistemista, se questo è un male me ne dispiaccio ma continueró a pensarla così anche a costo di essere frainteso. Buon Lavoro. A.
    venerdì 28 febbraio 2014 06:54