L'originale di questo articolo è consultabile al seguente uri : DNS Load Balancing in Lync Server 2010

Introduzione

Il load balancing di Lync con DNS è una soluzione software che potete utilizzare per il traffico SIP e multimediale verso pools Front End, pools Edge Server,pools  Director e verso pools stand-alone si Mediation Server.

E’ ancora richiesta la presenza di un bilanciatore hardware per il traffico HTTPS dei client verso le porte 443 ed 80

Inoltre su utilizzate UM di Exchange, solo Exchange 2010 SP1 o superiore hu il supporto natizo per il load balancing DNS di Lync Server 2010

 

Come funziona

 

a) I servers di front-end registrano il loro nome DNS completo (FQDN) come records A nel DNS.

b) Quando viene creato il pool Enterprise, il nome FQDN del pool viene registrato in modo da restituire dal DNS la lista degli indirizzi IP di tutti i server di front-end.

A differenza del DNS round robin il client riceve la lista di TUTTI gli ip legati a TUTTI i front-end e ne sceglie uno in maniera randomica.

In Lync ciascun pool di front-end ha un database di registrazione completamente indipendente mentre il client ha un registrar predefinito, calcolato da un hash del URI SIP dell’utente (che è un valore univoco).

In questa maniera un client contatterà tipicamente il registrat sbagliato che lo redirigerà la registrar corretto dove potrà registrarsi con successo.

Lync Server usa l’algoritmo hash di cui sopra per determinare quale server di front-end il client dovrà utilizzare come primario e, inoltre, l’ordine di failover dei server front-end nel pool.

L’algoritmo hash presuppone un numero massimo di dieci servers nel pool.

Questo è il motivo per cui non è possibile avere più di dieci servers per pool.

Se un server front-end server è irraggiungibile e il client cerca di connettersi, avremo due possibili esiti diversi :

  • Il server DNS selezionato dalla risposta DNS non è raggiungibile. Il client allora (sfruttando il DNS load balancing) selezionerà semplicemente un altro server dalla lista fino ad avere una connessione funzionante. Da questo punto in poi avverrà la registrazione con le logiche descritte 
  • Il registrar primario non è raggiungibile. In questo scenatio il server che effettua la redirezione conoscerà lo stato degli altri server nel pool e reindirizzerà l’utente al primo registrar di backup disponibile in base alla lista calcolata sull’hash del SIP URI dell’utente.

Quando un server è guasto, la sequenza dei registrar viene aggiornata per indicarlo come non disponibile e viene condivisa con tutti i server rimanenti con il processo di heartbeat da server a server.  Qualsiasi utente che aveva come registrar primario detto server viene rediretto verso il prossimo server nella sequenza logica dei registrar e connesso in modalità backup.

Quando il server guasto sarà recuperato, la sequenza dei registrar sarà aggiornata di conseguenza.

Server Draining

Una nuova funzionalità (server draining) permette di mettere offline un server senza perdere il servizio. Quando un server è in modalità draining, smette di accettare nuove chiamate e connessioni. Tali chiamate e connessioni saranno girate agli altri server del pool.

Se mettete un front-end in modalità draining, tutti i clients dovranno riconnettersi ma le chiamate attive e le sessioni di conferenza resteranno attive fino alla loro fine naturale.

Quando le sessioni esistenti sono terminate, il server verrà posto definitivamente offline.

Il server draining richiede il load balancing DNS e l’uso dei client Lync.

Riferimenti

http://technet.microsoft.com/en-us/library/gg398634.aspx

http://blogs.technet.com/b/ucedsg/archive/2010/10/12/lync-dns-load-balancing-and-server-draining.aspx

http://blogs.technet.com/b/nexthop/archive/2011/05/25/dns-load-balancing-in-lync-server-2010.aspx

http://voipnorm.blogspot.it/2011/03/lync-server-draining.html