none
Errori dopo aggiornamento a Windows 10 Pro RRS feed

  • Domanda

  • Ciao a tutti,

    scrivo perché sto avendo svariati problemi con più pc che stiamo aggiornando a Windows 10.

    Dopo che il pc arriva nuovo (i notebook sono tutti lenovo serie T) il pc si avvia con Windows 7. Ho scaricato la iso dal sito Ms con l'apposito tool e uso quella per aggiornare (la scarico ogni 15 giorni, che magari vengono implementate correzioni e altro).

    Aggiornamento tutto ok, però quando poi cerco di installare il framework 3.5, necessario per alcuni applicativi, viene restituito un errore. Apro quindi il prompt dei comandi e tramite il comando dism faccio prima lo scanhealth e poi il restorehealth.

    Molte volte succede che il se lo scanhealth segnala "archivio dei componenti ripristinabile", il restorehealth non riesce a correggerlo e va in errore dicendo di indicare una source. Cosa che ho fatto indicando la iso montata, ma non riesce comunque a fare nulla.

    Intanto il framework magicamente si installa, anche se l'archivio è corrotto.

    Quando poi metto in dominio la macchina so per certo che accedendo con un utente di dominio e avendo avuto l'errore del restorehealth, lo store non si apre, o meglio, si apre per pochissimo tempo e poi si chiude.

    Di per se lo store in se non è un problema essendo pc aziendali, il problema è che non apre nessuna app.

    Preciso che prima di metterlo in dominio lo store si apre, ma dopo, anche togliendolo dal dominio, lo store continua a non aprirsi anche accedendo con utente locale.

    Il dominio è un Windows server 2012 r2 con nessuna restrizione sulle app, infatti sui pc che non presentano questo problema lo store si apre e si possono scaricare app.

    A volte si risolve facendo un reimposta completo della macchina, altre volte no.

    Se vi è capitato e avete risolto mi fareste un grande favore a condividere la vostra esperienza.

    Se necessitate di ulteriori dettagli risponderò in breve tempo.

    Grazie.

    Nalin Mosca

    mercoledì 4 maggio 2016 15:56

Risposte

  • La Volume License porta molti vantaggi in ambito aziendale, quindi solitamente o si "sacrificano" licenze OEM oppure si acquistano direttamente macchine disponibili anche senza sistema operativo preinstallato. Certo dipende sempre anche dalle dimensioni dell'azienda...ad esempio se parliamo di 5 computer non ne vale sicuramente la pena.

    L'installazione "pulita" eseguita con i supporti di ripristino non fa altro che ripristinare l'immagine preconfigurata dal produttore, quindi non va bene. Dovresti eseguire il download della ISO di Windows 10 da qui, eseguire l'installazione pulita eliminando tutto il contenuto del disco e poi provarla ad attivare con il product key OEM riportato sul certificato di autenticità del computer.




    lunedì 9 maggio 2016 15:39
    Moderatore

Tutte le risposte

  • Se vuoi un consiglio non utilizzare mai l'immagine OEM aggiornata, il problema potrebbe derivare proprio da qualche personalizzazione eseguita in fase di preparazione dal produttore e che crea problemi con Windows 10.

    Con l'ultima release di Windows 10 dovresti avere la possibilità di installare direttamente una copia pulita di Windows 10 e poi di attivarla mediante il product key OEM riportato sul certificato di autenticità di ogni computer.

    In realtà la configurazione ottimale sarebbe quella di avere direttamente una Volume License in modo da distribuire in maniera più efficiente anche l'attivazione di Windows (che invece in questo caso dovresti eseguire manualmente per ogni computer).
    mercoledì 4 maggio 2016 17:01
    Moderatore
  • Grazie per la risposta.

    Si, mi sono espresso male, quando mi chiede cosa voglio tenere seleziono sempre l'opzione "niente" in modo che faccia installazione pulita, anche se poi vedendo come va, mi viene da pensare che tanto pulita non sia.

    Purtroppo in azienda non abbiamo le volume license, in quanto ordiniamo il pc e questo arriva direttamente con la sua licenza.

    Se hai qualche consiglio è ben accetto.

    Grazie

    lunedì 9 maggio 2016 15:13
  • La Volume License porta molti vantaggi in ambito aziendale, quindi solitamente o si "sacrificano" licenze OEM oppure si acquistano direttamente macchine disponibili anche senza sistema operativo preinstallato. Certo dipende sempre anche dalle dimensioni dell'azienda...ad esempio se parliamo di 5 computer non ne vale sicuramente la pena.

    L'installazione "pulita" eseguita con i supporti di ripristino non fa altro che ripristinare l'immagine preconfigurata dal produttore, quindi non va bene. Dovresti eseguire il download della ISO di Windows 10 da qui, eseguire l'installazione pulita eliminando tutto il contenuto del disco e poi provarla ad attivare con il product key OEM riportato sul certificato di autenticità del computer.




    lunedì 9 maggio 2016 15:39
    Moderatore